i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy Video Chat | Gay Cam | Messenger - NEW |

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +

Q. avete mai sodomizzato la vostra fidanzata di notte nel profondo di un bosco?

A. non in un bosco purtroppo, ma in un giardino e in spiaggia si.

 

Q. avete mai pagato qualche donna per fare l'amore?

A. No, I soldi sono forse l'unica cosa su cui nel sesso metto un limite. Pagare per fare sesso mi umilia. Il sesso è come il pejote, deve essere un regalo.

 

Q. avete fatto l'amore in incerata gialla, con un berretto da marinaio in testa?

A. no, però l'ho fatto su una nave di notte sul ponte, avevo un k-way, non giallo però...

 

Q. avete desiderato qualcuno che non avreste dovuto desiderare?

A. quasi sempre desidero chi non dovrei desiderare.

 

Q. avete fatto soffrire?

A. Purtroppo si, soffrendone sempre molto.

 

Q. siete mai stati abbandonati?

A. mai davvero.

 

Q. in quali condizioni raggiungete i migliori orgasmi?

A. quando l'eccitazione arriva attraverso un lungo giocare, magari mentre la mia donna si è divertita ad eccitarmi dove ci potrebbero vedere. Quando la fantasia è stuzzicata piano piano, quando riesco a perdere cognizione di ogni altra cosa che non sia eccitazione e desiderio.

 

Q. avete mai fatto l'amore con passione fino allo sfinimento?

A. Certo, fino a non essere più materialmente in grado di andare avanti eppure continuare a mettere un orgasmo dopo l'altro.

 

Q. avete mai avuto la sensazione che continuerete a cercare un assoluta e impossibile soddisfazione???

A. purtroppo si, molto molto spesso, ma questo in tutti i campi. E nel sesso c'è l'aggravante che la mia curiosità è più sviluppata della mia faccia tosta.

 

Q. qual'è il vostro tipo di donna???

A. non ho un tipo, ma sicuramente chi è pieno di fantasia e non si fa problemi a mostrarmi i suoi desideri più intimi e chi rispetta e interpreta i miei. Sicuramente intelligenza, curiosità e leggerezza sono tre doti chiave. Ma anche dolcezza e indipendenza.

 

Q. pensate molto al sesso?

A. Moltissimo, la maggior parte del tempo...

 

Q. quale parte del corpo preferite nella donna?

A. le gambe mi fanno perdere la testa, ma amo moltissimo anche il collo, la pancia, le mani (specialmente per come certe donne le muovono, mi ipnotizzano) e la schiena, con una preferenza per quella terra meravigliosa tra l'attaccatura del culo e le spalle. E sono decisamente un culofilo... Ma ovviamente sguardo e bocca sono le prime cose che mi catturano. Insomma non è che ci sia molto che non mi piace...

 

Q. e nell'uomo?

A. In genere mi colpiscono i fisici snelli, ma mi sorprendo ogni tanto a guardare il culo e quella zona tra il pube e la pancia, dove sono i bassi addominali, non senza una certa curiosità.

 

Q. vi lasciate fare tutto?

A. non sempre, purtoppo ho i miei tabù. Poche volte ho dovuto dire no, ma so che in determinate situazioni lo direi.

 

Q. fate tutto quello che desiderate con la persona che amate?

A. Compatibilmente con i sui desideri/paure si. Se amo una persona non posso non condividere questi desideri.

 

Q. vi piace che si facciano fantasie sul vostro conto???

A. Mi piace e mi eccita moltissimo, specialmente se queste fantasie vengono condivise e possibilmente messe in pratica. Sarà un po' di narcisismo, ma essere desiderato mi eccita moltissimo.

 

Q. vi piace il vostro corpo?

A. Onestamente no. Non ho mai avuto un buon rapporto con il mio corpo. E il fatto che sembri essere solo un problema mio non mi ha aiutato a superare il disappunto.

 

Q. vi piace il vostro sesso?

A. Questo si, non mi dispiace. Ho avuto fortuna in quella zona.

 

Q. vi piace vedere schizzare il vostro sperma? Perchè vi piace?

A. anche molto. E' qualcosa come vedere materialmente il mio piacere spingersi fuori di me. E' come un regalo in cambio dell'eccitazione ricevuta. E come per tutti i regali amo quando la persona che lo riceve apprezza il regalo. Impazzisco se anche lei si eccita nel vederlo, toccarlo o leccarlo.

 

Q. avete mai pianto una mattina all'alba perchè vi sentivate soli?

A. forse non era l'alba, ma è successo. A volte anche quando accanto a me c'era qualcuno.

 

Q. siete stati traditi?

A. Dipende cosa si intende con la parola “tradimento”. Ho avuto relazioni con persone che hanno avuto avventure sessuali con altri partner, ma questo non lo considero tradimento. Tradimento è volermi ferire, è abusare della mia fiducia e non ho mai avuto esperienza di questo da un'amante. Voler fare sesso con altri semmai è eccitante, purché ci sia il massimo rispetto di tutti.

 

Q. siete stati infedeli?

A. come sopra. Raramente sono monogamo (anche se non vuol dire che vada in giro a scopare quando sono in una relazione), ma è una scelta condivisa con l'altra persona e portata avanti con rispetto e amore. Niente che chiamerei tradimento. Illudere una persona che non si ama è infedeltà e questo non fa parte del mio gusto.

 

Q. avete scritto lettere d'amore? ne avete mai ricevute? ricordate la vostra prima volta?

A. Ne ho scritte molte e ricevute poche. Specialmente in età adulta. La prima avevo 10 anni ed era davvero molto intensa.

 

Q. ve lo siete mai fatto succhiare sotto un tavolo, in ufficio o durante il pranzo?

A. Si, passi l'ufficio che per il lavoro che ho non c'è, ma è successo in altri luoghi. Ricordo in particolare in una biblioteca e una sega meravigliosa durante un pranzo tra amici.

 

Q. siete mai stati follemente innamorati?

A. direi proprio di si.

 

Q. siete mai stati gelosi?

A. Anche qui va un si. Non sono particolarmente geloso, ma ho le mie debolezze. Il pensiero più triste è non essere deliberatamente incluso in qualcosa.

 

Q. avete spiato la vostra o il vostro vicino con il binocolo?

A. con il binocolo mi è successo da ragazzino, poi non sono più stato in possesso di tale oggetto, ma posso dire che dove vivo ora non ho bisogno di binocoli, data la vicinanza dei palazzi e che ho almeno un paio di vicini che non disdegnano farsi guardare e a me non dispiace guardarli.

 

Q. avete mai fatto l'amore con due sorelle gemelle?

A. Purtroppo no. L'unica volta che sono stato brevemente con una che avesse una sorella gemella, solo l'idea la faceva rabbrividire.