i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

[ - ] Stampante Capitolo or Storia
Indice
- Text Size +
Note:

Dedicata al falco, un predatore tutto da defalcare.

 

 

Prefazione:

 

Un diabolico fantasma si aggira per il web! Una figura oscura, svolazzante: ma non è Paperinik.

La sua preda preferita (l’ho saputo troppo tardi) sono le indifese scrittrici di racconti erotici e così, l’uccello che non perdona, ha ghermito, purtroppo, anche me.

Con quell’eleganza che non gli si può negare, il figlio della notte mi ha trovata, mi ha riempita di parolacce e poi, non pago, mi ha anche dato un saggio della sua bravura, giusto per reiterare i maltrattamenti che mi aveva appena inflitti: una specie di firma del Male!

Il realtà mi aveva offesa a oltranza ma con una precisa motivazione: “scrivo una merda e mi dovrei solo vergognare di pubblicare le mie cazzate!”

Alla fine, giusto per dimostrarmi come si tratta un romanzo, proprio per darmi una lezione di stile, di sagacia e di originalità Lui mi ha voluto donare un suo scritto.

Giusto per mortificarmi ancora; per umiliarmi e per mostrarsi in tutto il suo splendore.

Dopo aver letto le sue righe, la perfezione della sua prosa, avrei voluto bruciare ogni manoscritto pubblicato... non era che robaccia al confronto del “novello Pirandello dal bel pisello” (almeno lui asserisce di avercelo così) ma non potevo rifiutare l’onore che lui mi aveva ha concesso!

La sfida era stata lanciata.

Mi ha scritto:

- Ecco come si scrive, stronzetta! Prova a misurarti con la mia prosa celestiale e la sapienza sottile del mio costrutto! –

Avrei voluto baciargli le mani ma mi tremavano le labbra!

Lui, l’essere notturno, l’uccello che eccelle, mi donava un’opportunità, una speranza...

Lui si era accorto di me e mi dava l’ultima chance e io sapevo che non potevo perderla perchè... il Falqui, non perdona.

Ops! Chiedo venia... volevo dire: il Falco!

 

 

 

 

Documento storico: Il manoscritto del Maestro.

 

 

1° capitolo (e sembrerebbe anche unico)[1]

 

“Sei a una festa con il tuo ragazzo. Ci sono tutti i tuoi compagni di scuola. la festicciola e' per festeggiare il tuo ragazzo che compie gli anni. Gli hai preparato una festa con i fiocchi. Ti stai divertendo. Sei innamoratissima di lui e non potresti mai tradirlo. Lo ami alla follia. Peccato che durante un ballo con il tuo fidanzato noti Me (un estraneo di 33 anni che alcuni dicono che il mio nome sia "IL FALCO") in piedi in un angolo che ti sta fissando con insistenza. Sei imbarazzata, ma ti accorgi che sei anche molto eccitata. Ad un tratto mi vedi andare in bagno e finito il ballo dici al tuo ragazzo che devi andare in bagno. Una volta li non mi trovi e cominci a disperarti (gia' ti manco). Ad un tratto sbuco e ti prendo da dietro ti sollevo la gonnellina, ti strappo le mutandine e ti sfilo le ballerine che annuso come un cocainomane sussurrandoti "Ti puzzano i piedi lercia puttanella". Mi inginocchio e ti lecco le piante dei piedi mentre tu mi dici che ti scappa la pipi' da quanto sei eccitata. Io ti dico di pisciarti addosso e cosi' fai (una pozza di pipi' sulle mattonelle del cesso...pensa a chi verra' dopo...che vedra' la tua pisciatina da adolescente stordita) Io ti infilo due dita in quel culetto stretto finche' non me le ciuccio assaporando l'afrore della tua cacca. Poi te le infilo in bocca e tu ciucci avidamente e ti prendo da dietro...  cacci un urlo (ti avranno sentita...la santarellina puttanella) e ti scopo come un treno fino a sborrarti nel culetto. Alla fine ti lascio scalza, smuatandata e sudata (mi sono fregato le ballerine e le mutandine) fino a quando non esci e dici al tuo ragazzo che non trovi piu' le tue scarpe (e quando lui ti chiede perche' quell'alito di "merda" tu per giustificarti gli dirai che ti sei sentita male e hai vomitato).

 

FINE[2] (e si, idee poche ma ben confuse)

 


[1] Questo è il testo integrale del “Vate” non ve lo perdete perchè è un esemplare più unico che

 raro! (per fortuna)

[2] Qui sotto troverete il miserabile tentativo di scopiazzare la Sua traccia, pur degna di  divenire un best seller mondiale.