i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy Video Chat | Gay Cam | Messenger - NEW |

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +
Note dell'autore:
Uno dei primi racconti che ho dedicato ad Erika. Scrittrice di questo sito...
Il tuo invito mi lascia perplesso.
"Oggi sarò io a decidere. Solito albergo. Solita ora. Fatti trovare nudo sul letto ed in erezione. Ti aspetto."
Nel cervello ho il caos. Tanti scenari mi si prospettano. Al solo pensiero mi viene duro.

Ore 22.00
Sono adagio e ti aspetto. Mi tocco l arnese già turgido. Passi. Tacchi. Ti avvicini. Mi sento preda del più grande felino al mondo. Piano piano dall'oscurità intravedo la tua figura. Meravigliosa. Come. Sempre. Anche se vesti molto casual. Jeans e maglietta. Poco trucco. Ma con uno sguardo determinato che mi fulmina. E il cuore comincia a battere all'impazzata...
"Sei bellissimo piccolo" mi dici mentre con la mano sinistra mi sfiori il cazzo che ormai pulsa come se avesse vita a se. Non mi dai tempo di rispondere che mi ordini di aprire la bocca. Obbedisco mentre mi infili dentro l indice della mano destra. "Succhia dai.. " Comincio la mia opera da brava puttana quando mi infili dentro anche il medio. "Così amore dai..."

Il tono della tua voce mi annichilisce. Sensuale femminile autoritario. Le tue dita hanno un sapore speciale. Scoppi a ridere "Si tesoro mi sono masturbata prima e hanno ancora il mio sapore.. Non le ho lavate. Un piccolo regalo per te.." Ormai in trans afferro il tuo braccio per spingermi le tue estremità più in profondità.

Sorridi...e mi dici "Che zoccola splendida sei amore.."

"Bravo.. Ora sono abbastanza fradice" mi dici guardandomi maliziosamente.
Comincio a capire dove andremo a parare quando mi esorti ad allargare le gambe e a sollevarle fermandole con le mani.

"Brava la mia troietta " e sottolinei la mia destrezza nel farlo. Tutta la mia natura é a te esposta. Con le dita vai a ricercare il buco del mio culo. Sei delicata e dolce mentre l'indice si fa strada nella mia carne. Comincio a mugulare. … un piacere nuovo per me. Ma intenso e speciale. Quando è tutto dentro con la bocca ti infili il cazzo fino in gola.

Ora si. So cosa è il piacere.
Il movimento del dito e delle tue labbra sono coordinati come fossi un orologio di alta precisione. Dentro ho un fuoco mai avvertito.

Non capisco più nulla.
Mi sento trasportato in un'altra dimensioni un'altra realtà.
Mi sento nello stesso tempo la più grande puttana al mondo ma l'uomo più felice. Sento gli spasmi fortissimi mentre con il dito vai a cercare il mio punto L del piacere e contemporaneamente con i denti mordicchi la pelle tra il buco del culo e i coglioni.

Ridi. Di gusto "Ale sei bellissimo e tra poco scoppierai. Eccome..." Altra risata.

Cerco di trattenermi. Voglio resistere e sfidarti. Ma non si può non cedere alla dea del sesso. Capisci il mio momento di smarrimento e cominci a segarmi fortissimo. Mi sento esplodere. Ti fermi di getto e divertita mi dici "Vieni piccolo mio" Un ultimo micidiale affondo della tua carne nella mia e vengo. Grido in preda a convulsioni di estasi. Il primo getto di sborra si eleva al cielo e mi ricade sul petto. Il resto imbratta la tua mano. Ansimo fortissimo. Tu silenziosa. Con la mano prendi un po' del mio miele e te lo spalmi sulle labbra tipo rossetto.

Ti avvicini a me. Mi guardi. Con occhi eccitati e sorridenti e mi baci.
"Alla prossima cucciolo"
Confusione. Silenzio
Solo rumore di tacchi in lontananza.
Resto solo. Al buio. Tremante.