i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy Video Chat | Gay Cam | Messenger - NEW |

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +

Il lavoro di commessa da modo di conoscere molte persone che acquistano intimo più o meno erotico.
Tra le donne clienti del negozio c’è Daria che va ad acquistare più frequentemente delle altre donne. Lei è una bella donna di 44 anni, capelli castano chiaro mossi e lunghi fino alle scapole ondulati come si usa quest’anno, è magra e ha un bel seno. Il suo viso è bello e dolce ed anche sensuale.
Tra lei e la commessa Cristina si è instaurata una confidenza che ormai si può definire complicità.
La donna matura ha raccontato che si è sposata giovane; i genitori l’hanno costretta a sposarsi con uomo benestante ma lei oltre a non lo ama veramente. Molto apertamente si è dichiarata bisex con preferenza per le donne. Una mattina davanti ad un cappuccino a voce bassa ha detto che a lei piace la figa e adora leccarla ed essere scopata da una donna. Ma ha dovuto rinunciare alle donne per accontentare i genitori.
Le scopate a lei piacciono e il suo dovere di femmina da monta lo fa anche se il piacere che ne trae non è decisamente il massimo.
E’ rimasta incinta dal marito e dopo la nascita di suo figlio Nando non ha più avuto il coraggio di lasciare la famiglia anche perché con il marito faceva una vita di alto livello.
A ha Cristina detto che il figlio la tratta male ed è rammaricata perché per lui ha rinunciato a tutto.
Cristina solo alle parole di Daria sente qualcosa che si muove dalle parti della vulva; forse è sbroda ma non ne è sicura. Vorrebbe mettere le dita sotto la sua gonna ampia a balze per raccogliere gli umori ma non è il luogo adatto per farlo e vorrebbe dare alla donna un chiaro segnale della sua sessualità lesbica.
Nella confessione di quel giorno Cristina chiede “Ora tu hai una donna con cui ti accoppi? “
Daria risponde che ogni tanto non disdegna qualche ora d’amore con qualche amica o con qualche nuovo incontro trovato rispondendo a qualche annuncio in rete ma la sua passione è sedurre le ragazze giovani o giovanissime.
Passando ad un altro argomento Daria racconta a Cristina che da circa sei mesi il figlio Luigi si è fidanzato con una bella ragazza, carina e anche molto dolce. Dice che per lui è stato facile trovare delle belle ragazze essendo componente di una famiglia benestante ma nonostante la fortuna di poterle avere, non ha quella di desiderarle e di scoparle.
Daria è sconsolata perché non è la prima volta che Luigi porta una ragazza a casa ragazze carine forse troppo giovani e anche insignificanti ma sono tutte ragazze per bene con la puzza sotto il naso.
Daria dice che di quelle ragazze sia il figlio che lei non sanno che farne; lui perché non le scopa a dovere, lei perché non se la sente di sedurle.
Quest’ultima ragazza Luigi l’ha presentata alla famiglia una sera. Il suo nome è Ileana; lei è così bella, dolce e timida.
Daria quando la vede rimane colpita dalla sua bellezza e dal suo insieme di timidezza, dolcezza e una latente sensualità non ben definita. Daria non hai mai visto una ragazza così bella e dolce e sensualetra quelle portate a casa dal figlio.
Alla vista di quella ragazzina il suo cuore è in fiamme e dà subito molte attenzioni alla ragazza, la tratta come una figlia prediletta.
Ovviamente Ileana è felice, non si aspettava di essere accolta così anche perché lei non è della stessa classe sociale come Luigi; lei è solo una brava studentessa di buona famiglia, corteggiata e desiderata da tanti ma tutti cercano solo la sua bellezza.
Anche le donne la corteggiano e Luigi non se ne accorge e fa la figura del cretino ma in compenso non è un cattivo ragazzo.
La ragazza ed Daria vanno subito d’accordo e a Ileana piacciono le attenzioni che le rivolge Daria ed una sera sedute sul divano la ragazza sfiora leggermente Daria con una mano sopra l’anca e la donna in cambio non può esimersi dal sfiorarla e toccarla, ma interrompe il momento ‘magico’ dicendo “Abbiamo un bel terrazzo fuori. Ti andrebbe di vederlo?
“ Si, sarebbe bellissimo!”
Daria prende per mano Ileana come se fosse la sua fidanzata incrociando le dita delle mani e la giovane si sente a suo agio con la futura suocera.
Il terrazzo è molto grande è si può godere un bel panorama ed Ileana si sporge per guardare “Uh come è alto!”
Daria nota che Ileana è spaventata dall’altezza ed allora si avvicina a lei mettendo una mano sui suoi fianchi lasciando cadere morbidamente le dita sulle natiche e giocando sulla fossetta del fondoschiena di Ileana.
Dal vestito sottile può sentire la pelle morbida e le curve della ragazza.
Ileana avverte il palmo della che si è posato proprio sulla parte basse della schiena e le dita poggiate sulle sue natiche.
Al momento non capisce e pensa forse a una cortese mossa d’affetto.
Ileana quella sera era veramente stupenda ma anche Daria, sapendo della sua venuta a casa, quella sera si era fatta bellissima e affascinante non pensando di incontrare una creatura così meravigliosa che gli avrebbe fatto perdere i sensi.
Ileana è appoggiata con un piede sullo zoccolo del ripiano del terrazzo e mentre parlano Daria si avvicina il piede e lo mette vicino a quello di Ileana che a sua volta con il ginocchio si avvicina alla gamba della donna fino a strusciarsi sulla coscia sotto l’ampia gonna.
All’improvviso arriva il marito di Daria.
“Daria, Ileana! Dai venite, che ci fate lì da sole?
Daria vuole mostrarsi da dietro e, non per gentilezza, le fa strada. Lei anche se ha 44 anni è ancora una bellissima donna, il suo fisico è sexy e longilineo e il suo sedere è una vera favola; non le serve indossare gonne corte per mostrare le belle gambe che sono belle anche se si vedono solo i polpacci. L’aspetto è quello di una incredibile MILF.
Prima di avviarsi verso la porta del soggiorno Daria si volta verso Ileana, la guarda negli occhi e le sorride, mostrando il suo meraviglioso viso magro, i suoi capelli con i boccoli e i suoi lineamenti e i suoi profondi occhi. Quello sguardo con quel sorriso è magnetico ed Ileana si sente spogliata da quegli occhi, in quel momento si sente nuda e inizia a capire che la sta seducendo.
Per Ileana è una situazione piacevole e già conosciuta.
Daria non si fa scrupoli e nel guardarla negli occhi le dice “Come sei bella!”
In molti avevano provato a conquistare Ileana ma mai nessuno l’aveva sedotta con tanta classe e dolcezza.
Sono tutti seduti nel salotto a parlare, Luigi è seduto vicino a lei, l’abbraccia e l’accarezza davanti ai genitori, quasi solo per vantarsi della bambola, ma lei lo respinge con uno sguardo felino arrabbiato, e si volta verso Daria con un lieve sorriso.
La padrona di casa ha capito tutto ed ora è chiaro che Ileana è pronta ad essere sedotta ma si è fatto tardi e la ragazza deve andare a casa. Daria spera di rivederla e l’invita a cenare con loro una delle prossime sere.
L’invito è accettato molto volentieri e la domenica seguente la fidanzata del figlio è ospite a casa di Daria.
Ileana quella domenica indossa una gonna corta ampia e una camicia chiara sbottonata, tacchi alti, è truccata benissimo ed anche Daria indossa una gonna corta ampia ma a metà e poiché inizia a far caldo non indossa le calze; oggi è più bella che mai dopo due ore passate in bagno sistemarsi e farsi bella.
Ileana arriva a casa di Daria presentandosi con un mazzo di rose e una bottiglia di vino bianco.
Le due donne sono più belle che mai e si salutano con un bacio nella guancia.
Daria cerca di sfiorare il più possibile le guance e fa sì che con il bacio arrivi talmente vicino alla bocca che possa assaporare il suo rossetto.
Ileana pensa che quello sia il primo assalto della donna e in settimana aveva pensato a quella amica lesbica che da mesi che gli fa il filo ma che lei ha sempre respinto nonostante la sua amica sia molto bella e sexy.
Ora, invece, e Daria in poche mosse la sta seducendo.
“Ti piacerebbe vedere il terrazzo di giorno?” Le chiede Daria.
“Sarebbe bellissimo!” risponde sorridendo in modo gentile e squisitamente femminile perché Ileana sa che Daria le dedicherà delle attenzioni e a lei piace essere corteggiata da Daria.
Daria prende per mano Ileana e vanno sul terrazzo.
Ileana si affaccia ancora sul terrazzo e Daria le passa il braccio sulla schiena approfittandone per mettere sul sedere per accarezzarlo.
Ileana sposta la mano e Daria le risponde con un sorriso facendole capire che è dispiaciuta ma dopo un po’ ci ritenta rimettendo la mano e accarezzandole nuovamente il sedere ma questa volta non la respinge e le risponde con un sorriso che sembra essere di gradimento. Daria, interpretando il sorriso, le mette le mani sui fianchi e le dice “Mio figlio è fortunato ad avere una bella ragazza come te”
La calda giornata estiva obbligava ad indossare poche vesti; una t-shirt lunga e nera per Daria ed un abito corto per Ileana tanto corto che appoggiata alla balaustra del terrazzo si poteva vedere tutto senza ostacoli di indumenti intimi.
Daria, da lesbica esperta, non si lasciò sfuggire l’occasione e senza esitare si avvicinò, le sollevò il vestito e la penetrò.
Nei palazzi intorno c’erano molte persone che avrebbero potuto ammirare la scena ma loro fecero finta di niente.
Il godimento le stordiva. Le dita di Daria erano avvolte dal "calore" interno di Ileana ed allora decise di fare la scena fondamentale tra due lesbiche leccando le dita piene dei succhi vaginali della ragazza ed offrendole anche a lei. Ileana, ormai cotta di me, si voltò e leccò le dita.
Una musica in sottofondo diceva ‘Baby! Don't forget my hands’
Ileana vorrebbe chiederle tante cose ma teme che Daria sia suscettibile e non vuole perdersi quei magici momenti.
La madre del fidanzato guardando l’orologio e si accorge che è tardi e deve preparare la cena “Mi daresti una mano a cucinare?”
La ragazza da ancora del ‘Lei’ alla donna.
“Ma certo, così m’insegna qualcosa!”
Daria va verso la cucina tenendo Ileana con le dita delle mani incrociate alle sue ed avvisa il marito e il figlio di non disturbarle “ Noi andiamo in cucina. Cari maschietti non disturbateci! Vogliamo prepararvi una sorpresa per cena!”
Daria fissa negli occhi Ileana ed ammira tutta la sua bellezza tanto da restarne incantata da quanto è bella, poi la fa appoggiare contro il muro, chiude silenziosamente la porta a chiave e accarezza la schiena della giovane Ileana che va in estasi. Daria si appoggia con il corpo su quello di Ileana mentre accarezza la sua schiena e con la pancia, non piatta a causa della gravidanza avuta e dell’età, si sfrega sul sedere di Ileana, con le mani accarezza anche la testa e va poi a scendere nel busto e cercando le tette che trova e accarezza attraverso la maglietta e poi infilarle sotto.
Ileana solitamente non porta il reggiseno e quindi Daria può sentire subito il suo seno turgida non grosso. Con l’esperienza che ha Daria valuta la taglia in una seconda misura; trova quelle mammelle belle e sode con due capezzoli turgidi e appuntiti tanto da farle pensare che starebbe bene con dei piercing.
Ileana si lascia accarezzare e fino a che Daria la fa girare per baciarla dolcemente nel collo e poi sulle labbra ed a seguire le loro lingue si leccano, si incrociano ed esplorano a lungo le bocche.
In un attimo di respiro Daria fa un complimento alla sua futura nuora e sussurra “ Come sei bella!”
Ileana la guarda negli occhi e le sorride mentre Daria riprende a baciarla e allo stesso tempo senza tenere le mani ferme le accarezza il sedere e le gambe. Infine la mano si ferma tra le cosce di Ileana ma la blocca e la sposta.
La donna matura prova tante volte a toccare la sua figa me Ileana la respinge sempre così come anche nel seno non si fa toccare tanto.
Daria prende l’iniziativa e si siede sul piano di marmo della cucina, attira la ragazza a sé, la abbraccia, riprende a limonare con lei e con le gambe la stringe a se.
Tutti questi movimenti e posizioni hanno uno scopo. La donna ha la ragazza in pugno.
Daria continua con i baci incessantemente come è indole in tutte le lesbiche.
Prende una mano della ragazza, la bacia dolcemente, la posa tra le sue cosce e poi sulle sue mutandine.
Ileana con la testa rifiuta il gesto ma Daria non lascia la mano e ignora il rifiuto e proseguendo preme la mano della giovane sulla sua figa bollente e carnosa.
Ileana vede che Daria ha una faccia sconvolta ed eccitata e le viene istintivo massaggiare con le dita la grande figa della donna.
In un primo momento la ragazza era timorosa ma in pochi istanti ci prende gusto e le sue mani non si fermano più nell’accarezzare. Poi prende coraggio mentre Daria continua a limonare con lei e mette le dita dentro andando a stuzzicare il clitoride con il pollice mentre Daria, da lesbica esperta, massaggia la figa giovane con il ginocchio e la coscia
Daria fa sdraiare Ileana con le cosce aperte sul tavolo di cucina, le toglie le mutandine e mostra il succo che si è depositato. Daria lo raccoglie con la lingua e bacia Ileana facendole assaporare il succo della sua figa.
La donna accarezza la figa di Ileana, la sente calda e bagnata.
Daria riprende a sgrillettare la figa di Ileana che le fa avvicinare la testa sulla figa. Prima la bacia e assapora il suo profumo, poi la lecca e la succhia, morde le labbra e lecca l’interno della figa. La sua lingua è veloce e passionale, guidata dall’istinto del piacere.
“Aahhhhhh! Aahhhhh!” ansima Ilaria e Daria ricambia.
Daria sa come muovere la lingua sulla figa per darle un capolavoro di orgasmo e Ileana ha un orgasmo dietro l’altro sotto quei colpi di lingua.
Daria, ben sapendo come gode una donna quando è allargata, prende una zucchina dal frigo e si appoggia sul frigo, mette una parte dentro la sua figa e un pezzo nella figa di Ileana per poi sbatterla; la scopa con vigore e mentre Daria sta sbrodando Ileana le accarezza le mammelle.
Infine si ferma; è sfinita per i tanti orgasmi raggiunti “Sono sfinita, non ho mai goduto tanto”
Ileana bacia Daria e le confida che è la prima volta che lo fa con una donna e le confessa anche che una sua amica le fa il filo “Non vorrai andare con lei adesso?“
La risposta di Ileana è un sorriso e un bacio sulle le labbra.
La persona che Ileana rifiutava era Rebecca.
Qualche giorno dopo Ileana si vede con la sua amica che ha sempre rifiutata e le racconta quello che le è successo; è felice della sua nuova esperienza e vorrebbe raccontarlo a tutto il mondo. Rebecca è un po’ più grande di lei, ma Rebecca è cotta di lei e pur essendo molto attraente fino a quel momento l’ha sempre rifiutata. Dopo l’esperienza con la madre del suo fidanzato, che è ossessionata dall’idea di lesbicare con lei, ora Ileana che ha provato il sesso lesbico ha cambiato idea anche su Rebecca.
Parlando con lei scopre che Rebecca è una ragazza che adora la figa e non può stare senza molto tempo.
Questa volta l’occasione è un aperitivo insieme. Mentre bevono Ileana racconta e si confida con lei. Le parla della sua esperienza saffica perché chi meglio di lei può ascoltarla e capirla?
Rebecca l’ascolta con attenzione anche per capire i dettagli con cui è stata sedotta e con cui ha goduto. Ciò la eccita soprattutto quando vengono descritti i dettagli. Però è anche un po’ arrabbiata e delusa per essere stata con un'altra donna e non con lei. Rebecca sperava di essere la prima seduttrice di quella ragazza.
Ilena non ha bevuto ma Rebecca ha trangugiato qualche bicchiere di più del solito anche se non esageratamente. Quando arrivano sotto casa di Ileana è buio e Rebecca stavolta vuole provarci non solo con le parole. Si avvicina a lei e cercando di baciarla sul collo ed a Ileana non dispiace, inoltre una mano di Rebecca la sta accarezzando tra le cosce ed è arrivata a mettere una mano sulle mutandine di Ileana ma di colpo Ileana pensa a Daria e si sposta “Mi dispiace” le dice Ileana.
Rebecca si sposta sistemandosi comoda sul suo sedile e solleva la gonna mostrando le sue mutandine “Posso toccarmi guardandoti? Ti prego!” le chiede toccandosi “Tu magari puoi fare lo stesso pensando alla tua Daria!”
In effetti Ileana è anche un po’ eccitata e quelle carezze l’hanno sconcertata.
Rebecca è lì a gambe aperte che si masturba davanti a lei “Ti prego dai, fallo anche te!”
Ileana si lascia convincere e allarga le cosce, scosta le mutandine e mostra la sua vulva ornata da un po’ di pelo biondo sul monte di venere. Intorno alle grandi labbra rosee sono ben visibili così come un clitoride piccolo.
Ileana chiude gli occhi sognando Daria e viene subito, Rebecca la raggiunge poco dopo averla vista venire. Il vedere l’amica godere ha eccitato al parossismo Rebecca e improvvisamente ha un orgasmo violento con un getto di liquido che arriva a bagnare le cosce di Ileana.
Appena si riprende dallo stordimento dell’orgasmo Rebecca si avvicina a lei e la abbraccia “Solo un bacio piccola, ti prego!”
Ileana chiude gli occhi e si lascia baciare. Rebecca ne approfitta per accarezzarla e la bacia.
Ileana ricambia dolcemente con la lingua.
Rebecca le infila una mano dentro le mutandine e gli fa un ditalino.
Sente il solco della sua figa e la masturba fino a farla godere nuovamente.
Ileana chiude gli occhi e si abbandona al suo nuovo orgasmo; il primo con Rebecca.
Prima di salutarla e scendere dall’auto Rebecca la saluta con bacio sulle labbra.
Qualche settimana dopo organizzano una serata tra amiche. Ileana va con Daria mentre Rebecca con Maria, una sua nuova amante, una donna sposata di 36 anni con figlio e marito. Maria è una donna etero ma non ha resistito alle avance saffiche. Maria è la commessa del negozio di alimentari dove Rebecca fa di solito la spesa e dove è molto conosciuta.
Rebecca non ha impiegato molto tempo a sedurla.
Maria non avrebbe mai pensato di andare con una donna pur avendo spesso tradito il marito.
A lei piace scopare ed il marito se n’è invaghita sapendo che era una troiona, e ora si becca anche le corna.
Rebecca una sera verso la chiusura del negozio, tra una confidenza e l’altra, Maria ha iniziato a palparla e ad accarezzarla, infine senza rendersene conto si è ritrovata quella donna tra le cosce a leccargli la figa. Da quella sera spesso si rinchiudono da sole nel negozio: a Maria piace farsi mettere alla pecorina ed essere scopata con lo strap-on. Il pensiero di tradire il marito così la eccita tantissimo.
Maria e Rebecca ormai sono amicissime ed il marito della prima non sospetta niente; lui sa che sono amiche e non trova niente di male che due negozianti si vedano ed escano insieme.
Una sera escono insieme come altre volte e vanno in locale per lesbiche dove si fa uno spettacolo che si conclude con uno streep tease.
Le donne prendono un tavolo si siedono vicine su dei divanetti. Rebecca e Maria si baciano spesso e poi si lanciano in bacio passionale con la lingua. Maria ogni tanto si guarda in torno perché ha paura che la veda o la riconosca qualcuno.
Per quella sera Rebecca ha invitato anche Ileana e Daria. Anche per questa coppia non c’è niente di male se suocera e nuora escano insieme; in casa hanno detto che l’invito era per assistere in teatro ad una commedia e quindi la scusa era più che plausibile. Anche loro si sistemano allo stesso tavolino di Rebecca e Maria e poiché si tratta di un locale per lesbiche non è certo uno scandalo baciarsi e perciò non appena si sono sistemate Ileana e Daria si baciano; ormai anche loro sono amanti nascoste. Rebecca le guarda sempre con un po’ di gelosia. Ileana se ne accorge e le fa segno di avvicinarsi per baciarla. Per farlo si sposta gettandosi in pasto a Maria e Daria affamate di femmina.
Daria la guarda sorridendo non essendo gelosa, ben conscia che è solo un divertimento ma in quel momento arriva una ragazza dello spettacolo che di solito cattura la sua preda bendandola con un foulard nero e la porta sul palcoscenico per proseguire lo spettacolo.
La donna è Daria che viene catturata mentre Ileana è ancora tra le mani di Rebecca e della stessa Daria. La donna matura viene bendata e rapita dalla spogliarellista. Le altre ragazze del locale applaudono e urlano eccitate e felici dello svolgimento della serata. Tutte avrebbero voluto essere catturate dalla spogliarellista che è proprio una gran figa, bella con un fisico da schianto e capelli rossi.
Daria non sa in quale tortura erotica sta cadendo; è bendata e non vede, sente solo le ragazze nel locale che esclamano, urlano ed applaudono.
La spogliarellista si siede e lo spettacolo prosegue facendo sedere Daria su di lei, poi prende una bottiglietta piena di un cocktail molto alcolico e lo svuota nella bocca di Daria che sta al gioco tra le carezze e le palpate della spogliarellista.
Daria legata e bendata in pochi minuti perde la cognizione del tempo e di ciò che accade intorno a lei.
La spogliarellista l’ha pure mezzo spogliata ed è rimasta solo con gli autoreggenti e mutandine con le sue mutandine inzuppate e si vede chiaramente la macchia bagnata dal piacere inquadrata dal fascio di luce che evidenzia la scena.
La spogliarellista le toglie la benda, la fa sedere sulla sedia e si siede su di lei, si strofina con il seno su quello di Daria, la bacia mettendole la lingua in bocca. Le donne si slinguano per l’eccitazione.
Daria ogni tanto guarda la sua Ileana che le risponde con un sorriso ma inizialmente non vede Rebecca; abituandosi alla luce poi si accorge della testa sotto il tavolo per leccare la figa alla sua Ileana a cui Daria fa segno di lasciarsi andare al piacere saffico che è in uno con il locale e della festa.
 La spogliarellista si è inchinata su Daria per leccarla, poi si avvicina la prende per i capelli la obbliga a leccare la sua figa contornata dai peli rossi.
Daria non è una lesbica della prima ora e sa come dare piacere così in pochi secondi fa venire la spogliarellista che le spruzza un getto sul volto.
La spogliarellista la fa metter voltata e alla pecorina sulla sedia per scoparla da dietro con uno strap-on sbattendola a tratti forte ed a tratti dolcemente.
Il finto fallo entra ed esce. Daria è sconvolta sia dal piacere sia dall’alcol. Quel fallo di 22 cm la penetra tutta fino all’utero facendola sentire piena come una vera troia; era da tanto che non lo faceva così.
La spogliarellista estrae quel finto sesso e appare la figa di Daria è gocciolante.
Il fallo visibilmente molto lubrificato dagli umori vaginali di Daria ed allora la spogliarellista la penetra nuovamente ma stavolta nel culo.
Ora Daria sta godendo come una pazza. E’ la priva volta che lo prende nel retto ed è talmente bagnata nella figa che il fallo scivola dentro nel culo senza difficoltà.
La spogliarellista chiama una delle ragazze del pubblico e si offrono in tante ma si avvicina una ragazza molto cicciottella, ma molto carina. La spogliarellista le fa segno di denudarsi davanti a tutte le donne presenti. Quando si avvicina la spogliarellista la bacia e le ordina di mettersi a terra sul palco, le fa indossare uno strap on, fa calare Daria su quello strap on affinché la cicciottella possa scopare Daria nella figa ed allo stesso tempo la spogliarellista la possa scopare nel culo.
Hanno così realizzata un sandwich con due cazzi nella figa e nel culo e due donne che chiavano Daria.
Per variare le posizioni la spogliarellista esce dal culo e fa voltare Daria così ora Daria ha il cazzo della spogliarellista nella figa e quella della ragazza cicciottella nel culo. Il godimento prosegue e Daria è in delirio.
Improvvisamente la spogliarellista si stacca da Daria mentre l’altra ragazza continua a scoparla in culo.
La spogliarellista va verso Ileana trovandola eccitata dalla leccata di Rebecca e la scopa sul tavolo davanti a lei che continua ad essere piena e stordita dal piacere che deriva dalla inculata.
Daria dovrebbe ingelosirsi ma quella visone invece la eccita e la porta ad altro orgasmo.
Finito lo spettacolo Daria si ricompone e torna nel suo tavolo dove le sue compagne la consumano sessualmente facendola sdraiare sul tavolo.
Ileana si mette sopra di lei e la lecca mentre le altre due la leccano ovunque.
La serata finisce con tutte le donne che si leccano e baciano con orgasmi multipli.
Ad un tratto si avvicina una rgazza nuda che saluta Ielana “Ciao bella! Come va? E’ da un po’ che non ci si vede. Vedo che hai proseguito con un’altra amante il tuo piacere lesbico a cui ti avevo iniziato”
“Ciao Giuliana. Si ora sto con queste ragazze. Ti presento Daria la madre del mio fidanzato. E’ quella che è stesa sotto Rebecca che tu conosci”
La presenza di Giuliana, ragazza per altro normalissima, bella ma non più di tanto, non ha sconvolto il momento delle donne aggrovigliate a fare sesso
Nel parlare tra di loro si scopre che Nando aveva avuto una relazione con Giuliana, una relazione lunga 10 mesi di sola figa, falli e vibratori, ma a lei piace la figa ed anche il cazzo di carne.
Ileana non è gelosa e non vuole passare una ragazza che gli fa scenate.
Dopo la seduzione di Daria nella cucina di casa, non scopa più con Nando da un po’; le motivazioni sono gli hobby di lui ed in particolare per il caletto ed anche perché l’ultima settimana lui aveva la febbre alta.
Ma ora Ilena dopo il sesso saffico ha voglia di scopare la sua ragazzo.
Nando mentre torna casa dal calcetto spera che non ci sia la mamma (Daria) così si faccio una bella scopata.
Ileana è già a casa della sua futura suocera e  sente che ha bisogno di un uomo.
Daria si accorge che Ileana non sta bene “Cos’hai Sandra? Non stai bene?”
“No, è che ho bisogno di confidarmi e sfogarmi”
“Ti preparo un caffè o preferisci un the?”
“Grazie, meglio un caffè”
Daria prepara i caffè e la raggiunge sul divano con due tazzine.
Ileana si sfoga e confida
“Mi sento a disagio. Mi sembra che la situazione mi sta sfuggendo di mano”
La gonna di Daria si è un po’ sollevata scosciandola un po’, le cosce di daria con le calze nere leggere effetto seta sono molto seducenti.
“Non oso mettermi nei tuoi panni “risponde daria alla fidanzata del figlio.
Ileana prende l’iniziativa e l’abbraccia così ne approfitta per sentire la sua schiena carnosa e il suo calore.
Daria non rimane ferma con le mani e le accarezza le cosce e avvicinando la mano all’interno delle cosce di Ilena e cercando di baciarla
“Ma che fai? Sei impazzita? Se ci sorprende qualcuno succede un casino!” togliendole le mani dalle gambe.
Daria da buona mamma riprende a coccolarla e ad accarezzarla nelle cosce
“dai, non voglio!”
“Ma che dici? Siamo tra donne e siamo sole!” e non demordendo riprende ad accarezzarle la parte interna delle cosce.
“Voglio solo vedere se ti eccita ancora, lo faccio per te!”
Ormai la mano è dentro le mutandine e sta accarezzando la sua figa giovane ben depilata che è diventata un rubinetto aperto tanto che appena mette le dita dentro inizia a bagnarsi come un lago.
Si baciano con le lingua mentre Ileana geme di piacere “Dai! Senti anche la mia, senti com’è calda e bagnata! E’ da un po’ che tuo figlio non la tocca!
Daria mette le dita dentro e prova masturbarla, poi Ileana fa sdraiare di fianco sul divano la sua futura nuora e inizia a leccarle nella figa “Oohhhhhh! Haaaaaaaah!!”
La lecca dentro e le mangia le labbra, affonda la lingua leccando e succhiando tutto il suo nettare. Mentre la lecca la sgrilletta passando veloce con due dita sul clito e lei sbrodola con tanti orgasmi successivi.
Infine, di colpo, solleva il bacino e si mostra ad Ileana con la figa esplosa in faccia ed ha un orgasmo pazzesco.
In Daria erano esplosi anni di astinenza, li ha svuotati in bocca e in faccia a alla futura nuora. Daria si alza e si avvicina a Ileana e mette la bocca tra le sue cosce leccando pure lei “Brava così! Lecca, entra dentro con lingua. Ooooooohhhh!! Siiiiii brava!! haaaa aaaaahhhh! .. mmm mi sto bagnando! Bevi tutto il mio nettare, amore!”
Le parole di Daria hanno eccitato al massimo Ileana che continua a lesbicare con la suocera.
Purtroppo, senza essere né visto né sentito, arriva il figlio e le trova a fare le porcelline “Ehi! Ma che state facendo?”
Ileana è apparentemente scandalizzata ed allo stesso tempo molto eccitata.
Nando, il suo fidanzato, è arrabbiato ma davanti a quella scena gli è diventato duro e si è eccitato.
Le donne si ricompongo imbarazzate e fingendo vergogna vanno in cucina.
Nando le raggiunge, vede la sua ragazza e poi guarda sua madre che sta prendendo dei bicchieri.
In quell’attimo nota il bel sedere che ha e ripensa a quando leccava la figa della sua ragazza. Si avvicina a loro due e va alle spalle di sua madre e sfregando il cazzo duro tra i glutei.
Daria, sorpresa, vorrebbe scostarsi ma quando sente il cazzo nelle chiappe non si ritrae; è ancora eccitata ed ora vuole fare sesso.
Nando afferra un braccio di Ileana e la bacia, lei sorridendo si sistema davanti a Sandra offrendole la fighetta, Nando ora sta palapando le tetet di Daria che in quei frangenti non è più la sua genitrice ma una solo una femmina con cui fare sesso.
Daria inizia a leccare l’amata figa di Ileana e Nando, denudato il seno della madre, lo palpa e massaggia e la bacia con la lingua in bocca.
Quando il figlio le dà tregua, Daria lecca la figa di Ileana e succhia anche il cazzo del figlio alternando il cazzo ai baci in bocca.
Passano poi ad un’altra posizione: la nuora fa un pompino e Daria lo sega.
Daria fa accasciare la sua giovane amante e la guida a prenderlo in bocca così Ileana lo lecca e lo succhia.
Era da tempo che Daria non faceva sesso in quel modo anche se spesso l’aveva sognato; ora ha ripreso a succhiare il cazzo come una volta e si mostra brava anche più di Ileana facendo godere il suo maschio come un matto.
Nando fa sedere la sua femmina sul piano del tavolo e inizia a scoparla; prima lo appoggia solo nelle grandi labbra poi spinge dentro dolcemente godendosi la figa piano piano e dolcemente.
Nando si stende a sua volta sul tavolo e la madre si impala a smorza candela, Ileana si fa leccare la figa da sotto.
A turno le scopa tutte due in tutte le posizione che riescono ad inventare, poi s’inchinano per spompinarlo ancora e lui regala una bella spruzzata alle due femmine. Subito dopo Daria e Ileana si baciano con le lingue scambiandosi lo sperma nelle bocche.