i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Pseudonimo: Idraulico1999 [Contatto]
Nome: Salvatore
Stato: Membro
Autore dal: 10/05/2016
Sito web:
Beta-reader:
Preferisco aggiungere due osservazioni, che forse valgono per ogni racconto, ma in special modo per il genere erotico. La prima è che
non si scrive per se stessi, ma per il lettore. Nel racconto erotico, questo significa che non si scrive per eccitarsi, ma per eccitare.

La seconda osservazione è che l’erotismo è particolarmente a rischio di forme e di modelli già acquisiti: immaginiamo per esempio
l’influsso del porno sull’immaginario non solo maschile. La presumibilità, la prevedibilità e la scontatezza sono di frequente in agguato
così come i termini ripetuti e le situazioni ovvie. Anche il “finale”, pur essendo sesso, non è detto che debba essere “quel finale”.

In conclusione, l’eros è come corteggiare una donna: lentamente, fatela impazzire. Lasciatevi desiderare e giocate con lei, non fatele
capire dove volete arrivare, anche se lo sapete benissimo entrambi. Dominatela fin dall’inizio e portatela dove volete, esattamente
come in un racconto erotico. “Chi scrive domina, chi legge ne subisce il fascino”.

In questi resoconti, sono elencati e descritti vari scenari attraverso fatti e vissuti che spaziano dal sesso, al piacere, ai peccati,
alle rivincite, ai capricci, ai tradimenti, alle passioni nascoste, alle sofferenze, ai tormenti, alle manie, alle curiosità morbose,
alle esaltazioni, alle stravaganze, ai tabù, alle ironie, alle perversioni e alle ossessioni.

Per mezzo di queste descrizioni erotiche, mi rivedo a raccontare fatti della quotidianità di molte persone, di storie vissute, d’argomenti
e di trame che fanno parte del bagaglio intimo e nascosto di ognuno di noi. Le persone sono differenti, si mescolano e si combinano in
modo diverso, così come le storie e le vicende erotiche lo sono altrettanto; raccontano trame, storie, episodi, partecipazioni, impulsi
e passioni travolgenti.

Certamente e indiscutibilmente è un tema delicato e sensibile, di storie e di persone che si aprono, narrano, si relazionano, che
decidono e che scelgono di raccontarsi manifestando e svelando i loro retroscena. Il sesso per quanto possibile e prevedibilmente si fa, mentre l’erotismo si coglie, si percepisce.

Per me, senza dubbio è meglio “parlarne” di meno e “farne” di più, (sia in termini di quantità sia di qualità), in quanto è già un bel
segno; un segno d’apertura culturale e di libertà.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch’io esprimo e rivelo le mie, e tutto ciò vale anche per quelli che non la pensano come me.

Idraulico1999

===================================================================================================================================================================================
***Osservazioni per tutti voi che leggete i miei racconti erotici***

Io non sono né un romanziere né uno scrittore. E’ complesso e difficile parlare dello scrivere, e molto più difficile è dire in proposito qualcosa d’innovativo e d’originale. Le storie che racconto, appartengono alla mia vita e alla vita di persone che ho amato, ascoltato, conosciuto e sentito, che ancora adesso mi circondano e che mi hanno sempre circondato. E questo vale anche per la vita normale, a volte dolorosa e a volte divertente che ho trascorso e vissuto.

Sono un uomo che ha studiato poco e male, che per tutta la vita ho lavorato e che al presente (per fortuna) lavoro.

Scrivo per raccontare le cose belle che ho avuto, per confortarmi consolandomi per le cose brutte che mi sono capitate e chiedere scusa delle cose incresciose e spiacevoli che ho eventualmente involontariamente causato.

Mi è sempre piaciuto giocare con le parole, le virgole, i punti, i silenzi e le frasi così come un gioco, come una continua messa in scena, con le parole che svelano emozioni e le frasi che raccontano situazioni, che informano d’una persona, d’una storia, d’un evento, d’un periodo, d’una situazione, di un’occasione e perfino d’un sogno che ognuno di noi vorrebbe realizzare.

Idraulico1999 (Salvatore)






[Segnala questo]
 
 
 
Stories by Idraulico1999
Sommario: Questa circostanza è per me un’elevazione, un inedito impulso, un originale slancio, poiché mi sembra d’essere senza peso, dal momento che mi faccio trasportare dalla corrente e dimentico tutto, mentre all’improvviso una scarica elettrica m’attraversa rudemente la schiena riconducendomi brutalmente e spietatamente alla realtà. Lei impugna un frustino e con esso m’indica il tavolo, io m’appoggio lì sopra con il petto sulla fredda superficie del legno e allargo le gambe.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1366 n° Letture: 3912

[Segnala questo] Pubblicato: 02/07/2017 Aggiornato: 02/07/2017


Sommario: Che cosa poteva mai assumersi, aggiungerle, riferirle e sostenere una madre dopo aver appreso e udito tutto ciò? Lanciarle insulti? Rimproverarla? Sgridarla? Strigliarla? No, quello non glielo disse, lo pensò fortemente, tuttavia non glielo manifestò apertamente, perché accettò ammettendo questa follia e questa sconsideratezza della figlia, così come si sobbarca una croce qualsiasi, confidando e sperando che durasse molto meno di quanto fosse già durata la sua.
 

Categoria: Orgia, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2755 n° Letture: 5551

[Segnala questo] Pubblicato: 01/07/2017 Aggiornato: 01/07/2017


Sommario: La stanza era ben misera, spoglia, però era rivolta verso la piazza e la fece entrare. Quante volte lei gli aveva esposto che desiderava essere presa con forza, quante volte lui le aveva detto ti prenderò in ogni modo e ti farò mia. Un giorno le aveva confessato che amava essere chiamata zoccola, perché il solo pensiero la eccitava a dismisura e da quel momento quello fu il suo nomignolo. Lei era lì, ferma al centro della stanza, mentre aspettava e sentiva la tensione crescere si domandava che cosa sarebbe accaduto.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1888 n° Letture: 3084

[Segnala questo] Pubblicato: 30/06/2017 Aggiornato: 30/06/2017


Sommario: Quando la ragazza aprì la porta vide una scena che la lasciò sbigottita e turbata, però anche molto eccitata ed euforica. Gilda e Mario scopavano impetuosamente davanti ai suoi occhi, giacché lei si manteneva al letto e lui la penetrava da dietro. Ambedue, infatti, non s’accorsero che Emma era entrata nella stanza, la videro, però entrambi continuarono come se nulla fosse accaduto. La ragazza si spogliò e s’avvicinò agli amici sudati e in preda al piacere, s’inginocchiò per terra, si mise sotto Gilda e iniziò a leccarle il clitoride.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3287 n° Letture: 3738

[Segnala questo] Pubblicato: 29/06/2017 Aggiornato: 29/06/2017


Sommario: Io so già che all’inizio ti sentirai ferita, offesa, provocata e probabilmente mancata pure di rispetto, eppure io conosco e distinguo chiaramente la tua vera natura, perché so molto bene che tu sarai spiccatamente eccitata all’idea di farti scopare da due cazzi e dopo qualche attimo ci butterai dentro anima e corpo. In quel momento ti prenderemo come ci parrà meglio, t’accoglieremo e ti tratteremo per quello che sei.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1010 n° Letture: 1899

[Segnala questo] Pubblicato: 28/06/2017 Aggiornato: 28/06/2017


Sommario: Chiara lo baciò ancora, adesso percepiva manifestamente le dita di Giosuè che la sfioravano, lei spingeva il bacino indietro come per volersi allontanare, poi captò distintamente l’utero sussultare e infine godette, perché un’onda tumultuosa l’invase sbaragliando e scardinando le sue residue difese, sconvolgendole appieno le membra: quell’orgasmo poderoso, il primo, l’aveva insperatamente e meravigliosamente travolta facendola volteggiare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1132 n° Letture: 2294

[Segnala questo] Pubblicato: 27/06/2017 Aggiornato: 27/06/2017


Sommario: Io avevo sognato lungamente quel momento, fin da quando lo avevo conosciuto, perché farsi leccare la fica è l’azione più amorevole, arrendevole e deliziosa che una donna possa ricevere dopo un bacio sulla bocca, perché qualsivoglia circostanza e insperata occasione che io incappavo nei pressi d’un maschio che mi soddisfaceva, lestamente in maniera automatica riflettevo: me la farei leccare da lui? Era ormai diventato un test a tutti gli effetti verso me stessa, considerato che se la risposta fosse stata affermativa, allora quell’uomo lo valutavo considerandolo adatto. Per un uomo al contrario è diverso: loro, invero, se lo farebbero succhiare da chiunque, una donna invece pretende reclamando di più.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 4394 n° Letture: 1921

[Segnala questo] Pubblicato: 26/06/2017 Aggiornato: 26/06/2017


Sommario: A volte, invero, scopri che qualcuno in un minuto ti diffonde trasmettendo il senso e la sensazione d’una vita in un colpo solo, perché spazza via le tue inservibili, inutili e superflue certezze, quelle sulle quali generalmente fantasticavi illudendoti d’avere costruito le fondamenta e i pilastri del tuo futuro, perché è proprio allora che ne riconosci il senso, il valore sottile di cogliere quell’opportunità, come quando eri bambino, per il fatto che anche le cose più incolori e più ovvie erano una meravigliosa e stupenda scoperta, giacché in tal modo riconosci il concetto e il senso del vivere.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1005 n° Letture: 1683

[Segnala questo] Pubblicato: 25/06/2017 Aggiornato: 25/06/2017


Sommario: Lei aveva scambiato solamente poche parole, tra l’altro brusche e sbrigative con l’uomo seduto accanto, mentre adesso teneva la spalla sinistra sollevata in evidente difesa marcando e segnalando il proprio isolamento. In questo modo lei era orientata verso di me, alla fine incrociammo i nostri sguardi, immediatamente seguito dal mio sorriso che però non corrispose.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1062 n° Letture: 922

[Segnala questo] Pubblicato: 24/06/2017 Aggiornato: 24/06/2017


Sommario: Rifletto che non m’abbia neanche toccato, però so che lo vorrebbe e lo gradirebbe compiere, che lo farebbe se soltanto potesse, per il fatto che mi piace riflettere per come vorrebbe toccarmi, perché è così inspiegabile e misterioso, dal momento che mi piace immaginarmelo un po’ irruento, con quella foga e con quello slancio che arriva dal desiderio soffocato e represso da svariati giorni.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 598 n° Letture: 854

[Segnala questo] Pubblicato: 23/06/2017 Aggiornato: 23/06/2017


Sommario: Accanto al comodino, steso mollemente per terra, c’è un piccolo trofeo abbandonato che mi parla di te, dei tuoi gusti, della tua personalità, perché si tratta delle tue mutandine eleganti e nere ancora arrotolate dalla passione della notte appena trascorsa, perché anche quest’indumento odora di te in maniera esagerata, intollerabile e smodata. Dove sei? Mentre prima ti trovavi tra le lenzuola calde ancora aggrovigliate tra le mie gambe, adesso sarai dietro il bancone a godere della libertà d’indossare una gonna senza mutande.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1976 n° Letture: 1528

[Segnala questo] Pubblicato: 15/06/2017 Aggiornato: 15/06/2017


Sommario: In quella circostanza io mi rialzai a fatica, perché il mio cazzo in erezione dentro quei pantaloni ormai stretti mi faceva camminare in maniera alquanto disarmonica, impacciata e scoordinata. Io m’avvicinai senza dire una parola, mentre sentivo loro due gemere sempre più determinate. La biondeggiante dal vestito color turchese mi chiese tra i vari gemiti d’avvicinarmi e di baciarla sul seno, a quella richiesta prontamente eseguii, nel tempo in cui sentii la mano dell’altra bionda percorrere i miei pantaloni fino a raggiungere il punto più rigonfio.
 

Categoria: Trans, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1200 n° Letture: 4046

[Segnala questo] Pubblicato: 14/06/2017 Aggiornato: 14/06/2017


Sommario: Io volevo resistere, restare salda, perché ho un mio codice personale di condotta e di criterio, per i più tuttavia piuttosto astruso, ermetico e incomprensibile, dal momento che deludevo tradendo il mio uomo con una donna, ma pur sempre rigoroso e scrupoloso nel cercare di non addolorare né ferire chi non lo meritasse. Quella sua tutina però non nascondeva più quei durissimi capezzoli, io potevo resistere, perché a trent’anni ero abituata a essere corteggiata da uomini e da donne ai quali avevo saputo dire tante volte di no.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1892 n° Letture: 3076

[Segnala questo] Pubblicato: 13/06/2017 Aggiornato: 13/06/2017


Sommario: Gino la governava, la manovrava con esaltazione e con smaniosa cupidigia, mordendole la bocca e facendo scorrere la lingua lungo il suo petto, Edda frattanto gli accarezzava i capelli neri ricoperti di brillantina, dopo giunse rapidamente l’apice, mentre lei lo supplicava di punzecchiarla e di stimolarla di nuovo, tenuto conto che l’effluvio del suo corpo l’eccitava facendola smaniare struggendosi in tal modo ancora di più.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1231 n° Letture: 2032

[Segnala questo] Pubblicato: 12/06/2017 Aggiornato: 12/06/2017


Sommario: Per l’occasione mi strinsi tutta, rimanendo confinata e rinchiusa nel mio mondo fantastico e immaginario, però per me favoloso dove lui era qui con me. A quel punto m’insalivai il dito e iniziai a stuzzicarmi proprio lì nel basso ventre, dove il sangue s’accalcava pigiando abbondante. Mi masturbai con lo stesso incontrollato e sfrenato desiderio di quando avevo sedici anni, prima sfregando le labbra, tenendo le gambe strette, poi allargandole a poco a poco per far entrare le dita e poi uscendo fuori, andando verso il clitoride bagnato dai miei stessi fluidi.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 692 n° Letture: 1562

[Segnala questo] Pubblicato: 11/06/2017 Aggiornato: 11/06/2017


Sommario: Io continuo a spompinarlo attirandolo sempre di più verso di me, in modo tale che il suo cazzo penetri bene nella mia bocca. Lui poggia frattanto una mano sulla mia testa per essere sicuro che non scappi, io in quel frangente mi sento in paradiso, perché adoro tantissimo osservare quando il maschio mi eiacula addosso il suo denso seme: in ordine di preferenza gradisco riceverlo rispettivamente sulle tette, sulla fica e sulle mani, non mi piace sulla faccia né in bocca.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 959 n° Letture: 2235

[Segnala questo] Pubblicato: 10/06/2017 Aggiornato: 10/06/2017


Sommario: Io allento frattanto i suoi jeans e lascio che la mia mano vada sempre più giù, dal momento che m’invade un odore dolciastro, dato che la sua fertilità dev’essere al massimo, il suo corpo è infatti uno splendido frutto maturo che chiede soltanto d’essere colto e mangiato, chiaramente io non intendo fare altro. Neanche lei però, giacché morde il mio collo, mi succhia i lobi delle orecchie, intanto che cerca in ogni modo di tirarmi via la camicia, per il fatto che sento le sue mani e le sue unghie conficcarsi nella mia schiena.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1911 n° Letture: 1581

[Segnala questo] Pubblicato: 09/06/2017 Aggiornato: 09/06/2017


Sommario: Quella sera fu un logorante aggrovigliamento di significati, uno spossante e svigorente intreccio di corpi, di pulsioni e di sensi, perché da quel giorno fu per me tutto un crescere d’esperienze inedite, un’insolita elevazione personale, un gagliardo apprendimento del piacere, una comprensione dissoluta e lasciva fatta d’amplessi guidati minuziosamente da quella donna, che per me era una sorgente di sapienza, di femminilità e di puro piacere. Al presente, invero, eccomi di nuovo qui di fronte alla porta del dipartimento.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2745 n° Letture: 1145

[Segnala questo] Pubblicato: 08/06/2017 Aggiornato: 08/06/2017


Sommario: Una sensazione di perverso e di vizioso potere m’assale impadronendosi della mia dote depravata: quello che poco fa mi ha sfacciatamente sfidato per dimostrare la sua proposta arrogante e boriosa, adesso è nudo e svenuto davanti a me, dal momento che potrò disporre del suo corpo a mio gusto e lo spaventerò a dovere: gli passerà la voglia di provocare come un cane le donne, perché la prossima volta ci metterà un po’ più d’attenzione e di garbo per fare un abbordaggio.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3210 n° Letture: 1804

[Segnala questo] Pubblicato: 07/06/2017 Aggiornato: 07/06/2017


Sommario: Quante volte l’hanno posseduta quasi con violenza, l’hanno sbattuta, quanti orgasmi finti, simulati per compiacere e per esaudire, quante parole forti, quanti insulti e quante offese ha ricevuto, quanto sperma sulla bocca, sul volto e sul corpo ha dovuto sopportare? Quante volte s’è trovata con un fallo finto tra le cosce e il sesso d’un cliente tra le natiche, per accontentare appagando in conclusione le sregolate e viziose fantasie di taluni, la cui realtà non arrivava a tanto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1508 n° Letture: 1268

[Segnala questo] Pubblicato: 06/06/2017 Aggiornato: 06/06/2017


Sommario: Che cosa c’è da esporti e da riferirti, visto che per strada io ho avuto una voglia e un desiderio smisurato di te? Delle tue mani che bloccano le mie stringendone i polsi bloccati al muro, di quegli occhi che senza una parola rivelano sottintesi un’energia e una vita intera nello spazio d’un respiro razziato e sottratto alla stessa aria? Che cosa ne dici poi, di quei sorrisi che si sfiorano senza neanche avvicinarsi, e che da qualche tempo fa avvertono cogliendo il sapore che hanno di fronte senz’averlo d’altronde ancora assaggiato?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 768 n° Letture: 1086

[Segnala questo] Pubblicato: 06/06/2017 Aggiornato: 06/06/2017


Sommario: La sua lingua mi regalava angeliche gioie, paradisiaci appagamenti, autentiche e insperate pennellate di piacere sfregandomi accortamente il frenulo con la punta, facendomi persino arrivare quasi a sborrare, nonostante ciò la sua bocca mi faceva sentire anche i denti mordendo appena con cautela la mia massiccia virilità.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1276 n° Letture: 1481

[Segnala questo] Pubblicato: 05/06/2017 Aggiornato: 05/06/2017


Sommario: Lui arde di potenza, mentre lei continua questa galoppata, finché l’uno sulla pelle dell’altro, fin tanto che non avverte il traguardo avvicinarsi, il tempo di pochi respiri, perché lei lo sente sempre più duro e possente. Brevi istanti ed ecco le caratteristiche spinte, disordinate, inconfondibili, scomposte e sparpagliate del meraviglioso orgasmo che la sta coinvolgendo, trascinandola e trasportandola inevitabilmente al massimo appagamento.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1076 n° Letture: 1351

[Segnala questo] Pubblicato: 04/06/2017 Aggiornato: 04/06/2017


Sommario: La mia focosa passionalità anche adesso è palpitante e abbastanza accorta, direi prontamente desta, perché pigia premendo sulle tue chiappe così alla maniera d’un richiamo, alla pari d’una chiamata precisamente com’è un languore non ancora completamente saziato, effettivamente come un appetito non soddisfatto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 952 n° Letture: 1358

[Segnala questo] Pubblicato: 04/06/2017 Aggiornato: 04/06/2017


Sommario: Tu ritorni da me, perché sai che io t’arrotolerei nel risucchio della tenerezza, che saresti accettato e accolto senza nessuna rivendicazione né pretesa di raffronto, per il fatto che sei da solo pure tu, addolorato, non corrisposto e sconfortato di non essere positivo. Io rientro a casa dopo avventure incompiute, fra le penombre obbligate e i ricordi agitati d’una vita incolore e insapore, ciononostante sorrido della mia finta e imposta felicità, della maestria sensata e inesplorata, della mia perenne contesa con la tua distanza.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1372 n° Letture: 1430

[Segnala questo] Pubblicato: 03/06/2017 Aggiornato: 03/06/2017


Sommario: Lei si bloccò per un solo istante, poi ricominciò a muovere la testa più lentamente e con molta eleganza tirando su il fondo schiena come io le avevo appositamente sollecitato. Io stavo esplodendo, in quanto faticavo cercando di contenermi per non sborrare, con calma le tirai su la gonna mostrando a quel fortunato quant’era deliziosa e leggiadra la mia donna. Lo vedevo muoversi e masturbarsi, intanto le raccontavo quello che succedeva, con le mani frugavo tra le sue cosce fino a trovare l’umido del suo sugoso piacere che era diventato esorbitante.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1314 n° Letture: 2645

[Segnala questo] Pubblicato: 02/06/2017 Aggiornato: 02/06/2017


Sommario: Le mie dita scendono per aprire la mia intima femminilità e offrirla gustosamente e placidamente al vento che si gonfia, che rasenta, che sollecita e che sprona con maggior forza il mio clitoride diventato, tenue, gustoso, fragile e sensibile. La cavità pelvica si mette in moto modulata dal ritmo della folata proveniente dal litorale, poiché io vibro con dovizia e opulenza in perfetta armonia e in pieno accordo con gli elementi.
 

Categoria: Sensazioni, Altro
Capitoli: n° Parole: 859 n° Letture: 1142

[Segnala questo] Pubblicato: 01/06/2017 Aggiornato: 01/06/2017


Sommario: Armando non sa che Loredana gioca con lui, anela adescarlo, vuole assistere, presenziare e scrutare quel giovane uomo in balia del suo radicale desiderio, perché lei ama al contempo sia esibirsi quanto negarsi, perché adora l’eccellenza, il potere e la superiorità della seduzione, cambia posizione e sbadiglia come se fosse chiaramente assonnata.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2010 n° Letture: 1458

[Segnala questo] Pubblicato: 31/05/2017 Aggiornato: 31/05/2017


Sommario: Accidenti a te, come ti sei permesso d’entrarle dentro? Come hai osato diventare importante? Sono però attimi, frazioni di pensiero che lei imbriglia indirizzandoli e riportandoli ben presto all’ordine. Da quando ti conosce una gioia ricolma di luce purissima l’avvolge, visto che sei il suo pacchetto segreto, la sua fuga ricostituente, il suo giardino incantato dove passeggiare lasciandosi trascinare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1046 n° Letture: 2236

[Segnala questo] Pubblicato: 30/05/2017 Aggiornato: 30/05/2017


Sommario: Lui si rialzò di scatto e con il cazzo sempre più compatto mi penetrò sollevandomi ancora da terra per l’ultima volta finché non lo sentii strepitare, compiendo lo stesso gesto insieme a lui con le lacrime agli occhi. In seguito ci trattenemmo così addosso a quel muro, l’uno nell’altra, aspettando che il tempo si fermasse, mentre stava riprendendo a scorrere lentamente bagnato dall’esplosione e dallo sfogo totale dei nostri accalorati, esaltati e frenetici sensi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 975 n° Letture: 2295

[Segnala questo] Pubblicato: 29/05/2017 Aggiornato: 29/05/2017


Sommario: La risposta era più infausta, penosa e sciagurata della domanda, perché proprio lì, in quel preciso istante rivide esattamente sua madre, che la sorreggeva fedelmente affiancandola all’interno di quell’abitazione parecchi anni addietro, tenuto conto che là dentro c’era un uomo che le aspettava. La mano avvizzita e sciupata di sua madre mollò la sua presa per acciuffare sbrigativamente un involto di numerose banconote, appresso si girò scomparendo bruscamente lasciandola in quel malinconico e tetro luogo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1595 n° Letture: 1114

[Segnala questo] Pubblicato: 28/05/2017 Aggiornato: 28/05/2017


Sommario: La tua voce calorosa con quella cadenza appassionata particolare m’affascina mandandomi in visibilio, perché mi sussurra nell’orecchio le parole della tua voglia, quelle che mi piacciono tanto, che vorrei sentirmi dire in ogni momento, perché m’infiammano svisceratamente facendomi perdere la testa.
 

Categoria: Sensazioni, Etero
Capitoli: n° Parole: 1227 n° Letture: 1145

[Segnala questo] Pubblicato: 27/05/2017 Aggiornato: 27/05/2017


Sommario: Io ho giusto il tempo necessario d’agguantare il capezzolo tra le labbra e baciarti il seno, per poi riadagiarlo con cura al suo posto, che vedo due guardie alla porta che ci guardano con un palese ghigno.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 648 n° Letture: 1561

[Segnala questo] Pubblicato: 26/05/2017 Aggiornato: 26/05/2017


Sommario: Lui m’abbracciò, le nostre pelvi vennero a contatto, visto che soltanto i suoi boxer ci separavano. Io in quel momento iniziai a strusciarmi adulandolo, lui mi tastava accortamente le tette mordendomi i capezzoli, in quell’istante io farneticavo e sragionavo percettibilmente per il godimento che mi procurava. Le sue mani m’accarezzavano l’interno della coscia, mi disse di sdraiarmi sul tavolo, tuttavia mi bastò digradare con il busto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1469 n° Letture: 2306

[Segnala questo] Pubblicato: 25/05/2017 Aggiornato: 25/05/2017


Sommario: Io ho goduto, un avuto un orgasmo consolante e dilaniante che m’ha fatto fremere e gridare, provando un’intensità del piacere mai vissuta. Io ero stordita, con il respiro affrettato e la mente annebbiata e sconvolta, in seguito ho spento il computer senza scrivere una sola parola, dato che per alcuni giorni non mi sono più collegata, perché dentro di me c’era un’alternanza d’emozioni avversarie e contrastanti: desiderio e ira, pazzia e ragione, rabbia e sdegno per un amico che si era trasformato in un amante.
 

Categoria: Sensazioni, Altro
Capitoli: n° Parole: 2039 n° Letture: 1902

[Segnala questo] Pubblicato: 24/05/2017 Aggiornato: 24/05/2017


Sommario: La sua voce diventa frattanto sempre più lamentevole e sommessa, perché la porca sta già cominciando a dimenarsi e a colare a più non posso. Lei ansima sempre di più e nemmeno io mi trattengo, visto che la mano scorre veloce sul mio cazzo, dal momento che vorrei essere in verità la testa di quell’oca, immergermi e affondare completamente dentro di lei.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 628 n° Letture: 1666

[Segnala questo] Pubblicato: 24/05/2017 Aggiornato: 24/05/2017


Sommario: Lei velocemente arrivò all’orgasmo, visto che esplose perdendo rapidamente il controllo, la completa padronanza dei sensi nel silenzio di quella stanza, perché le sue grida e i suoi lamenti accompagnavano i mille fremiti del corpo, mentre le sue mani appoggiate alla sua testa lo spingevano ancora più dentro, in una sensazione unica e travolgente che aveva atteso per un anno intero.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1742 n° Letture: 1462

[Segnala questo] Pubblicato: 23/05/2017 Aggiornato: 23/05/2017


Sommario: In questo momento sono io a dirigere incanalando accortamente quell’intemperante e lussurioso gioco, così evitando di farci notare troppo ti conduco astutamente nella stanza dell’archivio, luogo peraltro isolato e poco frequentato, sicché chiudo a chiave la porta e spengo la luce. E’ da quando lavoro qui che onestamente ho sempre avuto il miraggio di farci sesso, giacché un paio di volte mi sono addirittura sfiorata nella completa solitudine delle mie brevi ricerche lavorative.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1140 n° Letture: 1739

[Segnala questo] Pubblicato: 22/05/2017 Aggiornato: 22/05/2017


Sommario: Nel frattempo, le tue dita tornavano a posarsi visibilmente attratte e tentate dalla mia voglia senz’oggetto alcuno, io allargavo le cosce e scoperchiavo il mio intimo fiore, la mia delizia matura, tu t’allontanavi via per un istante, però tornavi ad analizzare e a esplorare accuratamente la situazione, mentre io guardavo distratta però tesa, poiché sentivo un piccolo brivido.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 644 n° Letture: 1202

[Segnala questo] Pubblicato: 21/05/2017 Aggiornato: 21/05/2017


Sommario: Tu mi rispondevi colpo su colpo come in una sfida a chi aveva più forza, se io a penetrarti, oppure tu a risucchiarmi nel ventre fino a che fossimo stati un unico corpo senza più riuscire a distinguere né a riconoscere guardando i nostri sessi chi fosse il maschio e chi la femmina. Ero io che ti penetravo, o eri tu che mi risucchiavi nel vortice in cui stava esplodendo la tua sensualità?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2134 n° Letture: 1918

[Segnala questo] Pubblicato: 19/05/2017 Aggiornato: 19/05/2017


Sommario: Il tuo sguardo lascivo luccicava nella semioscurità quasi quanto il tuo girocollo d’oro, da quel momento io ancora non me ne rendevo conto, ma tu lo sapevi benissimo che io ero la tua proprietà privata, perché non avevi bisogno di fruste né di guinzagli né di manette per dire che io ero il tuo dichiarato e manifesto schiavo.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2031 n° Letture: 2340

[Segnala questo] Pubblicato: 18/05/2017 Aggiornato: 18/05/2017


Sommario: Quello che cogli è un soave suono che blandisce, che coccola e che vizia ogni tuo gesto, intanto che lo lecchi lungo l’asta con calma prima d’affondare di nuovo su di lui. L’eccitazione adesso diventa spasimo, struggimento, urgenza e lussuria di soddisfazione, di benessere diffuso, d’appagamento totale, per il fatto di potergli urlare, sì prendimi, scopami per bene con tutto il fiato che hai in gola.
 

Categoria: Trans, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 658 n° Letture: 2356

[Segnala questo] Pubblicato: 17/05/2017 Aggiornato: 17/05/2017


Sommario: A seguito di questi lascivi e viziosi pensieri la sborrata densa e liberatoria infine arrivava, annunciata dagli spasmi dell’orgasmo, lunga e ricca, sennonché con le mani imbrattate di sperma, così come il pigiama e le lenzuola. Chissà, se la signora Malike, nel riordinare la stanza ha mai compreso e pensato a quali turbinii e a quali tumulti di passione adolescenziale diffondevano invadendone quelle mura.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1108 n° Letture: 1691

[Segnala questo] Pubblicato: 16/05/2017 Aggiornato: 16/05/2017


Sommario: Amore mio, io attualmente sono sotto la doccia, al momento l’acqua calda scorre, il sapone è morbido e profumato, io comincio a massaggiare la pelle così setosa al tatto mentre ti penso intensamente.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 465 n° Letture: 1203

[Segnala questo] Pubblicato: 16/05/2017 Aggiornato: 16/05/2017


Sommario: Anche per il ragazzo la situazione sembra la stessa e dalla faccia sembra piuttosto colpito e manifestamente disorientato dalle manovre della ragazza, in tal modo lei tenendolo d’occhio cerca di capire quanto lui possa vedere dalla sua posizione del suo corpo teso, eppure capisce che non può vedere nulla, proprio nulla.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1397 n° Letture: 1843

[Segnala questo] Pubblicato: 15/05/2017 Aggiornato: 15/05/2017