i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Pseudonimo: Idraulico1999 [Contatto]
Nome: Salvatore
Stato: Membro
Autore dal: 10/05/2016
Sito web:
Beta-reader:
Preferisco aggiungere due osservazioni, che forse valgono per ogni racconto, ma in special modo per il genere erotico. La prima è che
non si scrive per se stessi, ma per il lettore. Nel racconto erotico, questo significa che non si scrive per eccitarsi, ma per eccitare.

La seconda osservazione è che l’erotismo è particolarmente a rischio di forme e di modelli già acquisiti: immaginiamo per esempio
l’influsso del porno sull’immaginario non solo maschile. La presumibilità, la prevedibilità e la scontatezza sono di frequente in agguato
così come i termini ripetuti e le situazioni ovvie. Anche il “finale”, pur essendo sesso, non è detto che debba essere “quel finale”.

In conclusione, l’eros è come corteggiare una donna: lentamente, fatela impazzire. Lasciatevi desiderare e giocate con lei, non fatele
capire dove volete arrivare, anche se lo sapete benissimo entrambi. Dominatela fin dall’inizio e portatela dove volete, esattamente
come in un racconto erotico. “Chi scrive domina, chi legge ne subisce il fascino”.

In questi resoconti, sono elencati e descritti vari scenari attraverso fatti e vissuti che spaziano dal sesso, al piacere, ai peccati,
alle rivincite, ai capricci, ai tradimenti, alle passioni nascoste, alle sofferenze, ai tormenti, alle manie, alle curiosità morbose,
alle esaltazioni, alle stravaganze, ai tabù, alle ironie, alle perversioni e alle ossessioni.

Per mezzo di queste descrizioni erotiche, mi rivedo a raccontare fatti della quotidianità di molte persone, di storie vissute, d’argomenti
e di trame che fanno parte del bagaglio intimo e nascosto di ognuno di noi. Le persone sono differenti, si mescolano e si combinano in
modo diverso, così come le storie e le vicende erotiche lo sono altrettanto; raccontano trame, storie, episodi, partecipazioni, impulsi
e passioni travolgenti.

Certamente e indiscutibilmente è un tema delicato e sensibile, di storie e di persone che si aprono, narrano, si relazionano, che
decidono e che scelgono di raccontarsi manifestando e svelando i loro retroscena. Il sesso per quanto possibile e prevedibilmente si fa, mentre l’erotismo si coglie, si percepisce.

Per me, senza dubbio è meglio “parlarne” di meno e “farne” di più, (sia in termini di quantità sia di qualità), in quanto è già un bel
segno; un segno d’apertura culturale e di libertà.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch’io esprimo e rivelo le mie, e tutto ciò vale anche per quelli che non la pensano come me.

Idraulico1999

===================================================================================================================================================================================
***Osservazioni per tutti voi che leggete i miei racconti erotici***

Io non sono né un romanziere né uno scrittore. E’ complesso e difficile parlare dello scrivere, e molto più difficile è dire in proposito qualcosa d’innovativo e d’originale. Le storie che racconto, appartengono alla mia vita e alla vita di persone che ho amato, ascoltato, conosciuto e sentito, che ancora adesso mi circondano e che mi hanno sempre circondato. E questo vale anche per la vita normale, a volte dolorosa e a volte divertente che ho trascorso e vissuto.

Sono un uomo che ha studiato poco e male, che per tutta la vita ho lavorato e che al presente (per fortuna) lavoro.

Scrivo per raccontare le cose belle che ho avuto, per confortarmi consolandomi per le cose brutte che mi sono capitate e chiedere scusa delle cose incresciose e spiacevoli che ho eventualmente involontariamente causato.

Mi è sempre piaciuto giocare con le parole, le virgole, i punti, i silenzi e le frasi così come un gioco, come una continua messa in scena, con le parole che svelano emozioni e le frasi che raccontano situazioni, che informano d’una persona, d’una storia, d’un evento, d’un periodo, d’una situazione, di un’occasione e perfino d’un sogno che ognuno di noi vorrebbe realizzare.

Idraulico1999 (Salvatore)






[Segnala questo]
 
 
 
Stories by Idraulico1999
Sommario: Io avverto che i capezzoli sono talmente duri che mi fanno male, in quel frangente sorrido, giacché sono proprio una licenziosa monella, una peccaminosa ribelle, anzi un’autentica lasciva discola. Io voglio il suo sguardo, voglio che mi guardi mentre glielo prendo in bocca, che la mia lingua scorra delicata per tutta l’asta per poi giocare con la cappella e stuzzicare la scanalatura del frenulo, che fa sragionare tantissimo gli uomini se adeguatamente leccato.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1239 n° Letture: 1049

[Segnala questo] Pubblicato: 12/04/2018 Aggiornato: 12/04/2018


Sommario: Le sue mani scivolano sui fianchi sollevandole la camicia proseguendo sino a sfilargli l’indumento sopra la testa, lei solleva le braccia e lui la stringe forte alla vita baciandola sotto un’ascella. Lucrezia scopre in quell’incavo un’incomparabile e una straordinaria zona erogena, sente accendersi nel cervello una miriade di fuochi d’artificio, uno spasmo di piacere la trascina quasi all’orgasmo, le inonda il sesso e un rantolo di godimento le sale in gola. Lei, la timorosa, la repressa Lucrezia per la prima volta nella sua esistenza non si sforza di soffocarlo, anzi, lo lascia esplodere, lo espelle a gola spiegata come se si trattasse d’un boccone amaro che troppo a lungo è stata costretta a inghiottire.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 9165 n° Letture: 1165

[Segnala questo] Pubblicato: 11/04/2018 Aggiornato: 11/04/2018


Sommario: Lei spalancò appena in tempo la bocca e con la lingua avvertì arrivare travolgente l’orgasmo. In prima battuta captò l’aroma forte e pungente, come se qualcuno avesse aperto la finestra su d’un mare in tempesta e fosse entrato all’improvviso, poi seguirono tre schizzi di sperma in rapida successione bagnandole la fronte e imbrattandole perfino i capelli. Un quarto fiotto, ritardato, s’appoggiò finalmente sulla lingua, lei s’avvicinò con la bocca al glande avvolgendolo con le labbra e accogliendo dentro di sé il quinto e in ultimo il sesto, che fuoriuscivano a rilento arrivandole fino in gola.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2717 n° Letture: 1100

[Segnala questo] Pubblicato: 10/04/2018 Aggiornato: 10/04/2018


Sommario: Eccoci arrivati alla celebre intervista. Questa signorina, a dire il vero, ha già rivelato alcuni frammenti di sé in un’altra occasione un po’ di tempo addietro. L’appellativo con cui si è proposta è Nicoletta e l’intestazione del suo articolo era: “Se l’universo terminasse il giorno dopo”. In taluni criteri, leggendo le sue risposte, assimilerete e capirete le sue riflessioni e quali astrazioni, concetti e significati si portava appresso.
 

Categoria: Sensazioni, Interviste
Capitoli: n° Parole: 2045 n° Letture: 1540

[Segnala questo] Pubblicato: 09/04/2018 Aggiornato: 09/04/2018


Sommario: Confesso e riconosco senz’indecenza né sconcezza alcuna, che anch’io mi sarei scopato Stefania ben volentieri, azzarderei affermare una botta e niente di più, giusto per togliermi il capriccio e il lussurioso sfizio di possedere carnalmente quella femmina che occupa il mio stesso ufficio. La signora Mara, così si faceva lei abitualmente denominare, dalle persone con le quali non avvertiva confidenza né dimestichezza, era pertanto coniugata con un artista, un rinomato pittore di fama regionale conosciuto per i suoi quadri astratti.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2591 n° Letture: 1332

[Segnala questo] Pubblicato: 09/04/2018 Aggiornato: 09/04/2018


Sommario: Non so di preciso che cosa scatti nella mente d’una persona in certi momenti, come si riescano a dimenticare anni di matrimonio in pochi istanti, so unicamente che in quell’esatto momento volevo solo Selvaggia. Bramavo sentirmi di nuovo desiderato, invidiato e richiesto, riprovare e sperimentare quelle sensazioni dimenticate di ragazzino, autonomo e libero da vincoli e da impegni. Selvaggia divenne la mia amante, la donna dove esprimere e sfogare i problemi, le voglie inespresse e segrete nel gioco del sesso, poi come spesso succede, la vicinanza e il conoscere meglio il proprio partner divenne amore.
 

Categoria: Etero
Capitoli: n° Parole: 1163 n° Letture: 1095

[Segnala questo] Pubblicato: 08/04/2018 Aggiornato: 08/04/2018


Sommario: Adesso spiegami schiettamente una cosa: è il dominatore che seleziona la schiava oppure è il contrario? A dire il vero troppo energica, orgogliosa e perentoria, forse, però ci vuole correttezza, dignità e rispettabilità per essere una schiava, non è pur forse vero? Vedi, io non so nulla, eppure tu che sai mi lasci in quest’ignoranza, dentro quest’impreparazione e all’interno in questa cafonaggine più stretta di qualunque benda, d’ogni evidente legaccio che tu sapresti creare e inventare per me. Sì, devo riconoscerlo, proprio tu, che potresti liberarmi dall’impegno e dall’obbligo di piacere a chi dice d’amarmi e non sa come, restituendomi a me stessa e a te.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 678 n° Letture: 490

[Segnala questo] Pubblicato: 07/04/2018 Aggiornato: 07/04/2018


Sommario: Con scuse varie riuscii a sfiorarla altre volte e là mi resi conto che quello che stavo effettivamente provando, era una passionalità inedita, una sensualità nuova che si discostava dissentendosi radicalmente dal puro sesso. I nostri occhi s’incontrarono molte volte, poiché sembrava che ci conoscessimo da sempre, io percepivo chiaramente impresso all’interno in quel locale bianco, così come tutte le case del posto che qualcosa di prodigioso e d’inedito ci attraeva e ci tentava.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1503 n° Letture: 1277

[Segnala questo] Pubblicato: 06/04/2018 Aggiornato: 06/04/2018


Sommario: A ogni spinta Appia urtava conto la parete, dopo qualche minuto sentì arrivare l’orgasmo, si piegò ancora di più e venne nello stesso istante che la sborrata dell’uomo la colpì sul viso imbrattandola, colando poi verso la sua bocca che l’accolse in parte. Appia chiese e ottenne di fare una doccia, sotto la quale rimase a lungo per ripulirsi e per riposare dalle posizioni scomode alle quali era stata costretta.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1724 n° Letture: 2339

[Segnala questo] Pubblicato: 05/04/2018 Aggiornato: 05/04/2018


Sommario: Tolgo la mia mano perché voglio lasciarla liberamente fare, dato che voglio che mi faccia godere senz’impedimenti. La vedo sorridere nello specchio mentre inserisce un secondo dito nella mia fica ormai completamente aperta, poi un secondo. Si muove con tutto il corpo mentre affonda le dita dentro di me, i suoi seni premono ritmicamente sulla mia schiena, la sua lingua mi lecca il collo facendomi affiorare i brividi. Io mi lascio andare al piacere sempre crescente, finché esplodo in un lungo, convincente e trasportante orgasmo.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1560 n° Letture: 1498

[Segnala questo] Pubblicato: 04/04/2018 Aggiornato: 04/04/2018


Sommario: Provò istantaneamente a immaginare di fare l’amore con una donna, però nulla le stuzzicava adeguatamente la fantasia, nessuna curiosità, semmai un fastidio e una seccatura al pensiero di toccare altri seni che non fossero i suoi, giocando con i capezzoli larghi e scuri grandi come ciliegie, in ultimo trattenerli in bocca per succhiarli con delicatezza. Ascoltare i gemiti di piacere, la voce acuta, non rauca, un sospiro simile al suo, il sapore della pelle dolce di femmina.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1920 n° Letture: 1074

[Segnala questo] Pubblicato: 03/04/2018 Aggiornato: 03/04/2018


Sommario: Lui mi gira, si colloca le mie gambe sulle spalle, entra in me, lo sento fino in fondo, mi fa quasi male, però mi piace, mi piace sentirlo mio, sentirlo forte, mi piace vederlo sudato che gode. Avverto che s’irrigidisce, che affonda forte i colpi, io mi divincolo, voglio stringerlo con le gambe, lo sento, sta per erompere, allora lo stringo forte, provo a stringere anche la mia fica, contraggo i muscoli, lo sento sempre di più, dopo lui sborra gemendo di gusto la sua densa linfa energica e lattescente.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2509 n° Letture: 1562

[Segnala questo] Pubblicato: 02/04/2018 Aggiornato: 02/04/2018


Sommario: Lo sguardo al presente è fisso verso il soffitto, per il semplice fatto che non riesci a guardarmi, sei sopraffatta e sorpresa, vinta da un evento nuovo, così come inedito è il verde d’una gemma che in primavera spunta dalla corteccia del ramo. Forse sei assai sbalordita, resti sorpresa dal risveglio del tuo corpo come da un sonno ancestrale, fatto d’abitudini e di sensazioni fotostatiche, in ultimo sempre affezionate, amorevoli e fedeli alla propria immagine, l’una all’altra.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 596 n° Letture: 354

[Segnala questo] Pubblicato: 01/04/2018 Aggiornato: 01/04/2018


Sommario: La dea non aveva invero alcuna intenzione di costringermi a compiere qualcosa, fui io sennonché a decidere che quella sarebbe ben presto divenuta la mia indiscussa padrona. Desideravo inginocchiarmi ai suoi piedi, supplicarla d’adottarmi come sua schiava, farmi impartire da lei gli ordini più avvilenti, sminuenti e umilianti che fossero, perfino i più assurdi, crudeli e insensati. In quella precisa occasione mi sedetti di fronte a lei e la dea sorrise, sollevò una mano collocandola davanti al viso distendendo e aprendo a ventaglio le dita.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2296 n° Letture: 1146

[Segnala questo] Pubblicato: 31/03/2018 Aggiornato: 31/03/2018


Sommario: Accoccolata al tuo fianco faccio scorrere le mie labbra sul tuo petto ricoprendolo in ultimo di baci e approdando verso il basso. Le tue mani hanno trovato spazio sui miei fianchi, mi piace parecchio la sensazione di calore che passa attraverso la stoffa, seguo con il corpo le tue carezze, raggiungo il tuo cazzo e v’appoggio sopra le labbra accarezzandolo con cura e con studiata lentezza, mentre avverto che sospiri più forte, perché è ormai pienamente eretto, caldo e vivo.
 

Categoria: Dominazione
Capitoli: n° Parole: 1462 n° Letture: 1026

[Segnala questo] Pubblicato: 30/03/2018 Aggiornato: 30/03/2018


Sommario: Quante volte in preda alla loro stessa voluttà, ovunque si trovassero si erano consumati e posseduti. La loro era una sintonia perfetta e non doveva essere altro, poi lei ha commesso un errore. Con il tempo, senza volerlo e senza rendersene conto ci ha messo l’anima, alla passione ci ha aggiunto il cuore rendendola vulnerabile, fragile ed esposta a bufere emotive che spesso la travolgevano. Ritorna con i pensieri al loro ultimo rapporto, dal momento che lui è sul divano che guarda i commenti delle partite, fermandola di colpo mentre gli passa davanti.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2639 n° Letture: 541

[Segnala questo] Pubblicato: 29/03/2018 Aggiornato: 29/03/2018


Sommario: Torniamo sennonché al mio inverecondo, lascivo e sconveniente mestiere. Peccare, già. Ripensandoci bene, il divertente lato di questo tipo d’occupazione è che per quanto ci provi non riesci in nessun caso a esaurire né a dissipare le occasioni di lavoro, perché c’è di continuo una nuova versione, un progetto innovativo, una tendenza inesplorata, per di più qualcosa che ancora non hai composto né fatto né esplorato a fondo, qualcheduno che in realtà non hai ancora pienamente conosciuto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 884 n° Letture: 1194

[Segnala questo] Pubblicato: 28/03/2018 Aggiornato: 28/03/2018


Sommario: Lei mi racconta persino d’un fremito quando quell’uomo le ha appoggiato sopra la schiena della donna spostando tutti i fogli, ha visto che l’impugnava tenendola per le caviglie, allargandole le gambe il più possibile mentre entrava con virilità, nel tempo in cui lei ansimava godendo a ogni stimolo e a ogni schiaffo, accogliendo e seguendo un orgasmo senz’inizio né fine. Avvertiva sopra il piano l’umido della passione che lì al di sopra si stava consumando, perché se avesse avuto voce avrebbe urlato sbraitando di piacere insieme a quell’uomo e a quella donna.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 603 n° Letture: 879

[Segnala questo] Pubblicato: 27/03/2018 Aggiornato: 27/03/2018


Sommario: Il ragazzo fa fatica a nascondere le sue reazioni, lei è divertita e piuttosto orgogliosa, giacché lo invita a togliersi i pantaloni. Lui esita un po’, in fondo non è poi così emancipato e spregiudicato come vuole farle credere. Si cala i pantaloni, negli slip la reazione allo spettacolo della sua ragazza è pienamente evidente, lei lo guarda sorridendo e con uno sguardo lo fa persino arrossire. Lei è ancora più allietata e divertita, sennonché per metterlo ancor più in difficoltà scosta lo slip tra le gambe spalancate e accarezzandosi la fica nuda con partecipazione si lascia sfuggire i primi gemiti.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2905 n° Letture: 1170

[Segnala questo] Pubblicato: 25/03/2018 Aggiornato: 25/03/2018


Sommario: Dall’odore che percepisco sotto queste lenzuola siamo in piena carica, in assalto di sesso. Quest’odore è in realtà il profumo della vita, classificato come castigo e pena, per coloro che non lo sanno riconoscere o peggio ne rimangono disgustati e perfino stomacati, per il fatto che non sanno che cosa sprecano né che cosa si perdono. Tu non ti muovi né parli, visto che soltanto la tua rigidità avvalora dimostrando che sei presente e voglioso, allora io t’accarezzo, t’accontento, ti soddisfo e te lo prendo in bocca.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1747 n° Letture: 708

[Segnala questo] Pubblicato: 24/03/2018 Aggiornato: 24/03/2018


Sommario: Questo è il rischio, l’adrenalina determinata dal mettersi in gioco che m’attrae, poi puntare su d’uno sguardo, apprendendo per scoprire se ciò che vi hai letto corrisponde. E’ interessante intrecciare trame seducenti, cercarsi nel caos della città, trovarsi, prendersi fino a restare senza fiato, vomitare lacrime e passione, mescolarsi, ferirsi, divorarsi e cullarsi a lungo, dopo cominciare nuovamente e poi di nuovo come i naufraghi in un mare di porpora cangiante.
 

Categoria: Trans, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 988 n° Letture: 1604

[Segnala questo] Pubblicato: 23/03/2018 Aggiornato: 23/03/2018


Sommario: Quelle erano effettivamente ore d’erotismo universale, lampi di piacere come dardi che squarciavano l’addome, nessun’aggancio era osservabile, solamente la voce e l’anima come due amanti di notte, compiute per rincorrere il piacere all’unisono e in pieno accordo senza sguardi e senza colore. Adesso compariva la luce blu e quel ghiaccio sulla pelle già nuda, al momento la toccava baciandola, invero ora come giammai aveva potuto prima, dato che poteva sentirne l’odore del suo sesso che tanto aveva auspicato senza una parola.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 991 n° Letture: 1208

[Segnala questo] Pubblicato: 22/03/2018 Aggiornato: 22/03/2018


Sommario: Floriana era in estasi, da molto tempo nessuno stava dentro di lei in quel modo, le sembrava di conoscerlo da sempre e che lui fosse sempre stato dentro di lei, in tale maniera mise le gambe attorno a quella testa famelica e cominciò a singhiozzare dal piacere. Giovanni era sicuro di sé, in quell’arte era veramente bravo ed esperto, sapeva abilmente quando era il momento di proseguire e quando era il momento d’interrompere, ma soprattutto sapeva dove andare a cercare: giunto sul clitoride diventato duro e paonazzo, cominciò a succhiarlo con decisione facendola farneticare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2542 n° Letture: 1192

[Segnala questo] Pubblicato: 20/03/2018 Aggiornato: 20/03/2018


Sommario: Lui mi fissa diritto negli occhi come un lanciafiamme puntato sul sole, poiché vuole la cenere della pelle e delle ossa. Sono stata io a cominciare, lui pretende di finire, in quanto è un uomo di sani principi, un buon padre di famiglia, perché lui predica e richiama. In realtà è soltanto uno scapolo che accumula impreziosendo ogni giorno lo schema enigmistico del suo corredo, stavolta però nel rodeo ci sono io e sotto la sottana da vero demone ho un angelo tentacolare e nostrano, pericoloso e imprudente tra l’altro sempre in procinto di cambiare pelle.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1461 n° Letture: 689

[Segnala questo] Pubblicato: 19/03/2018 Aggiornato: 19/03/2018


Sommario: Ambedue superarono l’esame a pieni voti, in quanto per più d’una settimana le innocenti e smaliziate conversazioni pomeridiane s’alternavano a bollenti telefonate notturne, dove lei sapeva fargli sentire perfettamente quanto la sua nera pelosissima fica fosse intrisa a dovere. Era felice di provocare i suoi orgasmi, immaginandosi con il suo cazzo stretto fra le mani nello sborrare gustosamente la sua densa e lattiginosa vitalità, probabilmente sul letto o sul tavolo della sua mansardina e fantasticando che ciò avvenisse invece sulle proprie tette.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1913 n° Letture: 1119

[Segnala questo] Pubblicato: 18/03/2018 Aggiornato: 18/03/2018


Sommario: Non pensavo d’eccitarmi, sono molto nervoso, mi sento indifeso, ho lasciato che mi legasse al tavolo e adesso impreco maledicendo la mia decisione di sottomissione. Percepisco il sesso rigonfio e carnoso, mentre lei arriva a un centimetro dalla mia bocca, sento il suo alito caldo, il suo profumo, il suo odore di donna in calore e sento la mia paura crescere, aumentare a dismisura.
 

Categoria: Trans, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 807 n° Letture: 1848

[Segnala questo] Pubblicato: 17/03/2018 Aggiornato: 17/03/2018


Sommario: Lei era completa, Massimo l’aveva ritratta in ogni dettaglio, in quanto la vista del drago era appassionante e commovente per la sua coerenza e per la sua uniformità, dal momento che Stefania osservava il saltare della lunga coda e l’uomo che era stato in lei separatamente meditava in silenzio, poi Stefania si toccò le labbra, i seni e il centro del piacere.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 623 n° Letture: 649

[Segnala questo] Pubblicato: 16/03/2018 Aggiornato: 16/03/2018


Sommario: Erano arrivati rapidamente al mare in pochi minuti, avevano abbandonato la motocicletta e avevano in seguito camminato sulla sabbia bianca, lì su quelle dune di sabbia intatta si erano seduti ad ascoltare il mare. Lì le labbra si erano cercate, i sapori si erano intrecciati, i brividi li avevano impregnati. La pelle candida di lei, le sue forme piene e lussuriose si erano svelate lasciandolo senza fiato. Una sirena divinamente bella stagliata nella luce calda del mezzogiorno, baciata da quel sole compiacente e incredulo che li aveva abbracciati e colti complici.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1711 n° Letture: 1113

[Segnala questo] Pubblicato: 15/03/2018 Aggiornato: 15/03/2018


Sommario: Il suo corpo era squassato da un movimento ormai incontrollato e i nostri corpi non facevano altro che cercare d’ampliare e di prolungare il piacere: mentre lei continuava ad agitarsi su di me, anch’io non resistetti più e spingendo ancor di più verso l’alto sentii un formicolio ben noto. Lo sperma cominciava a risalire il suo cammino lungo il canale e come un fiume in piena s’avviava su per il corpo: ormai ero bollente e dopo pochi secondi anch’io non resistetti più e con un urlo cominciai a spruzzarla dentro.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2428 n° Letture: 789

[Segnala questo] Pubblicato: 14/03/2018 Aggiornato: 14/03/2018


Sommario: Sotto la doccia tu sei il pensiero continuo, il traguardo da raggiungere ed è con cura indelicata e petulante che mi maltratto la pelle, perché questa notte sarai mio, lo giuro verso me stessa, così intanto che l’oscurità s’avvicina mi racconto la storia che accadrà fra poco ripetendo le azioni, i gesti e le parole d’una spettacolarità e d’uno splendore senza fine incollata nella mente e un sorriso che si timbra sulle labbra per farmi compagnia.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 890 n° Letture: 846

[Segnala questo] Pubblicato: 13/03/2018 Aggiornato: 13/03/2018


Sommario: Questa volta a ogni buon conto sei in ginocchio e non c’è nessuno davanti a te, ma dietro sì, perché nella parte retrostante c’è lui con il suo giuramento, la sua promessa mai pronunciata, tuttavia ogni tanto evocata. Un nodo parlato semplice fa al caso nostro, te l’ha detto con il suo sorriso e con quel lampo malizioso negli occhi, in quanto adesso lo senti dietro di te, visto che si china e ti trattiene i polsi, li guida dietro la schiena e piano senti scivolare la corda per avvolgerli, mentre un tremito s’impossessa delle tue gambe e le mani diventano gelide.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 492 n° Letture: 675

[Segnala questo] Pubblicato: 12/03/2018 Aggiornato: 12/03/2018


Sommario: Tu divarichi quanto è necessario ed esponi il tuo sesso che s’apre a forma di calice come un fiore sotto il sole primaverile. Adesso le dita scorrono sui fianchi e avvolta nelle mie mani io ti faccio inclinare la schiena un poco indietro tendendoti come un arco. Sì, certamente sei esposta, perché adesso io abbasso il viso, osservo e t’annuso: i colori, gli odori e i profumi sono sensazioni notevoli per entrambi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2310 n° Letture: 1245

[Segnala questo] Pubblicato: 11/03/2018 Aggiornato: 11/03/2018


Sommario: Sono corna, certo, è fuori luogo, ne sono cosciente, ho la consapevolezza di non essere sincero, di tradire accordando e concedendo a un’altra un’intimità che il matrimonio e la vita in comune vorrebbero esclusiva e unicità d’una sola donna. E’ bello sentirsi posseduto e riempito sessualmente in quelle circostanze, in quanto sono sensazioni e turbamenti incomparabili, senza confronto, eppure unici che avvolgono totalmente anche se si è coscienti e responsabili di ciò che si sta facendo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1145 n° Letture: 1493

[Segnala questo] Pubblicato: 10/03/2018 Aggiornato: 10/03/2018


Sommario: Può darsi che non sia così facile capirti e quell’approccio “tutto sesso” che hai, tenuto conto che può sconcertare e stupire, trarre perfino in inganno e sconvolgere scompigliando le mille persone che ti ronzano intorno, con cui tra l’altro giochi divertendoti senza d’altra parte mai concederti.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 616 n° Letture: 1354

[Segnala questo] Pubblicato: 09/03/2018 Aggiornato: 09/03/2018


Sommario: Lei incurante e insensibile delle mie deboli e infruttuose minacce prosegue agevolmente e comodamente nel suo intento e ritrae le dita. In quell’occasione segue una breve attesa durante la quale mi sembra di sentirla armeggiare con qualcosa che però non riesco a capire, poi improvvisamente sento che m’appoggia un oggetto, dato che credo sia uno di quegli apparecchi con cui le donne fanno l’amore stimolandosi tra di loro da sole.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2342 n° Letture: 1367

[Segnala questo] Pubblicato: 08/03/2018 Aggiornato: 08/03/2018


Sommario: La bellezza di Serena era prorompente, per il fatto che le morbide forme, il suo sorriso affascinante m’eccitava allo spasimo. Le mie foto invece erano poca cosa, se non la testimonianza e la traccia di quello che era capace di farmi provare una donna come lei. Il desiderio mi straziava la pelle e con la mano praticavo lunghe carezze al mio cazzo, che in pochi colpi sputò sul letto tutto il seme accumulato in una notte di riposo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2461 n° Letture: 1688

[Segnala questo] Pubblicato: 07/03/2018 Aggiornato: 07/03/2018


Sommario: Carla conteneva a stento tanta passione, non aveva quasi il tempo di rispondere a quell’assalto che le divorava assieme alla carne ogni proposito e qualsivoglia volontà residua. Le piaceva quella donna così calda, impetuosa e violenta, da superare in emozioni e in stimoli erotici qualsiasi uomo. Doveva però fermarsi o il suo piacere sarebbe esploso troppo, smisuratamente in fretta.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1520 n° Letture: 1458

[Segnala questo] Pubblicato: 06/03/2018 Aggiornato: 06/03/2018


Sommario: Io non riesco apertamente ancora a convincermi che sia successo, perché è stato tutto così concentrato, intenso e rapido, due chiacchiere, uno scambio di concetti e di pensieri, poiché sono rimasta completamente sopraffatta e in conclusione innegabilmente travolta dal tuo rompicapo, dalla tua sessualità tenace, provocante e vitale, in quanto mi sono ritrovata a implorare di sentirti dentro, impazzita come gli ormoni che tu hai rimescolato e sconvolto in un istante.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 837 n° Letture: 988

[Segnala questo] Pubblicato: 05/03/2018 Aggiornato: 05/03/2018


Sommario: A cena conclusa tra pettegolezzi e sorrisi intensi, Alex sorseggiava il caffè ignaro dell’emozione che io ho vissuto nella mia mente, però anche nel corpo. La testimonianza consisteva nella macchia bianca che io avevo trovato all’interno degli slip di seta neri quando ero andata in bagno per incipriarmi il naso. In conclusione eccoci davanti a casa mia, in quanto se n’è andata una serata piacevole un po’ diversa, aggrovigliante, interessante e intrigante anche se lui però non ha fatto niente per renderla tale, eppure ha fatto tutto la mia fantasia.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1084 n° Letture: 1105

[Segnala questo] Pubblicato: 04/03/2018 Aggiornato: 04/03/2018


Sommario: Io ti scopo a lungo con la bocca, desiderando una lingua più ampia che sappia violarti davvero, mischiando spasimo e rammarico con supplizio e appagamento. E’ questa smania che mi spinge adesso a scavarti il sesso con le dita senza troppa delicatezza, scivolando nella tua carne adesso gonfia, spessa, rossa come le tue labbra schiuse.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1437 n° Letture: 1547

[Segnala questo] Pubblicato: 03/03/2018 Aggiornato: 03/03/2018


Sommario: La prima settimana sembrava un pulcino timido, la seconda settimana si è fatto avanti, la terza settimana è diventato più audace e intrigante, la quarta settimana è diventato come lo volevo, ardente e passionale, dopo siamo entrati in ascensore e ci siamo ritrovati lì per caso. No, sta’ tranquillo, non è un caso come quelli che fai accadere tu con quella tizia del secondo piano.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1262 n° Letture: 1027

[Segnala questo] Pubblicato: 01/03/2018 Aggiornato: 01/03/2018


Sommario: Lei stava preparando una delle sue fantasie, la stava allestendo, lui avrebbe dovuto capire dove voleva condurlo, successivamente strabiliarla, bramando d’uscire dal tema quantomeno brevemente dal suo bersaglio. Non si sarebbe sottratto naturalmente, malgrado ciò il suo compito era in ultimo cogliere il modo per non farla trionfare, almeno non integralmente. Lei se l’aspettava e lui si divertiva un mondo a compiacerla, anche quando il lampeggiare dello schermo del cellulare qualche ora dopo lo colse impreparato.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2213 n° Letture: 1157

[Segnala questo] Pubblicato: 28/02/2018 Aggiornato: 28/02/2018


Sommario: Io lo lascio placidamente fare, non mi muovo aspettando la sua prossima mossa, non respiro neanche. A un tratto, non so perché, mi stacco da lui: ho paura, angoscia di perdermi, ho il cruccio d’affogare assieme all’affanno d’impazzire in quel mare di sensazioni, di non poterne più fare a meno, adesso però devo bere. La sensazione del liquido fresco che m’invade il torace dall’interno, mitiga per un attimo quel fuoco che quell’uomo aveva acceso in me. I suoi occhi non mi lasciano un attimo, anche lui beve, poiché il suo bicchiere diventa parte delle mie labbra, dalle quali si disseta dei miei liquidi gustandomi e divorandomi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1698 n° Letture: 1367

[Segnala questo] Pubblicato: 27/02/2018 Aggiornato: 27/02/2018


Sommario: Io avverto distintamente che la sua esperta e favolosa lingua come il velluto mi massaggia il glande insistendo di proposito sul frenulo facendomi delirare di piacere, capto le labbra che spingono premendo con dovizia fino in fondo facendo scomparire il mio cazzo in quella bocca affamata, avida e desiderosa. In quell’istante mi scappa un sospiro, come una specie di lamento che sento uscire dal fondo del petto, sennonché lei subito sogghignando in silenzio smette di succhiare e con un gesto m’intima nuovamente di rimanere in silenzio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1198 n° Letture: 999

[Segnala questo] Pubblicato: 26/02/2018 Aggiornato: 26/02/2018


Sommario: L’ustione d’amore è astratta e invisibile agli occhi peraltro impreparati e inesperti, però se ne legge il codice occulto e segreto nell’anima, sia incisa a scalpello che intarsiata in rilievo come il codice Braille, non esistono calmanti né cure né medicamenti né sedativi. Amare è il peccato più grande e più imponente se si può definire tale, però l’unico che meriti e che valga il paradiso come ricompensa. Si fa bene del sesso solamente per amore, perché il resto è pura, schietta e virtuosa prestazione.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 788 n° Letture: 728

[Segnala questo] Pubblicato: 25/02/2018 Aggiornato: 25/02/2018