i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy Video Chat | Gay Cam | Messenger - NEW |

[ - ] Stampante Capitolo or Storia
Indice
- Text Size +
Note dell'autore:
una fantasia che ogni tanto mi balena nella testa ma irrealizzabile
24 dicembre

Nelle festività di Natale siamo sempre stati da soli, anche se abbiamo due figli, ma vivono molto lontano dalla ns città e molte volte, non riescono ad avere ferie facili per poterci raggiungere cosi ormai ci siamo adattati ad essere io e lei sempre è una tradizione, facciamo il ns cenone come è dalle nostre parti senza farci mancare niente e restiamo in attesa che si faccia la mezzanotte per aspettare l’evento del Gesù Bambino e poi come sempre andiamo a letto.
Ma….quest’anno ci è successo qualcosa che non avevamo previsto, viene da noi la famiglia che abita al quinto piano (noi siamo al terzo) e (anche se non ci siamo mai scambiati tante parole solo un buongiorno e buona sera) ci invitava a salire da loro e festeggiare la festa con loro visto che eravamo da soli, io e mia moglie ci guardammo negli occhi e non sapevamo cosa rispondere restando che gli avremmo fatto sapere al più presto e prima della festa, ci salutammo e ritornammo nella nostra casa, non sapevamo cosa dire, come mai ci avevano invitato visto che non eravamo tanto amici da passare addirittura la festa di Natale con loro, e così decidemmo che meglio che stare soli ci potevamo andare e cosi decidemmo.
Il giorno dopo facemmo sapere alla famiglia Buonocore che saremmo stati felici di passare con loro la festa del Natale e cosa dovevamo preparare per aiutare nel pranzo, ci dissero che noi non dovevamo proprio fare niente solo presenziare e stare con loro in armonia e per una sera stare rilassati, noi anche se abbastanza anziani ci portiamo bene i ns anni, e mia moglie è ancora da guardare, si mantiene in forma ed ha ancora le curve al giusto posto, io sono alto 1.80 senza capelli due occhi marrone che parlano da soli un pizzetto molto alla D’Artagnan, lei un po piu bassa due occhi verdi una terza abbondante un culetto tutto da guardare e usare insomma siamo una bella coppia.
La famiglia Buonocore era composta dal marito che era un po piu alto di me molto piu fisicato aveva i capelli brizzolati, la moglie una bionda non originale delle tette almeno una quinta (cosa che a me non piace) e un culo molto pronunciato, la cosa migliore era che avevano molti anni in meno di noi.
Alle 18 salimmo al quinto piano, mia moglie si era vestita abbastanza sexy visto che andavamo in un’altra casa a festeggiare, quindi una maglietta bianca che risaltava il suo seno fasciato da un reggiseno a balconcino sotto aveva messo un perizoma quasi trasparente e una gonna al ginocchio rossa con delle calze nere ricamate e un paio di scarpe con tacchi 10, appena la vidi anche se la conoscevo da tempo rimasi basito, era uno schianto anche alla sua età, io indossai per l’occasione un vestito blue con gilè una camicia nera e una cravatta bianca per spezzare.
Prendemmo l’ascensore e salimmo, ci aprì la signora, anche lei molto sexy ma meno trasparente di mia moglie, il marito si presentò anche lui in un vestito gessato molto bello, ci invitarono dentro a ci fecero accomodare nel salotto su dei divani bianchi, mi girai un po intorno c’erano dei bei quadri alle pareti un mobile basso con una vetrina piena di liquori di ogni genere e sul lato destro un impianto stereo di quelli enormi con delle casse che facevano paura, dietro ad una tenda blue si apriva un balcone molto piu grande del nostro, ci servirono dei liquori come aperitivo, mia moglie non gradisce i liquori ma nell’occasione lo sorseggiò un po' tanto per essere cortese feci due sorsi del liquori molto buono e esternai il molto buono, loro si scusarono dicendo che dovevano continuare a preparare il pranzo mia moglie si offrì di aiutare, e nel frattempo il signor Buonocore mi fece sapere che avremmo dovuto aspettare ancora degli altri invitati che sarebbero venuti a momenti.
Cosi cominciammo una conversazione di quelle che quando non sai che dire dici, molte cose inutili parlammo di sport e verso le 19 bussarono alla porta, ed erano arrivati gli altri ospiti, era una coppia di neri molto giovani, due single e per finire un’altra coppia, eravamo diventati in dieci, e la cosa non è che mi piaceva molto, avrei preferito di rimanere solo con i Buonocore, ma erano a casa loro e dovevamo starci ormai, la coppia di neri si presentarono come marito e moglie, lui come al solito uno molto alto e molto muscoloso, lei piu bassina, aveva delle treccine come le hanno tutti i neri strette e divise in testa ma era ben fatta non aveva il culo sproporzionato come la maggior parte di loro un paio di tettine insomma era bella, i due single anche loro molto alti uno era rosso di capelli simpatico e un paio di occhi neri, mentre l’altro castano e occhi azzurri, anche lui abbastanza alto, insomma erano due bei ragazzi, l’altra coppia lui molto basso un po di pancia e aveva dei vuoti di capelli, la moglie era piu alta di lui molto magra dei capelli lunghi biondi delle tette diciamo adeguate alla sua forma e un culo particolarmente bello su delle gambe fasciate da calze sotto una gonna al ginocchio.
Erano tutti allegri e la serata dopo le presentazioni sembrava che stesse decollando bene, la cosa bella era che erano tutti molto piu giovani di noi, sembrava che noi sfigurassimo tra di loro, ma ormai ci stavamo……… che dire.
Entrammo in un salone dove gia era stata preparata una tavola per dieci e su ogni posto c’era il nome di chi si doveva accomodare, io fui messo lontano da mia moglie e la cosa non mi piacque anche perche lei da sola non sapeva cosa dire e sarebbe rimasta un po in disparte mentre vicino a me almeno avrei risposto io per lei, ci guardammo negli occhi ma con un sorriso e facendo spallucce come per dire, ( che ci vuoi fare ormai……) si cominciò con un antipasto mia moglie era tra i due single che ogni tanto la guardavano e diceva qualcosa, lei rideva e rispondeva come poteva, insomma sembrava che andava tutto bene, la vedevo che ogni tanto gli riempivano il bicchiere di vino e lei dava qualche sorso, (visto che non gli piace molto), io ero tra la nera e la bionda mentre il nero era vicino alla padrona di casa il marito a capo tavola, passò almeno la prima ora tra risate e discorsi inutili, che si fanno in queste occasioni, improvvisamente vidi con la coda dell’occhio una espressione seria di mia moglie, non rideva piu e mi guardava fisso come se mi voleva dire qualcosa, ma ormai preso dalla discussione non ci feci tanto caso, anche perche anche io avevo bevuto piu volte vino e rimanevo a guardarla sperando di capire, ma inutilmente.
D’improvviso di alzò dicendo che doveva andare un attimo in bagno, e scomparve, uno dei due single si alzò anche lui e andò a fumare fuori dal balcone entrando nel salotto dove eravamo stati prima, ma ne mia moglie ne l’altro tornavamo cosi decisi di andare a vedere se si sentiva bene, ma fui trattenuto dalla nera che mi appoggiò la mano sulla coscia dicendo, “ su lasciala stare starà facendo le sue cose con calma” ma non ero sicuro che stesse facendo le sue cose.
La vidi tornare aveva un’espressione seria e turbata, si sedette e ricominciò a mangiare poi tornò il single che si sedette vicino a lei l’altro ogni tanto lo guardava negli occhi come se aspettasse di ricevere qualche notizia che lui ancora non sapeva, cosi passammo anche al secondo, mia moglie si alzava e portava le stoviglie nella cucina aiutando la signora Buonocore, le sentivo chiacchierare non riuscendo a capire cosa dicessero, ma mia moglie era un po' alterata mentre la signora Buonocore cercava di calmarla, a quel punto mi alzai e raggiunsi mia moglie, la presi per le spalle e l’abbracciai dicendogli piano nell’orecchio, “cosa ti turba, vogliamo andar via?” mi rispose di no ma guardami quando ti guardo anche io perché quei due ogni tanto mi toccano le ginocchia con le loro e la cosa mi da fastidio.
Non la risposi ma quando tornammo tutti a tavola aprii una discussione dicendo “sapete a noi da molto fastidio quando vediamo quelle persone che senza la loro volontà vengono importunate da qualcuno” mi dettero tutti ragione i due single mi guardarono molto intensamente come se la cosa li aveva colpiti in prima persona, poi tutto tornò normale, mia moglie non la vedevo piu turbata e anche io mi rilassai cercando di far passare al meglio quella serata ormai eravamo li non potevamo andarcene.
Finalmente arrivammo al dolce, fu tutto buono e il dolce ci rilassò ancora di più, ci versammo molti bicchierini di liquore e ormai la serata era diventata allegra per tutti, solo che……qualcosa non mi quadrava eravamo sul divano e mia moglie come sempre molto altruista era in cucina con la padrona di casa aiutandola nelle faccende, mentre le altre due erano con noi sul divano, improvvisamente girandomi intorno non vidi i single e il marito della nera, guardai sul balcone ma non c’erano, il cuore cominciò a martellarmi nel petto, non sentivo piu rumori provenire dalla cucina cosi mi alzai di scatto e andai in cucina, rimasi stupito i due single mantenevamo mia moglie ferma vicino al muro uno le premeva la mano sulla bocca e l’altro le manteneva le braccia dietro, la signora Buonocore e il nero la stavano palpando su tutto il corpo mi raggiunse il signor Buonocore che prendendomi per un braccio mi svegliò da quella situazione e mi trascinò praticamente sul divano dicendo, “resta fermo qui che la tua signore è stata sempre un sogno per me e mia moglie e a quanto vedo anche agli altri fa lo stesso effetto, cercai di rialzarmi ma le due femmine mi tennero fermo con l’aiuto del signor Buonocore e dell’altro marito della bionda, nella cucina sentivo rumori come di un combattimento, mi sentivo morire la mia bella moglie suo malgrado era trattenuta nelle mani di quelle persone senza la sua volontà, le altre due femmine mi mantenevano sul divano spogliandomi sempre trattenuto con le braccia dagli altri due maschi, non volevo che mia moglie facesse qualcosa che non gli fosse gradito, cercavo di ribellarmi anche io e sentivo anche lei che tentava una sorta di lotta per liberarsi, la bella serata che avevamo sperato stava degenerando in qualcosa non di nostro gradimento, e mentre le signore mi baciavano e cercavano in tutti i modi di spogliarmi, vidi mia moglie che di forza la portavano fuori dalla cucina trascinandola in un’altra stanza. Finalmente riuscirono nel loro intendo mi spogliarono nudo e purtroppo anche se la situazione non era delle migliori avevo l’erezione, forse anche per la situazione, comuque la nera mi prese il cazzo in bocca e come una ventosa cominciò a succhiare facendomi anche male, i due maschi si divertivano a tenermi fermo senza possibilità di fare nessun movimento, la bionda mi stringeva i capezzoli con i denti urlai dal dolore e cominciò anche ad uscire del sangue, cercavo di sentire che stessero facendo a mia moglie, la sentii chiamarmi forte, e diceva anche AIUTO!!.....AIUTOOOOO!!!!! ma ovviamente non potevo fare niente per lei, cercavo di liberarmi ma mi distesero sul tappeto e mi legarono le mani dietro la schiena, nella confusione sentivo dei rumori come degli schiaffi, mettendo a fuoco e cercando di estraniarmi da quello che succedeva a me sentivo la signora che diceva a mia moglie, “sei più vecchia di me ma sei ancora una figa e ti odio hai un culo che io me lo sogno” e si sentivano rumore di schiaffi, mia moglie piangeva, mi accorsi che mi stavano alzando tutti e quattro e mi stavano portando nella stanza dove c’era anche mia moglie, cercai ancora una volta di agitarmi ma era tutto inutile, ebbi solo un pugno nello stomaco e cosi mi fermai anche per il dolore che sentivo.
Continuerà? Fatemi sapere se vi va
Note finali:
labellaeilbrutto@libero.it