i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy Video Chat | Gay Cam | Messenger - NEW |

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +

E così il grande giorno da me ( e non solo) tanto atteso era finalmente arrivato... Ma che strada dura ed intensa per arrivare fino lì...!!!
Avevo conosciuto Ornella circa 4 mesi prima ,  mi era stata presentata da amici in un locale...una bella donna di 43 anni , tipica bellezza mediterranea , mora, capelli lunghi mossi e voluminosi ,1m e 65-68 cm. di altezza , una 4 di seno , molto curata nell'aspetto , un trucco ben definito ma non volgare che evidenziava delle splendide labbra piuttosto carnose , delle mani bellissime con dita lunghe ed affusolate abbellite da unghie curatissime lunghe e smaltate di un rosso scuro quasi nero...era Settembre ,appena terminate le vacanze,faceva ancora caldo, e quella sera lei aveva un bellissimo vestitino corto nero ed elegante che mostrava la sua abbronzatura (come mi avrebbe detto in seguito  era tornata dalle Mauritius con delle amiche) che abbelliva tutto il suo corpo, pelle che appariva vellutata, soprattutto considerando che non era più una ragazzina , le sue gambe lunghe ed ancora tornite da sicura attività in palestra che terminavano in fianchi non  da ventenne ma ancora degni di nota ,in una vita strettissima  e in un culo bellissimo...
Infine quei  piedi ! : calzati da un paio di ciabattine con tomaia in pelle nera e tacco quasi a spillo da 12 cm. (c'è chi le chiama sabot , altri sandali , in inglese si chiamano mules) vidi questi splendidi piedi curatissimi  , che ad occhio ( come infatti ne avrei avuto conferma in seguito!) potevano  essere un n.39, con pianta larga e dita di una lunghezza perfetta con unghie curatissime  abbellite da uno smalto trasparente che le rendeva ancor più lucide e facevano contrasto con i piedi  abbronzatissimi , con un ' anellino sull' indice del piede sinistro ed una cavigliera sottilissima d'oro sulla caviglia  destra ed un piccolo ma evidente tatoo tribale sul dorso del piede destro , reso ancor più eccitante dal fatto che era  seminascosto dalla tomaia della ciabattina.... Ero estasiato !! : ebbi un'erezione istantanea che a stento riuscivo a nascondere, era come se già quei piedi stessi , ancor prima di lei , mi Ordinassero di buttarmi subito in ginocchio a bearmi del loro profumo ed a baciarli e leccarli !!!
Infatti fu ovviamente questa la chiave di svolta : dopo esserci presentati, seguitammo le normali conversazioni con chi ognuno di noi conosceva meglio , ma mentre io parlavo con una persona e lei con un'altra i miei occhi cadevano ogni 3 secondi su quei piedi stupendi, finchè , quando per l'ennesima volta rialzai gli occhi dopo averli abbassati per qualche istante su quelle stupende estremità, vidi che lei se ne era accorta e  mi stava puntando, tra una parola e l'altra, con i suoi occhi neri e profondi ed un sorrisetto appena accennato misto di curiosità ed  (come avrei capito in seguito!) eccitazione... Non appena ci ritrovammo soli  lei in modo lento ma deciso mi venne incontro e sorridendo, con una voce roca tanto dolce quanto eccitante, mi disse : " Ti piacciono così tanto i miei piedi ?" In quel momento li cuore cominciò a battermi a mille, ero pervaso da una sensazione che era un 'insieme di imbarazzo, ansia ed eccitazione... Non mi ricordo nemmeno che cosa le risposi , cercai di farle capire che mi piacevano i piedi femminili curati ma non in un contesto BDSM, cosa ovviamente non vera , ma mi sembrava  la risposta più logica da dare dal  momento che non sapevo ancora chi avevo di fronte...
Cominciammo così a parlare del più e del meno, e venne fuori che lei era una divorziata che svolgeva un lavoro di responsabilità in una ditta di import/export, e che delusa dalla vita di moglie, aveva così deciso di godersi la vita per quanto meglio potesse farlo...e avrei presto capito come e quanto !! Cominciammo a frequentarci, prima saltuariamente , dove mentre parlavamo davanti ad un drink non mancava mai di rispondere al cellulare che squillava spesso, tanto per farmi capire che aveva non pochi uomini che le ronzavano attorno, poi sempre più spesso, quando da donna sgamata qual'è ( Ornella ha quasi 10 anni più di me ),riuscì a farmi ammettere  che in un rapporto di sesso mi piace che sia la donna a prender l'iniziativa, che in realtà vuol dire  essere sottomesso e dominato... Era l'occasione che lei aspettava : cominciammo ad avere rapporti in cui  sviluppammo un'ottima intesa sessuale, ma velocemente venne fuori la sua parte più porca e perversa, che di Lei tanto mi ha reso succube : man mano che ci incontravamo era sempre meno il tempo in cui  scopavamo ed era sempre più il tempo in cui lei mi ordinava di leccarle scarpe , piedi culo e figa ,voleva che le facessi raggiungere l'orgasmo solo in quel modo, mentre mi ordinava lei quando masturbarmi e quando smettere e mi inondava la bocca del suo nettare mentre mi urlava il suo godimento dandomi del leccapiedi segaiolo..
Poi la svolta : durante un incontro, dopo aver iniziato come di rito a leccarle scarpe e piedi lei si spogliò,io  già nudo rimasi in ginocchio a carponi sul pavimento, e lei mi mise le decolletè che si era appena tolte sotto il naso, ordinandomi di annusarle internamente e poi leccarle...lei era dietro di me e sentìì qualcosa di sottile e duro premere contro il mio ano : mi stava infilando un dito in culo, lentamente ma fino in fondo, e quando si accorse che io preso dall'eccitazione cominciai ad ansimare e leccare sempre più velocemente l'interno delle sue scarpe lei me ne infilò un'altro e cominciò a farli andare avanti e indietro , dapprima lentamente e poi sempre più velocemente ,e mentre continuava ad aumentare il ritmo capii che con l'altra mano si stava masturbando perchè la sentivo ansimare sempre più forte ,fin quando sentivo quei gemiti e sospiri attaccati alle mie orecchie , si era chinata su di me, sentivo le sue splendide tette appoggiate sulla mia schiena, e continuando a penetrarmi e masturbarsi, con la voce rotta dalla libidine mi mormorò : "..ahhh..mhhh...ti piace..mhh,,ehh?!??...troia !!!...ohhh..."  ed io ,continuando a leccare  "...si Padrona..grazie Padrona.." "...ahh...vedrai che ..mhh..alla fine..ohh...prenderai in culo....ahhh...cazzi veri...mmhh...mentre..oohhh..mi lecchi i piedi...AHHH... ...SBORRA TROIAA....OHHH...SBORRAA ...!! Godette mentre mi urlava quelle oscenità nelle orecchie e mentre mi stava quasi spaccando il culo con le sue dita, che presa dal godimento andavono fortissime e velocissime...sborrai anch'io, oltretutto era un 'ordine da eseguire,... Capiii in quel momento come proprio da quel momento tutto era cambiato, poichè mi Ordinò ,dopo averla ripulita del suo  orgasmo , di leccarle prima le 2 dita che fino a poco prima mi avevano inculato , e dopo il mio sperma caduto a terra...
E da lì sempre più perversioni... mi telefonava quando scopava con i suoi amanti e voleva farmi sentire quanto e come godesse quando era con loro, Ordinandomi poi di richiamarla al più presto per farle sentire il mio Orgasmo, poichè mi ordinava ogni volta che questo succedeva di masturbarmi... Finchè mi accorsi che durante le ultime telefonate , lei era sempre con lo stesso uomo... Si chiamava Alex ( lo scoprii perchè più di una volta mentre era al telefono con me e godeva con lui , lo chiamava per nome...) Ma soprattutto mi accorsi che anche lui cominciava a prendere parte attiva in quel gioco perverso ma così libidinoso ed eccitante...Per esempio dopo una delle tante volte che come ordinatomi richiamavo per farle sentire come sborravo, sentii che dall'altra parte lui le diceva con voce eccitata "..fammi sentire come sborra ,quel segaiolo..." e quando io venni lo sentii scoppiare in una fragorosa risata... E soprattutto, quando nei miei incontri con Ornella, che ormai mi aveva portato a prendere in culo falli e strap-on di dimensioni sempre più grosse ,prima e dopo averle leccato piedi e scarpe per ore , il tutto era sempre più farcito di pesanti umiliazioni verbali ( "..puoi solo leccarmi i piedi..frocio...mentre gli altri mi scopano..i cazzi c'è chi li dà e c'è chi li prende..ah,ah,ah!! " ) e fisiche come schiaffi, sputi ed urina da ingoiare, arrivò il preludio a ciò che ho chiamato inizialmente "il grande giorno"...le stavo leccando i piedi calzati da dei sabot , ero sdraiato a pancia in su, Ornella mi dava i piedi da leccare seduta sulla mia pancia mentre m' inculava con un fallo da sopra, e  mi disse  " Ti piacerebbe vedermi scopare col mio uomo ? "  ed io :  "..Si , Ornella"   " Si chiama Alex ,ha 30 anni, l'ho conosciuto in palestra.."  Intanto il ritmo dell' inculata aumentava... e lei aveva preso a masturbarsi... " Vuoi continuare a ..uhmm... vedermi.. ?" " Si ,Ornella, ti prego..." " E allora...ohhh...mi leccherai...aahh..i piedi..uhm..in ginocchio ... ahh...mentre scopo...oohh...con lui..." " Si , Ornella..." Ci ripulirai ...uhmm...dappertutto... aahh... e leccherai...  oohh...anche a lui... uhmm...i piedi ,il culo ed il cazzo...ahhh.... VEROOO ?!?!...OOHH " "Si ,Padrona " Con la coda dell'occhio mentre ero anchio preso dal godimento totale di quel momento, vidi che si era messa l'auricolare del suo cellulare...la sua sbroda stava inondando la mia pancia e con il fallo mi stava devastando il culo... "E ..ahh...dopo..uhmm..che...ahh... ti avrò inculato io..oohh...lo farà lui....oohh...col suo grosso cazzo.....uhmm......... mentre mi leccherai i piedi...uhhmm...vero?!?!.  ..aahh..segaiolo...uhmm...e alla fine...ahh.... leccherai la  sborra ed il nostro piscio....oohh..... VEROOO?!?!?!?!...AAAHHH::::!!!!!                             A quel punto urlò un 'orgasmo liberatorio lunghissimo, dopodichè mi face mettere carponi...pisciò per terra davanti a me, ci sputò dentro e mi Ordinò di leccare tutto mentre con un piede mi premeva sulla nuca...mi Ordinò di Sborrare in quel modo e fù in quel momento che mi mise l'auricolare e sentii la voce molto profonda di Alex che mi diceva   " Ti spaccherò il culo mentre le leccherai i piedi....segaiolo....ah,ah,ah,..." A quel punto godetti anch'io senza ritegno, con la mia bocca piena del piscio e degli sputi di Ornella,e successivamente anche del mio sperma ,come Ordinatomi...
E dunque eccoci al grande giorno : aveva ovviamente organizzato tutto lei , fu' una domenica pomeriggio , a casa mia , arrivarono insieme , lei elegantissima , come sempre , lui un bel ragazzo moro , alto 1m e 90 , fisico tonico palestrato, carnagione scura da lampada , fisionomia mediterranea... Cominciammo così , dopo le presentazioni , una conversazione normalissima , come amici che si conoscevano da sempre, finchè all'improvviso , come un  fulmine a ciel sereno , arrivò secco e deciso l' Ordine di Ornella :  " Vai in sala , spogliati completamente , indossa il collare con guinzaglio e aspettaci in ginocchio rivolto verso la porta...!! " Dovetti quindi attendere in quel modo , come Ordinatomi , circa una decina di minuti , che mi sembrarono interminabili , ero eccitatissimo ed al tempo stesso intimorito da tutto ciò che non potevo immaginare che sarebbe accaduto...stavo prendendo a masturbarmi in quella posizione quando di colpo si aprì la porta : Entrarono nella stanza lenti ma decisi , lei praticamente nuda , bellissima come sempre , con addosso solo una sottilissima e cortissima vestaglietta nera trasparente , che lasciava quindi intravedere il suo corpo bellissimo adornato in più da una sottilissima catena girovita d'oro ( sapeva che mi eccita tantissimo ) ed i suoi stupendi piedi sempre curatissimi adornati nello stesso modo e con le stesse mules che aveva quando la vidi la prima volta , in mano aveva un frustino ... Lui aveva addosso solo un kimono di raso  ed ai piedi che sembravano ben curati (non mi erano mai interessati i piedi maschili fino a quel momento) della ciabatte nere infradito.. Mi girarono attorno mentre io rimanevo in quella posizione , guardando verso il basso per l'iniziante senso di umiliazione finchè lei disse : " Lo sai che da questo momento sei il nostro servo , la nostra cagna e la nostra troia , vero ?!?! " " Si , Ornella " " Si cosa...?!?!"  e mi arrivò una prima frustata  piuttosto forte sulla schiena... " Si, Padrona "  un'altra frustata sulla schiena " La risposta è incompleta , stronzo !! " " Si, Padroni " " Ah, ecco..bravo "  e partirono con un risata fragorosa e beffarda che accresceva ulteriormente il mio senso di umiliazione... lei prese in mano il guinzaglio e mi tirò verso il basso , finchè , sempre in ginocchio , mi ritrovai con la faccia a pochi cm. dai piedi di Alex... " Porgi i tuoi omaggi al tuo Padrone che oggi incontri e potrai servire per la prima volta .. !! "  e già cominciai sentire quella sua voce rotta dall'eccitazione che ben conoscevo... Cominciai così a baciare e subito dopo leccare i dorsi dei piedi di Alex , e fù per me inaspettata l'erezione che mi procurò questo insieme di umiliazione ed eccitazione... sentivo che loro si stavano nel frattempo palpando e baciando, ed improvvisamente arrivarono per terra degli sputi mandati da entrambi , che subito sempre entrambi calpestarono.. Subito Alex  " lecca gli sputi rimasti a terra ! "  ed io cominciai a farlo e dopo un pò lei  " e adesso leccaci le suole !! "  , leccai quindi le loro suole , e presto mi ritrovai la bocca impastata dei loro sputi e della polvere delle loro calzature...
Subito dopo Lei mi trascino con il guinzaglio di fronte a loro che si erano seduti sul divano, Ordinandomi di stare sempre in ginocchio e  subito dopo : " Leccami i piedi , cagna !!"  Cominciai così per l'ennesima volta quel rito eccitantissimo , cominciando dalle sue splendide dita , risalendo il dorso, leccando contemporaneamente anche le ciabattine, finchè ,  dopo averle tolte , mi potevo dedicare con dedizione alle piante ed al tallone , fino a quasi consumarmi la lingua , con la coda dell'occhio vedevo che intanto loro continuavano i loro palpeggi e baci, e Lei prese a tirarmi col guinzaglio , per farmi salire con la lingua sulle sue splendide cosce, io non smisi neanche per una frazione di secondo di leccare , e quando ero quasi all ' altezza della figa arrivò secco l'ordine :  " E adesso lecca i piedi al tuo Padrone !! Iniziai così a leccare nuovamente i piedi di Alex che fino a quel momento erano ancora calzati dalle ciabatte infradito , partii anche con lui dalle dita , ed Ornella , con la sua voce sempre più rotta dall'eccitazione :  " Lecca anche in mezzo alle dita , come fai con me..!! "   Cosa che io non esitai neanche un momento a fare , poichè sempre più eccitato ed umiliato,e proseguii con i dorsi e successivamente con le piante poichè nel frattempo lui si era levato le ciabatte , e non potevo fare a meno di sentire l'odore non di sporcizia ma comunque forte che queste emanavano, poichè già un pò sudate , e questo non faceva altro che accrescere ulteriormente il mio stato di umiliazione ed eccitazione , poichè non avevo mai considerato fino a quel momento l'idea che mi fosse potuto piacere leccare anche piedi maschili , per lo meno piedi puliti e ben curati come quelli... " Ti piacciono i piedi di Alex ?!?"  mi chiese lei sempre più eccitata, poichè con la coda dell'occhio potevo scorgere lui che aveva iniziato a masturbarla , mentre continuavano baci e palpeggiamenti ,  e lei contemporaneamente glielo stava menando lentamente ma senza sosta , portandolo velocemente ad un'erezione quasi completa.. " Si , Ornella.."  subito mi arrivò una frustata sulla schiena fortissima che mi fece sussultare , e quindi mi corressi   " Si, Padrona...!!  Un'altra frustata violentissima che questa volta mi fece urlare  " Si, Padroni .."  e li sentii ridere entrambi in modo sfacciato e sempre più eccitato , mentre Alex le diceva  " ..non è male come leccapiedi , stò segaiolo..!! "  A quel punto vidi  lei tirare su entrambe le gambe di lui che non smetteva di masturbarla , così Alex si trovava con il culo ed i genitali esposti all'altezza del mio viso. Lei con il guinzaglio mi strattonò fino a portarmi con il viso a pochi cm, dal suo culo e così mi Ordinò sempre più arrapata :  "...mmhh...leccagli il culo..oohh...."  ed io obbedii provando quella sensazione di eccitazione ed umiliazione ad un livello che non potrei neanche descrivere... mentre leccavo intravedevo lui che mi guardava con un sogghigno beffardo ed oramai eccitato visto il suo cazzo ormai durissimo e lei eccitatissima che si stava sbrodolando per quello scenario perverso :  "..ahh....lecca..troiaa....uhmm..."  e giù un'altra frustata , e subito dopo ad Alex  "..oohh...fagli sentire...uhmm...a quel segaiolo leccapiedi..aahh...quanto sono bagnata...ohhh..!!" così Alex estrasse le sue dita che fino a quel momento non avevano smesso di masturbarla e li passo velocemente3-4 volte attorno al suo ano per depositargli sopra la ciprigna di Ornella , dopodichè lui mi Ordinò:  " Riprendi a leccare..!! "  io obbedii e leccando potevo sentire distintamente il sapore del suo ano mescolato a quello della sbroda di Ornella...  "...AAHH...ti piace..eehh?!?! ...oohh..troia...uuhmm...continua e leccare..."  Ornella era ormai sempre piu fuori di se dall'eccitazione.. "..ahh...lo so che ti piacerebbe continuare..oohh...troia...uhmm...ma ora leccagli le palle...!! "  Obbedii e presi a leccare le palle per alcuni minuti ad Alex che ora cominciava ad essere anche lui visibilmente eccitato , aveva il cazzo duro come il marmo mentre riprese a masturbare e slinguare Ornella...e quest'ultima  "e adesso..ohh...voglio che gli lecchi per bene il cazzo...uhmm...!!!" Ormai non avevo più ritegno , mi sentivo un'oggetto in loro possesso , non avevo più una mia dignità ed al tempo stesso mi rendevo conto che tutto ciò mi piaceva e me eccitava in un modo indescrivibile, quindi da quel momento avrei eseguito qualsiasi cosa mi avessero ordinato di fare...iniziai così a leccare il cazzo di un' uomo , era la prima volta che lo facevo, ma  l'istinto sopperiva all'inesperienza... "Dai ,Troia...uhmm....che ti piace...ohh!!"  mi umiliava lei, dopodichè giù a ridere entrambi  "..succhialo adesso..segaiolo !! "  mi ordinò tonante Alex , e mi infilò la sua cappella in bocca riempendomela completamente , era molto dotato, 22-23 cm. circa , mentre i 2 erano avvinghiati uno adosso all'altra , baciandosi e palpandosi continuamente, Ornella accostò il suo piede destro al cazzo di Alex , in modo che ogni volta che tiravo fuori il cazzo di Alex dalla mia bocca , mi ritrovavo anche il piede di lei da leccare insieme al cazzo che poi riprendevo a succhiare...
Ad un tratto Alex estrasse il suo cazzo dalla mia bocca ed Ornella mi tirò su la testa con il guinzaglio e mi Ordinò :  " rimani in ginocchio così vicino a noi  e guardaci senza masturbarti , se ti azzardi a farlo senza che io te ne abbia dato il permesso ti squoio vivo ...!! "  Sempre più eccitata , si sdraiò sul divano a cosce aperte ed Alex le si buttò addosso strapazzandola e leccandola dappetutto...lei era ansimante e stravolta dalla libidine, ciò nonostante non smetteva mai di controllare me se eseguivo alla lettera i suoi Ordini , Alex nel frattempo aveva cominciato a scoparla selvaggiamente , io accennai istintivamente a menarmi il cazzo e subito mi arrivò una fustata di Ornella ..." ..ahh...ti piacerebbe menartelo , eehh ?!?...oohh..segaiolo...guarda come scopano i veri uomini...ohh...dai..ooh..fottimi..amore...oohhh..!!! " e Alex continuava a chiavarla senza sosta , e ogni tanto guardava me umiliandomi con un' accenno di sorriso beffardo mentre continuava a pistonare Ornella che ora mi Ordinava  "...dai ,segaiolo... menatelo adesso...aahh ..!! Eseguii subito il suo Ordine , cominciando a menarmelo velocemente , e lei , dopo un paio di minuti mi Ordinò :  " Adesso leccami i piedi mentre scopo , cagna !!! "  io eseguii , e mi chinai a leccarle le piante dei piedi che cominciavano ad essere piuttosto sudate , e lei cominciò a dimenarsi dalla libidine ed ansimare e mi Ordinò :  " ..AAHH....LECCA...OOHH....TROIA D'UNA CAGNA LECCAPIEDI...AAHHH....LECCAAA...OOHH...!!!  , Alex la stava pistonando sempre più forte e lei :  " ...UUUHHMM.....SCOPAMI COSIIII....OOHHHH.....SIIIII.....AMOREEE.....E TU....LO VEDI......UUHMMM....COME MI SCOPAAA....EEEHHHHH ?!?!?....OOOHHH....... CONTINUA A LECCARE....AAAAHHHH.....CAGNA D'UN SEGAIOLO....UUUHHMMM...!!!!  Stava godendo e si dimenava sempre più come un'ossessa ,di colpo mi sferzò 3 colpi di frusta e mi Ordinò :   "...OOOHH....BASTA ORA,CAGNA.....AAAAHHH......CONTINUA SOLO A MENARTELO....UUHHHMM  !!!! " e mentre io presi a menarmelo furiosamente lei prese a frustarmi mentre urlava :  " ...AAHH...SIII....AMORE.....SCOPAMI COSIII....OOOHH... E TU ....OOHH.. SEGAIOLO....AAHH...TI PIACE VEROO ...?!?!.....OOHHH..DIMMI CHE TI PIACE E RINGRAZIACI....OOHHH...!!!"  mentre , stravolta dalla libidine , non smetteva di frustarmi e Alex la stava pompando ad un ritmo impressionante ..."si  , mi piace Padroni, grazie , Padroni"   e lei, frustandomi ancora ,mi urlò :  " ANCORAAHH,...OOHH...DIMMELO ANCORA...AAHH..,VOGLIO CHE CONTINUI A RINGRAZIARCI E SUPPLICARCI DI CONTINUARE AD ESSERE IL NOSTRO SCHIAVO....UUHHOOOHH!! "  ed io  " Mi piace , Padroni , grazie Padroni..,Vi prego...tenetemi come Vostro schiavo....farò tutto ciò che mi Ordinerete..."  All'udire queste parole lui prese letteralmente a sfondarla ad una velocità incredibile e lei urlava sempre più forte ed oscenamente tutta la sua libidine... ".......AAAHHH....TUTTO CIO' CHE TI ORDINEREMO , VEROOO?!?!?.....UUUUHHHMMM !!!!!!"" " sI, Padroni.." "...OOOOOHHH...VEROOOO?!?!.....AAAAHHH!!!! "Si, Padroni..." "....OOOOHHH....TU NON HAI NEANCHE LONTANAMENTE IDEA DEL LIVELLO DI DEGRADAZIONE AL QUALE DI PORTEREMO.....UUUHHH.... .ARRIVERAI AD IMPLORARCI DI FARTI MANGIARE LA NOSTRA MERDAAAA......UUUHHOOHHAAHHH...!!!!! " e riprese a frustarmi in modo dissestato poichè stravolta dalla lussuria , finchè  quando erano quasi sul punto di godere entrambi , Alex si fermò, qualche istante per riprendersi e Ornella mi Ordinò di sdraiarmi con la  testa in sù ed appoggiata su bordo del divano , così Ornella salì sul di divano a carponi con la figa  ad un decina di cm. sopra il mio viso , e Alex gli infilò il cazzo da dietro : praticamente scopavano alla pecorina con me sotto di loro , che avevo la faccia proprio a pochi cm. dai loro sessi .... Alex riprese velocemente a scoparla con la velocità che aveva quando si fermò poco prima , ed era per me un'altra cocente quanto eccitante umiliazione dover guardare quel grosso cazzo che a pochi cm. dal mio viso entrava ed usciva così veloce e potente dalla figa di Ornella che era talmente bagnata che la sua ciprigna colava direttamente sul mio viso...Ornella ormai ansimava ed urlava tutto il suo godimento come un' indemoniata e a stento riuscì ad Ordinarmi :  "...AAHH....TIRA FUORI LA LINGUA....OOOHH.....E LECCACI.....UUUHHMM....!!! "  Io eseguii e misi la lingua sul punto dove il cazzo andava avanti ed indietro così che potessi leccarli contemporaneamente....sentii che anche lui aveva aumentato, oltre che il ritmo della scopata ,ad ansimare mentre Ornella praticamente aveva preso letteralmente ad urlare fuori di sè ( al punto che ebbi paura che qualcuno potesse chiamare le forze dell' Ordine !! ) ed era sul punto di raggiungere l'orgasmo...come sentì la mia lingua sotto di loro mi urlò : " ...AAHHH....TI PIACE , EEHH ?!?!...OOOHHH....TROIAA...!!!   OOOHHH....LECCA TROIA.....UUHHHMMM....LECCACI MENTRE GODIAMO SULLA TUA FACCIA....OOOHHHH...SEGAIOLO.....AAHHH.....!!! " erano sul punto di esplodere ed infatti ciò avvenne pochi istanti dopo con lei che urlò a squarciagola : " ....OOOHHH.....AAAAAHHHHHH.......GOOOODOOO......SEGAIOLOOOO.....AAAAHHH.....GOOOODOOOO  OOOHHHH........!!!!!! "  con tutta la sua sbroda che mi stava ricoprendo il viso , e poi Alex che fece appena in tempo ad estrarre il cazzo per esplodere in una copiosissima sorrata che finì fuori dalla figa di Ornella ma soprattutto sulla mia faccia....l'umiliazione era ormai cocente , ed i Padroni , non appena si  ripresero dall'orgasmo guardandomi scoppiarono in un'altra fragorosa e sbeffeggiante risata , dopodichè Ornella mi Ordinò  " Continua pure a fare il tuo dovere , cagna , pulisci con la tua lingua !! "  e mi porse la figa tutta imbrattata di sperma da leccare ,  e man mano che eseguivo ormai come un'automa senza un briciolo di ritegno lei , con un sorrisetto beffardo continuava ad infierire :  "..leccatela tutta ed ingoiatela , troia , non devi perdertene neanche una goccia..!!! "  e quando ritenne che poteva bastare mi Ordinò ancora :  " .. ed ora ripulisci il cazzo ad Alex...avanti...!!! "  e così  eseguii anche quell ' Ordine ,con Alex che mi umiliava dicendomi  " Dai , troia di un segaiolo , pulisci tutto...ah,ah,ah !!!"  sentendo che mentre leccavo ed ingoiavo il suo sperma , il cazzo stavo tornando velocemente ad indurirsi...  Ormai avevo varcato il limite, e non distinguevo più ciò che fino a poco tempo prima stava da una parte o dall' altra di questo limite stesso , senza forse nemmeno rendermi più conto che forse in quel momento non sapevo più cosa fosse limite , inconsciamente parlando, ma la sorpresa più grande e che tutto ciò mi piaceva terribilmente, cercando forse solo di ricordarmi che l' unico limite era quello tra gioco e realtà....ma a quel punto qual'era il gioco ?!? Qual'era la realtà ?!? Ed anche questo  concetto mi eccitava sempre più , pur senza sapere dove mi avrebbe portato...

Mentre stavo ripulendo con la lingua il cazzo di Alex che ormai era praticamente duro, vidi che Ornella stava indossando il suo strap-on che ormai lasciava a casa mia e con il quale mi aveva sfondato il culo tante altre volte prima...venne verso di me e me lo puntò sulla bocca mentre io stavo continuando a leccarlo ad Alex e mi disse :  "..Capisco che tu ora ci abbia preso gusto , troia ,....ah,ah,ah,.... ma ora lecca questo..."  e così presi in bocca quel fallo mentre vidi che Alex si era seduto sul divano gustandosi la scena divertito e con il cazzo duro che prese a menarsi lentamente...ed Ornella continuò :  ".. ti consiglio di insalivarlo per bene , perchè non useremo nessun altro tipo di lubrificante , oggi  ,..ah,ah,ah,....leccatelo bene...ah,ah,ah,...!!! "  Ornella era cinica , spietata ed allo stesso tempo perversamente eccitante...e di lì a poco mi Ordinò :  "...rimani in ginocchio ma mettiti a percorina rivolto verso Alex..!!! "  nuovamente con la voce rotta dall'eccitazione , io obbedii , lei mi estrasse lo strap-on tutto insalivato e si posizionò dietro di me che ero a pecorina con i piedi di Alex a pochi cm. dal mio viso , sempre più eccitato che si menava sempre più veloce li cazzo ormai nuovamente durissimo... " ..sei pronto...troia.. ?!? ...fra poco ti sfondo..ah,ah,ah...!!"  mi disse Ornella con uno strano modo , sussurrato , dolce e perverso al tempo stesso...sentii che puntò la punta del fallo sul mio ano , qualche istante poi con un colpo secco e improvviso mi penetrò , cominciando poi ad andare avanti ed indietro lentamente ma andando sempre più a fondo ogni volta che entrava e mi Ordinò :  "...lecca i piedi ad Alex,cagna...!!! "  continuando ad incularmi sempre più velocemente....io tirai fuori la lingua ed Alex mi porse direttamente le sue piante dei piedi da leccare , in effetti quando l'avevo fatto prima avevo avuto l'impressione che fù proprio sotto le piante dei suoi  piedi che gli era piaciuto sentire la mia lingua...ed infatti mi disse :  "...tira fuori la lingua , cagna d'un segaiolo leccapiedi...ti piace prenderlo in culo , eh ?!?...ah,ah,ah,....lecca , troia...!!! "  anche ad Alex ormai piaceva essere parte di quel gioco perverso, non era più solo un ruolo attivo per una scopata un pò diversa dal solito,come probabilmente aveva potuto considerare il tutto fino a qualche ora prima...cominciavo a vedere anche nel suo volto un'eccitazione diversa , consona a quello scenario così perverso che stavamo vivendo...aveva preso a menarsi il suo grosso cazzo sempre più duro mentre muoveva, girava e rigirava le sue piante dei piedi sulla mia lingua , ed Ornella lo incitava da dietro , mentre ormai mi stava inculando con sempre maggior velocità e vigore :  "..dai ....amore...oohh...fagli leccare bene i piedi a quella troia d'una cagna ...ah,ah,ah,....lo senti come ti stò sfondando...ehh ?!?..troia...ti piace...vero troia..?!?!..uhhmm....continua a leccare...cagna...!!! " Ornella ormai mi stava letteralmente sfondando sempre più veloce ed ormai in preda alla libidine cominciò a frustarmi sulla schiena...Alex , di fronte a me, sempre più eccitato sollevò nuovamente le gambe come aveva già fatto all'inizio , ed avendo lui in mano il guinzaglio questa volta  mi tirò verso di lui e mi Ordinò :  " Leccami il culo , troia..!!"  cominciai così ad eseguire , mentre lui sempre più eccitato si menava il cazzo durissimo sempre più velocemente ed ogni tanto interrompeva per schiafeggiarmi , umiliandomi dicendo  "...lecca bene , troia d'una cagna , o ti gonfio di botte..ah,ah,ah..."  ed Ornella dietro che mi stava devastando il culo :  "...dai , troia , lecca il tuo Padrone , segaiolo leccapiedi....aaahhh.."  e prese a frustarmi nuovamente la schiena ,  sempre più forte , mentre Alex , senza dirmi nulla mi porse davanti alla mia bocca le sue palle e sempre schiaffeggiandomi :  "..continua a leccare , cagna..!! "  Ornella da dietro mi stava inculando così forte e veloce che ora cominciavano a farmi male anche le chiappe che sbattevano contro il suo pube... e mi urlava:  " ...AAHHH....DIMMI CHE TI PIACE....TROIAA....OOHHH.....E RINGRAZIACI....UHHMMM...!!! "  ed io, cercando di non interrompere il leccare le palle ad Alex... " Si , Padroni...mi piace tanto...grazie , Padroni !! "  Ornella con una risata tanto sguaiata quanto perversa prese a frustarmi sulla schiena ancora più forte provocandomi un'urlo che non riuscii a trattenere ed Alex , in modo altrettanto perverso, mi disse :  " Ti piace , eh troia ?!? e allora vediamo quanto ti piace questo...!! "  E mi infilò letteralmente la cappella in bocca , alzandosi in pedi , e praticamente cominciò scoparmi in bocca senza smettere di schiaffeggiarmi di tanto in tanto , e velocissimamente si coordinarono tra loro cosicchè all'entrare di Ornella in culo corrispondeva l'uscita dalla mia bocca del cazzo di Alex e viceversa , coordinandosi anche tra i colpi di frusta violentissimi di lei con gli schiaffi di lui...capii che essendo in pratica l'uno di fronte all'altra mentre mi penetravano , avevano preso a baciarsi nuovamente mentre continuavano a fottermi violentemente, e subito dopo alle frustate sulla schiena ed agli schiaffi , mi arrivarono addosso gli sputi di entrambi ed Alex :  " Allora , troia...ti piace  ..eh..?!? "   ed Ornella :  "....aahh...troia...non ne hai ancora abbastanza...ooohhh ,,,veroo ?!?!...bene..uhhmm...perchè il bello deve ancora arrivare......AAHHHH ...!!! "  e sentii che a bassa voce disse a Lui  " Ok , amore....adesso tocca a te..!!! "
Io ero al limite delle forze , e di colpo si fermarono entrambi , Alex passò il guinzaglio nelle mani di Ornella e quest'ultima diede il frustino ad Alex , si cambiarono di posizione, ed Ornella , che mi Ordinò di rimanere nella stessa posizione , dopo averlo estratto dal mio culo sfondato subito mi piazzò in bocca lo strap-on che fino a pochi istanti prima mi aveva inculato e mi Ordinò :  " Toh , troia...ripuliscilo per bene !! "   io eseguii e Lei poco dopo, seduta di fronte a me , mi tolse subito lo strap-on dalla bocca semplicemente perchè voleva toglierselo..così fece , e così tutto era pronto per ricominciare , e subito Ornella con il suo solito tono di perversione mi disse minacciosa :  " Allora , troia , sei pronto ?!?! Fra poco scoprirai che cosa vuol dire essere sfondato da un cazzo vero...ma ti assicuro che alla fine ci ringrazierai..ah,ah,ah,.!! "  e subito mi tirò con il guinzaglio verso i suoi piedi che ripresi a leccare con tanto desiderio ed adorazione ,mentre lei subito aveva preso a menarsi la figa piuttosto velocemente , era parecchio eccitata...dietro di me sentii Alex che stava cominciando a puntarmi la sua cappella contro il mio già devastato culo , mi diede un colpo di frusta che equivaleva a 3 insieme di quelli di Ornella , e mi Ordinò :  " Allargati le chiappe , troia , che adesso arriva...ah,ah,ah,..!!  Io ubbidii , e sentii la sua grossa cappella premere contro il culo...un'attimo , un colpo secco , ed era dentro di me !! Cominciò a stantuffarmi lentamente  , e già così il senso di umiliazione unito al dolore era sempre più parte integrata in me , era sempre più parte di me.... Ornella prese subito ad incitarlo  " Dai ..amore...fottitelo stà troia d'una cagna leccapiedi !! ...uhhmm...e tu lecca...troia.. !!! "   continuando a porgermi i suoi meravigliosi piedi ancora calzati in quelle stupende Mules , essendo così sempre più saporiti  perchè sudati ,e continuando a consumarmi beatamente le mia lingua fra le dita  e le piante prima  tra la  suola interna della ciabattine poi scalze dopo avegliele tolte , lei si stava masturbando in modo osceno , sembrava indemoniata , e stravolta mi urlava : "...AAHH...LECCAA.....CAGNAA....OOHHH....LECCA...UHHMMM....TROIA ROTTO INCULO....AAHH...TI PIACE PRENDERE IN CULO I CAZZI VERI...UUHMMM....VERO TROIAA.....?!?! ...OOHHH ...RISPONDIMI !!!! "  e subito mi arrivarono una decina di ceffoni uniti ad altrettante frustate di Alex che mi fece urlare , tanto ero il dolore di queste unite a quello dell'inculata che si faceva sempre più veloce e potente..Ornella di colpo sollevò i piedi impedendomi di continuare a leccarli , io ormai tramortito tra dolore , eccitazione e perversione ,feci per cercare di alzare la testa come per avvicinarmi ai piedi , ma Ornella subito mi strattonò verso il basso , riprendendo a schiaffeggiarmi ,  e mi disse :  " VUOI LECCARMI  ANCORA I PIEDI ,CAGNA ?!? "  " Si , ti prego , Ornella !! "  Altri 4 schiaffoni  " COS'HAI DETTO ?!?! "  " Scusami ,Padrona , ti  prego !!! "  e lei  , senz'aver mai smesso di masturbarsi :  "..UHMM,...SE VUOI RIPRENDERE...OOHHH... A LECCARMI I PIEDI...AAHHH... DEVI IMPLORARE IL TUO PADRONE...OOHHH.... DI INCULARTI ANCORA PIU' FORTE ...UUHHMMM....AVANTI  , TROIA D'UNA CAGNA....AHHH...!!! "   Così non mi rimaneva altro che obbedire  " Ti , prego  , Padrone , inculami ancora più forte ..!! "   e subito Alex :  ":: Ah , ah , ah , non ho sentito bene... !!! "  " TI SUPPLICO  , PADRONE , INCULAMI ANCORA PIU' FORTE..!!! "   ed Alex :  " Ah ,ah,ah..."  ed aumentò velocità e potenza in modo devastante ,  sembrava che mi stesse entrando un treno in culo .... " Ti và bene così , troia ?!?! ah,ah ,ah..!!! "  e giù frustate sulla schiena....stavo per svenire.. ." RISPONDI...TROIA D'UNA CAGNA.....AAHHH....!!!! "  mi Ordinò Ornella ormai delirante di libidine , ed io :  " ooghh,,si Padrone...grazie Padrone !!!   ed Alex :  "..Ah , ah , ah..!!! "  Ornella mi ridiede i suoi stupendi piedi da leccare...Ormai anch'io ansimavo  ma non solo per l'eccitazione ma anche per l'inculata che si stava facendo veramente dolorosa ed Ornella incurante di ciò :  " ...AAHH... CONTINUA A LECCARE....OOHHH...CAGNA DI MERDA.....UUHMM.....DIMMI CHE TI PIACE....OOHHH...TROIAA...AAHHH... !!! "  mentre continuava sempre più freneticamente a masturbarsi ed a schiaffeggiarmi ,ed Alex subito dopo 3 devastanti colpi di frusta   "...rispondi , troia di merda !! "   ed io :  " AAHH.. SI  PADRONI...GRAZIE PADRONI..OOHH "  riuscii ad urlare con quel poco di forza che ancora mi rimaneva , mentre avevo la lingua consumata sotto le piante e tra le dita dei piedi di Ornella...ero stravolto ma i miei aguzzini non avevano pietà, infatti immediatamente dopo Ornella mi Ordinò :  " ...UHHMM...FORZA....TROIA D'UNA CAGNA LECCAPIEDI ROTTO IN CULO...AHHH....LECCAMI IL CULO , ADESSO...OOHH..!!! "  Alex , evidentemente eccitato dalla situazione, prese ad incularmi ancora più forte...mi sembrava di morire...presi così a leccarle il culo , mentre i miei vagiti diventavano sempre più lamenti per il dolore che Alex mi stava dando...Ornella era veramente spietata..  " UHMM...COSA C'E' , TROIAA...AAHH....NON CE LA FAI PIU' ?!?!..OOHH...CONTINUA A LECCARE CAGNA DI MERDA....OOHHH ...."  mentre continuavo a leccare il culo di Ornella stravolto dal dolore , notai che contemporaneamente stavo leccando anche la sua ciprigna , poichè da tanto era bagnata per quanto eccitata , le colava fino al culo...e a quel punto lei mi urlò :  " ..AAHH....VUOI CHE TI SBORRI IN BOCCA...UHMM...VERO , TROIA DI MERDA..?!?!..OHHH....E ALLORA IMPLORA DI NUOVO ILTUO PADRONE DI SPACCARTI ILCULO....OOHHH....!!! "  a me sembrava di morire ,  e così :  " AHHH...PIETA', PADRONA , Mi FA' TROPO MALE ..!!! "  e lei ormai stravolta sempre più dall'eccitazione :  " ...AAHH...NON ME NE FREGA UN CAZZO...OOHHH...TROIA DI MERDA....UHHMM....IMPLORA IL TUO PADRONE O TI FAREMO MANGIARE LA NOSTRA MERDA....AAHHHH !!!! "  non ce la facevo più , così a quel punto  mi resi conto che ero totalmemte un loro oggetto , e senza più un briciolo di razionalità , con quel poco fiato che mi rimaneva, spezzato da quel dolore tanto lancinante quanto perverso ed eccitante, riuscii a pronunciare:  "...AAHH....TI PREGO PADRONE...SPACCAMI IL CULO ..,OOHHH !!! "  ed immediatamente Alex prese a pomparmi con tutte le sue energie ,ed anche lui ormai stravolto mi urlò :  " ...OOHH....TI ROMPO IL CULO....TROIA LECCAPIEDI DI MERDA...UUHH..!!! "  io ero letteralmente esausto e stravolto dal dolore , non riuscivo più a tenere gli occhi aperti dal male...mi sentii tirare con i guinzaglio ed era Ornella che mi stava dando la sua figa fradicia da leccare... " APRI GLI OCCHI....OOHH.... E LECCAMI LA FIGA.....AAHHH.... TROIA D'UNA CAGNA LECCAPIEDI...UUHMM....ADESSO TI SBORRO IN BOCCA...OOHHH... TROIA...AAHH... SIII.....UUHMM.. AMORE MIO....AAHHH... SFONDAGLI IL CULO....OOHH....  COSI....AAHHH.... NON TI FERMARE ..OOHHH ...!!! "  avevo la bocca piena della sua sbroda , lei ormai mi dimenava oscenamente la sua figa in bocca , e mi soffocava le urla di dolore provocatemi da Alex che mi stava entrando nelle budella e lei , impietosa fino all'ultimo, conficcandomi le sue unghie sulla mia schiena :  " ...AAHHH....URLA E LECCA...OOHHH.... CAGNA DI UNA TROIA DI MERDA...UUHMMM...... URLA E LECCA....AAHHH... CHE MI PIACE...OOHHH.... URLA E LECCAAAA.....AAAHHH.....URLA E LECCAAA......OOOHHH... CHE GODOOOOO...SIII....AAAAAAHHHHHH !!!!!!!! "  Mi sembrò che una cascata mi entrasse in bocca....urlò tutto il suo orgasmo che entrò completamente nella mia bocca...subito dopo toccava a lui...uscì improvvisamente dal mio culo distrutto ,mi scavalcò e mi mise il culo in faccia , Ordinandomi :  " LECCAMI IL CULO , TROIA !!! "   e mentre presi a leccargil il culo lo sentii urlare un' orgasmo violento , sborrando sui piedi di Ornella...
A quel punto, con il culo sanguinante , Ornella mi Ordina :  " Ripuliscigli il cazzo...!!! "  cosa che non esito minimamente a fare , ormai sono un'automa , mi riprendo in bocca quel cazzo che fino a pochi istanti prima mi ha squarciato le viscere , ripulendolo completamente dallo sporco del mio culo e dalla sborra rimasta e lei ancora :  " Adesso lecca la sborra caduta a terra...troia..!!! "   mentre ci sputano entrambi in mezzo io eseguo , attento a non lasciare a terra neanche una goccia sia di sborra che di sputi , e noto che lei ha rimesso le ciabattine con i piedi ricoperti di sborra e lei :  " ingoia tutto , fino all'ultima goccia...troia...!!! "  A quel punto mi Ordinano di sdraiarmi a terra pancia in su ed Ornella :  " Ora inizia a menarti il cazzo...!!! "  dopodichè si accovaccia su di me e mi ordina :  " Apri la bocca , cagna..!! "  io lo faccio ed Ornella comincia a pisciarmi in bocca...  " Mandala giù, cagna , non perdertene neanche una goccia...e non smettere di menartelo...segaiolo !!! "  Io continuo ad eseguire , mandando giù un getto acre che pare interminabile.... poi , terminato La mia Signora ,  tocca al mio Padrone :  " Spalanca bene la bocca cesso...ah,ah,ah !! "  e cominciò ad orinarmi in bocca dicendomi :  " se lasci cadere a terra delle gocce di piscio ti flagello di frustate..ah , ah , ah ,..!!! "  e per mettermi alla prova pian piano spostava il getto di piscio obbligandomi a seguirlo con la bocca.. " Mandala giù tutta , cesso , ah,ah,ah , ..!!! "  mi derideva... a quel punto lei mi tirò sù con il guinzaglio ed Ordinò :  " Ripuliscici per bene tutto , ora...!! "  e mi fece cominciare da lui che mi infilò nuovamente il cazzo in bocca che era ancora semiduro...potevo sentire ancora il sapore del mio culo , misto a quello del suo sperma ed 'ora anche quello acre del suo piscio.... qualche minuto così , dopodichè mi tolse il cazzo dalla bocca per fare spazio a lei che mi porse quindi ancora la sua figa da leccare e ripulire :  " ...lecca tutto...troia...!!! "  e così risentii nuovamente il sapore della sua ciprigna misto a quello del suo piscio.... D'un tratto lei mi strattonò con il guinzaglio fino alla zona del mio sangue caduto a terra per la poderosa inculata , vidi che lo calpestò , dopodichè mi Ordinò :  " Lecca il tuo sangue rimasto a terra , cagna leccapiedi !! "  io eseguii incurante del sapore del mio sangue, anche perchè ormai difficilmente distinguibile dai vari sapori di umori e liquidi di ogni tipo insediati nella mia bocca , ed immediatamente dopo lei mi porse da leccare le suole delle sue ciabattine... " Lecca tutto..."  mi Ordinò ancora lei, io eseguii alla lettera, e a quel punto il gran finale. Ornella mi Ordina :  " E adesso voglio che godi mentre ripulisci in ginocchio i miei piedi dalla sborra del tuo Padrone , mandandola giù tutta !! Avanti , cagna leccapiedi, è il tuo momento , e non dimenticare di rigraziarci mentre stai venendo..ah,ah,ah,..!!!   Io mi buttai sui quei piedi stupendi  " Lecca e ingoia tutto...lurida cagna leccapiedi puliscisborra di merda..!!! "   ed aveva preso a frustarmi nuovamente sulla schiena  " lecca tutto e ringraziaci , lurido leccapiedi di merda..ah,ah,ah,..!!! ".  A quel punto sentii il piede ancora scalzo di lui premermi sulla nuca ed a quel punto cominciai a sussultare ed ansimare sempre più ....leccavo sempre più velocemente e freneticamente ,  mentre i miei Padroni mi incitavano :  " Forza , cagna leccapiedi di merda, sborra e ringraziaci.."  "...OOHH ..VENGO PADRONI....OOHH..."   e lei :  " ringraziaci lurido leccapiedi o  ti frusto a sangue !!! "  e mentre io leccavo sempre più freneticamente vedevo i suoi piedi contorcersi velocemente  contro il viso , in modo che non tralasciassi neanche un mm.quadrato della sua pelle e dello sperma ancora sopra ,mentre Alex continuava a premere col suo piede scalzo sulla mia nuca sempre più forte...stavo per scoppiare..   "...OOHH...GRAZIE...PADRONI...AHH !! "   e lei :  " ...ANCORA...LECCA...!!! "  "....AAHHH ...GRAZIE PADRONI...OOOHHH...!!! "   " ...ANCORA....LECCA...!!! "  "...AAAHHH...GRAZIE....OOOOHHH ..PADRONI....AAHHHH....VENGOOOOO ...!!!!!! "  Esplosi in un orgasmo liberatorio che sancì quindi la fine di quella giornata storica..

Si ricomposero velocemente poichè era già sera , avevamo anche perso lo nozione del tempo...quando furono sul punto di uscire da casa mia ,Ornella mi venne incontro per salutarmi, lo fece anche Alex , tutto come se nulla fosse successo... " Dobbiamo scappare , si è fatto tardi "  mi disse Ornella , e bastò una sua lieve carezza sulla mia fronte per farmi rivedere il confine tra gioco e realtà....

 


Note finali:

...nel ruolo di sottomesso sono alla ricerca di coppie simili per giochi simili...