i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy webcam Chat  | ChoCam Mature webcam  |  Live18 |

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +
Note:
Se avete altre domande da pormi, non esitate.
Ho deciso di raccogliere le domande che maggiormente mi ponete nelle vostre mail (a proposito, grazie, sono tantissime, continuate così) e di rispondere qui a beneficio di tutti. Se ne avete altre da sottopormi, troverete il mio contatto in calce all’intervista.
1. Cosa significa il tuo nick?
Domanda da un milione di dollari, eheheh. In realtà è spiegato anche nella pagina dei miei racconti. Scelsi questo nick insieme al mio fidanzato di allora, volevo qualcosa che descrivesse il mio essere sua e soltanto sua. Quindi io proposi Gorgo, come la moglie di Leonida, lui aggiunse Phainomerides. Era il titolo che veniva assegnato alle donne spartane. Letteralmente significa “coscia nuda”.
2. I tuoi racconti sono frutto di fantasie inconfessate?
In realtà no, non sto mai lì a rimuginare su di me, mentre scrivo. Faccio partire una playlist su Spotify, mi siedo comoda e mi isolo dal mondo. È come una magia, mi concentro e le immagini descritte appaiono nella mia piccola mente maliziosa. Quindi è tutta pura immaginazione.
3. Cosa provi mentre scrivi i tuoi racconti? Quale sensazione ti invade?
Di essere nuda. Non perché, come detto, i racconti riguardino parte di me e della mia vita, ma perché li uso per “farmi guardare”. Mentre voi leggete le mie parole è come se stesse posando i vostri occhi su di me e non poteste farne a meno.
4. Come mai sei poco prolifica? Solo cinque racconti. Da cosa dipende?
Dal fatto che in questi anni la mia vita ha preso pieghe inaspettate. Nuove passioni mi hanno portato a staccarmi dal mondo dei racconti erotici. La ricerca poi di un agente letterario, ha focalizzato la mia attenzione su un altro tipo di pubblico.
5. Hai mai letto romanzi erotici?
A parte l’ovvio Cinquanta Sfumature? Vabbè che quello è più un romantic suspence, anziché erotico. A parte la saga succitata. Ho letto Diario di una ninfomane.
6. In casa o in luoghi pubblici? Dove preferisci far sesso?
Fondamentalmente sono una persona pigra, quindi letto o divano vanno più che bene. Ma c’è anche da dire che prediligo quando si inizia a “giocare” in qualche luogo pubblico, per poi a fine serata tornare a casa e abbandonarci al sesso più sfrenato.
7. Cosa guardi per primo in un perfetto sconosciuto?
Inutile nascondersi dietro un dito… il culo. In fondo anche voi uomini lo fate, no?
8. Cosa ti eccita più in un uomo?
La voce ed ovviamente il cervello. Una bella voce calda ottiene maggior effetto di un uomo nudo davanti ai miei occhi.
9. Sei single o sposata?
Attualmente single, ma non ho il cuore libero. Sono innamorata e spero di esser ricambiata, un giorno.
10. Hai mai tradito?
Sinceramente no. O meglio non nelle storie importanti, nelle tresche di poco conto nessuno degli interessati aveva l’obbligo di fedeltà, quindi non considero tradimento le avventure di quel periodo.
11. Ma ti è capitata l’occasione? E se si, perché ti sei tirata indietro?
Si, mi è capitato diverse volte che qualcuno mi chiedesse di far sesso, nonostante fossi fidanzata, ma come detto, se ho una storia seria è perché sono innamorata. Quando sono innamorata, tutti gli altri uomini diventano asessuati, non prendo minimamente in considerazione la proposta, anzi, mi urta alquanto.
12. In cosa le tue protagoniste, ti assomigliano?
In nulla, come ho detto prima, i racconti non hanno nulla a che fare con me. Spesso le mie donne sono persone che reprimono la loro sessualità nella vita di tutti i giorni. Si presentano come persone perfette all’occhio della società. Poi però, nascoste al sicuro di quattro mura, ecco che la loro voglia di sentirsi troie ed usate viene fuori. Io non sono così, sono sempre stata maliziosa, politicamente scorretta. A me piace creare continuamente frasi a doppio senso, giocare verbalmente con chi ho davanti, anche se non sono minimamente interessata a lui/lei.
13. I tuoi racconti sono dedicati a qualcuno in particolare?
In linea generale no. Ma l’ultimo racconto si, è dedicato ad una persona speciale, il quale è al corrente della cosa.
14. Un tuo sogno erotico irrealizzato?
Essere al centro di una gang bang lesbo, magari anche con la presenza di qualcuna che sappia squirtare.
15. Indossi sempre l’intimo e quale?
Non sempre, io detesto avere vestiti addosso, quindi se sono in dolce compagnia, esco senza le mutandine… talvolta anche senza reggiseno e lo faccio
notare al mio partner.
16. Ti eccita guardare un uomo che si masturba davanti a te?
A quale donna non piacerebbe? Ovvio non praticato da chiunque e soprattutto deve essere da me richiesto.
17. Pensi di essere esibizionista?
No, non credo. A parte il sentirmi nuda quando scrivo, in generale mi sento a disagio se tutti gli uomini mi fissano, perché magari ho una maglietta esageratamente scollata. Preferisco essere esibizionista per il mio uomo e soltanto per lui.
18. Faresti una cosa a tre col tuo uomo?
Fondamentalmente sono una persona estremamente gelosa e mi piace ricevere piccole scenate di gelosia. Quindi no, non farei mai una cosa a tre con lui. Non potrei sopportare che possa dedicarsi a qualcun'altra, anche solo con lo sguardo. E non mi piacerebbe neanche che mi guardasse farlo con un’altra, in quel caso è indubbio che la sua erezione non sarebbe dipesa solo da me.
Note finali:
Per opinioni, domande, complimenti, critiche e/o suggerimenti contattatemi presso gorgo.leonida@yahoo.it