i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy webcam Chat  | ChoCam Mature webcam  |  Live18 |

[ - ] Stampante Capitolo or Storia
Indice
- Text Size +
Un mio Amico

Prefazione:
questo racconto lo dedico a un amico che ho conosciuto virtualmente su un sito di incontri, ancora non ci siamo stretti la mano se non su skype, e ci raccontiamo qualche ns avventura che ci è capitata, io sono sposato mentre lui giovane e single ancora alla ricerca di qualche bella femmina che lo ammali e lo induca alla sua sottomissione d’amore è ancora alla ricerca di qualcosa ma non sa neanche lui cosa, e come sempre anche se in parte c’è qualcosa di veritiero c’è molta fantasia, i nomi e i luoghi sono di fantasia.

Era da un po’ di tempo che scambiavo e-mail con una persona del nord, che nelle sue mail diceva che potevamo essere amici anche se in versione virtuale, cosi tra una mail e l’altra parlammo di un sito dove c’erano delle coppie dove i mariti che per loro piacere sessuale condividevano le mogli con singoli o occasionalmente persone sposate non contenti delle loro mogli ignare del loro vizietto, l’amico virtuale si reputò però persona scorretta e inaffidabile, tanto che dava nomi e situazioni false, mentre io ero e sono sempre molto sincero, quando mi accorsi della situazione, troncai non era per me una persona a modo, tanto non ci saremmo mai incontrati.
Così mi incuriosì la situazione, e mi iscrissi al sito come coppia anche se mia moglie non sapeva del sito e che io mi ci ero iscritto, la cosa non durò molto in quanto come coppia non valevo niente non ero credibile, cosi coinvolsi anche lei, era ed è una persona molto timida e non sempre sicura di se, diceva che se ci iscrivevamo sarebbe stato una cosa inutile visto che abbiamo una eta avanzata, ma con suo stupore tutte le foto che mettevo sue (visto che a me piace che la guardino e la ammirano) anche qualcuna in versione hard, aveva dei commenti molto belli, e tutti ci volevano e ci vogliono ancora incontrare ma siamo ancora al palo, un po’ per paura di incontrare persone non buone, e un po’ per paura di dare mia moglie in pasto a qualche cacciatore di mogli che potrebbe vantarsi di aver chiavato un’altra femmina e aver fatto un altro cornuto (che poi sarei dovuto essere io) cosa che non mi va, anche perche sono molto geloso di lei.
Gira e gira da commenti molto belli ne scelsi uno che mi sembrava buono, lo contattai sempre tramite il sito e lo inserii nei miei contatti skype, cosi cominciammo a chattare senza vederci in cam ne tantomeno da vicino, era un giovane a modo e molto educato, tanto che anche a mia moglie cominciò a piacergli come scriveva e come si presentava senza dover per forza farci vedere ne tanto meno fare come dicono……. sesso virtuale.
Cosi cominciammo a scriverci e raccontare le ns disavventure (diciamo cosi ) come ci eravamo imbattuti su questo sito e cosa facevamo nella vita, lui si chiama Pippo un simpaticone anche come scriveva e come si raccontava, ci raccontò che ancora era una persona singola non avendo trovato una femmina che gli piacesse, che ha 38 anni lavora ed è socio in una azienda abbastanza importante e che gli piacciono le femmine mature come mia moglie e che gli sarebbe piaciuto essere un ns amico.
Ma è già amico di famiglia di un’altra coppia, mi raccontò che frequentava una coppia, lei una femmina bella, procace, un paio di tette di quarta abbondante, un culo favoloso e ogni tanto andava a casa loro a cena e dopo facevano qualche gioco (come lo chiamano loro) lui e la moglie di questo signore, lui un signore che ha avuto un problema e non gli riesce spesso di avere una erezione soddisfacente li fa stare insieme per amore della moglie, guarda e assiste facendo qualche video e qualche foto di loro che fanno sesso.
Non ricordo i nome di questa coppia cosi li chiamerò lui e lei, una mattina mi contattò e ci mettemmo a chattare, nel frattempo che si preparava per andare al lavoro, mi chiese di come ero a conoscenza del sito e come sempre mi chiese di mia moglie, io gli spiegai subito che non la condividevo con nessuno ma…….mi piaceva che la guardassero e mi piaceva inviare sue foto osè.
Lo vidi disponibile a chattare con me e lei, tanto che gli invia delle foto da fargli vedere, anche se lui non mi mandò niente ma mi raccontava le sue avventure con questa coppia, mi disse che erano diventati amici e ogni tanto si vedevano per fare sesso, ovviamente lui faceva fare sesso alla moglie mentre guardava, Pippo mi piace è educato e a modo e deve essere una persona che ci si può fidare, cosi ogni tanto di mattina prima che va a lavoro chattiamo e insiste sempre che vuole vedere mia moglie, qualche volta lo faccio contento e mi fa ridere la faccia che fa quando la vede, anche lei si diverte ma poi si ritorna alla normalità.
Mi racconta della sua amicizia con la coppia, si erano conosciuti per caso in un bar, a Pippo piaceva la signora e cosi tra una battuta e un’altra diventò loro amico, poi piano piano cominciarono a frequentarsi piu spesso fino a quando riuscì nel suo intendo a chiavare Lei sotto lo sguardo di Lui, adesso ogni tanto li va a trovare per passare qualche ora con loro, dice che lui di solito assiste alla chiavata della moglie, ma siccome non riesce ad avere una erezione, deve accontentarsi, ma un giorno glli chiese se Pippo voleva provare a infilare il suo cazzo nel suo culo, Pippo acconsentì e cominciò piano a infilarlo e miracolo il suo cazzo cominciò ad ingrossarsi diventando duro cosi la moglie pote usarlo, cosi mentre Pippo infilava lui lei aveva il suo cazzo in bocca spompinandolo, lui ne fu felice che riusciva ancora ad avere una erezione ma purtroppo doveva farsi fare il culo per poter averla.
Pippo aveva questa femmina tra le mani tutta sua qualche volta, ma lui era anche una persona molto paurosa e dittatoriale, gli piaceva che la moglie facesse delle cose ma doveva guardare anche e essere lui quello che decideva cosa fare e se la moglie poteva, Pippo ogni tanto diceva cercava di rimanere solo con Lei e qualche volta riusciva a chiavarla alla grande senza occhi che la guardavano, ma Lui era una persona sempre attenta decideva e riteneva inopportuno quello che faceva la moglie e siccome aveva anche lui provato a prenderlo nel culo quasi quasi non voleva dividere Pippo con la moglie ma voleva tenerlo solo per Lui, e ogni tanto cercava di restare solo con Pippo per mettere in pratica qualche cosa che a lui piaceva, ma dicendo che per la moglie non era una cosa buona.
Un giorno che erano insieme Pippo cominciò ad accarezzare Lei, mentre Lui li guardava ma quella volta non voleva che la moglie facesse sesso con Pippo ci voleva stare lui cosi cercò di allontanare la moglie con una scusa e finalmente restò solo con Pippo, cominciò a raccontargli qualche sua fisima visto che gli era diventato un piacere prenderlo in culo, “ sai Pippo ti volevo chiedere se avevi qualche amico nero che abbia un cazzo enorme, vorrei provarlo” Pippo restò un po’ impressionato da quella richiesta, lo guardò sorridendo e rispose “ se lo trovo, tu stai con il nero in una stanza ed io con Lei in un’altra” ma subito Lui si rabbuiò dicendo che poi Lei a stare sola con lui era come se diventava una puttana, e tu?? Rispose Pippo che vuoi fare delle cose fuori dal normale??
Così al momento la cosa svanì e non se ne parlò più, ma mentre ancora si vedevano e Pippo soddisfaceva entrambi, continuava a chattare con me, dicendo che mi vedeva molto serio e una persona disponibile a raccontarsi, ma lo scopo era riuscire anche ad incontrarci e incontrare mia moglie, io lo mantenevo sempre sulla corda senza mai entrare in degli argomenti di cornuti con mogli prestate o altro.
Allora una mattina gli raccontai che io sono un appassionato di fisting, cosa non molto comune nel mondo del sito che frequentiamo, così Pippo si incuriosì chiedendo come si fa come si comincia e cose varie, gli dissi che era una pratica che svolgevo solo con mia moglie non avevo mai provato a farlo con maschi ne con altre femmine, a noi piaceva restare cosi come siamo, ci compensiamo insieme accontentandoci di quello che facciamo e delle nostre persone senza coinvolgere terzi che poi si potrebbe incorrere in un qualcosa che non si riesce più ad uscire.
Il fisting termine inglese è quando una persona si fa infilare nel culo un pugno chiuso, ma io ero andato oltre, il pugno non mi bastava e cosi con la pratica sono riuscito a far entrare un dildo di almeno 40 cm senza sforzo e con mio appagamento, perche dopo mi sento aperto ed è una cosa che non posso esprimere con commenti si deve provare e deve piacere farselo fare, Pippo restò incuriosito e ogni tanto mi diceva che ci voleva provare ma che gli faceva male farlo, anzi voleva sapere come fare perche lo voleva fare al Lui cercando di fargli entrare la mano cosa non tanto facile.
Allora gli raccontai che io lo praticavo da quando ancora ero un giovane, da solo al quei tempi, infilandomi qualche bastone in legno piano senza forzare per non fare danni interni, poi una volta sposato ho coinvolto mia moglie e lei assecondando le mie manie lo faceva tanto che prese confidenza e oltre alla mano riuscì ad infilarmi un intero braccio fino al gomito cosa che mi fece andare in delirio, Pippo ascoltava anzi leggeva visto che stavamo chattando, pensando il modo di farlo alla sua coppia che frequentava da tempo, fin quando un giorno mi raccontò che ci aveva provato anche con Lei ma non era riuscito nell’introduzione totale solo fino alle nocche.
Note finali:
ispirato da un amico per critiche (labellaeilbrutto@libero.it)