i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Pseudonimo: Idraulico1999 [Contatto]
Nome: Salvatore
Stato: Membro
Autore dal: 10/05/2016
Sito web:
Beta-reader:
Preferisco aggiungere due osservazioni, che forse valgono per ogni racconto, ma in special modo per il genere erotico. La prima è che
non si scrive per se stessi, ma per il lettore. Nel racconto erotico, questo significa che non si scrive per eccitarsi, ma per eccitare.

La seconda osservazione è che l’erotismo è particolarmente a rischio di forme e di modelli già acquisiti: immaginiamo per esempio
l’influsso del porno sull’immaginario non solo maschile. La presumibilità, la prevedibilità e la scontatezza sono di frequente in agguato
così come i termini ripetuti e le situazioni ovvie. Anche il “finale”, pur essendo sesso, non è detto che debba essere “quel finale”.

In conclusione, l’eros è come corteggiare una donna: lentamente, fatela impazzire. Lasciatevi desiderare e giocate con lei, non fatele
capire dove volete arrivare, anche se lo sapete benissimo entrambi. Dominatela fin dall’inizio e portatela dove volete, esattamente
come in un racconto erotico. “Chi scrive domina, chi legge ne subisce il fascino”.

In questi resoconti, sono elencati e descritti vari scenari attraverso fatti e vissuti che spaziano dal sesso, al piacere, ai peccati,
alle rivincite, ai capricci, ai tradimenti, alle passioni nascoste, alle sofferenze, ai tormenti, alle manie, alle curiosità morbose,
alle esaltazioni, alle stravaganze, ai tabù, alle ironie, alle perversioni e alle ossessioni.

Per mezzo di queste descrizioni erotiche, mi rivedo a raccontare fatti della quotidianità di molte persone, di storie vissute, d’argomenti
e di trame che fanno parte del bagaglio intimo e nascosto di ognuno di noi. Le persone sono differenti, si mescolano e si combinano in
modo diverso, così come le storie e le vicende erotiche lo sono altrettanto; raccontano trame, storie, episodi, partecipazioni, impulsi
e passioni travolgenti.

Certamente e indiscutibilmente è un tema delicato e sensibile, di storie e di persone che si aprono, narrano, si relazionano, che
decidono e che scelgono di raccontarsi manifestando e svelando i loro retroscena. Il sesso per quanto possibile e prevedibilmente si fa, mentre l’erotismo si coglie, si percepisce.

Per me, senza dubbio è meglio “parlarne” di meno e “farne” di più, (sia in termini di quantità sia di qualità), in quanto è già un bel
segno; un segno d’apertura culturale e di libertà.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch’io esprimo e rivelo le mie, e tutto ciò vale anche per quelli che non la pensano come me.

Idraulico1999

===================================================================================================================================================================================
***Osservazioni per tutti voi che leggete i miei racconti erotici***

Io non sono né un romanziere né uno scrittore. E’ complesso e difficile parlare dello scrivere, e molto più difficile è dire in proposito qualcosa d’innovativo e d’originale. Le storie che racconto, appartengono alla mia vita e alla vita di persone che ho amato, ascoltato, conosciuto e sentito, che ancora adesso mi circondano e che mi hanno sempre circondato. E questo vale anche per la vita normale, a volte dolorosa e a volte divertente che ho trascorso e vissuto.

Sono un uomo che ha studiato poco e male, che per tutta la vita ho lavorato e che al presente (per fortuna) lavoro.

Scrivo per raccontare le cose belle che ho avuto, per confortarmi consolandomi per le cose brutte che mi sono capitate e chiedere scusa delle cose incresciose e spiacevoli che ho eventualmente involontariamente causato.

Mi è sempre piaciuto giocare con le parole, le virgole, i punti, i silenzi e le frasi così come un gioco, come una continua messa in scena, con le parole che svelano emozioni e le frasi che raccontano situazioni, che informano d’una persona, d’una storia, d’un evento, d’un periodo, d’una situazione, di un’occasione e perfino d’un sogno che ognuno di noi vorrebbe realizzare.

Idraulico1999 (Salvatore)






[Segnala questo]
 
 
 
Stories by Idraulico1999
Sommario: Giorno dopo giorno sei cresciuta dentro di me, diventando ossigeno per i miei polmoni malati e adesso dopo soltanto pochi minuti dalla tua partenza mi sento di morire. Pensavo d’essere forte, preparato e resistente, ero sicuro di riuscire a gestire e a reggere questo distacco, questa situazione, invece eccomi qui in piedi al bordo della pensilina a guardare la coda del treno scomparire in lontananza, dato che un vortice d’emozioni, d’impressioni e di sensazioni assieme a quel pensiero che torna a stanotte e alle notti passate insieme in questo distante e freddo inverno.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 968 n° Letture: 86

[Segnala questo] Pubblicato: 18/01/2018 Aggiornato: 18/01/2018


Sommario: Tu riprendi subito il comando, mi fai sedere sul bordo della vasca e allarghi con forza le mie gambe, la tua lingua e le tue dita esaminano ed esplorano accuratamente il mio sesso con abilità e con maestria sopraffina, lo specchio frattanto riflette lo spettacolo dei nostri corpi uniti in questo accattivante, nuovo, piacevole e seducente gioco.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 322 n° Letture: 321

[Segnala questo] Pubblicato: 17/01/2018 Aggiornato: 17/01/2018


Sommario: Date le circostanze io arrivo in un pomeriggio di sole con un giglio bianco nella mano, lei m’abbraccia baciandomi lievemente sulle guance, invitandomi per entrare. Lei indossa la sottoveste nera, tutt’intorno appaiono candele, vino rosso e dei gusci di noci sul tavolo, lei mi racconta di sé, di quanto crede ancora nell’amore e nella famiglia e di quanto la mia presenza la faccia pensare alla gioia d’un ballo, a un abbraccio di purezza e a quanto le mancasse la Francia e particolarmente la città di Bordeaux.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 930 n° Letture: 479

[Segnala questo] Pubblicato: 16/01/2018 Aggiornato: 16/01/2018


Sommario: Lui leggeva e s’informava, guardava e ogni tanto girava la testa quasi fischiettando, come se quello che stesse facendo non fosse affatto adatto alla sua età. Fantasticava accortamente nel sorvegliare l’anatomia umana femminile, quel mistero d’organi curvi, familiarizzava con parole nuove come utero, vagina, perineo, grandi e piccole labbra, clitoride, uretra e guardava la trasformazione di quelle strane parole nella nascita di un essere chiamato femmina.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2441 n° Letture: 997

[Segnala questo] Pubblicato: 15/01/2018 Aggiornato: 15/01/2018


Sommario: Al presente è uguale, se sei qui comunichi non soltanto che t’offri, ma che vuoi essere occupata così come un bagno o un territorio con qualunque mezzo. Non ci scambiamo una parola, non un cenno di saluto, ci fissiamo, ci tratteniamo, ci studiamo, come due pugili all’inizio dell’incontro. Tu appoggi le spalle e la nuca alla parete dietro di te e alleggerisci impercettibilmente il mento, per dare inizio alle belle quanto armoniche e conflittuali ostilità. Tu vuoi essere domata e incanalata, ma è come se m’avvertissi informandomi che non basta, che io imponga la mia forza, perché per abituarti devo usare i gesti e i riti giusti.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 887 n° Letture: 487

[Segnala questo] Pubblicato: 14/01/2018 Aggiornato: 14/01/2018


Sommario: Spesso io ho gioito delle tue risate sincere e spontanee, d’uno scherzo, di un’occhiata complice, sovente ho persino sofferto angosciandomi ulteriormente nel vederti inarrivabile e irraggiungibile. Ho capito di dovermi muovere come un artigiano, che soffiando in una sottile cannuccia produce fragilissime bolle di vetro colorato: basta solamente che non si fermi all’istante giusto e la bolla va in mille briciole.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 916 n° Letture: 588

[Segnala questo] Pubblicato: 13/01/2018 Aggiornato: 13/01/2018


Sommario: Pino continuava a filmare e vederla così lo eccitava tantissimo; avrebbe voluto dirglielo, avrebbe voluto fare i commenti che faceva prima Tore, nonostante ciò non ci riusciva. Lui filmava quelle bocche e quelle lingue senza quasi più curarsi delle mani.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2020 n° Letture: 1163

[Segnala questo] Pubblicato: 12/01/2018 Aggiornato: 12/01/2018


Sommario: Lei aveva la certezza che sarebbe stata così, perché quell’idea disubbidiente, provocatoria e ribelle stava anche in questo, invero nel premeditare e nel tramare tutto. Pensava a tutto questo, intanto che il treno percorreva mezza Italia per raggiungerlo, mentre sussultava tremando all’emozione di quell’incontro con un uomo tanto conosciuto mentalmente, però così assente ed estraneo fisicamente. Quale sapore e quale odore poteva avere la sua pelle? Che cosa avrebbe provato baciandolo, sfiorandolo e toccandolo? Com’era il suo cazzo? Che cosa avrebbe provato cercandolo con la mano, portandoselo alle labbra, succhiandolo, ingoiandolo e infilandoselo dentro?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1316 n° Letture: 463

[Segnala questo] Pubblicato: 11/01/2018 Aggiornato: 11/01/2018


Sommario: Per quanto riguardava il sesso orale invece nulla, uno zero spaccato, perché lei affermava sostenendo in maniera convinta e determinata che quest’ultima era una materia, una mercanzia e una sporca pratica eseguita in special modo unicamente dalle puttane. Di scopare poi, neanche a parlarne, dato che il sedere era una zona proibita, inaccessibile e inaccettabile secondo i suoi canoni personali.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 4438 n° Letture: 882

[Segnala questo] Pubblicato: 10/01/2018 Aggiornato: 10/01/2018


Sommario: Lei è uno spettacolo innaturale e d’altronde manifestamente studiato: il vezzo eccentrico e stravagante artefatto della protesta e bislacca della vocazione da una parte, assieme all’interesse voluto per l’esplosività e per la sensazionalità caricata dall’altra. Bruno si protende in avanti e costringe Annunziata a compiere un movimento che gli fa indurire il cazzo maggiormente, cosicché a quel contatto Annunziata avverte una specie di fuoco lambirle i fianchi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 754 n° Letture: 673

[Segnala questo] Pubblicato: 09/01/2018 Aggiornato: 09/01/2018


Sommario: Joaquim non la fece certo aspettare per molto: il suo cazzo anelava la stessa soddisfazione, così appena lei aprì le gambe s’infilò dentro con un colpo deciso. Joaquim quasi vacillò per quella sensazione, la testa gli scattò indietro e la bocca gli si schiuse in un gemito. Afferrò il busto di Maria João con entrambe le mani e la tenne ferma mentre si spingeva dentro di lei con affondi lenti e misurati, centellinando il piacere per farlo durare.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 5092 n° Letture: 984

[Segnala questo] Pubblicato: 08/01/2018 Aggiornato: 08/01/2018


Sommario: Quei penetranti pensieri non l’abbandonavano un attimo, perché lei cenava di fretta e scappava in camera per godersi nell’intimità della sua stanza le sue fantasie assieme alle sue deliziose quanto viziose e licenziose inventive. Il ragazzo dei sogni non era molto bello né tanto alto, però era robusto con le braccia forti e le spalle larghe, giacché aveva i jeans e una maglietta che lasciava intravedere un corpo atletico.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1231 n° Letture: 401

[Segnala questo] Pubblicato: 07/01/2018 Aggiornato: 07/01/2018


Sommario: Sì, certo, come se assopirmi e alla fine dormire fosse attuabile e per di più serenamente possibile per me, in quanto tutte le sante notti il mio organismo m’accusa, si lamenta, protesta, si ribella e mi sgrida insorgendo alla dimenticanza, all’immobilità e al silenzio, aspettando e desiderando soltanto di poter essere accarezzato ancora con ardore, con slancio e con passione.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1852 n° Letture: 345

[Segnala questo] Pubblicato: 06/01/2018 Aggiornato: 06/01/2018


Sommario: Con la testa fra le sue gambe io inizio a leccarla, a baciarla e giocare con lei, il suo sapore non è poi molto diverso dal mio, gioco con il suo clitoride, ci giro intorno con la lingua, lo succhio, la penetro con la lingua finché non sento il suo orgasmo. A quel punto lei s’avvicina e nell’abbraccio d’un altro bacio inizia a toccarmi, io colgo le sue mani che scorrono sul mio corpo, lo percorrono, indugiano nei punti più sensibili e quando finalmente raggiungono la mia parte più intima è come una scossa potentissima.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 897 n° Letture: 884

[Segnala questo] Pubblicato: 05/01/2018 Aggiornato: 05/01/2018


Sommario: Sfioro la tua pelle e mi gratifico baciandoti dove pochi possono: io adoro il tuo sapore, succhio goloso il nettare che lento mi scende sul viso, le mani cercano le tue rientranze cresciute, te le tocco delicatamente nel modo che t’aggrada intanto che la mia voglia sarebbe di stringerli bruscamente e rudemente.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 619 n° Letture: 387

[Segnala questo] Pubblicato: 04/01/2018 Aggiornato: 04/01/2018


Sommario: Lei era così, terribilmente bella, avvenente da guardare, incantevole da sognare, malgrado ciò impossibile d’afferrare e complessa da domare. Come il vento andava e tornava, intercalando velocità e lentezza quasi in modo tormentoso e struggente, finché un giorno arrivò lui alla fine delle maree, sopraggiunse senza parlare sprovvisto di racconti che fanno diventare apprezzabili e rilevanti i naufragi dei velieri pirati.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 746 n° Letture: 419

[Segnala questo] Pubblicato: 03/01/2018 Aggiornato: 03/01/2018


Sommario: Io promisi senza riflettere, senza pensare, forse come s’addice a un uomo dello spettacolo abituato a fare i conti più con l’istinto che con la ragione. Mentre scopavamo continuammo a dialogare, parlammo del senso della vita e delle poche cose che rendono una vita degna e meritevole d’essere vissuta. Ci trovammo uniti sull’abisso della verità decisiva e ultima delle cose, ci baciavamo, ci leccavamo, ansimando assecondavamo i nostri corpi affrancati e liberi d’esprimersi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3679 n° Letture: 561

[Segnala questo] Pubblicato: 02/01/2018 Aggiornato: 02/01/2018


Sommario: Lui si dilettava anticipando e segnalando deliziosamente con le parole quello che m’avrebbe fatto, come si sarebbe in conclusione servito di me. Lui lo compiva con un tono calmo, con la voce bassa, sicura e virile, allo stesso tempo però spudoratamente distaccato e cinicamente formale, così come se stesse impudentemente leggendo il proclama ufficiale del sindacato dei giornalisti, che anticipa e termina in ultimo la trasmissione del telegiornale della sera andato in onda in forma ridotta per causa dello sciopero.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2519 n° Letture: 526

[Segnala questo] Pubblicato: 01/01/2018 Aggiornato: 01/01/2018


Sommario: Clotilde avvertì l’uomo dietro di sé, s’appoggiò contro con le mani per stringerla tra il suo corpo e il davanzale, lì in quell’istante colse tutto il suo desiderio. Lui le parlava piano quasi alitandole sul collo cercando di sciropparsi il suo profumo, lei per la circostanza rimase immobile e lasciò che salisse con la mano sopra le sue ginocchia, lungo le cosce, che le sfiorasse di proposito l’elastico del reggicalze e che arrivasse lì tra il pizzo della tutina tra quei morbidi e foltissimi peli scuri.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1791 n° Letture: 2238

[Segnala questo] Pubblicato: 31/12/2017 Aggiornato: 31/12/2017


Sommario: Io dovevo condurti a un’attesa frenetica, lasciarti senza respiro fino alla mia comparsa, sapere che non saresti stata nemmeno in bagno per paura di non farti trovare pronta, poiché quest’aspetto gratificava deliziosamente il mio ruolo di tua guida. Sempre più vicino io risposi che stavo arrivando, allentando un minimo la tua tensione che stava esplodendo, mentre tu volevi qualche indizio per riconoscermi in anticipo. Che illusa, in nessun caso mi sarei scoperto per darti un vantaggio. Il ruolo è scontato, perché offre dei notevoli privilegi rispetto a quello complementare non meno piacevole da vivere.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3485 n° Letture: 624

[Segnala questo] Pubblicato: 30/12/2017 Aggiornato: 30/12/2017


Sommario: Come sempre mi dai tutto di te, giacché aspetti che io consumi le mie energie per poi agguantarmi e sopraffarmi come più ti piace, mentre esausto e steso in quel letto disfatto le tue mani cercano i miei punti più delicati, la tua bocca segue il mio corpo e di nuovo s’impossessa del mio cazzo per riportarlo a una vita nuova, poi come sempre, quando la linfa vitale torna in me, tu mi vieni sopra e cominci a metterti nella posizione a modo di smorza candela incredibile.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1025 n° Letture: 533

[Segnala questo] Pubblicato: 29/12/2017 Aggiornato: 29/12/2017


Sommario: T’abbottoni nel mentre i jeans, ti volti, ti posizioni in ginocchio cavalcioni di chi ti stava di fianco e rapida la tua mano s’insinua tra le sue gambe, che delizia. Ti chini, la baci dolcemente, assaggi le sue labbra ancora una volta, mentre le accarezzi il sesso liscio e caldo e indugi, poi affondi appena, giacché trovi ancora un po’ del suo piacere che ti bagna le dita.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 484 n° Letture: 694

[Segnala questo] Pubblicato: 27/12/2017 Aggiornato: 27/12/2017


Sommario: Ogni tanto i suoi movimenti lasciavano salire ancora di più i pantaloncini corti, rivelando appena il bianco delle mutandine, dove il pizzo sporgeva a volte leggermente tra le gambe. La mia mente oscillava tra le immagini in bianco e nero e le innumerevoli erotiche fantasie, che quella situazione assurda stuzzicava. Non posso però dimenticare alcune scene terrificanti, mentre i quattro episodi del film si susseguivano lungo la storia umana, da Babilonia ai gangster americani.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2980 n° Letture: 751

[Segnala questo] Pubblicato: 26/12/2017 Aggiornato: 26/12/2017


Sommario: In seguito lo attirò a sé e lo baciò ancora, stringendosi a lui e cingendogli la vita con una gamba. Fu allora che lui si fece più temerario, si fece seguire nella sua camera da letto, le sfilò la camicetta, la minigonna, le calze e gli stivali e lei restò così soltanto con il reggiseno di pizzo e un piccolo perizoma. Alla vista di quel corpo fantastico dalla pelle ambrata e calda provò un’eccitazione fortissima. Doveva averla, doveva sentirla sua almeno per una volta, senza fare niente se la ritrovò stesa sul letto, completamente a sua disposizione con un sorriso un po’ imbarazzato, però piacevole che lo invitava a prenderla.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2365 n° Letture: 768

[Segnala questo] Pubblicato: 24/12/2017 Aggiornato: 24/12/2017


Sommario: Tempo addietro, infatti, io contavo le stelle nel cielo una a una giocando con la mente tentando d’unirle per disegnarne una figura, un brivido, un’emozione che ti cattura nel profondo di quella favola che sarebbe poi venuta. Qualcuno m’aveva detto che io non ero una donna, ma cento possibilità di donna, io ero lì che aspettavo con tutti quei punti interrogativi e quelle girandole che salivano al cielo per capire poi quale di quelle cento possibilità di donna sarebbe saltata fuori.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 819 n° Letture: 487

[Segnala questo] Pubblicato: 23/12/2017 Aggiornato: 23/12/2017


Sommario: Questi deliziosi e lascivi propositi ebbero su di lei l’unico effetto possibile, anche perché un uomo non conosce il disagio né l’incomodo che prova una donna mentre si eccita solamente pensando, quando la sua fica si bagna indipendentemente dalla sua volontà. In quella circostanza rimase ferma, a quel punto lui s’avvicinò, una donna eccitata forse non si vede a occhio nudo, tuttavia se ne può avvertire l’odore anche a distanza.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1669 n° Letture: 670

[Segnala questo] Pubblicato: 22/12/2017 Aggiornato: 22/12/2017


Sommario: Al momento mille pensieri s’accavallano mescolandosi, innumerevoli sensazioni s’accendono mulinando, una miriade d’emozioni ruotano alternandosi dentro di me, io non comprendo più niente, dato non l’ho mai fatto né sono lesbica, in quanto a me piacciono nello specifico gli uomini mi ripeto continuamente, eppure al presente sono lì nuda con una donna che mi lecca con dovizia la fica.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1893 n° Letture: 1227

[Segnala questo] Pubblicato: 21/12/2017 Aggiornato: 21/12/2017


Sommario: Cerco d’indugiare con la lingua all’interno delle tue cosce per arrivare al centro del piacere, lecco con avidità, forse troppo forte, perché tu mi fermi facendomi rallentare, giacché mi spieghi come fare per darti piacere. Ecco il mio premio, il tuo orgasmo nella mia bocca vale qualsiasi umiliazione da parte tua nei miei confronti.
 

Categoria: Etero, Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1569 n° Letture: 1012

[Segnala questo] Pubblicato: 20/12/2017 Aggiornato: 20/12/2017


Sommario: Lui continuava a sorridere, tu eri seduto che fumavi una sigaretta con le gambe incrociate, come uno che si guarda una partita in televisione. M’hai disgustato, poiché il ragazzo se n’è accorto perché al sorriso ha sostituito una smorfia d’intesa e si è avvicinato, m’ha bendato nuovamente accarezzandomi la testa, mentre sentivo l’odore aspro, penetrante e pungente del suo sesso a pochi centimetri dal viso. Io ho avvicinato la mia bocca e l’ho percorso più volte da cima a fondo, mentre lui finalmente mi lasciava le mani libere. Io ho rimosso la benda, ho lasciato quel cazzo enorme e sono venuta da te in piedi ancora una volta sulle mie scarpe legate.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1592 n° Letture: 1017

[Segnala questo] Pubblicato: 19/12/2017 Aggiornato: 19/12/2017


Sommario: Quelle immagini la confondono e la turbano in un certo senso, dal momento che ricorda quando Beppe era il sole e lei l’acqua dell’oceano, dato che rievoca molto bene quei raggi che la penetravano creando una magia con il suo liquido di vita, facendo nascere prima un timido e poi sempre più potente quell’inaspettato, ma ambito e desiderato orgasmo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1014 n° Letture: 757

[Segnala questo] Pubblicato: 18/12/2017 Aggiornato: 18/12/2017


Sommario: Dopo quasi una mezz’ora ci troviamo nel percorrere la rampa d’una stradina in salita, dura un po’, ma alla fine ci ritroviamo in un bellissimo spiazzo circondato dai pini. Adesso siamo in alto e sotto di noi si dispiega la città indecifrabile e misteriosa di donne curiose, incostanti e indiscrete come me, che dopo una serie d’amori deludenti, frustranti e miseri si ritrova a rispondere a certi appelli e a certi richiami.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1393 n° Letture: 964

[Segnala questo] Pubblicato: 17/12/2017 Aggiornato: 17/12/2017


Sommario: Che cosa ne sanno in realtà gli estranei, soltanto osservando dall’esterno la vera faccia d’una persona e di quello che realmente prova e concretamente vive? Io davo retta, captavo e ascoltavo a modo mio, però ogni cosa con attenzione senza dare nell’occhio, appuntavo con pedanteria e con scrupolo tutto nella mia mente, già, a che cosa mi sarebbe effettivamente servito?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1001 n° Letture: 488

[Segnala questo] Pubblicato: 16/12/2017 Aggiornato: 16/12/2017


Sommario: Monica eseguì il rapporto orale con una tale e intensa passione arrecandomi un piacere indescrivibile, inenarrabile e straordinario, quando poi i suoi occhi cercarono il mio sguardo a stento mi controllai dall’eiacularle in bocca. Avrei appassionatamente desiderato spruzzarle il seme sul volto, ma il rispetto che nutrivo nei suoi riguardi m’impedì di compiere quel brutto, grossolano e sgradevole gesto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1942 n° Letture: 803

[Segnala questo] Pubblicato: 15/12/2017 Aggiornato: 15/12/2017


Sommario: Io continuo lascivamente a guardarti, scostumatamente a squadrarti, vorrei arrivarti in fondo all’anima e sfiorare ogni piccola sfumatura delle sensazioni che ti procuro, anche se il non poterlo mettere in pratica mi cagiona quell’ansia, mi produce quell’insicurezza e mi confeziona quella consapevolezza misteriosa, tenuto conto che una parte peculiare di te mi risulta davvero inesplorata e sconosciuta.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2189 n° Letture: 402

[Segnala questo] Pubblicato: 14/12/2017 Aggiornato: 14/12/2017


Sommario: In quella circostanza, istantaneamente, udirono il rumore di passi che s’approssimavano, impulsivamente s’irrigidirono ricomponendosi alla meglio. Entrarono due stranieri, passarono due minuti incessanti: i loro cuori battevano come alienati, i loro corpi fremevano sotto una spinta d’eccitazione fuori dal normale, ma perché non se ne vanno questi dannati e indecorosi ficcanaso pensò Gioia dentro di sé, maledetti intollerabili e odiosi pensò altrettanto Michele.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1824 n° Letture: 803

[Segnala questo] Pubblicato: 12/12/2017 Aggiornato: 12/12/2017


Sommario: Dio come la odio, non la tollero per niente, odio e rifiuto il predominio e la prepotenza con il quale invade usurpando i miei pensieri, la mia casa, la mia vita, l’abilità e la capacità d’entrarmi e di ficcarsi dentro anche quando non c’è, principalmente e soprattutto quando non c’è. Non mi permette di vivere, di godere, di gustare e di rallegrarmi delle altre persone, delle altre sensazioni, delle altre commozioni e delle altre meraviglie. Impronte, indizi, segnali e tracce di lei sono dappertutto, per il fatto che quando va via lascia sempre dei segni indelebili e inequivocabili della sua presenza, nella stanza, sugli oggetti, nell’aria, nell’ambiente e nella mia testa.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1097 n° Letture: 459

[Segnala questo] Pubblicato: 11/12/2017 Aggiornato: 11/12/2017


Sommario: Lui c’incitava di muoverci, di godere, di sbatterci, di scoparci, mentre assisteva infoiato e invasato alla scena, intanto lei udendo quegl’inviti diventava sempre più bagnata e più vogliosa. Io ero quello che esultavo e gioivo di lei, del suo corpo, della sua pelle grondante e rovente contro la mia, io che la possedevo, io che venivo furiosamente e potentemente dentro di lei riempiendola del mio seme.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1780 n° Letture: 1629

[Segnala questo] Pubblicato: 10/12/2017 Aggiornato: 10/12/2017


Sommario: Io conosco già i tuoi pensieri, perché ne intuisco molto bene i tuoi molteplici componenti: l’irrequietezza e la vivacità che combatte e che al tempo stesso s’oppone lottando in ugual modo contro l’eccitazione, il disagio e la vergogna nel sentirsi esposta e presentata ai loro bramosi e famelici sguardi, anche perché gli occhi bendati t’impediscono chiaramente di vedere, poiché ti domandi di continuo dove io sia.
 

Categoria: Orgia, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1419 n° Letture: 1522

[Segnala questo] Pubblicato: 09/12/2017 Aggiornato: 09/12/2017


Sommario: Io ritornai nel mio appartamento, per il fatto che l’ultima frase di Sabrina m’aveva lasciato interdetto e senza parole, dal momento che lasciava estensione e spazio a una doppia interpretazione di quell’espressione fulminea. Voleva precisare che non avrebbe fatto del sesso senza di lui, oppure che con lui avrebbe potuto fare del sesso con me? Io mi tenni il dubbio mentre mi rivestivo per uscire fuori. In giardino incontrai quasi tutti, dato che era l’ora del rientro a casa terminata la giornata di lavoro e Serena fu la prima.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 6549 n° Letture: 2713

[Segnala questo] Pubblicato: 08/12/2017 Aggiornato: 08/12/2017


Sommario: Lei vorrebbe offrirsi a lui esponendosi completamente, acconsentire e soddisfare ogni sua voglia e baciarlo dappertutto, scoprire il suo corpo di maschio, toccare le sue spalle con le dita e con la bocca, scendere sul suo torace, percorrere il suo ventre, infilarsi nei riccioli del pube e toccare il suo cazzo, ebbene sì, il suo palpitante cazzo.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2537 n° Letture: 631

[Segnala questo] Pubblicato: 07/12/2017 Aggiornato: 07/12/2017


Sommario: Ai miei personaggi preferiti sono pronto a concedere vita e respiro, non guardatemi però sdegnati né in cagnesco, perché io vi voglio bene sapete, sulla carta però, in quanto vi rendo un’immagine seducente, anziché no, cosicché v’amino anche altri, poi alla fine dello spettacolo tornate dietro le quinte sudati, stanchi, eppure felici.
 

Categoria: Sensazioni, Altro
Capitoli: n° Parole: 475 n° Letture: 431

[Segnala questo] Pubblicato: 06/12/2017 Aggiornato: 06/12/2017


Sommario: Lei invece era stata per lui realmente un fulmine a ciel sereno, una di quelle persone che guardandoti solamente riesce a renderti in maniera brillante e in modo inatteso una stupenda giornata iniziata peraltro male. Lei aveva quegli occhi, quel corpo, quel viso, quel sorriso e quelle gambe che sembravano da sole reggere il mondo intero, e lui, da sempre alla ricerca e allo studio di qualcosa in più ne era rimasto talmente abbagliato e apertamente affascinato.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 533 n° Letture: 483

[Segnala questo] Pubblicato: 06/12/2017 Aggiornato: 06/12/2017


Sommario: Lui non capisce né distingue né identifica né percepisce, perché lui è come i padroni dell’animale, solamente che la gabbia al presente l’ha assemblata, costruita e in ultimo innalzata intorno a me. Lui m’ha edificato barriere intorno per ripararmi e per proteggermi dagli altri, ma non per il mio bene, per la sua gelosia e per la sua possessività, per il bisogno e per l’opportunità d’avermi soltanto per lui.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 808 n° Letture: 641

[Segnala questo] Pubblicato: 05/12/2017 Aggiornato: 05/12/2017


Sommario: Se volessimo proprio dirla tutta, non è che mi dispiaccia quando lui mi fa del male, per il fatto che sul delirare non commento, viceversa, direi che le terrazze sono il nostro ambiente naturale. Lì però perdo la ragione, lo ammetto, visto che mi crea qualche perplessità, del controllo me ne frego, la razionalità è contrastante, inconciliabile e opposta con quella passione animale. Alla fine succede che per godere dovrò avere torto?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 590 n° Letture: 511

[Segnala questo] Pubblicato: 04/12/2017 Aggiornato: 04/12/2017


Sommario: Al momento vi presento la brava, efficiente ed esperta ragazza che m’hanno costretto e fatto in definitiva diventare. Io mi sono radicalmente trasformata nella femmina del baco da seta, la farfalla dalle grandi ali che produce un feromone percepibile dal maschio a dieci chilometri di distanza. Attualmente mi vesto in maniera provocante e mai volgare, non devo manifestare né svelare le mie voglie, perlomeno non da subito.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1438 n° Letture: 920

[Segnala questo] Pubblicato: 03/12/2017 Aggiornato: 03/12/2017