i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy webcam Chat  | ChoCam Mature webcam  |  Live18 |

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +
Note:
Il racconto che andrete a leggere è una mia FANTASIA erotica che vorrei tanto un giorno sperimentare. È un racconto di fantasia, nomi, personaggi, luoghi e avvenimenti sono frutto dell'immaginazione dell'autore o sono usati in maniera fittizia. Qualsiasi somiglianza con persone, vive o morte, accadimenti o località realmente esistenti è puramente casuale.
Mi chiamo L., attualmente ho 27 anni e vivo a Milano. Sono un ragazzo come tanti altri, altezza nella media, taglia 44/46 dei pantaloni. Le ragazze con cui sono andato a letto, non si sono mai lamentate del mio cazzo, anzi tutte mi hanno fatto davvero i complimenti, e le facevo davvero godere più e più volte. Non sono il tipo da relazione seria, ma preferisco avere molte avventure di sesso occasionale oppure un'avventura di una serata, perché no, anche un'orgia mi andrebbe bene.

Negli ultimi mesi, ho in testa una mia fantasia, che vorrei tanto sperimentare, vorrei che una ragazza o più di una ragazza mi umiliasse, per le dimensioni del mio cazzo, ed in contemporanea mi invitasse a partecipare come spettatore ad una sua scopata con un uomo o più uomini (magari anche di colore) super-dotati. Al solo pensiero mi sto già eccitando.

Un giorno, ho conosciuto due ragazze in una biblioteca a Milano, le due ragazze si chiamavano Anna e Martina, entrambe un po' più giovani della mia stessa età, studentesse universitarie alla Statale di Milano. Finito di studiare, c'eravamo messi a parlare ed a conoscerci.
Loro due sono ben messe, entrambe di seno avranno avuto una seconda piena, e già questo mi faceva raddrizzare il mio cazzo, avevo voglia di chiavarle entrambe, poi Martina, aveva delle belle labbra carnose, chissà quanti cazzi avrà già spompinato ho pensato io al momento. Entrambe uno culo a mandolino, perfetto per me, Anna era anche vestita con una canotta, si vedeva che non portava il reggiseno,
così azzardai una battuta
"Ehi, vedo che sei senza reggiseno, stai molto bene!"
Anna: "Grazie, si mi eccito quando la gente mi guarda seno, ed è per questo che d'estate vado in giro senza! Devi vedere la faccia del prof a lezione!"

Tutti e 3 c'eravamo messi a ridere, dopo qualche minuti, abbiamo iniziato a parlare di sesso, così io iniziai a dire, vi devo svelare un segreto, "Sapete ho il cazzo piccolo!", Anna e Martina iniziarono a ridere, dopo circa 5 minuti di risata, intervenne Martina

Martina: "Hai il cazzo il piccolo e lo dici così? Non ti stai vergognando? Ahahahaha"
io : "No! Non mi sto vergognando, anzi mi sto eccitando, ora vorrei essere umiliato da voi 2"
Martina: "Che tipo strano che sei, sai il mio ex ragazzo aveva un cazzo di 20 cm, e mi scopava con foga e godevo come una matta. Sai avevo voglia scoparti ora, ma ora che mi dici che ce l'hai piccolo, ho voglia solo di ridere su di te! Aahahahaha"
Anna: "Ho un righello nella borsa, andiamo in bagno tutti e 3 così vediamo quanto ce l'hai piccolo?"
io: "Sì ok volentieri"
Appena mi tirai giù i pantaloni e le mutande, Anna e Martina, scoppiarono a ridere, e si piegavano in due dalle risate, e Martina disse "Ma è microscopico! È quasi come il mignolo! Che merda di ragazzo sei?"
ed Anna aggiunse "È uno sfigato con il pene piccolo! Ahahahaha".

Successivamente, fuori dal locale, Anna mi disse,
"Ascolta domani sera, organizzo una festa a casa mia, ci sarà il mio ex, è un ragazzo di colore, con un cazzo di ben 25 cm, sfonderà me ed un paio di mie amiche, tra cui anche Martina, ti invito a casa mia così potrai gustare e vedere come si sfonda una ragazza! Ci stai?"

io ovviamente risposi di sì e che non vedevo l'ora di essere trattato, come avevo sempre desiderato.

Arrivato la sera della festa, mi presentai alle ore 20,30 a casa di Anna, dentro c'erano 4 ragazze, tra cui anche Martina, subito Anna disse alle altre 2, che ero il ragazzo sfigato con un cazzo davvero minuscolo, ovviamente tutte e quattro si misero a ridere, ed una ragazza mi disse di spogliarmi nudo completamente.

Appena mi spogliai nudo, tutte le ragazze si misero a ridere all'impazzata, però mi legarono ad una sedia, vicino al letto, ed in quel momento Martina mi disse
"Tra 15 minuti arriva, l'ex di Anna, è un ragazzo di colore con un cazzo da far paura, misura ben 25 cm, tu te lo puoi proprio sognare!"

Appena arrivò il ragazzo, tutte le ragazze erano già nude, ed il ragazzo di colore, si mise a ridere di me e mi disse che adesso avrei visto come si sfonda una ragazza, anzi ben quattro ragazze.

Anna mi disse, "Guarda sfigato, come mi penetra, come si sta bagnando la mia fregna, oh oh si ..si si .. spaccami il ventre la pancia, oh ... oh oh..



si si si si si si si.. Ora mettimelo nel culo!"

Tutte e quattro le ragazze, avevano una figa super depilata, e sapevano fare benissimo il pompino a quel super-cazzo.

Mi eccitavo sempre più, soprattutto quando Martina, prese per l'ennesima volta in bocca il cazzo del ragazzo di colore. Martina ha delle belle labbra poco carnose, e la sua larghezza non è né troppo grande, né troppo stretta, era perfetta per fare pompini, ed infatti ci sapeva fare col super-cazzo.
Le ragazze si alternavano una ad una a fare pompini al super-cazzo, poi mentre Anna si era messa nella posizione a smorza di candela, Martina e le altre tre ragazze, andavano sulla bocca del ragazzo, facendogli assaggiare i loro seni.

Nel frattempo io ero solo sulla sedia legato, mentre le ragazze erano impegnate col ragazzo di colore, che ora stava sfondando il culo a tutte e quattro, il tempo sembrava un finire mai. per tutta la durata sentivo che mi dicevano "sei una merda d'uomo, non riuscirai mai sfondare una ragazza! A farla godere, non ci riuscirai mai!"

A queste parole e quello a cui stavo assistendo, mi stavo eccitando al massimo.

Alla fine il ragazzo di colore, sputò litri di sborra in bocca e sui seni delle ragazze, per ultima Martina aggiunge "ascolta quel cazzo di 25 cm, faglielo ripulire al nostro sfigato col cazzo piccolo, così se lo ricorderà per sempre".
In quell'istante però, una ragazza amica di Anna, disse, "Scusa ma io sono curiosa di provarlo un cazzo piccolo dentro di me, voglio provare! Tanto non mi costa nulla, si ho già la figa allargata al massimo, ma cosa mi costa provare un cazzo minuscolo?"

Detto questo, Martina, mi levò le corde dalla sedia, e provai con tutte le mie forze ad infilare il mio cazzo nella vagina super aperta dal ragazzo di colore, ebbene sudai ben sette camicie, ma non ci riuscì, e questa ragazza mi disse

"Puoi anche continuare tutta la notte, ma continuo a non sentire niente, anzi sono sicura che il tuo cazzo minuscolo stia nuotando, tra i miei umori e lo sperma del ragazzo di colore. Se proprio una merda d'uomo, non riuscirai mai a far godere una ragazza! Ora ripulisci per bene il cazzo che ci ha chiavate tutte e quante!"

In quel momento, ed in mezzo secondo presi in bocca il suo cazzone, lo ripulì a dovere!

Una volta finito il tutto, tutte le ragazze si misero a ridere di me, un'ultima volta, e dissero che l'avrebbero detto ad un po' di loro amiche ed ex-fidanzati, successivamente, Anna mi disse "Ascolta sfigato, ora sarai il nostro schiavo, ti useremo per le cose più brutte oppure quando avremo voglia di ridere, ti chiederemo di farci vedere il tuo mini-cazzo. Ti chiamiamo noi quando ci servi, tanto una merda d'uomo come te, non penso che ci serva più di tanto."

Salutai e me ne andai.


Ora, vi ripeto, questo è un racconto di FANTASIA, come già scritto all'inizio del racconto. Mi definisco normo-dotato, anche se sono stato a letto con molte ragazze e nessuna si è mai lamentata, anzi le ho fatte godere al massimo.