i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy Video Chat | Gay Cam | Messenger - NEW |

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +
Tornato a casa dalla spiaggia nudisti avevo una voglia matta mi segai a non finire ripensando a quando successo….certo tutti avevano il mio video, ma poco importava mi era piaciuto troppo. Pensai che avrei dovuto aspettare molto per un nuovo contatto con il mio master, invece il giorno dopo…..una telefonata: “ciao Alex, sono io” lo riconobbi subito” sei stato bravo ier,talmente troppo bravo che in molti vogliono fare una sessione con te….Alcuni volevano pubblicare su internet il tuo video < Cosa???!> pensai, ebbi tempo di parlare che mi disse “tranquillo non possono farlo, l’ho già pubblicato io su tutti i siti possibilii ed ho creato anche una nuova mail che ti darò… dovrai rispondere a tutti e organizzarti anche con loro…” dissi “ma…”, “niente ma, solo io so chi sei e ti ho oscurato un po il viso…non troppo… devono capire che sei tu….ma non essere sicuri… se non vuoi più ok, lasciamo perdere ma tolgo l’oscuramento, ma dico a tutti chi sei e gli do pure il numero di telefono!” rimasi in silenzio e poi risposi “no, va bene tutto quello che fai”. “ bene” rispose “per domani un nuovo incontro dove tirò io per messaggio… vieni in pantaloncini maglietta e scarpe da ginnastica niente altro…. Al tuo arrivo nel portone c’è una cassapanca, ti spogli completamente nudo e Sali al 5 piano… troverai la porta aperta…troverai istruzioni” “si padrone” risposi. Riaggancio…. E tutto sommato non vedevo l’ora… Il giorno dopo mi presentai come richiesto, una persona mi segui dentro l’atrio del palazzo…mi spogliai completamente e lasciai i miei indumenti: scarpe maglietta pantaloncini e calzini; ovviamente niente intimo. L’uomo alle mie spalle riprendeva, < poco importa> pensai. Entrai nell’appartamento c’era lui nudo… mi disse “ stavolta non così bravo, mi hai disobbedito!” Perché??” “ perché sei venuto con i calzini che non ti avevo detto di indossare” rimasi di stucco cavoli…” cmq traquillo pagherai la tua disobbedienza; intanto ora ringraziami per la nuova sessione….Non melo feci ripetere, mi avvicinai al quel bel paletto di carne di 24 cm in erezione ed iniziai a baciargli la cappella alla francese, poi iniziai ad ingoiarlo sempre di più fino a che non lo ebbi tutto in bocca; iniziai a fare su e giù finche dopo molti minuti mi venne in bocca ed ovviamente ingoiai tutto. “bravo, Impari in fretta, ma ora entra nel box che inizia lo spettacolo”.Era una scatola di legno con un porta, ad ogni lato c’era un buco al centro. Era un glory hole!!! Appena entrato (nudo ovviamente) sentii chiudere un luchetto, ora ero prigioniero e dentro nulla solo una luce e una web cam. Chiesi al mio master”Padrone grazie dell’opportunità, ma potrei avere un po’ d’acqua?” “ no caro mi spiace, ora avrai da bere sperma a sufficienza, se hai sete puoi bere quello oppure sputarlo, non è un mio problema”. MI sedetti li…nonostante tutto avevo il cazzo durissimo, inizai a segarmi ma subito lo sentii” Non segarti o avrai una nuova punizione” “ scusami padrone”dopo circa 15 minuti sentii arrivare molta gente…Iniziarono subito, mi si presentarono 4 cazzi di tutto rispetto, così iniziai a mettermeli in bocca a rotazione mentre con le mani segavo gli altri due…avevo sete e ogni tanto bevevo lo sperma di qualcuno, sempre di quello più dotato dei 4 quattro… Si susseguirono molti turni, stetti 3 ore a ciucciare piselli e tutti al di sopra dei 18 cm, il mio padrone era stato di parola, solo super dotati come piacevono a me, di diverse nazionalità… si riconoscevano dal colore diverso del pene, insomma un glory hole internazionale, fui molto contento di questo. Appena finito tutti i turni sentii dirmi “bravo alex, hai appena spompinato 36 cazzoni, ti dovrei aprire ma devi essere punito ricordi??” ero stanco la bocca mi faceva male ma dissi “ certo padrone” “bravo alex, così si risponde… ora metti i piedi nei buchi e falli uscire di fuori” allungai a lzai le gambe e feci uscire i piedi, non era molto comodo… Sentii mettermi due cavigliere ed assicurarmi a un gancio “ ora mio caro slave, ci saranno 10 feticisti che si occuperanno dei tuoi piedi, potranno farci ciò che vorranno e tu subirai in silenzio, i tuoi calzini ovviamente li hanno presi loro… è il loro trofeo… ovviamente niente solletico sennò non è una punizione” che pallè pensai, nenache il solletico! “iniziarono immediatamente a leccarmi i piedi in modo forsennato “mmm niente male” fecero a turno. Dopo 20 minuti avevo i piedi morbissimi per via della saliva, mi avevano lecaato ogni centimetro dei miei piedi per bene e lentamente. Iniziai però a sentire qualcosa di caldo, bollente sui piedi… lo riconobbi subito: sperma! Mi stavano inondando letteralmente i piedi, ognuno mi lasciava o ringraziava in quel modo; non so quanto ne fecero ma fu moltissima, dopo di che se ne andarono”. Il mio master mi liberò le caviglie e mi disse “ esci a 4 zampe o mi sporchi casa”. Così feci, mi guardò e mi disse “divertito?” “moltissimo ogni volta è un esperienza unica!” “ lo so per questo sono il tuo master. Vuoi avere un'altra di queste esperienze?” “ certo che si” risposi. “bhe c’è un prezzo da pagare come la volta scorsa, sei disposto?” “ovviamente” dissi… Non feci in tempo a finire che mi mise un dito nel culo, ma entrò pochissimo” sei vergine di culo???” “si, mai preso”… per tutta risposta “meglio ancora, oggi per te sarà una giornata indimenticabile”. MI condusse a 4 zampe su un attrezzo tipo da palestra e mi legò con delle cavigliere già predisposte e come se fossero già d’accordo il cameraman piazzata la telecamera sul cavalletto, inziò a leccarmi il culo…. Mi faceva solletico con la lingua ma era una goduria….. il mio master esordì” pronto per essere sverginato? Ora succhiami bene il cazzo con molta saliva o ti farà male” iniziai un pompino molto articolato con la lingua per metterci molta saliva, il mio master godeva e l’altro amico dietro leccava come un forsennato. Dopo 10 minuti disse “ok, è il momento di incularti !” mi rilassai completamente e appena lo appoggiò nonostante le dimensioni entro lentamente tutto fino alle palle….al contrario di quanto mi aspettassi una sensazione piacevole, forse perché lo desideravo troppo…. Fu una scopata indimenticabile il ritmo si alternava tra il piano e il forte, mi stava allargando per bene il culo e così legato e immobilizzato venni…. Dopo altri 10 minuti venne alche lui, ovviamente rimase dentro e mi inondò il culo. Mi slegarono e mi alzai in piedi, ormai lo sperma sotto i piedi si era asciugato. “ bene Alex, per oggi abbiamo finito, e di cazzi ne hai avuti a volontà ti richiamerò per una nuova sessione molto presto” il cameraman mi porse i miei vestiti, ovviamente mancarono i calzini, ma appena mi misi le scarpe “Ma che…!?!?!?!?!?!?” “ tranquillo alex, qualcuno voleva fare il bis, ma siccome dovevi accontentare molti cazzi, per non lasciarli delusi….li ho fatti sborrare nelle tue scarpe… ti spiace?” “no, in effetti è piacevole…”mi legai le scarpe salutai il mio padrone e il fedele cameraman mettendomi in bocca il loro pisello e andai via…. Per strada sentivo ancora i miei piedi immersi nello sperma, tutto ciò mi lasciò eccitato fino a casa….
CONTINUA
Per qualunque tipo di contatto, suggerimento o altro scrivetemi a : adelmofornaciari2010@libero.it