i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Pseudonimo: Idraulico1999 [Contatto]
Nome: Salvatore
Stato: Membro
Autore dal: 10/05/2016
Sito web:
Beta-reader:
Preferisco aggiungere due osservazioni, che forse valgono per ogni racconto, ma in special modo per il genere erotico. La prima è che
non si scrive per se stessi, ma per il lettore. Nel racconto erotico, questo significa che non si scrive per eccitarsi, ma per eccitare.

La seconda osservazione è che l’erotismo è particolarmente a rischio di forme e di modelli già acquisiti: immaginiamo per esempio
l’influsso del porno sull’immaginario non solo maschile. La presumibilità, la prevedibilità e la scontatezza sono di frequente in agguato
così come i termini ripetuti e le situazioni ovvie. Anche il “finale”, pur essendo sesso, non è detto che debba essere “quel finale”.

In conclusione, l’eros è come corteggiare una donna: lentamente, fatela impazzire. Lasciatevi desiderare e giocate con lei, non fatele
capire dove volete arrivare, anche se lo sapete benissimo entrambi. Dominatela fin dall’inizio e portatela dove volete, esattamente
come in un racconto erotico. “Chi scrive domina, chi legge ne subisce il fascino”.

In questi resoconti, sono elencati e descritti vari scenari attraverso fatti e vissuti che spaziano dal sesso, al piacere, ai peccati,
alle rivincite, ai capricci, ai tradimenti, alle passioni nascoste, alle sofferenze, ai tormenti, alle manie, alle curiosità morbose,
alle esaltazioni, alle stravaganze, ai tabù, alle ironie, alle perversioni e alle ossessioni.

Per mezzo di queste descrizioni erotiche, mi rivedo a raccontare fatti della quotidianità di molte persone, di storie vissute, d’argomenti
e di trame che fanno parte del bagaglio intimo e nascosto di ognuno di noi. Le persone sono differenti, si mescolano e si combinano in
modo diverso, così come le storie e le vicende erotiche lo sono altrettanto; raccontano trame, storie, episodi, partecipazioni, impulsi
e passioni travolgenti.

Certamente e indiscutibilmente è un tema delicato e sensibile, di storie e di persone che si aprono, narrano, si relazionano, che
decidono e che scelgono di raccontarsi manifestando e svelando i loro retroscena. Il sesso per quanto possibile e prevedibilmente si fa, mentre l’erotismo si coglie, si percepisce.

Per me, senza dubbio è meglio “parlarne” di meno e “farne” di più, (sia in termini di quantità sia di qualità), in quanto è già un bel
segno; un segno d’apertura culturale e di libertà.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch’io esprimo e rivelo le mie, e tutto ciò vale anche per quelli che non la pensano come me.

Idraulico1999

===================================================================================================================================================================================
***Osservazioni per tutti voi che leggete i miei racconti erotici***

Io non sono né un romanziere né uno scrittore. E’ complesso e difficile parlare dello scrivere, e molto più difficile è dire in proposito qualcosa d’innovativo e d’originale. Le storie che racconto, appartengono alla mia vita e alla vita di persone che ho amato, ascoltato, conosciuto e sentito, che ancora adesso mi circondano e che mi hanno sempre circondato. E questo vale anche per la vita normale, a volte dolorosa e a volte divertente che ho trascorso e vissuto.

Sono un uomo che ha studiato poco e male, che per tutta la vita ho lavorato e che al presente (per fortuna) lavoro.

Scrivo per raccontare le cose belle che ho avuto, per confortarmi consolandomi per le cose brutte che mi sono capitate e chiedere scusa delle cose incresciose e spiacevoli che ho eventualmente involontariamente causato.

Mi è sempre piaciuto giocare con le parole, le virgole, i punti, i silenzi e le frasi così come un gioco, come una continua messa in scena, con le parole che svelano emozioni e le frasi che raccontano situazioni, che informano d’una persona, d’una storia, d’un evento, d’un periodo, d’una situazione, di un’occasione e perfino d’un sogno che ognuno di noi vorrebbe realizzare.

Idraulico1999 (Salvatore)






[Segnala questo]
 
 
 
Stories by Idraulico1999
Sommario: Dimmi addio se non ricordi più il piacevole dolore della separazione allora vattene, perché non sono affamata del fantasma che m’hai lasciato in eredità, perché non so scopare la sua ombra, dato che non riesco a godere con lui, per il fatto che non mi riempie il seno di fiotti di sperma caldo. Lui non sa né può amarmi come facevi tu, non sa coinvolgermi sottraendomi i pensieri per trasformarli convertendoli in delirio e in furore. Tu facevi di me ciò che volevi, ti muovevi e ti spingevi nei meandri della mia mente, come se fossero i tuoi, giacché io ero la schiava, la tua proprietà, il tuo podere privato, perché ero ciò che volevi io fossi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 923 n° Letture: 1792

[Segnala questo] Pubblicato: 12/11/2016 Aggiornato: 12/11/2016


Sommario: Inaspettatamente un giorno, in modo inatteso la vicenda cambia registro, dopo una conversazione un po’ più amichevole e durevole del consueto, lo scambio malandrino e piacevole della posta elettronica e del contatto per ritrovarsi in chat, modifica la loro avventura. Da lì un turbinio di parole, un subbuglio d’emozioni, un parapiglia di sensazioni, tutto inaspettato quanto desiderato, le battute che incalzano, che si spostano lì sul confine tra l’appropriato, il consentito, il giusto e fra l’abusivo, l’illecito e l’inammissibile, sì, va bene, ma poi?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1219 n° Letture: 2477

[Segnala questo] Pubblicato: 11/11/2016 Aggiornato: 11/11/2016


Sommario: Lei anelava avvertire i muscoli della fica contrarsi attorno a un cazzo, perché fino a quel momento era stata solamente la sua mano a procurarle conforto, gioia e piacere. Adriana doveva compiere qualcosa per trovare un uomo che l’appagasse e la gratificasse, perché voleva imparare a diventare un’amante infuocata, una che facesse morire di godimento qualsiasi uomo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1754 n° Letture: 3440

[Segnala questo] Pubblicato: 10/11/2016 Aggiornato: 10/11/2016


Sommario: Ecco che al momento si gira, che splendida visione, è tutta nuda, è tutta mia con gli occhi chiusi per non sciupare il momento, con le gambe larghe mi porge la sua. Niente, perché prima d’avermi il piacere le deve esplodere dentro, così comincio a baciare le gambe partendo dalla caviglia e salendo verso le zone alte, dato che ogni gesto non è lasciato al caso, perché sono un perfezionista, poiché è per questo che ogni piccolo bacio con le labbra che sfiorano è seguito da un lascito della lingua, considerato che che le provoca un dolce brivido di passione a ogni sfioramento del mio respiro.
 

Categoria: Sensazioni, Altro
Capitoli: n° Parole: 890 n° Letture: 1728

[Segnala questo] Pubblicato: 09/11/2016 Aggiornato: 09/11/2016


Sommario: In fondo io neppure la conosco, non so nulla di lei né cosa faccia nella vita né se abbia un altro uomo né che cosa pensa di me. Io credo che non si curi per niente di me, se non ci fossi più non gli cambierebbe nulla, troverebbe un altro maschio da sbattersi, perché regalerebbe a un altro quei fremiti. Io ho bisogno di quel brivido amore mio, dato che non posso vivere senza, perché non ce la faccio, perché quello che mi dai incondizionatamente tu non potrebbe darmelo nessun’altra al mondo, perché tu sei esclusiva, perfetta e unica, perché sei la donna della mia vita.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 983 n° Letture: 2498

[Segnala questo] Pubblicato: 08/11/2016 Aggiornato: 08/11/2016


Sommario: Marco adorava mitizzando placidamente la faccenda con un atteggiamento furbastro quegl’indiscussi e quegl’indubitabili desideri di Emilia, giacché lei era una bella donna sui quarantasette anni con un prosperoso seno, florida ma non grassa, con un viso d’angelo così armonioso e leggiadro, ma che talvolta esprimeva una riservatezza e una tangibile timidezza, dal momento che nessuno avrebbe giammai sospettato né supposto quanto potesse essere gradevolmente invereconda, lubrica, oscena e senza freni a letto.
 

Categoria: Etero, Orgia, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1707 n° Letture: 3734

[Segnala questo] Pubblicato: 07/11/2016 Aggiornato: 07/11/2016


Sommario: Io devo francamente ammettere e schiettamente sostenere che la giapponese è veloce e furiosa, io sono al contrario bagnatissima. Dal mio fiato lei comprende immediatamente le intenzioni, perciò si modera adeguandosi, io istintivamente mi contraggo perché ero quasi arrivata, dannazione lei aveva ragione. La mia vulva sta palpitando, protesta, con la mascherina di traverso io sto tenendo a bada se ci siano delle assistenti di volo nei paraggi, scivolo con la mano sotto la coperta, m’intrufolo sotto la blusa e nel frattempo le sfioro il seno.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2428 n° Letture: 4962

[Segnala questo] Pubblicato: 06/11/2016 Aggiornato: 06/11/2016


Sommario: Angelo sorride spesso, malgrado ciò è anche estremamente serio ed enormemente seducente, perché durante la cena ci sfioriamo la mano, giacché soltanto al contatto mi sembra di fare l’amore, però credo che con quest’individuo sarà una cosa completamente diversa e inedita, dal momento che a bruciapelo tralasciando i discorsi letterari Angelo con tutta naturalezza mi fa una domanda specifica.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1982 n° Letture: 3815

[Segnala questo] Pubblicato: 05/11/2016 Aggiornato: 05/11/2016


Sommario: L’ultimo sorso lo lascio in bocca, perché faccio penetrare il mio dito medio in bocca e lo bagno con l’acqua fredda, deglutisco e lascio riprendere il suo cammino, sfioro il clitoride caldo e bagnato, in quanto quel contrasto mi fa mordere le labbra. Peccato, la mia dolce amica sta finendo, io tra poco godrò anche per merito suo.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1559 n° Letture: 2460

[Segnala questo] Pubblicato: 03/11/2016 Aggiornato: 03/11/2016


Sommario: Io agguanto sennonché il cazzo tra le mani mentre tu continui a guidare, sorrido tra me e lui, apro golosamente la bocca e me lo infilo tutto dentro fino in gola accompagnando benevolmente il movimento della bocca con la mano. Io ti sento sussultare, il respiro diventa forte e irregolare, a tratti ti sento sussultare, sento il primo squisito liquido uscire dalla punta che entra ed esce in modo regolare dalla mia bocca.
 

Categoria: Etero, Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3433 n° Letture: 3855

[Segnala questo] Pubblicato: 02/11/2016 Aggiornato: 02/11/2016


Sommario: Io non sono un oggetto, non sono un corpo da usare né foto da mostrare, tanto meno l’amante da mettere in mostra o in rassegna. Io t’appartengo come un dono da custodire e da salvaguardare in un piccolo forziere nel tuo cuore. Perché allora insisti?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 472 n° Letture: 2374

[Segnala questo] Pubblicato: 01/11/2016 Aggiornato: 01/11/2016


Sommario: Il foltissimo triangolino dei peli è impresso alla perfezione, la mia bocca lo mangia, la mia lingua non smette di scendere e scosta quelle labbra ormai già aperte, con delicatezza e riguardo io divido le grandi labbra dalle piccole labbra, per non perdere né sprecare nemmeno una goccia del tuo nettare, del tuo intimo e unico sapore di femmina.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 955 n° Letture: 2455

[Segnala questo] Pubblicato: 31/10/2016 Aggiornato: 31/10/2016


Sommario: Nella toilette riservata alle signore c’è un’apertura accostata e una briosa fragranza di lavato, io entro e osservo che lei è appoggiata con la schiena alla parete con le mani premute sulla fica. A quel punto io la isso nella mia direzione e la colloco sulla tazza della toilette, mi fletto e comincio a perlustrarla alla maniera d’un forsennato, lei mi conficca il viso in direzione del suo germoglio e con l’altra mano si tira su avvedutamente la sottana.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1135 n° Letture: 2129

[Segnala questo] Pubblicato: 30/10/2016 Aggiornato: 30/10/2016


Sommario: Lei fu concretamente e tangibilmente come un ciclone nella mia vita dal giorno esatto in cui apparve, arrivando a farmi cadere e facendomi prodigiosamente svanire radicalmente e una volta per tutte le ultime barriere che m’avevano incatenato e vincolato a una morale bacchettona, bigotta e linguacciuta, piena d’inutili concetti assieme a infruttuosi e insalubri sensi di colpa.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1072 n° Letture: 4007

[Segnala questo] Pubblicato: 29/10/2016 Aggiornato: 29/10/2016


Sommario: Io ho voglia di sfioramenti, di tocchi più o meno audaci, capto in modo energico il desiderio di ricominciare, la bramosia di leccare la pelle, di succhiare l’essenza di quest’individuo, l’avidità d’ingoiarne il suo sapore e il suo odore accompagnati da orgasmi infiniti, da giochi proibiti in un aumento e in una progressione di tormenti, di masse fameliche e desiderose d’acqua, poi avvinghiati e stremati su d’una panchina in un parco e in conclusione immaginare le lenzuola impregnate di sesso e di noi due.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 645 n° Letture: 2056

[Segnala questo] Pubblicato: 28/10/2016 Aggiornato: 28/10/2016


Sommario: Dovevano compiere tutto in silenzio, dal momento che per lei questa era una sfida complessa e difficoltosa. Lei amava parlare durante i giochi erotici, parlare e gemere, spolmonarsi, incitare il suo amante per farla godere, attualmente no, non avrebbe potuto, per la semplice ragione d’esser scoperti in flagrante nel fare sesso dentro il camerino d’un grande magazzino. Anche Giorgio era eccitato dall’idea di fare tutto in quiete, in fretta, in un luogo scomodo e stretto, eppure così intrigante e soprattutto singolare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2121 n° Letture: 2985

[Segnala questo] Pubblicato: 27/10/2016 Aggiornato: 27/10/2016


Sommario: Io l’afferrai da dietro, sulle spalle, in modo da poterla forzare in giù su di me, in maniera da poterle dare una spinta ogni volta che lei si muoveva verso di me. Davvero fantastica e stupenda la sua reazione, perché entrambi ci capivamo in modo istantaneo, giacché lei godeva ancora di più a ogni mia spinta.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1395 n° Letture: 2554

[Segnala questo] Pubblicato: 26/10/2016 Aggiornato: 26/10/2016


Sommario: Quello là davanti a me, fu un gesto imprevedibile, insolito e inspiegabile, un comportamento interamente fuori dal comune, ma che era l’atto e il gesto preciso da compiere. Il suo cenno fu, infatti, come se lei avesse deciso di scardinare un incantesimo, come se mi lanciasse con precisione un segnale, un messaggio tutto per me, perché fu come un brivido, blu come il colore dei suoi occhi che mi guardavano nel buio. Se lei avesse parlato, io avrei parlato, le avrei forse detto ciao e lei avrebbe detto a me di rimando buonasera e la cosa sarebbe finita lì.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1994 n° Letture: 2387

[Segnala questo] Pubblicato: 25/10/2016 Aggiornato: 25/10/2016


Sommario: Lui capì immediatamente captando e cogliendo il suo appetito silenzioso e per di più nascosto, quella sua anelante e taciturna frenesia per lungo tempo trattenuta, di questo andare le infilò caparbiamente due dita nella fica. Al loro contatto Ines glieli allagò di piacere, mentre lui iniziava a penetrarla così sempre più profondamente ritmando il movimento e fermandosi ogni tanto per solleticare il suo clitoride, poi nuovamente per riconquistare quella pelosissima fica ormai espropriata e priva d’ogni resistenza.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1171 n° Letture: 2843

[Segnala questo] Pubblicato: 24/10/2016 Aggiornato: 24/10/2016


Sommario: Io avevo ribattuto corrucciato e stizzito, mentre pregavo con tutte le mie forze che le luci s’affrettassero a spegnersi, perché non m’interessava nulla di loro due, io volevo soltanto riprendere l’esplorazione sotto la gonna di Faustina. Quando dopo era finalmente ritornato il buio lei aveva frenato la mia legittima e naturale irruenza.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3363 n° Letture: 6743

[Segnala questo] Pubblicato: 22/10/2016 Aggiornato: 22/10/2016


Sommario: Il nostro era il tempo d’un caffè, un preliminare, quel preparativo per capire se la nostra pelle era compatibile e conciliabile, se le parole d’immaginabili amplessi ipotetici che c’eravamo per lungo tempo svelato, potessero trovare una loro istintiva e naturale esistenza. Io camminavo al tuo fianco ascoltando le tue parole, apprezzando il tuo profumo mentre ci avvicinavamo poco a poco al Caffè.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 729 n° Letture: 2835

[Segnala questo] Pubblicato: 22/10/2016 Aggiornato: 22/10/2016


Sommario: L’uomo la osserva soddisfatto, frattanto è rimasto dentro la ragazza, giacché riprende a muovere le dita tra i suoi glutei riversando ancora due colpi per uscire bagnato dei suoi intimi fluidi, preme sennonché la sua eccitazione contro lo stretto orifizio, tormentato ancora dalle sue dita dove lentamente s’impossessa di quella verginità, che forse la ragazza non aveva neppure pensato di perdere.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1359 n° Letture: 4243

[Segnala questo] Pubblicato: 21/10/2016 Aggiornato: 21/10/2016


Sommario: Uno schizzo mi raggiunge la gola, io mi stacco da lui, però ben presto altri tre schizzi m’annaffiano il volto, continuo però a masturbarlo sempre più velocemente, lui mantiene l’erezione, in quell’istante lo imbocco nuovamente e continuo a succhiare. Il suo gustoso seme mi cala dagli angoli della bocca, io sono in ginocchio davanti a lui, poiché ho fatto il mio primo pompino, attualmente sono incomprensibilmente felice, lieto e inspiegabilmente raggiante.
 

Categoria: Gay, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 962 n° Letture: 6890

[Segnala questo] Pubblicato: 20/10/2016 Aggiornato: 20/10/2016


Sommario: In quell’occasione ci accostammo alla panca, accompagnati dalle esortazioni e dagli incitamenti delle sue due compagne, per il fatto che la partita più importante e maggiormente influente si stava giocando là sopra, perché adesso non ci sarebbero stati sconfitti, soltanto vincitori. Io le offrii il mio cazzo che era ritornato in piena estensione e appena iniziai a penetrarla mi fermai sbalordito e perfino sgomento.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1815 n° Letture: 3345

[Segnala questo] Pubblicato: 19/10/2016 Aggiornato: 19/10/2016


Sommario: La sua espressione quando sono insieme è abbandonata, visibilmente perduta nel piacere, austero e orgoglioso di sapere che è completamente sua e di poterla maneggiare, di far roteare a suo piacimento quel suo corpo esile. Si vede in maniera tangibile la sua eccitazione, si percepisce a fondo, visto che con lei sa di esercitare su di me un forte sentimento di sottomissione guidando il suo corpo su di me, con quella cadenza regolare che mi fa gemere, sussultare e tremare.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1141 n° Letture: 2076

[Segnala questo] Pubblicato: 18/10/2016 Aggiornato: 18/10/2016


Sommario: Adesso sono io che inizio a leccarti con desiderio crescente, immerso in quell’odore accidentato, aspro e rugoso della tua pelosissima e nera fica, eppure terribilmente conturbante ed erotica dei fluidi che ti bagnano. La mia lingua entra ed esce di continuo passando dal clitoride all’ano e viceversa, tu muovi freneticamente il bacino lasciando colare i tuoi fluidi, mentre mi succhi con calma interrompendo il gesto soltanto di tanto in tanto per masturbarmi sempre con infinita e inspiegabile dolcezza.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1287 n° Letture: 2699

[Segnala questo] Pubblicato: 17/10/2016 Aggiornato: 17/10/2016


Sommario: Il suo liquido appassionato e denso colò dentro di me riempiendomi completamente, la stanza cominciò a girare e ben presto scomparve, io ero stralunata dal momento che persi ogni contatto con la realtà, poiché sentivo solamente un grande, immenso e smisurato piacere impossessarsi di me. Non comprendevo più nulla, ebbi due orgasmi di seguito, urlai tutto il mio piacere, alla fine affaticata m’adagiai svigorita su di lui, perché non volevo aprire gli occhi, non volevo fare niente, non volevo tornare alla realtà.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1115 n° Letture: 2860

[Segnala questo] Pubblicato: 16/10/2016 Aggiornato: 16/10/2016


Sommario: Voi chi siete? Tu invece chi sei, avvenente, elegante e graziosa creatura dalla fragranza di mondi distanti? Sei per caso l’ambizione e la lussuria non rivelata da troppo tempo, che adesso si presenta di fronte a me? Io provo a sistemare al meglio in quel momento miei pensieri cercando d’analizzarli, distratta sennonché dalle mie riflessioni mi giro verso di loro, eppure non ci sono più: sono fuggite, sparite, senza lasciare traccia alcuna lasciandomi solamente un dolore appuntito e vivo dentro.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1772 n° Letture: 3234

[Segnala questo] Pubblicato: 15/10/2016 Aggiornato: 15/10/2016


Sommario: Lui aumentò la velocità e la potenza nel tentativo di raggiungere all’unisono l’ultimo appagante brivido, la conclusiva pioggia di sospiri, l’ultimo grido strozzato nella gola. Ben presto la raggiunse, esplodendo in conclusione vari fiotti di quel liquido di piacere che stillava ripetutamente, accompagnato da contrazioni violente, ognuna delle quali era scortata da gemiti selvaggi. Lui riempì di gusto la pelosissima fica della donna cospargendola con il suo denso nettare vitale, perché questa era in sintesi la conclusiva e pura realizzazione, tra l’altro la golosa materia del loro inconsueto incontro.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2342 n° Letture: 2395

[Segnala questo] Pubblicato: 14/10/2016 Aggiornato: 14/10/2016


Sommario: Tu aneli vedermi discinta, essenziale, direi pura di fronte a te, mi vuoi disarmata, indifesa e sudata sotto di te. Il reggiseno si slaccia in un attimo cascando sul giaciglio, mi osservi attentamente il seno poco prima di baciarlo disegnandolo con dovizia con la lingua, seguendolo in ogni minima curva, giacché lasci scivolare gli slip per terra, in quanto hai raggiunto il tuo scopo, perché il mio corpo attualmente è incustodito, sguarnito e nudo dinnanzi a te.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1996 n° Letture: 2641

[Segnala questo] Pubblicato: 13/10/2016 Aggiornato: 13/10/2016


Sommario: Il dito nel frattempo continua a muoversi, indaga i piccoli punti della mia pelosissima fica alla ricerca del punto preciso che mi permetta di non avere spasimi, quel punto da cui nasce e in cui finisce tutto, sì, è vero, è difficile perché ci vuole tempo, non ci vuole fretta, ci vuole applicazione e concentrazione per non distrarsi.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 781 n° Letture: 2710

[Segnala questo] Pubblicato: 12/10/2016 Aggiornato: 12/10/2016


Sommario: L’acme del piacere ormai m’assale, giacché solamente dopo pochi poderosi affondi inondo le viscere della mia donna, m’appoggio alla sua schiena e accarezzandole le tette la stringo forte a me sussurrandogli il mio amore. Io sono felice, ma non di quella felicità, che riconoscendo l’attimo che si delizia d’una breve contentezza, ma per il fatto che in questo momento mi viene da pensare che questa beatitudine potrà rimanere a lungo con me, o almeno fino a quando questa stupenda femmina mi rimarrà accanto, e proseguirà a farmi dono del suo essere regalandomi momenti d’intenso e di reciproco piacere.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2777 n° Letture: 2319

[Segnala questo] Pubblicato: 11/10/2016 Aggiornato: 11/10/2016


Sommario: Si senti lambire, poi captò chiaramente le dita girare intorno ai suoi capezzoli, un lungo e lento vortice che implacabile s’avvicinava sempre più alla destinazione desiderata. Le sue gambe cominciarono a vacillare quando sentì risalire un tocco sempre più deciso, giacché non poté fare a meno d’agevolare il percorso ormai persa dal delirio e dall’esaltazione dei profumi e degli odori, con i sensi attenti a cogliere cercando d’intuire qualsiasi brivido lasciandosi liberamente guidare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 933 n° Letture: 2514

[Segnala questo] Pubblicato: 10/10/2016 Aggiornato: 10/10/2016


Sommario: In quel momento la penetrò con il suo cazzo affondando e perdendosi dentro di lei, dominando e possedendo totalmente la sua focosa e pelosissima bionda fica, perché in fin dei conti era questo che lei desiderava spasimando, che anelava fortemente, sì, quel desiderio inespresso, omesso e taciuto che da tanto tempo custodiva nutrendo silente dentro sé stessa e che attualmente stava mettendo palpabilmente in pratica.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 951 n° Letture: 3927

[Segnala questo] Pubblicato: 09/10/2016 Aggiornato: 09/10/2016


Sommario: Io, in quel preciso istante, lo afferrai per il collo della camicia rimasta slacciata lasciandomi intravedere il suo petto, successivamente lo mordicchiai sulle labbra accarezzandolo tutto fino a sentire ancora il suo cazzo granitico più di prima, di questo andare lo succhiai ancora gustandomi ancora per un po’ il suo odore, il suo sapore, poi smisi, perché era ciò che lui voleva, così lo lasciai fare, in seguito mi voltai mostrandogli il mio sedere pronto ad accoglierlo per ospitare amorevolmente le sue voglie.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 945 n° Letture: 3339

[Segnala questo] Pubblicato: 08/10/2016 Aggiornato: 08/10/2016


Sommario: Tutti i tuoi baffi erano bagnati di me e a tratti il comando di guardarti sempre e di stare zitta come pena l’immediata interruzione di tutto, in seguito m’hai sdraiato sul letto facendomi appoggiare la schiena su tre cuscini, in modo da stare sollevata con il busto, poi m’hai aperto le gambe e hai continuato con dovizia quello che avevi interrotto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 746 n° Letture: 2411

[Segnala questo] Pubblicato: 07/10/2016 Aggiornato: 07/10/2016


Sommario: Mentre tu aspiri, io mi sento come se volessi estrarre da lì anche il mio cervello, la posizione che hai assunto mi consente di vedere il tuo sedere leggermente all’aria, da cui si scorge appena sporgente quella foltissima peluria; questa visione mi fa sennonché arrapare ancora di più, poi un morso delle labbra mi fa capire che tu gradisci l’altro indurimento del mio cazzo che la tua insaziabile cavità ha benevolmente accolto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1196 n° Letture: 3993

[Segnala questo] Pubblicato: 06/10/2016 Aggiornato: 06/10/2016


Sommario: Lui la fece adagiare per terra e iniziò a denudarla, giacché quella lampante passione avrebbe interamente compensato l’assenza d’indumenti. Gradualmente la lasciò completamente nuda a riposare su quel verde manto erboso eccitata e pronta a vivere le emozioni meno scontate, dato che soltanto alcuni insetti invadenti erano presenti alle loro battaglie di passione.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2033 n° Letture: 3568

[Segnala questo] Pubblicato: 05/10/2016 Aggiornato: 05/10/2016


Sommario: Poi la donna s’alzò senza parlare, del resto le parole fra loro in quella circostanza non servivano a molto, s’inginocchiò nuda di fronte a lui, decisa e rapida gli slacciò la cintura dei pantaloni abbassandoli fino a terra. La stessa sorte toccò agli slip e il dottore si trovò nudo dalla cintola in giù, con il sesso eretto e violaceo per l’eccitazione, che presto sparì catturato dalla bocca accogliente e vogliosa di lei.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 974 n° Letture: 7309

[Segnala questo] Pubblicato: 04/10/2016 Aggiornato: 04/10/2016


Sommario: La ragazza offriva il collo alla sua bocca e al tempo stesso alla luce debole del lampione lontano, le sue mani cercarono i fianchi dell’uomo, la cintura, i pantaloni e l’addome. La piccola autovettura sembrava al momento come una nave in balia d’un mare burrascoso e inquieto, mentre all’interno due naufraghi cercavano di rimanere aggrappati l’uno all’altra, in balia di quell’irruente passione. Lui digradò dal collo al seno, in seguito alla pancia, indugiò sull’ombelico e scese sul pelosissimo pube scoperto dalla gonna, sguainato dalle mutande.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1618 n° Letture: 2375

[Segnala questo] Pubblicato: 03/10/2016 Aggiornato: 03/10/2016


Sommario: In quell’occasione m’innalzi e mi riponi giù invitandomi ad adagiarmi, in seguito appoggi il tuo cazzo eretto sopra l’addome, nel tempo in cui la mia mano ti manipola accortamente i testicoli. Tu mi stai adocchiando, perché sbuffi spruzzando al presente il seme sopra la mia pancia. Io esamino con bontà e sorveglio diligentemente quel succo denso e ingente cosparso sulle mie dita e sulla mia pelle, per il fatto che lo accetto accogliendolo con accurata amorevolezza.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1503 n° Letture: 2639

[Segnala questo] Pubblicato: 02/10/2016 Aggiornato: 02/10/2016


Sommario: Cominciò a tremare, mentre le vibrazioni che le facevano nascere ondate di godimento si propagavano al suo cazzo, che saldamente piantato tra le natiche di Maura diventava sempre più duro e più largo. Maura non aveva giammai sperimentato sensazioni così vigorose captando sia il dolore sia il piacere simultaneamente, dato che le pareva di morire negli spasimi della libidine che assaporava in quegl’istanti.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1783 n° Letture: 3690

[Segnala questo] Pubblicato: 01/10/2016 Aggiornato: 01/10/2016


Sommario: Il suo corpo va lievemente su e giù sul letto, al ritmo delle mie dita che tiro fuori e guardo brillare alla luce della lampada, poi m’abbasso con le labbra sulle sue mutandine, cominciando a passare la lingua sulla striscia bagnata che segna il tessuto, intanto che i suoi gemiti a questo punto si sono fatti più esigenti e più insistenti.
 

Categoria: Etero, Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 747 n° Letture: 3897

[Segnala questo] Pubblicato: 30/09/2016 Aggiornato: 30/09/2016


Sommario: Lei si sfilò i jeans e la maglietta, fortunatamente senza fretta e con mia totale sorpresa notai un reggicalze color rosa con le mutandine leggermente ricamate e un bosco bavarese leggermente sbiadito dalla distanza, senza reggiseno addosso, in quel momento io mi spostai lievemente usando lo spiraglio come se fosse un cannocchiale.
 

Categoria: Trans, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 615 n° Letture: 4426

[Segnala questo] Pubblicato: 29/09/2016 Aggiornato: 29/09/2016


Sommario: Io lo avvertivo deciso, imperioso e rigonfio all’interno della mia nera e pelosissima fica in un tripudio di netto fervore e di totale trasporto, giacché i nostri perenni lamenti di piacere si diffusero in quella camera da letto enfatizzandone e ingigantendone il nostro dissennato, incosciente e scriteriato desiderio dei sensi. Lui lambì accortamente e in modo scaltro il mio seno, quando con la cavità pelvica seguitava ad ardire introducendosi con prestanza sconvolgendomi ulteriormente.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 738 n° Letture: 2381

[Segnala questo] Pubblicato: 28/09/2016 Aggiornato: 28/09/2016