i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Pseudonimo: Idraulico1999 [Contatto]
Nome: Salvatore
Stato: Membro
Autore dal: 10/05/2016
Sito web:
Beta-reader:
Preferisco aggiungere due osservazioni, che forse valgono per ogni racconto, ma in special modo per il genere erotico. La prima è che
non si scrive per se stessi, ma per il lettore. Nel racconto erotico, questo significa che non si scrive per eccitarsi, ma per eccitare.

La seconda osservazione è che l’erotismo è particolarmente a rischio di forme e di modelli già acquisiti: immaginiamo per esempio
l’influsso del porno sull’immaginario non solo maschile. La presumibilità, la prevedibilità e la scontatezza sono di frequente in agguato
così come i termini ripetuti e le situazioni ovvie. Anche il “finale”, pur essendo sesso, non è detto che debba essere “quel finale”.

In conclusione, l’eros è come corteggiare una donna: lentamente, fatela impazzire. Lasciatevi desiderare e giocate con lei, non fatele
capire dove volete arrivare, anche se lo sapete benissimo entrambi. Dominatela fin dall’inizio e portatela dove volete, esattamente
come in un racconto erotico. “Chi scrive domina, chi legge ne subisce il fascino”.

In questi resoconti, sono elencati e descritti vari scenari attraverso fatti e vissuti che spaziano dal sesso, al piacere, ai peccati,
alle rivincite, ai capricci, ai tradimenti, alle passioni nascoste, alle sofferenze, ai tormenti, alle manie, alle curiosità morbose,
alle esaltazioni, alle stravaganze, ai tabù, alle ironie, alle perversioni e alle ossessioni.

Per mezzo di queste descrizioni erotiche, mi rivedo a raccontare fatti della quotidianità di molte persone, di storie vissute, d’argomenti
e di trame che fanno parte del bagaglio intimo e nascosto di ognuno di noi. Le persone sono differenti, si mescolano e si combinano in
modo diverso, così come le storie e le vicende erotiche lo sono altrettanto; raccontano trame, storie, episodi, partecipazioni, impulsi
e passioni travolgenti.

Certamente e indiscutibilmente è un tema delicato e sensibile, di storie e di persone che si aprono, narrano, si relazionano, che
decidono e che scelgono di raccontarsi manifestando e svelando i loro retroscena. Il sesso per quanto possibile e prevedibilmente si fa, mentre l’erotismo si coglie, si percepisce.

Per me, senza dubbio è meglio “parlarne” di meno e “farne” di più, (sia in termini di quantità sia di qualità), in quanto è già un bel
segno; un segno d’apertura culturale e di libertà.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch’io esprimo e rivelo le mie, e tutto ciò vale anche per quelli che non la pensano come me.

Idraulico1999

===================================================================================================================================================================================
***Osservazioni per tutti voi che leggete i miei racconti erotici***

Io non sono né un romanziere né uno scrittore. E’ complesso e difficile parlare dello scrivere, e molto più difficile è dire in proposito qualcosa d’innovativo e d’originale. Le storie che racconto, appartengono alla mia vita e alla vita di persone che ho amato, ascoltato, conosciuto e sentito, che ancora adesso mi circondano e che mi hanno sempre circondato. E questo vale anche per la vita normale, a volte dolorosa e a volte divertente che ho trascorso e vissuto.

Sono un uomo che ha studiato poco e male, che per tutta la vita ho lavorato e che al presente (per fortuna) lavoro.

Scrivo per raccontare le cose belle che ho avuto, per confortarmi consolandomi per le cose brutte che mi sono capitate e chiedere scusa delle cose incresciose e spiacevoli che ho eventualmente involontariamente causato.

Mi è sempre piaciuto giocare con le parole, le virgole, i punti, i silenzi e le frasi così come un gioco, come una continua messa in scena, con le parole che svelano emozioni e le frasi che raccontano situazioni, che informano d’una persona, d’una storia, d’un evento, d’un periodo, d’una situazione, di un’occasione e perfino d’un sogno che ognuno di noi vorrebbe realizzare.

Idraulico1999 (Salvatore)






[Segnala questo]
 
 
 
Stories by Idraulico1999
Sommario: L’orgasmo finalmente m’ha liberato rinfrancandomi totalmente, rasserenandomi e ritemprandomi, come se la madre terra in persona si fosse impossessata di me e stesse liberando nella mia voce quell’urlo arcaico e primitivo della vita sprigionato dal mio corpo, dilaniante e immenso, persino così forte, che io presa totalmente dal panico ho iniziato sennonché a piangere.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 944 n° Letture: 1888

[Segnala questo] Pubblicato: 14/02/2017 Aggiornato: 14/02/2017


Sommario: Il ragazzo non si fa pregare e sfilati in fretta i calzoni s’inginocchia alle spalle di Bruna ricoprendola con il suo corpo muscoloso e affondando il volto fra i lunghi capelli profumati. Le dita della direttrice si sigillano sull’asta di carne che il giovane spinge contro la pelosissima e nera fica di Bruna, stringono forte alla base del cazzo massaggiando le palle, poi guidano la cappella gonfia e lucida nell’umida intimità della ragazza.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3952 n° Letture: 4783

[Segnala questo] Pubblicato: 13/02/2017 Aggiornato: 13/02/2017


Sommario: In quella circostanza mi denudò completamente e mi baciò dappertutto, la sua lingua frugava in ogni pertugio insinuandosi meticolosamente nella mia pelosissima e nera fica, io gemevo e sussultavo, frattanto gli massaggiavo il cazzo tentando di rianimarlo, cosa che, devo ammetterlo richiese parecchio impegno, in conclusione riacciuffai quel cazzo a cui sono abituata gustandomelo appieno.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1528 n° Letture: 3242

[Segnala questo] Pubblicato: 12/02/2017 Aggiornato: 12/02/2017


Sommario: Lei spalancò in quel momento di grandiosa voluttà con finezza le pieghe inzuppate della sua fica, inaugurando dapprincipio adagio e manipolando avvedutamente con le dita il clitoride già ben ingrossato per l’occasione. Successivamente lo manovrò per parecchio tempo in modo fluente e sciolto, scorrendo dall’alto verso il basso, accarezzandosi all’interno e spingendosi intimamente lentamente a tratti, finché in modo istantaneo avvertì limpidamente una fiammata di puro godimento squassarla per bene scompaginandola, a quel punto trattenne con enorme difficoltà il grido di delizia finale, poiché non voleva venire in così brevissimo tempo.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 727 n° Letture: 1469

[Segnala questo] Pubblicato: 11/02/2017 Aggiornato: 11/02/2017


Sommario: Al momento la luce gioca sui suoi capelli risvegliando degli azzurri riflessi, la pelle brilla come la seta, le gote sono accese dall’emozione, le labbra gonfie e purpuree per i troppi baci. Jennifer è bellissima, sembra un’antica guerriera, una fiera amazzone che a gambe leggermente divaricate lo domina e governandolo dall’alto, sfidandolo e stuzzicandolo per conquistarla.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1457 n° Letture: 2027

[Segnala questo] Pubblicato: 10/02/2017 Aggiornato: 10/02/2017


Sommario: In quell’istante mi sembra d’esplodere, io lascio la tua gamba e tu continui con lo strofinio toccandomi la punta del membro e prendendola tra due dita, dato che ti muovi su e giù per poi tornare a stimolare il prepuzio, dopo con i due piedi mi stringi il pene e mi masturbi, però avvedutamente ancor prima che io eiaculi tu mi lasci per alzarti in ginocchio, mi baci e con la lingua mi lecchi tutto fino giù, dove nel frattempo prendi con la bocca il membro e inizi accortamente a succhiarmelo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1083 n° Letture: 1500

[Segnala questo] Pubblicato: 09/02/2017 Aggiornato: 09/02/2017


Sommario: Il contatto era massimo, mi resi ben conto che era alla sua prima esperienza di quel genere, tuttavia ero deciso a fargliela apprezzare esaltandola al massimo. Non era mai stato facile farmi concedere il secondo canale dalle donne che avevo avuto in precedenza, in qualche caso loro si erano categoricamente rifiutate negandosi, avvalorando e ripetendo che quell’atto in conclusione era solamente roba da puttane.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2326 n° Letture: 3165

[Segnala questo] Pubblicato: 08/02/2017 Aggiornato: 08/02/2017


Sommario: Lei sente di deprecare criticando gli abiti che sua madre le prepara all’imbrunire sullo sgabello, le locandine e i burattini che ricoprono la sua camera da letto in una dolorosa e rattristante chiusura, dovuta per di più a un’irrefrenabile irrigidimento di quell’infanzia, perché lei si sente aggredita e assalita da quei diciannove anni compiuti solamente per l’anagrafe e da quel marchio ineliminabile e insopprimibile di studiosa e di scansafatiche.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1309 n° Letture: 1497

[Segnala questo] Pubblicato: 07/02/2017 Aggiornato: 07/02/2017


Sommario: Considerevole fu il mio dispiacere e ragguardevole il mio rammarico, quando m’accorsi d’essere entrato nel bagno padronale dove lei non teneva la cesta dei panni sporchi, sì, perché proprio lì sopra io avrei voluto ben volentieri scaricare e svuotare la tensione sborrando gustosamente sulle sue mutandine usate, ma così non fu.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 893 n° Letture: 1963

[Segnala questo] Pubblicato: 06/02/2017 Aggiornato: 06/02/2017


Sommario: Gianna aveva paura, sapeva che quello era il momento tanto desiderato, però non aveva mai fatto niente se non con la pura fantasia, ma attualmente poterlo mettere in pratica con una donna così attraente e gradevole era un sogno che si concretizzava nella sua interezza.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1175 n° Letture: 2399

[Segnala questo] Pubblicato: 05/02/2017 Aggiornato: 05/02/2017


Sommario: Irene a quel punto si siede in modo inatteso sulla scrivania di fronte a me e aspetta, però non deve attendere oltremodo, perché ambedue le mie mani risalgono verso le sue gambe, sfiorano l’inguine, s’inerpicano e raggiungono il seno, poi il collo, s’infilano tra i capelli e riscendono lungo la schiena. Il suo sguardo è un chiaro e preciso invito a sfilarle il perizoma: io lo faccio con calma, mentre la guardo perdersi nell’attesa, la strada è libera.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1965 n° Letture: 2363

[Segnala questo] Pubblicato: 04/02/2017 Aggiornato: 04/02/2017


Sommario: Per svariati minuti lui mi sodomizzò nel didietro in maniera accanita e spietata, azzarderei esporre in modo pressappoco sanguinario, producendosi in animaleschi e brutali affondi con una frequenza e una ripetitività ogni volta crescente. Le ultime spinte furono accompagnate da mugugni bestiali, da lagne irragionevoli e sconsiderate. In quel momento, in realtà, lui non sembrava più l’amico cordiale, delicato e garbato che io conoscevo, bensì una belva infuriata e scatenata che infieriva inasprendosi in maniera caparbia sulla preda.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1038 n° Letture: 3117

[Segnala questo] Pubblicato: 03/02/2017 Aggiornato: 03/02/2017


Sommario: Successivamente, difatti, non potendo più resistere, Evelina ha strillato il suo poderoso orgasmo spolmonandosi, in brevissimo tempo appresso a quello di Francesco, sicché io mi sono morsicata d’istinto le labbra per non annunciare evitando accuratamente di segnalare l’acme radicale del piacere che mi sconquassava in modo quasi bestiale e vigoroso, visto che mi scuoteva fortemente in quell’adorabile e delizioso silenzio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 669 n° Letture: 1199

[Segnala questo] Pubblicato: 02/02/2017 Aggiornato: 02/02/2017


Sommario: In un attimo lui si è spostato e m’ha penetrato, m’ha scopato con forza, mentre stringeva i miei seni e mi mordeva sul collo e sulle labbra. Quell’orgasmo, in verità, m’ha colto talmente impreparata e sprovveduta, giacché è stato devastante e irruento, ma totalmente appassionato e unico sotto le sue possenti spinte, che dopo un tempo indefinito lentamente ha iniziato a calmarsi fino a cessare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 825 n° Letture: 2600

[Segnala questo] Pubblicato: 01/02/2017 Aggiornato: 01/02/2017


Sommario: Maurizio si tuffa dentro di me, io grido debole spezzando la voce per il dolore e la sorpresa, Tommaso si è ancorato solidamente a Silvana, adesso la scompone in suoni e in parole, perché il suo cuore è messo a nudo. I nostri corpi sono saldamente arpionati, siamo come carne sociale che diventa misura di quanta verità possiamo sopportare. Siamo ambedue curvate una contro l’altra, io e Silvana, le ossa del bacino sporgenti spinte dentro la carne assottigliate dalla posizione strisciamo in una danza primitiva perfettamente equilibrata.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 991 n° Letture: 2072

[Segnala questo] Pubblicato: 31/01/2017 Aggiornato: 31/01/2017


Sommario: Il clitoride ha effettuato un balzo e al presente mi sento morire, mentre lui bacia, morde e succhia facendomi giungere all’estasi tra le mie grida da invasata, perché nel tempo in cui l’orgasmo si prolunga in ripetuti spasmi ecco che lui scende giù con la lingua all’ombelico, poi al ventre e dal monte di Venere s’inoltra tra le cosce aperte per leccare, infine entra nel dolce odoroso segreto, mentre le mani m’aprono le natiche e un dito s’insinua autoritario e imperioso nelle mie viscere.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1256 n° Letture: 2502

[Segnala questo] Pubblicato: 30/01/2017 Aggiornato: 30/01/2017


Sommario: Io ero capitata lì per caso in quel noioso e soporifero pomeriggio d’una giornata di primavera. Avevo ventiquattro anni, di fuori il club non aveva nulla che facesse prevedere che cosa ci avrei trovato al suo interno, perché sembrava un bar come tanti in un quartiere alla periferia di Verona. Ero stata accompagnata dall’amante del momento, un elegante industriale di circa sessant’anni dai modi distinti e spiccati con un certo fascino.
 

Categoria: Orgia, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3309 n° Letture: 6096

[Segnala questo] Pubblicato: 29/01/2017 Aggiornato: 29/01/2017


Sommario: Piccoli sospiri e gemiti di piacere pervadono attualmente il silenzio della stanza, mentre l’uomo lecca ogni piega di quel bocciolo e affonda la lingua fino a trovarne il nettare più nascosto, poi solletica il clitoride, che immediatamente scarica l’elettrico piacere verso il cervello pronto e reattivo di lei, che senza opporsi s’arrende all’orgasmo naufragando beatamente nel piacere.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1408 n° Letture: 2048

[Segnala questo] Pubblicato: 28/01/2017 Aggiornato: 28/01/2017


Sommario: Incredibili sono altrettanto le sue frasi, i suoi movimenti e i suoi sguardi, io penso mentre la guardo e intanto vedo le tinte forti e decise della sua anima che non lascia spazio a frasi inutili, anzi, al contrario fissa i punti di chi sa con precisione il percorso lasciando ai meno ciò che non è degno né appropriato d’essere visto dai suoi occhi. Parole erotiche, benevole e indulgenti, nel tempo in cui il desiderio diventa tutte le volte più intenso, però non cede alla concitazione né all’esasperazione del tempo che potrebbe bruciarsi troppo in fretta.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1205 n° Letture: 2047

[Segnala questo] Pubblicato: 27/01/2017 Aggiornato: 27/01/2017


Sommario: E’ davvero insolito: un rimescolamento e un subbuglio di pensieri divergenti e inaspettati allagano in quell’occasione la mia testa facendola mulinare: la letizia di quel preciso istante e l’angoscia totale di perderlo, l’affezione e l’attaccamento, l’inquietudine e il rancore di non poterlo avere sovente con me, il diletto e l’indolenzimento del rapporto anale.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2125 n° Letture: 2089

[Segnala questo] Pubblicato: 26/01/2017 Aggiornato: 26/01/2017


Sommario: In questo momento gemo, tremo vivamente, per il fatto che percepisci i miei lamenti, sì, li senti eccome immaginandoti tra le mie gambe, ma adesso non vuoi, non vuoi mettere giù e ti racconto in un attimo di come le mie dita coraggiose, insolenti e persino maligne spingerebbero in te come adesso spingono verso di me. Perciò io accuso, boccheggio soltanto e manifesto, rabbrividisco semplicemente come i miei gemiti che t’arrivano caldi dopo averti raccontato dei fluidi sul mio palmo.
 

Categoria: Etero, Trans
Capitoli: n° Parole: 511 n° Letture: 4023

[Segnala questo] Pubblicato: 24/01/2017 Aggiornato: 24/01/2017


Sommario: In quel momento era un’altra persona, quasi un estraneo e dunque in qualche misura fuori del tuo controllo, poiché ti suscitava una bizzarra e intrigante sensazione, sì, una percezione che coglievi nettamente, perché stava già facendoti bagnare le mutandine, in quanto in una frazione di secondo decidesti di stare al gioco: per la prima volta da quando mi conoscevi, una voce interiore ti stava suggerendo di lasciarti andare, di vivere fino in fondo il momento presente, d’aprirti senz’indugi a quella inaspettata esperienza anche soltanto per scoprire dove sarei stato capace d’arrivare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3164 n° Letture: 1526

[Segnala questo] Pubblicato: 23/01/2017 Aggiornato: 23/01/2017


Sommario: L’orgoglio, la spocchia, la superbia, ecco cosa m’ha sempre abbindolato raggirandomi, il potere del comando, la mia posizione sociale, il non volere accettare né riconoscere servilmente d’essere un umano. Io scruto lo specchio, però non trovo difetti né imperfezioni visibili: esternamente sembra tutto in ordine, eppure all’interno il virus ha cominciato irreparabilmente la sua indolente e torpida distruzione.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 744 n° Letture: 1587

[Segnala questo] Pubblicato: 22/01/2017 Aggiornato: 22/01/2017


Sommario: Lei aprì la porta dello scompartimento con uno scatto e fu l’ingresso del sentimento per entrambi, dato che ci riconoscemmo subito sull’unico convoglio che avremmo mai potuto prendere, quello del cuore per l’appunto. Un eccezionale, speciale e unica corrente d’energia percorse i nostri corpi con lo stesso moto ondulatorio del convoglio, un rollio del sentimento nello sperduto e nel recondito dell’essere e della mente, giacché a me parve pressappoco che i suoi capezzoli puntassero diritti verso il mio cuore colmi di desiderio per colpirmi all’interno.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2006 n° Letture: 1683

[Segnala questo] Pubblicato: 21/01/2017 Aggiornato: 21/01/2017


Sommario: Al momento io serro le pupille, giacché non voglio conoscere né tanto meno sapere chi delle due giovani si dedica con portento alla cappella e chi si rivolge a meraviglia ai testicoli, sennonché attualmente le lingue sono concentrate sul cazzo contendendosi il frenulo, frattanto che gareggiano astutamente e maliziosamente davanti al mio viso.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2832 n° Letture: 2595

[Segnala questo] Pubblicato: 20/01/2017 Aggiornato: 20/01/2017


Sommario: La tua appassionata idea fissa e la tua irruente ossessione non era tuttavia ancora giunta al termine, per il fatto che avendo per tempo sfilato il cazzo dalla mia pelosissima e rossiccia fica m’ordinasti di chiudere alla svelta le gambe. Fu infatti in quel preciso momento che io compresi captando schiettamente le tue lascive fantasie, in quanto tu volevi sborrare gustosamente sui miei slip neri.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1389 n° Letture: 2619

[Segnala questo] Pubblicato: 19/01/2017 Aggiornato: 19/01/2017


Sommario: Nel frattempo mia madre ha approntato e mescolato il caffè, la situazione è costantemente inquieta, malgrado ciò l’allusività e l’astuzia passa nei vostri occhi. Sorseggiato il caffè io raggiungo i miei amici, giacché sono radicalmente scombussolato e spaesato, dal momento che penso a quell’incontro e che cosa in definitiva lei vorrà. Vado o non vado, trascorro totalmente la tarda serata con questo penetrante sospetto e alla fine scelgo d’andare, in fondo mia madre la conosce, sicché non potrebbe mai farmi del male, almeno spero.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1735 n° Letture: 3819

[Segnala questo] Pubblicato: 18/01/2017 Aggiornato: 18/01/2017


Sommario: La felicità, si sa è breve, però molto energica, intensa e perentoria, tenuto conto che risiede nelle piccole cose e negli episodi di tutti i giorni e va afferrata al volo. Io l’avevo trovata quella notte per la prima volta e l’ho assaporata centellinandola convenientemente sorso dopo sorso. Avrei forse dovuto lasciarla scappare? Sarei stata pazza, magari non l’avrei più incontrata.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 709 n° Letture: 1550

[Segnala questo] Pubblicato: 17/01/2017 Aggiornato: 17/01/2017


Sommario: Io ti faccio girare e ti guardo sorridermi, i capezzoli hanno incominciato a reagire, la pancia è contratta e liscia, la tua fica per la circostanza è perfettamente depilata, anche se a me piace a dire il vero che sia bella folta e pelosa, perché quando ci sborro sopra mi fa uscire di senno. Un gesto nascosto di piacere che fai da sola per te stessa e per me, poi i tuoi piedi curati e sottili con le unghie laccate per la stessa ragione di quel piacere mentale, una maniera per sentirti bella.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2954 n° Letture: 2683

[Segnala questo] Pubblicato: 16/01/2017 Aggiornato: 16/01/2017


Sommario: Io ero di nuovo pronto, perché avevo voglia di scardinare e di sconvolgere interamente questa donna. L’eccitazione mi dava alla testa, a quel punto le aprii le gambe con forza e cominciai a leccarla. Leccavo e la penetravo con la lingua, dal momento che l’odore della sua pelosissima e nera fica, che assieme a suoi fluidi misti ai miei fungevano da ulteriore stimolante per la mia eccitazione.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1936 n° Letture: 2391

[Segnala questo] Pubblicato: 15/01/2017 Aggiornato: 15/01/2017


Sommario: Lei non l’aveva lavata di proposito lasciandola là intenzionalmente, perché le piaceva quell’olezzo, quella sua naturale, tipica e inequivocabile essenza odorosa. Quando facevano l’amore, infatti, le piaceva la fragranza del suo maschio che le rimaneva impressa sulla pelle, giacché quell’emanazione inimitabile l’avrebbe indubitabilmente identificata e riconosciuta a occhi chiusi anche in mezzo a mille uomini.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 990 n° Letture: 2212

[Segnala questo] Pubblicato: 14/01/2017 Aggiornato: 14/01/2017


Sommario: Lei si muove lentissima, perché è qualcosa di fantastico, d’indicibile e di splendido, in quanto è un piacere che sento sta per esplodere e da come i suoi muscoli stringono, capisco che anche lei è vicina all’orgasmo. Si toglie sollevandosi quel tanto necessario per farmi uscire, prenderlo in mano totalmente intriso dei suoi fluidi e della mia eccitazione, a quel punto lo sfrega un po’ sull’ano per inumidirlo e poi si cala di sopra.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3184 n° Letture: 2705

[Segnala questo] Pubblicato: 13/01/2017 Aggiornato: 13/01/2017


Sommario: Lei mi ha visto, i nostri occhi si sono incontrati, in un attimo mi ha letto molto più di quanto non sia riuscito a fare io con lei. Adesso mi toccherà fare il giro dell’isolato, perfetto, c’è un parcheggio in quanto è già un segno del cielo. Sta’ attento, perché il Signore prima dà e poi riprende, ma con gli interessi. Prenda ciò che vuole, io adesso sono troppo impegnato per vivere. Cavolo, lei ha girato l’angolo, viene verso di me, i suoi occhi mi parlano, lei ora sa, dai, non entrare. M’è andata bene, ha lasciato solo le buste della spesa e richiude a chiave la sua Opel Corsa bianca.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3443 n° Letture: 1971

[Segnala questo] Pubblicato: 12/01/2017 Aggiornato: 12/01/2017


Sommario: Dopo una notte passata a masturbarsi però, la mente era ancorata al momento in cui le mani sottili di Alfio erano venute a contatto con la sua pelle, poi era tornata da lui in sartoria e lo aveva animosamente stuzzicato fino a ottenere che la sculacciasse ancora, persino le percosse di suo padre le sembravano più dolci immaginando che fosse Alfio a percuoterla.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2999 n° Letture: 3638

[Segnala questo] Pubblicato: 11/01/2017 Aggiornato: 11/01/2017


Sommario: La laguna s’attraversa oltrepassandola dove l’acqua non arriva neppure al ginocchio, perché di là c’è l’isoletta per quelli che vogliono starsene tranquilli, “l’isola delle trombate”, com’è abitualmente e normalmente conosciuta. Non è più grande d’un campo di calcio, una spiaggia irregolare con tutto attorno un ammasso d’enormi macigni levigati con delle palme per restarsene al fresco. A quest’ora del mattino non c’è nessuno, troviamo un angolo tranquillo vicino a una pozza profonda e ci facciamo un’altra nuotata.
 

Categoria: Etero, Orgia, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3200 n° Letture: 3940

[Segnala questo] Pubblicato: 10/01/2017 Aggiornato: 10/01/2017


Sommario: Quello in quel momento era l’assenso, l’armonia e la risonanza tipica della lussuria, del mio ardore e del mio completo slancio per te, della nostra conturbante ed eccitante melodia. Le tue dita suonavano con le mie facendomi sperimentare e testare secrezioni abbondanti, poi tu mi costringevi e m’imponevi a fissarti negli occhi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 925 n° Letture: 1320

[Segnala questo] Pubblicato: 09/01/2017 Aggiornato: 09/01/2017


Sommario: Tu non m’hai in nessun caso amato, quando con le dita disegnavo cuoricini sul tuo petto, dal momento che t’abbracciavo forte e dovevo mordermi la lingua per non urlarti che t’amavo. Lealmente stupida e tonta io, nel pensare che quel silenzio affascinato ed estatico fosse rumoroso quanto un grido, cretina e ottusa io e il mio pudore per quei sentimenti troppo considerevoli per essere confessati. Tu mi desideri, sì certo, lo so, lo vedo nei tuoi occhi, lo sento sulla tua pelle raggrinzita dai brividi, lo indovino chiaramente dalla tua eccitazione.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 948 n° Letture: 1733

[Segnala questo] Pubblicato: 08/01/2017 Aggiornato: 08/01/2017


Sommario: Come fosse riuscita Giorgia a convincere e a trascinare l’amica ad abbandonarsi e ad affidarsi ciecamente alle sue mani, era per me rimasto un perfetto mistero, però m’affascinava e m’appassionava parecchio quel suo complottare sotterraneo, quella segretezza di gesti e d’intenti, forse dovuti a incontri precedenti oppure solamente a parole ammiccanti seminate con accortezza nel tempo, una competenza e una preparazione insomma tale, che sarebbe sfociata in un dono totale di carne per me.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2895 n° Letture: 2820

[Segnala questo] Pubblicato: 07/01/2017 Aggiornato: 07/01/2017


Sommario: Se fosse consapevole che è il tuo pene a insinuarsi con fermezza, nel momento in cui tu mormori le parole infamanti, ingiuriose e addirittura deliziose del piacere che coglie me e lui impreparati tanto è violento, facendoci quasi persino urlare e lasciandoci indeboliti e stremati uno sull’altra assieme ai vostri due semi mescolati nel mio ventre diventato piuttosto vorace.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 475 n° Letture: 1358

[Segnala questo] Pubblicato: 06/01/2017 Aggiornato: 06/01/2017


Sommario: Noto altresì in modo palese che i capezzoli sono già a ragion veduta diventati duri, dandomi la netta sensazione di toccare due punte di lancia, perché quella massiccia e stabile solidità è un infallibile segnalatore incombente del tuo reale piacere e della tua tangibile smania, cosicché io te li sbaciucchio nel tempo in cui le tue mani riprendono ad acciuffare ancora una volta il tuo individuale premio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1401 n° Letture: 1625

[Segnala questo] Pubblicato: 05/01/2017 Aggiornato: 05/01/2017


Sommario: Tu mi torturi vessandomi in maniera soave, perché brividi di piacere con sregolatezza percorrono il mio corpo, finché non mi togli le mutandine passandole sul volto e leccando i miei fluidi mischiati alle tue secrezioni. Immergi la faccia fra il mio odoroso e infuocato inguine con la tua splendida ed esperta lingua cercando la mia vitale fenditura proibita. Tu sai realmente come farmi perdere omogeneità, per il fatto che l’orgasmo arriva improvviso e intenso, direi poderoso scompigliandomi tutta.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1341 n° Letture: 1596

[Segnala questo] Pubblicato: 04/01/2017 Aggiornato: 04/01/2017


Sommario: Lei rabbrividì sotto il suo contatto, si piegò e cominciò a dare un colpo ai cuscini sul divano, lui si piegò avanti e collocò il naso vicino al suo affondando successivamente dietro le sue ginocchia. La sua pelosissima e nera fica era così vicina, visto che lui poteva avvertirne esplicitamente l’odore rilasciato, gustandosi sennonché appieno quell’aroma delizioso, inimitabile e penetrante sconvolgendolo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2350 n° Letture: 2365

[Segnala questo] Pubblicato: 03/01/2017 Aggiornato: 03/01/2017


Sommario: Il piacere che provo vedendomi completamente scomparso nella tua bocca umida è davvero indicibile e sbalorditivo. Con gli occhi socchiusi dal desiderio ti senti affrancata e libera, ti disponi in ginocchio davanti a me e inizi la tua arte amatoria sul mio glande manifestamente infuocato così come più ti piace, alternando la lingua alle labbra e ai baci, facendolo sparire e riapparire dalla tua bocca ancora per diversi minuti. Sei bravissima, io non ce la faccio più.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2699 n° Letture: 1991

[Segnala questo] Pubblicato: 02/01/2017 Aggiornato: 02/01/2017


Sommario: Lei era complessa e contorta come un rampicante, eppure candida e fresca come i suoi venticinque anni d’età da poco compiuti. Davide di anni ne aveva più del doppio, perché aveva degli occhi che non si meravigliano più davanti a niente, nessuna commozione né turbamento, ma con un forte ego accompagnato da un indifferente e un insensibile distacco dalle bruttezze e dalle sgradevolezze della vita, eppure quella ragazzina era riuscita a introdursi nella sua scorza e a farne uscire un liquido brodoso e caldo da quel cuore invecchiato.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1794 n° Letture: 3473

[Segnala questo] Pubblicato: 01/01/2017 Aggiornato: 01/01/2017


Sommario: Io pensavo tra l’altro all’infamia e allo scandalo che sarebbe scoppiato, se il padre m’avesse scoperto ad amoreggiare indisturbato con la figlia in qualche angolo buio della casa, tenuto conto che queste e altre intenzioni circolavano quanto la rapidità dell’energia elettrica dentro la mia testa. Io immaginavo le sue bianche e inesperte mani sul mio corpo che percorrevano curiose e un po’ timide tutti i segreti, fantasticavo sulle sue labbra dolci come delle fragole mature posarsi sulle mie.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1803 n° Letture: 2787

[Segnala questo] Pubblicato: 01/01/2017 Aggiornato: 01/01/2017