i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Serie
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z Other
 
Sommario: Il lavoro nobilita l'uomo e lo rende libero. La donna invece diventa schiava del suo lavoro e a volte succube. La vita di una "tagliatrice di teste" verrà influenzata sessualmente dal suo Lavoro.
Categoria: Dominazione, Etero, Cuckold, Trio, Saffico, Orgia Characters: None
Genres: Confessione
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: ...una bauty farm può trasformarsi in un'esperienza più che eccezionale certe volte
Categoria: Sensazioni, Etero, Trio, Orgia, Saffico, Autoerotismo, Trans Characters: None
Genres: Confessione
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Un sogno che diventa realtà...
Categoria: Orgia, Incesto, Cuckold Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Con questo racconto inizio una nuova serie dedicata agli anni passati da sola, nel periodo intercorso tra i miei due matrimoni.rnE’ stato il mio compagno a spingermi a scrivere di me in quel periodo.rnGli ho raccontato tutto quello che mi è successo e che ho fatto e lui ritiene che sono avvenimenti molto eccitanti e che devo scriverli per renderne partecipi anche i miei lettori.rnE’ vero che quel periodo della mia vita è stato molto importante per me, ha dato una svolta alla mia personalità e mi ha trasformato, da una semplice casalinga/impiegata in…rn
Categoria: Saffico, Etero, Trio, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Mi chiamo Paolo, 23 anni, figlio unico, studente universitario a tempo perso; mio padre Alvise, 60 anni ben portati, è un ex dipendente con incarichi dirigenziali delle poste, oggi in pensione, mentre mia madre Viviana, splendida 44nne, lavora part-time come impiegata presso una ditta di trasporti. La mia famiglia risiede a Treviso, nel ricco e bigotto Nordest.... questa è la storia degli eventi incredibili che sono successi.
Categoria: Etero, Trio, Incesto, Cuckold, Orgia, Saffico, Dominazione Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: In mattinata, all’O…, l’attività è già frenetica, a differenza di altri club che fin dopo mezzogiorno non si animano. Qui c’è già un via vai di ragazze all’assalto. All’O… le ragazze non abbordano, assaltano. E talvolta può essere piacevole. E poi sono tante, non tutte belle, ma tante tante. E nella sovrabbondanza, di belle e brave se ne trovano. E’ un alveare brulicante di laboriose api alla ricerca spasmodica di nettare, una filanda postindustriale dove lavoratici a cottimo si accalcano e si danno un gran daffare per produrre di più. Per questo, anch’io che prediligo incontri più lunghi e rilassati, qui mi faccio prendere dalla stessa frenesia.
Categoria: Etero, Orgia Characters: None
Genres: Confessione
Warnings: None
Challenges:
Open: Open


Sommario: Un secondo lavoro in una discoteca ha aspetti positivi e negativi: belle ragazze, qualche soldo in più senza sputare troppo sangue, ma anche rotture con i capi e poco tempo per dormire. rnE tante storie da raccontare
Categoria: Cuckold, Trio, Orgia, Etero Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario:

dopo parecchia anni mi trovo a riscopare con il mio fidanzatino del liceo...

rn

mi sono comportata male ed ora dovevo farmi perdonare... ma prima....


Categoria: Dominazione, Trio, Orgia, Saffico Characters: None
Genres: Confessione
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Come una donna si racconta e racconta il suo degrado in un vortice di voglie accompagnata dal suo mentore.
Categoria: Orgia, Dominazione, Saffico Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario:

Ricordo di una vacanza di qualche anno fa, degenerata poi in un vortice di passione per una giovane lolita francese.


Categoria: Dominazione, Etero, Trio, Saffico, Orgia Characters: None
Genres: Confessione
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: VIOLENTATA DA QUATTRO UOMINI, MI INOLTRO NELLA VITA.
Categoria: Dominazione, Sensazioni, Etero, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Open


Sommario: Una trasferta di lavoro e Giusy porteranno Sharon a vivere nuove ed eccitanti avventure dalle quali non potranno e non vorranno più tornare indietro
Categoria: Saffico, Etero, Trio, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Ero già a conoscenza della passione della mia donna verso il sesso. Ma non avrei mai immaginato che questa passione fosse ereditaria...
Categoria: Dominazione, Etero, Trio, Cuckold, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Il pappone di mia moglie mi fa filmare il suo buco del culo rotto per mostrare il film a un trio di porci per uno scopo particolare: far armare un vecchio e ingravidare la sua signora
Categoria: Orgia, Trio, Cuckold Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: un monastero su una montagna, un mistero che affonda le radici nel passato, un terrore che inizia a manifestarsi nel presente !
Categoria: Dominazione, Etero, Trio, Incesto, Cuckold, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: un monastero su una montagna, un mistero che affonda le radici nel passato, un terrore che inizia a manifestarsi nel presente !
Categoria: Dominazione, Etero, Trio, Incesto, Cuckold, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: La storia di come in questi ultimi mesi è cambiata la storia mia e di mia sorella
Categoria: Dominazione, Incesto, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: SETTANTENNE SI SOBBARCA...
Categoria: Orgia, Dominazione, Etero Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: due giovani estetiste alla corte inglese
Categoria: Altro, Etero, Trio, Dominazione, Sensazioni, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: La tragica avventura di Paola, giovane e gracile ragazza, e di me, suo fidanzato, microdotato e laido. Trascinati nelle piu infinite perversioni ed umiliazioni, nell'isola della trasgressione.
Categoria: Dominazione, Cuckold, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario:

Introduzione.

E’ autunno, una sera di un autunno appena iniziato. Fuori ha appena cominciato a piovere e Davide si sente strano, pigro, indolente. Non ha voglia di lavorare. E’ a casa, solo, e sente il bisogno di vita, di qualcosa di frizzante. Vuole contrastare il mal d’essere che cerca di impossessarsi di lui. Ha voglia di masturbarsi. Cerca, per ispirarsi, un album di foto osé della sua compagna, ma si imbatte in una vecchia edizione illustrata della Divina Commedia. Cristo, chissà che ci fa a casa mia un libro del genere, pensa. Magari il lascito di qualcuno, magari una dimenticanza di chissà quanti anni prima. Che fare del libro, buttarlo insieme agli altri libri di scuola? Decide di sfogliarlo. Lo guarda distrattamente, poi lo legge. Fissa alcune parole, gira pagina, ne legge altre e poi ritorna indietro alla pagina precedente. E’ incredibile. Pagina dopo pagina gli tornano in mente situazioni della propria vita che sembrano analoghe a quanto descrive Dante nella sua avventura. Legge i primi canti e si sente colpito da un’illuminazione. Non se n’era mai reso conto, ma ora non può fare a meno di accorgersene, di vederlo, di capirlo. Non può fare a meno di osservare come la sua storia e quella raccontata dal sommo poeta sembrino srotolarsi come strade parallele. Gli sembra di leggere un resoconto in rima della sua vita con Benedetta.


Primo canto: l’inizio del viaggio.

Irretito da una vita peccaminosa, a trentacinque anni Dante non riesce a trovare da solo la via del bene e si sente perduto. Ad un certo punto intravede la sommità di un colle illuminata dai raggi del sole e si sente rinfrancato. S’incammina verso il colle ma la lussuria lo respinge verso la perdizione. A questo punto incontra Virgilio che gli dice che se vuole scalere il colle deve seguire un altro percorso, e si propone di accompagnarlo attraverso i gironi dei dannati.


Davide ha 35 anni e da quando si è laureato si mantiene scrivendo sceneggiature, recensioni, articoli. Scrive anche sui muri, ma questo non lo aiuta a procurarsi da vivere. La sua compagna, Benedetta, più giovane di lui di cinque anni, è un’insegnante part-time. E’ bella, ai suoi occhi, bellissima. E’ la donna più bella con cui sia mai stato, e lo ha da poco lasciato dopo tre anni di convivenza. Lui non si sa spiegare perché, o meglio, lo sa ma è troppo complicato e non ci vuole pensare.


La storia, comunque, è ancora aperta. Diciamo che si sono presi una pausa di riflessione. Anzi, lei si è presa una pausa di riflessione. L’ha lasciato. Ha preso lo stretto indispensabile delle cose di casa che le servivano e se n’è andata. Ha lasciato lì il resto, lui compreso. Gli ha detto che non le importa degli oggetti, dei vestiti, dei ricordi. Semmai li tornerà a prendere quando le cose si saranno completamente chiarite, quando per decisione o per stato di fatto si renderanno conto che la loro storia non è più recuperabile. Per il momento vivono in una sorta di limbo, separati dal gelo del silenzio.


Ma lui l’ama ancora, Benedetta. Anzi, ora che non c’è e non la può vedere né sentire si rende conto di amarla di più, di volerla. Gli manca. Gli mancano la sua confusione, la sua allegria, il suo disordine, la sua presenza. Gli manca il fatto di vederla girare nuda per casa, le sigarette sul balcone, sempre nuda, incurante dei vicini, le sue provocazioni continue, il suo esibizionismo, i loro amplessi improvvisi. Raptus d’amore, li chiamavano. E questo li giustificava a farlo ovunque, non appena ne avevano voglia, senza vincoli, senza remore e pudori.
Ma allora perché non tornare insieme? Perché non dirle semplicemente torna a casa amore mio? Per orgoglio. Per indecisione. Per l’impossibilità, almeno apparente, di cancellare i rancori.


E così il tempo passa, e sono ormai due mesi che non si vedono e non si sentono.
Davide a volte pensa di chiamarla. Lei gli ha detto: chiamami quando avrai deciso. Forse allora tornerò indietro. Ma chiamami solo allora, quando avrai accettato la mia natura, il mio modo di essere, la mia vita, quando avrai smesso di pensare di potermi cambiare. Chiamami quando l’unica cosa che vorrai da me sarò io stessa, il mio amore, non la figura di me che hai creato nella tua testa.


Allora Davide non la chiama. Non è convinto. Vorrebbe cancellare tutto dalla sua mente, il suo ricordo, il suo profumo. Almeno così potrebbe ricominciare da zero. Tabula rasa, sturm und drang. Potrebbe finalmente smettere di soffrire e di sentirsi appeso a una chiamata, stanco, svogliato, inconcludente. Potrebbe smettere di pensare a lei, ai suoi capelli, al suo collo, alle sue spalle nude, al suo seno, ai suoi polsi sottili, al profumo delle sue mani, al calore dei suoi sospiri. Potrebbe cancellare il rancore, l’incomprensione, l’astio. Finalmente potrebbe andare a dormire senza pensare a quello che ha fatto, ai suoi amici, alla sua vita libera.


Chiamami quando rivorrai me, gli ha detto chiudendo la porta.
Non ti chiamerò mai, ha pensato lui, ma le parole gli sono rimaste in gola.
Forse ti chiamerò, un giorno, pensa adesso, ma spero di no. Spero di non sentirmi più così dipendente da qualcun altro, così preso, così sensibile ai suoi umori. O forse sì. Forse accetterò quello che sei, capirò i tuoi pensieri oppure deciderò che capirli non è così importante, che in fondo si può amare una persona senza condividere tutto quello che fa, senza conoscerla così a fondo. Si può amare, forse, semplicemente avendo fiducia in lei. Fiducia e basta.




Proprio quel giorno Vittorio, un amico di lunga data, lo contatta e gli propone un incontro. Strano, è passato un bel po’ dall’ultima volta che si sono visti. Forse poco più di due mesi, quando lui e Benedetta erano ancora insieme. E adesso, improvvisamente, ecco che si fa risentire. Bene. E’ una persona intelligente e simpatica, Vittorio, sarà bello rivederlo.
Si incontrano in un bar, il solito bar dall’aria familiare che lui frequenta quando non ha voglia di fare nuove conoscenze. Vittorio è in forma, è allegro, energico. E’ un ragazzo molto sensibile e a modo e, soprattutto, sa dare i tempi giusti agli altri. Quando parlano li ascolta con interesse, quando parla lui si assicura che quello che dice possa essere compreso. Non fa il sofisticato, va direttamente al dunque, senza giri di parole.

Però lo fa con garbo, con il giusto tatto, e questo a Davide piace molto. Si trovano bene insieme.
Vittorio ha un atteggiamento paterno con Davide, anche se hanno la stessa età. Sa che lui non sta attraversando un bel momento. Sì, sa che Benedetta l’ha lasciato. Sa anche che la chiusura potrebbe non essere definitiva. Per qualche motivo immagina che molto dipenda da lui, crede che se lui fosse determinato lei sarebbe disponibile a tornare sui suoi passi. Sa che si sono molto amati, che si amano ancora, che non dipende da quello. Spera che tutto si rimetta a posto, ma è d’accordo che tornare insieme non sia l’unica strada. Questa è, comunque, una decisione loro. L’unica cosa importante per lui è che stiano bene e, se possibile, siano felici.


Certo, belle parole. Ma i fatti? Davide non ha bisogno di un semplice conforto. E’ confuso. Ha bisogno che qualcuno lo aiuti veramente a capire, che lo conduca per mano davanti a uno specchio e gli faccia notare particolari di se che da solo non è in grado di cogliere. Anzi, Benedetta e Davide dovrebbero stare insieme, nudi, al buio, in piedi mano nella mano di fronte a un grande specchio. Allora Vittorio potrebbe stare accanto a loro e illuminare con una torcia lo specchio a suo piacimento, aiutandoli a focalizzare l’attenzione sui particolari davvero importanti. Questo sarebbe un aiuto concreto! Ma, certo, queste cose non si possono chiedere. Però Vittorio si fa avanti da se, si propone di aiutare Davide a capire.
E lui accetta.

rn

 

rn

( continua )

rn

 

rn

Tratto da I Racconti di Xena

rn

http://iraccontidixena.blogspot.com/

rn

 

rn

 


Categoria: Orgia, Cuckold, Etero Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Open


Sommario: Storia del capitano delle cheerleader, in una scuola americana, alla continua scoperta della sua sessualità. Da brava ragazza a vogliosa puttana, Jessie scopre la sua vera essenza grazie ai nuovi "amici" che incontra lungo il cammino.rnPerchè non c'è fine al vortice oscuro del desiderio...
Categoria: Dominazione, Etero, Trio, Orgia, Saffico Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Una splendida avventura con una donna piena di voglie insoddisfatte
Categoria: Trio, Etero, Orgia Characters: None
Genres: Confessione
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Capitolo 1: Voglio morire, desidero solo morire.rnCapitolo 2:
Categoria: Etero, Orgia, Dominazione, Gay, Altro Characters: None
Genres: Confessione
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


LA SPOSINA di Roca [ - ]
Sommario: Non si conosce mai abbartanza la mente di una donna. Questo racconto ne é la conferma.
Categoria: Orgia, Etero Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: il sommario sta tutto nel titolo....rnla vita di Monica
Categoria: Cuckold, Etero, Trio, Orgia, Dominazione, Autoerotismo Characters: None
Genres: Confessione, Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Open


Sommario:

Una ragazza scopre di essere affetta da una particolare allergia... questo le aprirà un mondo di nuove emozioni e sensazioni, cacciandola spesso in situazioni a dir poco imbarazzanti. Nel giro di poco tempo si troverà di fronte ad una nuova se stessa, che prima non avrebbe mai immaginato di conoscere: una ragazza disinibita, libera, esibizionista e con la passione del sesso. Un corpo trasformato nel tempio del piacere, destinato a dare e ricevere piacere. Qui potete trovare la storia della sua trasformazione, dei suoi incontri e delle sue passioni. Una storia che ha come protagonista l'erotismo, una storia di sesso!


Categoria: Sensazioni, Etero, Trio, Orgia, Saffico Characters: None
Genres: Fantasia
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Sono Giuseppe, un pensionato. Per arrotondare la pensione vado a fare ei lavoretti nel vicinato. Queste sono le cose che mi succedono
Categoria: Dominazione, Etero, Cuckold, Saffico, Trio, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Raccolta di storie brevi prevalentemente a tema incesto.
Categoria: Orgia, Incesto, Trio Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Tatyana vuole fare nuove esperienze
Categoria: Etero, Trio, Incesto, Orgia Characters: None
Genres: Fantasia
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Capitolo 1rnrnLucia ormai dopo l’allenamento fatto con noi e l’indigestione di cazzi e di fighe si gestisce da sola nel senso che non viene solo con noi ma tutte le sere esce e al ritorno si infila in doccia ma riesco a capire che sicuramente ha fatto indigestione di sborra e si è beccata belle lavate di piscia,infatti al rientro puzza come una latrina.rnQuesto non vuol dire che Franco e Luca non si scarichino le palle con Lucia e che noi non ci facciamo leccare figa e culo da quella maiala ma i suoi interessi si sono spostati.rnPassa una settimana e Lucia ci dice che si trasferisce da un signore anziano frequentatore del club che la vuole ospitare per farla diventare la sua donna,noi non possiamo dire niente visto che è maggiorenne e in effetti a farla diventare la troia che è ci siamo messe anche noi.rnDa adesso sarà Lucia a raccontarsi e il racconto si svilupperà come se fosse lei a scriverlo invece siamo noi che mettiamo per iscritto quello che quella grandissima porcella ci racconta nelle sue visite settimanali.rnUna sera dopo essermi bevuta almeno dieci scariche di sborra e presa in culo almeno altrettanti cazzoni vado nel bagno del club per rinfrescarmi,dopo mi siedo e si avvicina un bel signore un po’ attempatorn“Ciao bella sono il proprietario di questo club e ti ho visto alle prese con una bella quantità di cazzi,vorrei anche il mio nel tuo culo ma ho un problema,il mio cazzo non và in tiro in nessun modo,è perfetto,a menarlo sborra e con abbondanza ma ovviamente chiavare e inculare non ci riesco in quanto anche se è grosso non diventa duro,vorrei averti con me a casa così abbandoneresti il club e faresti tutto con me,che ne dici vuoi venire???”rn“Ma scusa se non ti tira cosa vuoi da me?????”rn“Ti voglio a mia disposizione ovviamente per la tua figa e per il tuo culo avresti cazzoni in tiro quando lo vorrai e io ovviamente starò a guardarti mentre ti sfondano e non pensare al mantenimento tutto compreso con cifre illimitate”rnInizio a pensare di accettare ma prima voglio vedere se ha detto la verità così mi avvicino gli apro la patta e tiro fuori il cazzo,mamma mia è una proboscide grosso lungo ma mollern“Dai prova menalo,succhialo dai vacca!!!!!!”rnInizio a menarlo,lo scappello e lo slinguo ma non si muove mi slaccio la camicetta e lo metto in mezzo alle tette lo meno e lo lecco ma non dà segni di vitarn“Uh bravaaaaa sei una troia fatta e finita dai anche se è floscio ti lavo la faccia di sborra ingoialo tutto fino ai coglioni a casa mentre lo leccherai ti leccherò figa e culo ber bere i tuoi umori daiiiiiiii che vengo siiiiii tieni lavati”rnTengo il cazzo in mano e questo mi lava la faccia con schizzi di sborra rn“Ti è piaciuto vero? Lo sapevo che eri una maiala di prima categoria allora cosa dici accetti la mia proposta????”rnVoglio vedere proprio cosa fa e allora accetto,telefono a Anna dicendo che dormo fuori casa da una amica per una settimana e così sono pronta.rnCi alziamo e usciamo dal club,un macchinone è davanti alla porta e una specie di armadio fa da autista,apre la portiera e ci sediamo in macchina tutti e due nei sedili dietro,si parte e Franco , sì anche lui si chiama come il marito di Anna,mi mette una mano sulle mutandine e infila due dita nella figa,le annusa “ahhhh che bel profumo di troia che hai vedrai che ci divertiremo,sai che il mio autista ha un tarello più grosso del mio ma quello diventa di cemento specialmente per troie come te”rnDopo la figa inizia a palparmi le tette,io apro le gambe e da porca quale sono mi sfilo le mutandine e ricomincio a massaggiargli il cazzo.rnCosì arriviamo a casa di Francorn“Va bene parcheggia la macchina e poi vieni in casa capito?”rnL’autista conferma e così entriamo,cazzzoooo è una casa che sembra un castello,piena di tappeti,quadri poltrone insomma una villa esagerata.rn“Bene adesso che siamo a casa ti presento i miei servitori Lisaaaa!!!!!!! Vieni con tutti!!!!”rnDa una porta esce una con solo una gonnellina mini e tette al vento faccia da porca poi arriva uno completamente nudo con un cazzone pendulo da sballo e un’altra donna anche questa completamente nuda rn“Guarda Lisa è la mia cameriera personale e adesso sarà anche la tua lui è il maggiordomo di casa e l’altra oggi è in punizione perchè ha sbagliato i conti di casa e adesso sarà punita e hooo ecco arriva l’autista e tuttofare”rnMamma mia l’armadio entra con i boxer il pacco che ha davanti fa paura a vederlo floscio immagino cosa sia quando è in tirorn“Bene ci siamo tutti e possiamo cominciare prendila e portala in cantina,forza vieni anche te che incomincerai a vedere come tratto chi sbaglia”rnL’autista prende quella nuda e la strattona verso le scalern“Dia troia così vestita fai ridere tutti spogliati che ti voglio rimirare dal vivo e poi andremo in cantina”rnIo mi spoglio e Lisa raccoglie i miei vestiti e tutti seguiamo Franco che apre la porta della cantina,la donna è messa su un cavalletto di legno appoggiata alla pancia le gambe aperte e legate a terra stessa cosa per le braccia così figa ,culo e tette sono assolutamente in vista e pronte.rn“ecco questa vacca ha sbagliato per un mese i conti del club e della casa e si è tenuta per se i soldi che doveva versare in banca,sperava di farla franca facendo la troia con il mio autista dandogli la figa e tutto ma lui mi ha avvertito così adesso arriverà la punizione e verrà data dallo stesso autista dai procedi”rnIl fusto si mette dietro alla donna prende una specie di paletta e molla con violenza una botta sulle chiappe,questa urla “Daiiii dieci dietro e dieci avanti falla urlare”rnMentre questo prosegue il pestaggio e questa urla a più non posso tira fuori il suo cazzo floscio rn“Avanti Lisa leccami i coglioni e tu lecca la cappella dai datevi da fare che voglio sborrare”rnMentre noi siamo alle prese con il cazzo l’autista finisce le botte sul culo ,questa non ha più la forza di gridare ma l’uomo si mette davanti e comincia a frustarle le tette,ogni colpo la tetta pestata salta in aria e Franco si è scaldato anche se il cazzo rimane sempre mollo “Lisa dai leccatevi le fighe a vicenda mentre mi meni il cazzo”rnIl maggiordono a vedere quella pestata e noi alle prese con il cazzo di Franco inizia a massaggiarsi il cazzo rn“Dai infilalo in bocca così quella troia la smette di urlare chiavala in bocca falla vomitare”rnQuello non se lo fa ripetere con il cazzo in mano si piazza davanti a quella poveretta e lo infila fino ai coglioni e inizia a chiavarla,l’autista intanto ha finito di pestarle le tette che sono diventate viola come il culorn“Bravo questa troia ci penserà due volte prima di fregarmi adesso il finale spaccale il culo che ha voluto vergine,con un colpo solo voglio quel palo telegrafico dentro in un colpo solo falle venire il culo come una caverna daiiii”rnL’autista si cala i boxer e piglia un mano un cazzo che sembra un braccio tanto è grosso lo scappellarn“Tu piglialo in mano e puntalo sul culo di quella vacca”rnIo mi avvicino al cazzo che fa paura tanto è grosso lo piglio in mano due colpi e diventa di cemento così lo punto sul culo di quella poveretta che fa di tutto per chiuderlo ma legata come è non può muoversirn“Dai dentro in un colpo voglio solo i coglioni fuori daiiiii”rnL’autista si prepara e in un poderoso colpo quel palo di carne affonda in quel culo vergine,la poveretta anche se ha la bocca piena di cazzo caccia un urlo terribile e si affloscia,il cazzone prosegue la sua devastazione con colpi terribili fino alla sborrata nelle budellarn“Bravo così si sistemano le troie che vogliono fare le furbe adesso tira fuori il cazzo Lisa aprile il culo voglio vedere la caverna e tu mettimi dentro il cazzo”rnLisa apre le chiappe e il culo è diventato una voragine così Franco si avvicina cazzo in mano,dai pigliami il cazzo infilalo nel culo e menalo voglio sborrarle dentro”rnIo aiuto il cazzo ha entrare e l’infilaggio è senza problemi visto la sderenamento fatto,lo metto dentro e lo tengo fermo mentre lui và avanti e indietro come per incularlarn“Brave cosììììì dai tienilo fermo dentro accarezzami i coglioni che frà un po’ sborro sììììììì bello stupendo ho fatto bene a volerti Lucia sei una porca stupenda daiiiiii siiiii eccooooooo haaa che svuotata di coglioni”rnFrano si è scaricato dentro quel povero culorn“Basta ragazzi slegatela e portatela in camera e mettetele pomate sulle tette e sul culo la voglio in forma in pochi giorni e vedremo se dopo sarà docile e servizievole,hai visto Lucia così tratto le troie che non mi ubbidiscono impara e ricorda rnQuesta è la prima fase di Lucia con il nuovo datore di lavoro ma altre cose succederanno in seguito,buona letturarn
Categoria: Orgia Characters: None
Genres: Fantasia
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Capitolo 1rnrnLucia ormai dopo l’allenamento fatto con noi e l’indigestione di cazzi e di fighe si gestisce da sola nel senso che non viene solo con noi ma tutte le sere esce e al ritorno si infila in doccia ma riesco a capire che sicuramente ha fatto indigestione di sborra e si è beccata belle lavate di piscia,infatti al rientro puzza come una latrina.rnQuesto non vuol dire che Franco e Luca non si scarichino le palle con Lucia e che noi non ci facciamo leccare figa e culo da quella maiala ma i suoi interessi si sono spostati.rnPassa una settimana e Lucia ci dice che si trasferisce da un signore anziano frequentatore del club che la vuole ospitare per farla diventare la sua donna,noi non possiamo dire niente visto che è maggiorenne e in effetti a farla diventare la troia che è ci siamo messe anche noi.rnDa adesso sarà Lucia a raccontarsi e il racconto si svilupperà come se fosse lei a scriverlo invece siamo noi che mettiamo per iscritto quello che quella grandissima porcella ci racconta nelle sue visite settimanali.rnUna sera dopo essermi bevuta almeno dieci scariche di sborra e presa in culo almeno altrettanti cazzoni vado nel bagno del club per rinfrescarmi,dopo mi siedo e si avvicina un bel signore un po’ attempatorn“Ciao bella sono il proprietario di questo club e ti ho visto alle prese con una bella quantità di cazzi,vorrei anche il mio nel tuo culo ma ho un problema,il mio cazzo non và in tiro in nessun modo,è perfetto,a menarlo sborra e con abbondanza ma ovviamente chiavare e inculare non ci riesco in quanto anche se è grosso non diventa duro,vorrei averti con me a casa così abbandoneresti il club e faresti tutto con me,che ne dici vuoi venire???”rn“Ma scusa se non ti tira cosa vuoi da me?????”rn“Ti voglio a mia disposizione ovviamente per la tua figa e per il tuo culo avresti cazzoni in tiro quando lo vorrai e io ovviamente starò a guardarti mentre ti sfondano e non pensare al mantenimento tutto compreso con cifre illimitate”rnInizio a pensare di accettare ma prima voglio vedere se ha detto la verità così mi avvicino gli apro la patta e tiro fuori il cazzo,mamma mia è una proboscide grosso lungo ma mollern“Dai prova menalo,succhialo dai vacca!!!!!!”rnInizio a menarlo,lo scappello e lo slinguo ma non si muove mi slaccio la camicetta e lo metto in mezzo alle tette lo meno e lo lecco ma non dà segni di vitarn“Uh bravaaaaa sei una troia fatta e finita dai anche se è floscio ti lavo la faccia di sborra ingoialo tutto fino ai coglioni a casa mentre lo leccherai ti leccherò figa e culo ber bere i tuoi umori daiiiiiiii che vengo siiiiii tieni lavati”rnTengo il cazzo in mano e questo mi lava la faccia con schizzi di sborra rn“Ti è piaciuto vero? Lo sapevo che eri una maiala di prima categoria allora cosa dici accetti la mia proposta????”rnVoglio vedere proprio cosa fa e allora accetto,telefono a Anna dicendo che dormo fuori casa da una amica per una settimana e così sono pronta.rnCi alziamo e usciamo dal club,un macchinone è davanti alla porta e una specie di armadio fa da autista,apre la portiera e ci sediamo in macchina tutti e due nei sedili dietro,si parte e Franco , sì anche lui si chiama come il marito di Anna,mi mette una mano sulle mutandine e infila due dita nella figa,le annusa “ahhhh che bel profumo di troia che hai vedrai che ci divertiremo,sai che il mio autista ha un tarello più grosso del mio ma quello diventa di cemento specialmente per troie come te”rnDopo la figa inizia a palparmi le tette,io apro le gambe e da porca quale sono mi sfilo le mutandine e ricomincio a massaggiargli il cazzo.rnCosì arriviamo a casa di Francorn“Va bene parcheggia la macchina e poi vieni in casa capito?”rnL’autista conferma e così entriamo,cazzzoooo è una casa che sembra un castello,piena di tappeti,quadri poltrone insomma una villa esagerata.rn“Bene adesso che siamo a casa ti presento i miei servitori Lisaaaa!!!!!!! Vieni con tutti!!!!”rnDa una porta esce una con solo una gonnellina mini e tette al vento faccia da porca poi arriva uno completamente nudo con un cazzone pendulo da sballo e un’altra donna anche questa completamente nuda rn“Guarda Lisa è la mia cameriera personale e adesso sarà anche la tua lui è il maggiordomo di casa e l’altra oggi è in punizione perchè ha sbagliato i conti di casa e adesso sarà punita e hooo ecco arriva l’autista e tuttofare”rnMamma mia l’armadio entra con i boxer il pacco che ha davanti fa paura a vederlo floscio immagino cosa sia quando è in tirorn“Bene ci siamo tutti e possiamo cominciare prendila e portala in cantina,forza vieni anche te che incomincerai a vedere come tratto chi sbaglia”rnL’autista prende quella nuda e la strattona verso le scalern“Dia troia così vestita fai ridere tutti spogliati che ti voglio rimirare dal vivo e poi andremo in cantina”rnIo mi spoglio e Lisa raccoglie i miei vestiti e tutti seguiamo Franco che apre la porta della cantina,la donna è messa su un cavalletto di legno appoggiata alla pancia le gambe aperte e legate a terra stessa cosa per le braccia così figa ,culo e tette sono assolutamente in vista e pronte.rn“ecco questa vacca ha sbagliato per un mese i conti del club e della casa e si è tenuta per se i soldi che doveva versare in banca,sperava di farla franca facendo la troia con il mio autista dandogli la figa e tutto ma lui mi ha avvertito così adesso arriverà la punizione e verrà data dallo stesso autista dai procedi”rnIl fusto si mette dietro alla donna prende una specie di paletta e molla con violenza una botta sulle chiappe,questa urla “Daiiii dieci dietro e dieci avanti falla urlare”rnMentre questo prosegue il pestaggio e questa urla a più non posso tira fuori il suo cazzo floscio rn“Avanti Lisa leccami i coglioni e tu lecca la cappella dai datevi da fare che voglio sborrare”rnMentre noi siamo alle prese con il cazzo l’autista finisce le botte sul culo ,questa non ha più la forza di gridare ma l’uomo si mette davanti e comincia a frustarle le tette,ogni colpo la tetta pestata salta in aria e Franco si è scaldato anche se il cazzo rimane sempre mollo “Lisa dai leccatevi le fighe a vicenda mentre mi meni il cazzo”rnIl maggiordono a vedere quella pestata e noi alle prese con il cazzo di Franco inizia a massaggiarsi il cazzo rn“Dai infilalo in bocca così quella troia la smette di urlare chiavala in bocca falla vomitare”rnQuello non se lo fa ripetere con il cazzo in mano si piazza davanti a quella poveretta e lo infila fino ai coglioni e inizia a chiavarla,l’autista intanto ha finito di pestarle le tette che sono diventate viola come il culorn“Bravo questa troia ci penserà due volte prima di fregarmi adesso il finale spaccale il culo che ha voluto vergine,con un colpo solo voglio quel palo telegrafico dentro in un colpo solo falle venire il culo come una caverna daiiii”rnL’autista si cala i boxer e piglia un mano un cazzo che sembra un braccio tanto è grosso lo scappellarn“Tu piglialo in mano e puntalo sul culo di quella vacca”rnIo mi avvicino al cazzo che fa paura tanto è grosso lo piglio in mano due colpi e diventa di cemento così lo punto sul culo di quella poveretta che fa di tutto per chiuderlo ma legata come è non può muoversirn“Dai dentro in un colpo voglio solo i coglioni fuori daiiiii”rnL’autista si prepara e in un poderoso colpo quel palo di carne affonda in quel culo vergine,la poveretta anche se ha la bocca piena di cazzo caccia un urlo terribile e si affloscia,il cazzone prosegue la sua devastazione con colpi terribili fino alla sborrata nelle budellarn“Bravo così si sistemano le troie che vogliono fare le furbe adesso tira fuori il cazzo Lisa aprile il culo voglio vedere la caverna e tu mettimi dentro il cazzo”rnLisa apre le chiappe e il culo è diventato una voragine così Franco si avvicina cazzo in mano,dai pigliami il cazzo infilalo nel culo e menalo voglio sborrarle dentro”rnIo aiuto il cazzo ha entrare e l’infilaggio è senza problemi visto la sderenamento fatto,lo metto dentro e lo tengo fermo mentre lui và avanti e indietro come per incularlarn“Brave cosììììì dai tienilo fermo dentro accarezzami i coglioni che frà un po’ sborro sììììììì bello stupendo ho fatto bene a volerti Lucia sei una porca stupenda daiiiiii siiiii eccooooooo haaa che svuotata di coglioni”rnFrano si è scaricato dentro quel povero culorn“Basta ragazzi slegatela e portatela in camera e mettetele pomate sulle tette e sul culo la voglio in forma in pochi giorni e vedremo se dopo sarà docile e servizievole,hai visto Lucia così tratto le troie che non mi ubbidiscono impara e ricorda rnQuesta è la prima fase di Lucia con il nuovo datore di lavoro ma altre cose succederanno in seguito,buona letturarn
Categoria: Orgia Characters: None
Genres: Fantasia
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Capitolo 1rnrnLucia ormai dopo l’allenamento fatto con noi e l’indigestione di cazzi e di fighe si gestisce da sola nel senso che non viene solo con noi ma tutte le sere esce e al ritorno si infila in doccia ma riesco a capire che sicuramente ha fatto indigestione di sborra e si è beccata belle lavate di piscia,infatti al rientro puzza come una latrina.rnQuesto non vuol dire che Franco e Luca non si scarichino le palle con Lucia e che noi non ci facciamo leccare figa e culo da quella maiala ma i suoi interessi si sono spostati.rnPassa una settimana e Lucia ci dice che si trasferisce da un signore anziano frequentatore del club che la vuole ospitare per farla diventare la sua donna,noi non possiamo dire niente visto che è maggiorenne e in effetti a farla diventare la troia che è ci siamo messe anche noi.rnDa adesso sarà Lucia a raccontarsi e il racconto si svilupperà come se fosse lei a scriverlo invece siamo noi che mettiamo per iscritto quello che quella grandissima porcella ci racconta nelle sue visite settimanali.rnUna sera dopo essermi bevuta almeno dieci scariche di sborra e presa in culo almeno altrettanti cazzoni vado nel bagno del club per rinfrescarmi,dopo mi siedo e si avvicina un bel signore un po’ attempatorn“Ciao bella sono il proprietario di questo club e ti ho visto alle prese con una bella quantità di cazzi,vorrei anche il mio nel tuo culo ma ho un problema,il mio cazzo non và in tiro in nessun modo,è perfetto,a menarlo sborra e con abbondanza ma ovviamente chiavare e inculare non ci riesco in quanto anche se è grosso non diventa duro,vorrei averti con me a casa così abbandoneresti il club e faresti tutto con me,che ne dici vuoi venire???”rn“Ma scusa se non ti tira cosa vuoi da me?????”rn“Ti voglio a mia disposizione ovviamente per la tua figa e per il tuo culo avresti cazzoni in tiro quando lo vorrai e io ovviamente starò a guardarti mentre ti sfondano e non pensare al mantenimento tutto compreso con cifre illimitate”rnInizio a pensare di accettare ma prima voglio vedere se ha detto la verità così mi avvicino gli apro la patta e tiro fuori il cazzo,mamma mia è una proboscide grosso lungo ma mollern“Dai prova menalo,succhialo dai vacca!!!!!!”rnInizio a menarlo,lo scappello e lo slinguo ma non si muove mi slaccio la camicetta e lo metto in mezzo alle tette lo meno e lo lecco ma non dà segni di vitarn“Uh bravaaaaa sei una troia fatta e finita dai anche se è floscio ti lavo la faccia di sborra ingoialo tutto fino ai coglioni a casa mentre lo leccherai ti leccherò figa e culo ber bere i tuoi umori daiiiiiiii che vengo siiiiii tieni lavati”rnTengo il cazzo in mano e questo mi lava la faccia con schizzi di sborra rn“Ti è piaciuto vero? Lo sapevo che eri una maiala di prima categoria allora cosa dici accetti la mia proposta????”rnVoglio vedere proprio cosa fa e allora accetto,telefono a Anna dicendo che dormo fuori casa da una amica per una settimana e così sono pronta.rnCi alziamo e usciamo dal club,un macchinone è davanti alla porta e una specie di armadio fa da autista,apre la portiera e ci sediamo in macchina tutti e due nei sedili dietro,si parte e Franco , sì anche lui si chiama come il marito di Anna,mi mette una mano sulle mutandine e infila due dita nella figa,le annusa “ahhhh che bel profumo di troia che hai vedrai che ci divertiremo,sai che il mio autista ha un tarello più grosso del mio ma quello diventa di cemento specialmente per troie come te”rnDopo la figa inizia a palparmi le tette,io apro le gambe e da porca quale sono mi sfilo le mutandine e ricomincio a massaggiargli il cazzo.rnCosì arriviamo a casa di Francorn“Va bene parcheggia la macchina e poi vieni in casa capito?”rnL’autista conferma e così entriamo,cazzzoooo è una casa che sembra un castello,piena di tappeti,quadri poltrone insomma una villa esagerata.rn“Bene adesso che siamo a casa ti presento i miei servitori Lisaaaa!!!!!!! Vieni con tutti!!!!”rnDa una porta esce una con solo una gonnellina mini e tette al vento faccia da porca poi arriva uno completamente nudo con un cazzone pendulo da sballo e un’altra donna anche questa completamente nuda rn“Guarda Lisa è la mia cameriera personale e adesso sarà anche la tua lui è il maggiordomo di casa e l’altra oggi è in punizione perchè ha sbagliato i conti di casa e adesso sarà punita e hooo ecco arriva l’autista e tuttofare”rnMamma mia l’armadio entra con i boxer il pacco che ha davanti fa paura a vederlo floscio immagino cosa sia quando è in tirorn“Bene ci siamo tutti e possiamo cominciare prendila e portala in cantina,forza vieni anche te che incomincerai a vedere come tratto chi sbaglia”rnL’autista prende quella nuda e la strattona verso le scalern“Dia troia così vestita fai ridere tutti spogliati che ti voglio rimirare dal vivo e poi andremo in cantina”rnIo mi spoglio e Lisa raccoglie i miei vestiti e tutti seguiamo Franco che apre la porta della cantina,la donna è messa su un cavalletto di legno appoggiata alla pancia le gambe aperte e legate a terra stessa cosa per le braccia così figa ,culo e tette sono assolutamente in vista e pronte.rn“ecco questa vacca ha sbagliato per un mese i conti del club e della casa e si è tenuta per se i soldi che doveva versare in banca,sperava di farla franca facendo la troia con il mio autista dandogli la figa e tutto ma lui mi ha avvertito così adesso arriverà la punizione e verrà data dallo stesso autista dai procedi”rnIl fusto si mette dietro alla donna prende una specie di paletta e molla con violenza una botta sulle chiappe,questa urla “Daiiii dieci dietro e dieci avanti falla urlare”rnMentre questo prosegue il pestaggio e questa urla a più non posso tira fuori il suo cazzo floscio rn“Avanti Lisa leccami i coglioni e tu lecca la cappella dai datevi da fare che voglio sborrare”rnMentre noi siamo alle prese con il cazzo l’autista finisce le botte sul culo ,questa non ha più la forza di gridare ma l’uomo si mette davanti e comincia a frustarle le tette,ogni colpo la tetta pestata salta in aria e Franco si è scaldato anche se il cazzo rimane sempre mollo “Lisa dai leccatevi le fighe a vicenda mentre mi meni il cazzo”rnIl maggiordono a vedere quella pestata e noi alle prese con il cazzo di Franco inizia a massaggiarsi il cazzo rn“Dai infilalo in bocca così quella troia la smette di urlare chiavala in bocca falla vomitare”rnQuello non se lo fa ripetere con il cazzo in mano si piazza davanti a quella poveretta e lo infila fino ai coglioni e inizia a chiavarla,l’autista intanto ha finito di pestarle le tette che sono diventate viola come il culorn“Bravo questa troia ci penserà due volte prima di fregarmi adesso il finale spaccale il culo che ha voluto vergine,con un colpo solo voglio quel palo telegrafico dentro in un colpo solo falle venire il culo come una caverna daiiii”rnL’autista si cala i boxer e piglia un mano un cazzo che sembra un braccio tanto è grosso lo scappellarn“Tu piglialo in mano e puntalo sul culo di quella vacca”rnIo mi avvicino al cazzo che fa paura tanto è grosso lo piglio in mano due colpi e diventa di cemento così lo punto sul culo di quella poveretta che fa di tutto per chiuderlo ma legata come è non può muoversirn“Dai dentro in un colpo voglio solo i coglioni fuori daiiiii”rnL’autista si prepara e in un poderoso colpo quel palo di carne affonda in quel culo vergine,la poveretta anche se ha la bocca piena di cazzo caccia un urlo terribile e si affloscia,il cazzone prosegue la sua devastazione con colpi terribili fino alla sborrata nelle budellarn“Bravo così si sistemano le troie che vogliono fare le furbe adesso tira fuori il cazzo Lisa aprile il culo voglio vedere la caverna e tu mettimi dentro il cazzo”rnLisa apre le chiappe e il culo è diventato una voragine così Franco si avvicina cazzo in mano,dai pigliami il cazzo infilalo nel culo e menalo voglio sborrarle dentro”rnIo aiuto il cazzo ha entrare e l’infilaggio è senza problemi visto la sderenamento fatto,lo metto dentro e lo tengo fermo mentre lui và avanti e indietro come per incularlarn“Brave cosììììì dai tienilo fermo dentro accarezzami i coglioni che frà un po’ sborro sììììììì bello stupendo ho fatto bene a volerti Lucia sei una porca stupenda daiiiiii siiiii eccooooooo haaa che svuotata di coglioni”rnFrano si è scaricato dentro quel povero culorn“Basta ragazzi slegatela e portatela in camera e mettetele pomate sulle tette e sul culo la voglio in forma in pochi giorni e vedremo se dopo sarà docile e servizievole,hai visto Lucia così tratto le troie che non mi ubbidiscono impara e ricorda rnQuesta è la prima fase di Lucia con il nuovo datore di lavoro ma altre cose succederanno in seguito,buona letturarn
Categoria: Orgia Characters: None
Genres: Fantasia
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario:

Una nuova serie di fantasia, usando tutti i lati del erotismo, con una grande influenza dei film porno/erotici anni 70'-80'...


Categoria: Etero, Orgia Characters: None
Genres: Fantasia
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Matrix di Mr APi [ - ]
Sommario: Il racconto delle avvenute virtuali di Sara. tra orge, dominazione e qualche avventura reale
Categoria: Etero, Trio, Orgia, Saffico, Dominazione Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Le avventure di un ragazzo che decide di vagabondare per il mondo, lasciando la propria città.
Categoria: Dominazione, Etero, Trio, Incesto, Orgia, Saffico Characters: None
Genres: Fantasia
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Giuseppina, così bella, così innocente, commette un errore. Pensa che sia tutto finito, ma è in agguato il fato.. rnLui vede subito la possibilità di poter trarne vantaggio.rnLa storia si divincola nei giorni che si susseguono. La piccola giovane Giuseppina non sa cosa le accadrà.. rnLeggete e scoprirete..rn
Categoria: Autoerotismo, Incesto, Cuckold, Etero, Trio, Orgia, Dominazione, Saffico, Sensazioni Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: MY SECRET LIFE ovvero "La mia vita secreta" il capolavoro erotico dell'anonimo vittoriano della seconda metà dell''800 in versione integrale e originale
Categoria: Trio, Etero, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: MY SECRET LIFE ovvero "La mia vita secreta" il capolavoro erotico dell'anonimo vittoriano della seconda metà dell''800 in versione integrale e originale
Categoria: Orgia, Etero, Trio Characters: None
Genres: Confessione
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Tre coppie di amici iniziano un gioco pericoloso e gli sviluppi porteranno molto lontano....
Categoria: Sensazioni, Orgia, Saffico, Gay Characters: None
Genres: Fantasia
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Come sedurre e sottomettere una porca di 35 anni pronta a tutto
Categoria: Altro, Etero, Orgia, Sensazioni Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: spingersi verso forme impensabili di perversione
Categoria: Dominazione, Orgia, Etero, Trio, Incesto, Cuckold Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario:

Torno a scrivere dopo un bel pò e lo faccio con un racconto di fantasia!!spero vi piaccia!critiche e suggerimenti a kline88@live.it


Categoria: Dominazione, Etero, Orgia, Saffico Characters: None
Genres: Fantasia
Warnings: None
Challenges:
Open: Open


Sommario:

Quattro amici, tutti appassionati di erotismo, raccontano le loro storie vissute insieme. Fantasia, gioia di vivere e di amare, allegria caratterizzano le loro storie, mai volgari, mai violente.


Categoria: Saffico, Etero, Trio, Orgia Characters: None
Genres: Racconto
Warnings: None
Challenges:
Open: Closed


Sommario: Un riassunto delle mie esperienze quasi vere di quando avevo tra i 19 e 24 anni...magari certi particolari sono un filo confusi...
Categoria: Orgia, Etero, Trio, Cuckold, Saffico Characters: None
Genres: Fantasia
Warnings: None
Challenges:
Open: Open