i racconti di Milu
racconti erotici per adulti

| Sexy Video Chat | Gay Cam | Messenger - NEW |

[ - ] Stampante
Indice
- Text Size +
Note:
Disclamer:
questo è un racconto di fantasia, di fantasia malata...molto malata ad essere precisi. Ci tengo a precisare che nella stesura dello stesso nessun personaggio virtuale, nick o fake è stato maltrattato.
Qualsiasi riferimento a persone reali è del tutto casuale, ma essendo trattato un argomento specifico come il virtuale sarebbe comunque impossibile.
Se vi riconoscete in qualcuno dei personaggi o situazioni descritti siete vivamente invitati a consultare un medico davvero bravo, possibilmente non conosciuto su “second Life”.
Il travesta brasiliano di cui parlo nel racconto non è tra le mie conoscenze, non lasciatemi la vostra mail perchè non posso aiutarvi a trovarlo... ma fidatevi...prima o poi lui trova voi, quando succederà ve ne accorgerete.
Buona lettura.
Scegliete: la pillola Blu o la pillola Gialla... ma scegliete saggiamente, mentre la prima metterà a dura prova la cerniera dei vostri panaloni, la seconda vi procurerà anche un cerchio alla testa, se invece siete donne rischiate di rimanere in cinta comunque.
Viviamo in un epoca in cui capire la differenza tra reale e virtuale o virtual/reale o realtà virtuale è diventato un casino.
Vi è stato un tempo in cui avrebbero cercato di convincervi che ad ammazzarvi di seghe/ditalini sareste divenuti ciechi, oggi invece io vi dico che lo state divenendo a forza di stare davanti allo schermo di un pc/tablet.
Così mentre la vita scorre e tutti noi inseguiamo il sogno di una trombata in una notte di mezza estate, e se davvero lo inseguiamo tutti perchè cazzo non ci si mette d'accordo e non ci si trova a metà strada per una bella calvalcata? No dico ma anche in autunno o primavera o inverno no?
Non lo so...il virtuale sopravanza il reale? Perchè? Siamo divenuti troppo sedentari e insicuri per metterci in gioco? Oppure siamo diventati dei raffinati consumatori di sesso mentale distaccandolo dal livello fisico e appropriandoci di questo universo cibernetico che rende tutto a portata di mano... guarda caro/a internauta che alla cerniera dei pantaloni ci arrivavi anche prima.
Tutto questo ci pone delle onerose domande che dobbiamo porci... si porci, magari suini, invece di casti reali/suino-virtuali, ad esempio:
Ma sei io conosco una su internet con la quale nasce una “maliziosa complicità”, posso essere accusato di favoreggiamento in “atti oscemi” (non osceni, è scritto correttamente)?
Ma se una rimorchia un superdotato in chat, riesce a goderselo se non ha la banda larga?
E leccare una fica o succhiare un cazzo in chat che sapore ha?
Se faccio sesso in camporella virtuale, rischio di prendermi un raffreddore so non ho installato l'antivirus?
Devi essere al volante della Nacobudonosorreta per riuscire a vedere il codice sorgente di una fregna? Una frigida in chat può essere una troia in reale?
Un orgasmo si può “downlodare”? Che differenza c'è a livello virtuale tra una strafiga annoiata che batte sui tasti e un travesta brasiliano bendotato che batte sul marciapiede e chatta con il cellulare? Rimorchiano allo stesso modo? Il sesso di una donna su internet potrebbe essere più indeterminato delle particelle di Heisemberg ?
Ma una fica non rasata di una internauta, può avere la forfora virtuale?
Fare sesso virtuale con una e i suoi due fake conta come orgia?
A fare sesso anale in chat si rovina la porta usb? Qualcuno di voi ha mai visto il codce sorgente di una sborrata? Ma se una squirta in chat il pc deve rispettare le norme IP 55?
Pensate ormai si è persa anche quell'usanza dell'uscire a cercare sesso a pagamento fuoricasa, pure le professioniste si sono adeguate, basta abbonarsi a qualche sito.
Naturalmente gli amanti del “due di picche” non rimarranno delusi, anche qui si verrà scaricati o mandati in bianco, ma vuoi mettere? Invece di portarla a cena, qui alla modica cifra di qualche ricarica telefonica, con la promessa di sentire due respiri al cellulare te la cavi, e non devi neppure riaccompagnarla a casa, la delusione ti viene servita a domicilio.
Persino l'incesto è proposto con raffinatezza, magari stai chattando con tua nonna che si trova nell'altra stanza e state facendo via cavo le peggio cose...
Non trovate anche voi che tutto questo obsoleto reale sottragga tempo ed energie al sesso virtuale?
Voglio dire capisco il disagio del trovarsi nel medesimo luogo fisico reale nudi a doversi toccare l'un l'altro, sottoponendosi a fastidiose sensazioni di calore, turgore, eccitamento, bagnati da vari fluidi corporei, attorcigliando le lingue tra loro o sui sessi del rispettivo prtner sino a controllarne il piacere e a goderne, rotolandosi sulle lenzuola come animali impazziti di desiderio....che fatica!!!
Queste raffinate seduttrici, queste divoratrici di uomini e cazzi virtuali, non hanno paura delle malattie? Ma i malware fanno venire l'erpes? No dico se nel reale serve un profilattico, qui senza antivirus aggiornato rischi di buscarti un bel worm, e poi con che faccia vai dal ginecologo a chiedergli una medicina? Come la prendi poi, una chiavetta USB nel culo? Poi ragazza mia … se ti sborra dentro in virtuale, rimani in cinta di un “Programma Gestazionale”?
E' vero che i pop-up inopportuni fanno perdere l'erezione e che protratti a lungo causano l'impotenza?
Ed il BDSM virtuale dove lo mettiamo? Si insomma cari masteroni e mistressone del mio hardware, come fate a sapere che i vostri sub eseguono le vostre istruzioni?...come? Con le foto? ...guardate...volevo informarvi che nel frattempo hanno inventato Photoshop... ah lo comnoscete? Giusto quello che avete usato per truccare le immagini del vostro profilo, si non fate i finti tonti, quelle dove avete tolto l'effetto “Pendolo di Focault” alle tette e a vete conferito l'aspetto “campanile di Giotto” al vostro cazzo.
A rifletterci bene chi minchia glielo ha fatto fare a Mark Zuckemberg di fare Facebook? Se creava lui Yuporn passava meno guai.
Ma torniamo a noi....scegli la pillola Blu o la pillola Gialla? Sono solo TicTac grullo tanto sono virtuali e tu credi a tutto.
P.S. Il cazzo in culo del travesta brasiliano preso a tradimento no...quello è vero :D
P.S.2 Ragazza te l'ho detto che è un Tic Tac ...e si, sei in cinta.