Idraulico1999 [Contatto]
10/05/16




OPINIONE PERSONALE
La differenza fra porno ed erotismo è sottile ed è comunque molto soggettiva, individuale e personale: ciò che per me è erotico per altri potrebbe essere pornografico. Penso, invece, sia importante l’intuito e la percezione, l’emozione che prova il lettore al punto d’immedesimarsi vivendo ogni singolo momento che si descrive, per il fatto che a quel punto non fa più caso ad alcuni termini, perché per sua natura preferisce e gradisce lasciare spazio tutto alla sua intuizione, comprensione e sensazione.

Un racconto erotico - a mio avviso - e la sua differenza con la descrizione pornografica, sta proprio nel diverso legame emotivo. Il primo è un percorso sottile, raffinato, con ampio spazio all’immaginazione, tale che il lettore può anche colorire la scena, rafforzando alcuni passaggi, quelli a lui più adatti.
Il secondo invece è descrittivo in quanto non alimenta altra immaginazione rispetto a quanto già dettagliatamente descritto e in fondo, non aggiunge “pepe” a ciò che è noto, visto e rivisto un po’ ovunque.

Non c’è dubbio che lo stile di chi narra e comunica, ha importanza nella misura nella quale trasmette messaggi che creano e suscitano una forte espressione emotiva.
Per alcuni, l’erotismo non basta a eccitare il corpo, per altri la pornografia non è in grado di eccitare la mente. Soggettiva dunque è solo la reazione provocata; questo sì, è soggettivo e non deve essere oggetto di discussione o giudizio.

ALLE DONNE PIACE (leggere) L’EROS
Cari lettori, secondo me alle donne in linea generale, ma pure agli uomini naturalmente la carnalità (l’eros), amano immaginarlo, scriverlo, leggerlo, ma anche realizzarlo e praticarlo, ovviamente. Non dico di romanzi stile Liala con sospiri e deliri dietro al proprio uomo, ma di un eros in “carne e ossa”, esplicito e concreto, a cui le donne si avvicinano con interesse quasi da (voyeur), lasciandosi andare alle fantasie e curiosando fra i particolari inconfessabili della sessualità anche proibita.

Molte volte mi sono chiesto che cosa potrebbe essere, questo grande interesse dell’immaginazione che senza censure, critiche, o divieti e proibizioni raccontano il sesso nudo e crudo (anche se talvolta mascherato e coperto d’ironia), piaccia così. Mi è venuto un dubbio; non è che c’è una nuova voglia di dare sfogo alle fantasie più intime, oscene e indecenti? Credo e penso, che forse questo lo sia sempre stato, e quest’aspetto sia sempre esistito.

Delle volte quando ero piccolo, mi divertivo ad ascoltare e farmi raccontare dal mio caro nonno vicende riservate, private e intime di persone e conoscenti che circondavano il nostro ambiente familiare e molto probabile, esisteva e ancora adesso esiste una (co)relazione tra le due cose.

Secondo me, oggi posso affermare che, la sessualità, come tutte le cose che riguardano le persone, è fatta soprattutto di vissuti. D’ogni gesto esiste un aspetto, ma anche un’esperienza pratica, che rende il fatto unico e speciale. Un bacio, per esempio, è un’azione completamente diversa secondo chi la compie, della persona con cui è vissuta, dei sentimenti provati durante quel momento, ma anche tutto il mondo di paure, fantasie, desideri che ci sono intorno a quell’atto.

Nei racconti erotici credo che in questo senso, si racconti l’esperienza sessuale per ciò che è: un vissuto, un insieme di fisicità ed emozioni. Il fatto che molte donne leggano libri e racconti erotici, è un fenomeno che esiste da qualche tempo.
Fino a dieci, vent’anni fa, però, le donne esprimevano lo stesso desiderio nascondendosi dietro alle letture rosa modello “Harmony” o ai libri di Jackie Collins, dove potevano trovare il sesso mascherato e mimetizzato dal romanticismo, evitando e sfuggendo ai clamori, agli scandali e alle vergogne. Con il tempo, poi hanno compreso che interessarsi di sesso e di sessualità, non significa essere delle “cattive persone”, ma che è del tutto normale. Così, si sono piano piano “autorizzate e permesse”, ad accedere a letture che prima ritenevano dovessero appartenere solo agli uomini. Questo desiderio di dare spazio all’immaginazione e alla fantasia, o anche la voglia di ritrovare una sessualità avvincente con il partner, credo che questo nasca nella testa, prima che nel corpo.

Il fatto di avere un immaginario sulla sessualità provoca quindi, come conseguenza naturale, anche un’eccitazione sessuale verso il partner. Più una donna tiene attiva la mente, più resta viva e attiva anche a livello corporeo e sessuale. In poche parole tenersi sessualmente eccitata dal punto di vista mentale. Il desiderio è così: più si hanno rapporti sessuali soddisfacenti o ci si tiene attive sul piano mentale più si alimenta la voglia di eros. Non c’è mai appagamento o assuefazione, anzi. Oggi mi viene da pensare che molte donne cerchino un erotismo “elegante, ricercato e complicato”, una sessualità modello “Sex and the City”, che sia frizzante, però mai volgare. Si desidera leggere o magari anche vivere un erotismo forte, ma contemporaneamente “chic”, non ruvido, disagevole e scabroso. Il problema è che non riuscendo a distinguere che cosa è volgare e cosa non lo è, si rischia e si azzarda a cadere nell’eccesso. Secondo me, c’è certamente il desiderio di scrivere e fantasticare sull’estremo, sulla sessualità proibita. Però le fantasie sono eccitanti e stimolanti, finché rimangono e perdurano tali. I gesti o le situazioni immaginate, quando entrano nella realtà e sono messi in pratica cambiano completamente, lasciando segni permanenti e indelebili.

Credo quindi, che sia normale ricercare la sessualità estrema con la fantasia o con la lettura, ma che occorra fare attenzione quando si prova a tradurre ciò che si è immaginato nella realtà, per le conseguenze che ciò potrebbe avere su se stesse e sul rapporto di coppia. Adesso qualcuno di voi si chiederà perché e cosa mi spinge a scrivere racconti erotici? Nel mio caso è un modo di descrivere, un desiderio di scrivere di corpi, di sensazioni, di percezioni, di contatti. Per molti anni ho tenuto a freno questo bisogno, limitandomi ad esempio a raccontarli con qualche amico. Un po’ è anche quello che mi ha trasmesso il mio caro nonno, vivendo a contatto con i racconti e le storie che ho assimilato nella mia mente in tutti questi anni. Non dico, che adesso la mia vita si sia trasformata, ma ho cominciato a sentirmi più libero, a voler iniziare a raccontare. Sono cambiati i desideri, le esperienze, ho varcato un muro, guardando cosa c’era al di là. E ho trovato una vita più autentica, magari più concreta e cruda ma originaria e primaria. A mio parere, tante donne sentono oggi il desiderio di raccontare o di leggere l’erotismo perché hanno voglia di vedere scritta la loro sessualità, o meglio il diritto e il privilegio alla loro sessualità. Hanno voglia di dire “noi proviamo questo”, raccontare l’universo di fantasie e delle sensazioni che hanno nel corpo. Questo desiderio però è vario; molte preferiscono un erotismo genitale, sessuale, molto esplicito, diretto e talvolta estremo. Oppure, altre donne che preferiscono un erotismo più sussurrato, bisbigliato, evocativo e sensuale. In quello che io racconto, mi piace interpretare il sesso delle volte come un sogno erotico, e delle volte anche come un piatto pieno e pronto per essere consumato.

Secondo me, chi legge i racconti erotici, ha un effetto di riaccendere e ravvivare anche la voglia; la lettura ha un ritorno anche sul piano della vita sessuale e del desiderio e che può favorire e avvantaggiare il recupero di un equilibrio nell’approccio con il proprio corpo e con il sesso.

Naturalmente e istintivamente, questo è il mio pensiero.

Idraulico 1999




















[Segnala]


Reviews by Idraulico1999 [0]

Storie Idraulico1999

Il giaciglio by Idraulico1999

Rated: Erotico •
Summary: In quel momento avvertivo il suo essere, coglievo nettamente il suo corpo su di me, perché lui si muoveva ritmicamente, dal momento che lo sentivo introdursi nel profondo: le sue dita sembravano incunearsi nella mia pelle, come assorbirsi inglobandosi. Lui non parlava, affondava i denti nella carne, mi stringeva, io ero in suo potere, sempre più soggiogata e sottomessa dalla sua forza, dalla paura.

Assoluta condivisione by Idraulico1999

Rated: Erotico •
Summary: Questa volta l’attento spettatore era però Francesco, già completamente privo d’ogni indumento, giacché stava in piedi innanzi a quel letto accarezzandosi compiaciuto il suo cazzo eretto ed eccitato. Quella scena piacque molto ad Adelasia a tal punto da sciogliere ogni inibizione e a stimolare ogni spirito d’iniziativa: a questo proposito s’inginocchiò al cospetto di Pietro invitando Lara a fare lo stesso.

Prego, s’accomodi pure by Idraulico1999

Rated: Erotico •
Summary: In quell’occasione, in effetti, lei si era abbondantemente lasciata andare bevendo, si era discusso peraltro ridendo di tanti argomenti e di svariate questioni piccanti, d’ambizioni, di desideri, di rivendicazioni, perfino d’assilli e di paure che l’immaginario complessivo generico addossa e attribuisce al mondo femminile, per esempio nel farlo con uno sconosciuto, magari d'essere agguantate con la forza.

Scaltra e sottile simulazione by Idraulico1999

Rated: Erotico •
Summary: Io sono dispettosa, fredda e scontrosa con te, però in realtà sono arrabbiata e furibonda con me stessa, in quanto ho accolto e infine acconsentito quest’incontro in assenza di luce, eppure candidamente tu non mi vai a genio, dato che vorrei essere alquanto distante e fuori mano da questo luogo.

Il gondoliere by Idraulico1999

Rated: Erotico •
Summary: Io non me lo feci ripetere due volte, assatanata e bramosa com’ero lasciai cascare il mio vestito e lui fu quasi in preda a uno spasimo, perché si sedette a gambe divaricate sulla prua e mi donò il suo bel remo di carne. Quel cazzo era ben sagomato, non enorme, eppure ben proporzionato e ameno da vedere, maturo al punto giusto, con le vene bene in rilievo pulsanti come i suoi testicoli gonfi pronti per esplodere tutta la sua densa e candida linfa.

Materia e soffio vitale by Idraulico1999

Rated: Sentimentale •
Summary: Ti sembra di poter cantare di gioia, tu pensi d’amarmi? Non illuderti, non dare false speranze, perché presto scoprirai che anche questa volta il tuo cuore si è sbagliato e se così non fosse sta’ pur certa che esiste sempre la morale, il principio. Io t’allontano con dolcezza, incapace d’andare oltre, perché sei sempre tu, la mia amica, la mia anima. Il tuo corpo ha riempito con il suo calore, anche se per poco la solitudine di questa serata, la tua bocca con un sorriso dolce e triste mi ricorda che presto saremo di nuovo separate.

T'aspetterò stasera by Idraulico1999

Rated: Erotico •
Summary: Io accolsi il calore della sua sborrata nella bocca masturbandomi sul clitoride velocemente, però senza venire, risalii sul suo corpo divaricando le gambe sul suo viso e lasciai che completasse l’opera che io avevo dapprima iniziato. Lui aprì le labbra della mia pelosa fica e cominciò a masturbarmi giudiziosamente il clitoride con la lingua, girando attorno ed eseguendo cerchi rapidi e ristretti.

In Evidenza

Racconti erotici recenti

Alessandra, moglie di un cuckold by mikimark Erotico
Continua l'iniziazione della bella giovane moglie da parte mia, uomo cuckold
Il Sicario - Collana il Dravor Vol. IV by Koss Erotico
Koss è un avventuriero privo di scrupoli, ma giusto, affascinante e leale...
Il ricatto by Apogeo Vietato ai minori
La bella e brillante Stefania è disposta a tutto perché non si sappia in giro...

Uno a caso!

Libertà by Blu su Blu Vietato ai minori