i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy Video Chat | Gay Cam | Messenger - NEW |

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +
- Intervistatore (Io): ciao, ci fai una breve presentazione?
- mistress: ciao a te, sono Z, ho 38 e faccio la mistress da quasi 10 anni

- I: cosa ti ha portato a fare questo lavoro?
- M: diversi fattori, sicuramente anche il guadagno. Vedevo delle escort più giovani e molto più belle di me, che si facevano scopare da essere orribili e farsi trattare di merda, mentre le mistress non dovevano mai fare del sesso genitale e per di più comandiamo sempre noi (ride)

- I: cosi non avevi dubbi su che strada prendere?
- M: assolutamente no, e sono apposto anche con la morale.

- I: ci descrivi il tuo lavoro?
- M: dipende che programma scelgono i schiavi, cioè i clienti (ride) ci sono versioni soft e versioni hard

- I: quanti clienti hai al mese?
- M: dipende anche dalle stagioni, generalmente 3-4 alla settimana

- I: ci descrivi un tuo cliente tipo?
- M: anche in questo caso dipende da persona a persona: ci sono quelli esperti che ho vogliono sempre la stessa cosa o vogliono sempre estremizzare e ci sono quelli nuovi che fanno esperimenti oppure realizzano il loro sogno perverso.

- I: quanto prendi a cliente?
- M: (ride) ma questo non te lo posso dire. Poi dipende dal programma scelto

- I: allora ci puoi dire le pratiche generali di una sessione?
- M: certo. Gran parte della clientela vuole essere sottomessa, dunque ci sono giochi di ruolo dove io faccio la parte del uomo. Per questo ruolo ho ben 3 strap-on (cazzi di gomma che si possono indossare, ndr) di dimensioni diverse, altri magari preferiscono essere frustati, ma loro ormai sono in minoranza, infatti non ho neanche una frusta, uso le mie mani. Poi ci sono pratiche più perverse.

- I: ce li descrivi?
- M: c'è il pissing e lo scat, che corrispondono a pisciare a cagare addosso il tuo cliente-schiavo. Chiaramente loro possono essere solo passivi, perchè io per motivi di igiene non faccio la passiva. Anche nel pissing e nel scat ci sono diverse pratiche. C'è gente che se lo mena guardandomi mentre mi piscio o mi cago addosso e poi si mettono leccare le mie mutandine.

- I: e per te tutto questo non è strano?
- M: dopo un po' ci fai l'abitudine. Certo, la prima volta ci resti un po'.

- I: ma tu hai queste perversioni? o lo fai solo per lavoro?
- M: perversioni di questo tipo sicuramente no (ride) altri dipende; mi piace per esempio violentare la maschilità di alcuni dei miei clienti.

- I: Quale è il tuo rapporto con il sesso in generale?
- M: con i clienti niente sesso da passiva. Ne genitale, anale o orale. Sesso fuori dal lavoro? non ti rispondo, privacy.

- I: ok, capisco. Allora ti chiedo l'età media dei tuoi clienti?
- M: direi 30-40, oppure 40-50. Ma ultimamente c'è anche un boom dei ventenni.

- I: vengono anche donne?
- M: capita poche volte. Ma è già successo. Ad esempio circa un anno fa c'era una che mi aveva chiesto di essere trattata come se fosse mia figlia e doveva essere punita. Quella volta mi sono divertita molto.

- I: hai dei tabù?
- M: certo, non faccio niente da passiva, questa è la prima regola. Comando sempre io. Poi niente animali

-I: Hai mai fatto film porno?
- M: no, mai.

- I: quale fu il cliente che più ti è piaciuto è quello più strano?
- M: (ride) quale ti racconto prima?

- I: dai, quello più strano
- M: circa 3-4 anni fa, mi ha telefonato uno che aveva una richiesta speciale: veniva con la sua tipa, niente contatto sessuale con me, voleva solo che parlavamo e poi dovevo guardare mentre scopavano. Ho detto, ma si, perchè no. Il tipo aveva circa 40 anni era arrivato con una trans e per 1 ora dovevamo discutere sulla sua latenza omosessuale e sulla presunta bisessualità di tutti in generale. Le avevo fatto da psicoanalista per 1 ora, poi tutto eccitato si è fatto scopare dalla trans. Il tutto fu molto strano

- I: effetivamente... e quello che più ti era piaciuto?
- M: i miei clienti generalmente non sono persone belle, anzi. Pero una volta mi aveva visitato un 24 enne, muscoloso e bello. Mi aveva confessato che aveva delle perversioni sessuali che la sua ragazza non poteva soddisfare, perchè altrimenti perdeva il suo status da macho, maschio forte insomma. Voleva essere dominato x 1 ora: con piacere, le avevo fatto leccare per bene ll mio culetto e la mia figa, poi ho un po' allargato il suo culetto con il mio ditino e l'avevo riempito con il strap-on di media misura. Aveva goduto come un matto, sembrava sulle giostre. E io forse ancora più di lui.

- I: un ultima domanda, dove ti vedi tra 10 anni?
- M: se ci sarà ancora domanda continuerò fare la mistress, la femdom. Se invece non ci sarà più domanda? vedremo, ho messo da parte un po' di soldi, non sono una che spreca molti soldi in giro.

- I: ok, grazie mille!
- M. grazie a te!