i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Pseudonimo: Idraulico1999 [Contatto]
Nome: Salvatore
Stato: Membro
Autore dal: 10/05/2016
Sito web:
Beta-reader:
Preferisco aggiungere due osservazioni, che forse valgono per ogni racconto, ma in special modo per il genere erotico. La prima è che
non si scrive per se stessi, ma per il lettore. Nel racconto erotico, questo significa che non si scrive per eccitarsi, ma per eccitare.

La seconda osservazione è che l’erotismo è particolarmente a rischio di forme e di modelli già acquisiti: immaginiamo per esempio
l’influsso del porno sull’immaginario non solo maschile. La presumibilità, la prevedibilità e la scontatezza sono di frequente in agguato
così come i termini ripetuti e le situazioni ovvie. Anche il “finale”, pur essendo sesso, non è detto che debba essere “quel finale”.

In conclusione, l’eros è come corteggiare una donna: lentamente, fatela impazzire. Lasciatevi desiderare e giocate con lei, non fatele
capire dove volete arrivare, anche se lo sapete benissimo entrambi. Dominatela fin dall’inizio e portatela dove volete, esattamente
come in un racconto erotico. “Chi scrive domina, chi legge ne subisce il fascino”.

In questi resoconti, sono elencati e descritti vari scenari attraverso fatti e vissuti che spaziano dal sesso, al piacere, ai peccati,
alle rivincite, ai capricci, ai tradimenti, alle passioni nascoste, alle sofferenze, ai tormenti, alle manie, alle curiosità morbose,
alle esaltazioni, alle stravaganze, ai tabù, alle ironie, alle perversioni e alle ossessioni.

Per mezzo di queste descrizioni erotiche, mi rivedo a raccontare fatti della quotidianità di molte persone, di storie vissute, d’argomenti
e di trame che fanno parte del bagaglio intimo e nascosto di ognuno di noi. Le persone sono differenti, si mescolano e si combinano in
modo diverso, così come le storie e le vicende erotiche lo sono altrettanto; raccontano trame, storie, episodi, partecipazioni, impulsi
e passioni travolgenti.

Certamente e indiscutibilmente è un tema delicato e sensibile, di storie e di persone che si aprono, narrano, si relazionano, che
decidono e che scelgono di raccontarsi manifestando e svelando i loro retroscena. Il sesso per quanto possibile e prevedibilmente si fa, mentre l’erotismo si coglie, si percepisce.

Per me, senza dubbio è meglio “parlarne” di meno e “farne” di più, (sia in termini di quantità sia di qualità), in quanto è già un bel
segno; un segno d’apertura culturale e di libertà.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch’io esprimo e rivelo le mie, e tutto ciò vale anche per quelli che non la pensano come me.

Idraulico1999

===================================================================================================================================================================================
***Osservazioni per tutti voi che leggete i miei racconti erotici***

Io non sono né un romanziere né uno scrittore. E’ complesso e difficile parlare dello scrivere, e molto più difficile è dire in proposito qualcosa d’innovativo e d’originale. Le storie che racconto, appartengono alla mia vita e alla vita di persone che ho amato, ascoltato, conosciuto e sentito, che ancora adesso mi circondano e che mi hanno sempre circondato. E questo vale anche per la vita normale, a volte dolorosa e a volte divertente che ho trascorso e vissuto.

Sono un uomo che ha studiato poco e male, che per tutta la vita ho lavorato e che al presente (per fortuna) lavoro.

Scrivo per raccontare le cose belle che ho avuto, per confortarmi consolandomi per le cose brutte che mi sono capitate e chiedere scusa delle cose incresciose e spiacevoli che ho eventualmente involontariamente causato.

Mi è sempre piaciuto giocare con le parole, le virgole, i punti, i silenzi e le frasi così come un gioco, come una continua messa in scena, con le parole che svelano emozioni e le frasi che raccontano situazioni, che informano d’una persona, d’una storia, d’un evento, d’un periodo, d’una situazione, di un’occasione e perfino d’un sogno che ognuno di noi vorrebbe realizzare.

Idraulico1999 (Salvatore)






[Segnala questo]
 
 
 
Stories by Idraulico1999
Sommario: Io ero irrimediabilmente soggiogato dalla voluttuosa arroganza con la quale Stefania m’umiliava, così m’abbandonai fatalmente ad essa, senza pensare né ai postumi di quel piacere che in un secondo m’avrebbero assalito né alle possibili conseguenze di quanto stava avvenendo. Nessuna esitazione né indecisione si poteva dedurre dai suoi occhi nel modo in cui esercitava il suo potere, ma soltanto un presuntuoso e un sostenuto senso di superiorità, accompagnato da un infantile, sprovveduto e spensierato desiderio di vorace sopraffazione.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3363 n° Letture: 269

[Segnala questo] Pubblicato: 20/09/2017 Aggiornato: 20/09/2017


Sommario: Lui la desiderava, perché ogni giorno di più sentiva crescere un qualcosa che aveva timore di definire e di precisare, ma si rendeva marcatamente conto che provava una sorta di pudore nei suoi confronti, anzi, impaccio e turbamento. La sua era una questione assurda e incongruente, a tratti irragionevole, per il fatto che aveva avuto molte donne e di certo non era più un introverso e insicuro ragazzino, ma allora perché possedeva tutta quest’apprensione?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 904 n° Letture: 514

[Segnala questo] Pubblicato: 19/09/2017 Aggiornato: 19/09/2017


Sommario: Eppure era la felicità, il piacere e la gioia dell’amore dello stare insieme, che disinvoltamente e con scioltezza sfrontatamente inseguivamo, quest’unica pecca però spigliatamente che spiccava io la volevo da un uomo, e alla stessa maniera lui lo voleva da una donna pur essendo radicalmente diversi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 620 n° Letture: 550

[Segnala questo] Pubblicato: 18/09/2017 Aggiornato: 18/09/2017


Sommario: A ben vedere, infatti, prepotente e tirannico il tempo, insopportabile e maledetta al tempo stesso era l’enorme distanza, però era stato meglio così sia per capire quanto per capirsi, per cercare e per cercarsi, per amare e per essere amati, dal momento che non sempre sono necessari corteggiamenti per le donne autentiche e vere, in quanto quest’aspetto poteva essere spiccatamente il primo mattone da collocare nella piccola casa dalla conoscenza.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 857 n° Letture: 441

[Segnala questo] Pubblicato: 17/09/2017 Aggiornato: 17/09/2017


Sommario: Nessuno sa che sono qua, il cellulare è spento, chiudendo quella porta insonorizzata ho chiuso recintando fuori finanche il mondo, del resto tra il lavoro e l’università riesco sempre a rubare qualche ora per me, a volte semplicemente per restare un poco da sola, a volte per tuffarmi maliziosamente e sobriamente nel mare d’una nuova avventura amorosa.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 744 n° Letture: 824

[Segnala questo] Pubblicato: 15/09/2017 Aggiornato: 15/09/2017


Sommario: Lui successivamente m’impugna agguantandomi in tutte le posizioni che la nostra fantasia ci suggerisce, perché io venero farmi sbattere forte, quest’aspetto Gerardo lo conosce in quanto m’accontenta esaudendomi sempre. Quando mi ritrovo supina con il suo pene che cerca il mio ano capisco che Gerardo non si controlla, non resiste più.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1326 n° Letture: 1474

[Segnala questo] Pubblicato: 14/09/2017 Aggiornato: 14/09/2017


Sommario: Alice non era mai stata così bene, lui le tirava il clitoride con le dita poi la penetrò, perché Alice venne così strepitando il suo appassionato e bizzarro orgasmo, Giampietro la sentiva venire tramite la sua voce, dai suoi gemiti, dai suoi convulsi movimenti, dopo si staccò, fece sdraiare Alice, le afferrò le gambe entrando tutto in colpo senza farle del male.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1025 n° Letture: 704

[Segnala questo] Pubblicato: 13/09/2017 Aggiornato: 13/09/2017


Sommario: Nel momento in cui la bocca tocca il clitoride decisamente compatto io m’abbandono macchinando su quel bocciolo, l’indiscusso, il peculiare e il riconosciuto vitale centro del mondo, che nei secoli ha creato storie di brama, di carnalità, di desiderio sfrenato e di vita, ma altrettanto di dissensi, di divergenze, di lotte e di tradimenti, giacché oggigiorno sono ancora fedelmente immortalate, lette e tramandate, che ancora al presente esercitano sfoderando un notevole appetito, continuando a creare altrettanta dissolutezza, intemperanza e lussuria.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1061 n° Letture: 591

[Segnala questo] Pubblicato: 12/09/2017 Aggiornato: 12/09/2017


Sommario: Lui s’alzò in piedi e schizzò sulle mie tette, io osservavo ammaliata e avvinta la sua densa e dirompente sborrata che là si posava, riversandomi addosso tutto il succo del suo denso e lattiginoso tesoro vitale. Successivamente mi lasciò lì totalmente impregnata, acciuffò l’annaffiatoio e s’allontanò ritornando per adoperarsi nelle sue faccende prodigandosi nei suoi doveri come se nulla fosse accaduto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 753 n° Letture: 1704

[Segnala questo] Pubblicato: 11/09/2017 Aggiornato: 11/09/2017


Sommario: Ecco, adesso tu vedi chiaramente mentre ti sto portando all’apice del piacere, ti dimeni, ti divincoli chiudendo gli occhi e subito dopo imprechi inveendo, nel contempo scruti che un altro uomo mi sta possedendo, mi sta scopando, io sono alquanto attraente e desiderabile, però tu essendo notevolmente infuriato non puoi resistere né trattenerti oltremodo, perché eiaculi implacabilmente nella mia bocca.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 926 n° Letture: 1902

[Segnala questo] Pubblicato: 10/09/2017 Aggiornato: 10/09/2017


Sommario: Lei andava e veniva sul quel cazzo diventato più grosso, saliva e scendeva, lui boccheggiava contraendosi alla pressione che lei esercitava saggiamente sul glande assieme alle abili e valenti slinguate che imprimeva intelligentemente sul frenulo, perché era proprio lì che Diana insisteva, ostinandosi maggiormente, appassionando e infervorando Patrizio in modo ulteriore.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1173 n° Letture: 1668

[Segnala questo] Pubblicato: 09/09/2017 Aggiornato: 09/09/2017


Sommario: Lui toglie il cazzo dalla fica e gliel’infila nell’ano facendola urlare, muove i fianchi in modo sempre più veloci, finché un suo rantolo non m’annuncia l’imminente liquida ondata. Si stacca da Corinne ipnotizzata e schizza il suo seme sborrando sul mio collo, sul mio seno e perfino sui capelli. Dopo si siede esausto e ci esamina. Corinne si gira, mi massaggia il corpo con quel denso liquido e poi mi pulisce tutta leccando quel seme fino all’ultima goccia.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2705 n° Letture: 2902

[Segnala questo] Pubblicato: 08/09/2017 Aggiornato: 08/09/2017


Sommario: Cerchiamo soltanto quel calore, quella vitalità che risvegli sensazioni, idee, sogni e desideri, che ci faccia nuovamente vibrare, sentire vivi, desiderare ed essere desiderati, condividere con un altro, con un’altra pelle e con altre mani le vibrazioni del nostro essere e del nostro corpo, da troppo tempo manchevole, privo e sguarnito d’un musicista che ne sappia trarre le giuste note.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1778 n° Letture: 766

[Segnala questo] Pubblicato: 07/09/2017 Aggiornato: 07/09/2017


Sommario: Lui aveva il cazzo granitico, pressappoco gli doleva, lei lo stringeva con tutte e due le mani, lui non se la sentiva di possederla, perché gli sembrava quasi di commettere una grossa mancanza, un raffinato peccato. Iniziò perciò a masturbarla con regolarità evitando di strofinarle direttamente il punto più sensibile, ma appena sopra o sotto, frattanto lei mugolava in maniera dissennata e irragionevole, perché gli aveva lasciato il cazzo graffiandolo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1308 n° Letture: 947

[Segnala questo] Pubblicato: 06/09/2017 Aggiornato: 06/09/2017


Sommario: Lui la fece confortevolmente accomodare su d’un cedevole canapè, nel tempo in cui la musica soft del brano “Get It On Tonite” di Montel Jordan si sprigionava nella stanza, perché quelle armoniose note musicali compivano egregiamente la cornice, completando il seducente resto dell’ambientazione assieme a quelle luci soffuse, rendendo l’ambiente più allettante e al tempo stesso in maggior misura stuzzicante.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1510 n° Letture: 444

[Segnala questo] Pubblicato: 05/09/2017 Aggiornato: 05/09/2017


Sommario: Non ebbi neppure il tempo di rendermene conto che ricevetti il suo irrefrenabile e veemente amplesso sopra le tette, in quanto la sua sborrata fu densa, gustosa e piacevole. Era la prima volta che un uomo mi scaricava addosso la sua linfa vitale cospargendomela addosso, quel nettare lattiginoso che quasi tutte le donne adorano osservare e talune pure ingoiare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1042 n° Letture: 1753

[Segnala questo] Pubblicato: 04/09/2017 Aggiornato: 04/09/2017


Sommario: La penetrazione fu amabile, soave e indolente, visto che per l’ennesima volta ambedue sentirono d’essere nati per stare l’uno nell’altra, accomunati e uniti come in un incastro perfetto sia di sensi quanto d’anima di sesso e d’amore. Il cazzo di Daniele si lasciava comprimere dalla fica di Valentina, così come se quel luogo fosse stato il suo posto naturale, il suo calco, la sua destinazione finale, in quanto il loro amplesso dimostrava una straordinaria complicità di desideri, di movimenti e ritmi che nessun altro poteva capire.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1190 n° Letture: 717

[Segnala questo] Pubblicato: 02/09/2017 Aggiornato: 02/09/2017


Sommario: Io la seguo con lo sguardo, mi sembra di sentire le sue lacrime dentro il cuore. Ora guarda solo il desiderio degli altri sfogarsi in attesa che qualcuno voglia amarla, per quello che realmente è. Vuole essere donna, solamente una femmina, ma non è facile farsi accettare. Soltanto adesso m’accorgo che tutto sa di vecchio, di finto e di falso: contraffatto l’amore, fasulle le piante di plastica lucida, imitata la pelle dei divanetti, illusorio il piacere, ingannevoli i vestiti eccessivi, inattendibili i gemiti, perché qua dentro si gode per forza per sentirsi vivi, per sentirsi qualcuno.
 

Categoria: Etero, Dominazione
Capitoli: n° Parole: 7333 n° Letture: 1292

[Segnala questo] Pubblicato: 01/09/2017 Aggiornato: 01/09/2017


Sommario: Lo zoom rivelò una striscia di peli composti che dall’ombelico sfinivano verso il pube, una bella mano d’uomo in verità e il luccichio dei denti d’una zip metallica. Le mutande tese e belle piene lasciavano infine intravedere la sagoma d’una grossa cappella, Chiara si meravigliò a quel punto d’un piacevole solletico inguinale, ma bruscamente un inatteso rumore alle spalle la fece voltare di scatto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2273 n° Letture: 1445

[Segnala questo] Pubblicato: 31/08/2017 Aggiornato: 31/08/2017


Sommario: Quando io t’ho conosciuto non mi eri sembrato così assente e distratto: mi piaceva il tuo sguardo di cioccolata, la morbidezza delle mani che t’ho sempre invidiato, la timidezza che ho poi scoperto negli anni essere una naturale mancanza d’iniziativa, un’assenza di curiosità verso il mondo circostante. Una persistente vanità che non si è rivelata nemmeno quando ho scoperto il tuo primo tradimento, perché secondo la tua spiegazione, io non ero mai stata messa in discussione e il sentirmi ancora la prescelta m’aveva in un certo senso onorato, come la prima volta, scelta tra tante altre donne ancora.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1468 n° Letture: 742

[Segnala questo] Pubblicato: 30/08/2017 Aggiornato: 30/08/2017


Sommario: Lei m’accolse con un sospiro, un piccolo grido, dolore, forse piacere. La sua fica era terribilmente stretta, perché dovetti uscire nuovamente per rientrare in profondità. Il gioco però durò poco, perché la situazione era ormai al limite, la cappella stretta in una morsa nelle viscere di Domitilla emetteva proiettando degli acuti segnali, che ormai era pronta per lasciar fuggire il segno del piacere.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2785 n° Letture: 2567

[Segnala questo] Pubblicato: 29/08/2017 Aggiornato: 29/08/2017


Sommario: Romeo sembrava afferrare intuendo ogni mia esigenza, ogni mia necessità, ogni mio nascosto appiglio, quando all’improvviso nel dolore più arrendevole e soave io svenni sotto di lui, accompagnata dai suoi colpi e dal suo cadenzato e poderoso ritmo. Io mi sentivo come mezza morta, però lui non si fermava, continuava e gli dava dentro, quasi fino alla perdita dei sensi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 617 n° Letture: 1825

[Segnala questo] Pubblicato: 28/08/2017 Aggiornato: 28/08/2017


Sommario: Tu sei quella che potrebbe fare di me una scimmia al suo volere, salvo che non prendessi in mano la situazione e fossi io il tuo carnefice, perché quando scruto l’orologio appeso al muro m’accorgo che ho passato tutto il pomeriggio facendomi bizzarri strani viaggi sul tuo conto, su d’una donna che non conosco, pensando a eventualità che partono dalle sue gambe.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 980 n° Letture: 1423

[Segnala questo] Pubblicato: 27/08/2017 Aggiornato: 27/08/2017


Sommario: Eppure, adesso, quella decisione, quella dichiarata ed espressa disposizione pareva un’anomala e insolita assurdità; perché mai avrei dovuto regalare la mia donna al desiderio d’un altro individuo?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1155 n° Letture: 1072

[Segnala questo] Pubblicato: 26/08/2017 Aggiornato: 26/08/2017


Sommario: In un secondo tempo m’allarghi prudentemente le cosce e la carezza dei fiori riprende sulle labbra del sesso, dentro e sempre più in fondo, toccando anche i nascondigli più distanti, sfiorandomi appena, in quell’istante cade un altro petalo, ma al presente è la tua lingua che si sostituisce subentrando prontamente per un attimo al posto dei fiori, procurandomi brividi d’eccitazione e di totale frenesia giammai provata prima d’ora.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1047 n° Letture: 739

[Segnala questo] Pubblicato: 25/08/2017 Aggiornato: 25/08/2017


Sommario: L’istinto e il temperamento se ne infischia disinteressandosi altamente se gli ripeti e gli proponi che questo è impossibile, se lo soffochi reprimendolo in modo accanito e perseverante opprimendolo infine a suon di date e di ruoli. Per quanto cerchi di metterci regole e paletti l’istinto lacera, squarcia. C’è però di più, l’istinto suggerisce proponendo le soluzioni che non vorresti né gradiresti ascoltare né prestare attenzione.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1063 n° Letture: 591

[Segnala questo] Pubblicato: 24/08/2017 Aggiornato: 24/08/2017


Sommario: Con un dito s’insinuò adagio nella torrida e pelosissima fessura della donna, il suo cazzo massiccio ebbe quasi un’impennata e l’uomo liberandosi rapidamente del rettangolo di spugna che gli avvolgeva i lombi, sollevò Laura per i fianchi penetrandola con un gesto quasi brutale, che strappò alla bionda gattina un gemito di dolore, tramutandosi ben presto in un delizioso sospiro di piacere.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2163 n° Letture: 2285

[Segnala questo] Pubblicato: 23/08/2017 Aggiornato: 23/08/2017


Sommario: Siamo nudi, in un intreccio di corpi su quel letto, un reticolo di dita, di lingue e di labbra, visto che non c’è un centimetro della mia pelle che tu non vai a scoprire con le tue dita, con la tua lingua e infine con il tuo cazzo. Giochiamo, ci regaliamo reciproco piacere, scambievoli attenzioni e ci penetriamo l’uno con l’altro in tutti quei modi che per mesi abbiamo soltanto calcolato e supposto. C’è dolcezza in tutto questo, c'è dono di sé, ci sono forza e passione.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2545 n° Letture: 764

[Segnala questo] Pubblicato: 22/08/2017 Aggiornato: 22/08/2017


Sommario: Io dissi di sì, lei mi condusse sul giaciglio dove iniziò a farlo con artificiosa e innaturale malizia, io d’istinto mi girai, sentii d’essere guardato dalla parte dove l’avevo ammirata. La vidi nuda abbracciata a un ragazzo, mi salutò di nuovo con il gesto della mano soffiando il bacio sulla punta delle dita, intanto che risposi con angoscia e anziché ignorarli continuai a guardare senza ritegno né scrupolo alcuno.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1034 n° Letture: 733

[Segnala questo] Pubblicato: 21/08/2017 Aggiornato: 21/08/2017


Sommario: Io ero completamente nuda sopra di lui, le mie gambe scivolavano a contatto con le sue per colpa delle calze autoreggenti, infine quando anche lui ebbe raggiunto l’orgasmo, mi scostai e mi rivestii. Io mi sentivo in colpa per quello che avevamo fatto, perché i nostri compagni non si meritavano questo. Era però più forte di me, io amavo Maurizio, poiché ero disposta a compiere di tutto pur di stare con lui.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1653 n° Letture: 1455

[Segnala questo] Pubblicato: 19/08/2017 Aggiornato: 19/08/2017


Sommario: Un leggero fremito della schiena mi fece capire che non dormiva, lei in maniera manifestamente sorniona mi lasciava fare, in tal modo agguantato il giusto coraggio e l’appropriata risolutezza io osai arrischiando di più, riprendendo a leccarle l’apertura anale, perché il temperato sentore di quell’odoroso effluvio che da là ne scaturiva, mi rendeva inspiegabilmente ma al tempo stesso sorprendentemente ebbro, entusiasta ed euforico di desiderio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1131 n° Letture: 1512

[Segnala questo] Pubblicato: 15/08/2017 Aggiornato: 15/08/2017


Sommario: Mi vendicherò, la castigherò, la condannerò? No, non è una vendetta che cerco e neanche devo dimostrare che posso ripagarla sdebitandomi con la stessa moneta. Anna, malgrado ciò, ha fomentato e ha suscitato in me una situazione nuova, non dico sconosciuta totalmente, ma uno stato d’animo consapevole di gradimento, dato che sono sicuro di poterla portare anch’io lì dove lei mi ha gradualmente condotto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1187 n° Letture: 884

[Segnala questo] Pubblicato: 13/08/2017 Aggiornato: 13/08/2017


Sommario: Lei con artificiosa e studiata lentezza m’assapora: non mi permette di dare libero sfogo al mio impeto, perché mi frena, mi trattiene accarezzandomi a lungo. Le su mani danzano, passando dal glande al perineo, scambiandosi di posto con le labbra e con la lingua, solleticando ogni angolo della mia virilità. Il desiderio mai sopito dalla sera prima e la forte eccitazione della sorpresa, hanno in breve la meglio su di me: dai muscoli contratti di tutto l’addome, solleticati dagli affusolati polpastrelli viene l’ultima spinta, quella che libera il mio piacere.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1985 n° Letture: 708

[Segnala questo] Pubblicato: 12/08/2017 Aggiornato: 12/08/2017


Sommario: Adesso io non trattengo più le lacrime, i ricordi del passato sono lontani, ciononostante ancora ben impressi, molto presenti e in special modo fiorenti, ancora in uso e vivi dentro di me. Tu m’abbracci dolcemente, il mio viso si rifugia sul tuo petto, io mi vergogno nel farmi vedere senza barriere né impedimenti e lo sai, perché unicamente quando ci sei di mezzo tu non c’è barriera né chiusura che tenga. Tu continui a parlare mentre mi tieni fra le braccia.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3169 n° Letture: 1202

[Segnala questo] Pubblicato: 11/08/2017 Aggiornato: 11/08/2017


Sommario: Lui tuttavia stava attento a non superare mai i limiti consentiti da un rapporto di particolare delicatezza, evitando le scontate e sfortunatamente ricorrenti e ripetute frasi allusive e sottintese, che s’apprendono e che si sentono in ogni ufficio con dei doppi sensi indirizzate per lo più sempre verso donne minimamente interessanti, perché nei fatti lui non voleva che lei si sentisse imbarazzata.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 5493 n° Letture: 1776

[Segnala questo] Pubblicato: 10/08/2017 Aggiornato: 10/08/2017


Sommario: Al di là d’ogni regola, appresso ogni principio, al di fuori d’ogni ponderato dubbio, qualunque volta lui la sfiorava e la baciava sapeva d’offrire un sicuro piacere a ogni centimetro del suo corpo, tuttavia non si sapeva con esattezza se fosse lui un amante eccezionale o se fossero semplicemente due corpi fatti per mescolarsi e per unirsi scompigliandosi a vicenda, tenuto conto così come spesso succede nella vita, tutti e due si erano incontrati e conosciuti sfortunatamente troppo tardi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2019 n° Letture: 1229

[Segnala questo] Pubblicato: 09/08/2017 Aggiornato: 09/08/2017


Sommario: La musica disco-funky del brano “Love Massage” di Lowrell Simon era gradevole e ben ritmato, molto emotiva e passionale, sennonché lui l’afferrò a sé stringendosela al corpo. I suoi movimenti molto definiti e libidinosi non le lasciavano spazio, in quanto lei poteva soltanto corrispondere ricambiando a quelle carnali movenze con altrettanta sensualità.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1375 n° Letture: 1084

[Segnala questo] Pubblicato: 08/08/2017 Aggiornato: 08/08/2017


Sommario: Lei ha un attimo d’eccitazione, direi velocissimo, però io me ne sono accorto mentre le rivelo come funziona il programma, di questo andare con cautela m’avvicino a lei e la bacio dolcemente dietro l’orecchio destro. Lei si gira e mi guarda, in quanto è un attimo impercettibile, lieve, al momento però le nostre labbra si toccano, le nostre lingue s’avvinghiano in un gioco irrazionale, passionale e spensierato.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 642 n° Letture: 1133

[Segnala questo] Pubblicato: 07/08/2017 Aggiornato: 07/08/2017


Sommario: La tua bocca sorvola i miei pensieri e i desideri si fanno realtà in tocchi morbidi e penetranti, i miei muscoli pensano a fantasie sottintese e nascoste, che tu interpreti e traduci in parole. Sono puri movimenti di lingua che sale e discende, che ripete senza sbagliare, fino a quando la mia approvazione finale non lascia dubbi né incertezze.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1069 n° Letture: 1026

[Segnala questo] Pubblicato: 06/08/2017 Aggiornato: 06/08/2017


Sommario: Una lupa vestita di seta, malgrado ciò risultava sempre un animale feroce, una belva inalterata. Il portiere dell’albergo aveva l’impressione e persino la netta opinione, che se gli artigli smaltati della gentildonna fossero arrivati sull’epidermide del maschio, lui ne sarebbe rimasto di certo bollato e segnato a fondo per bene.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1380 n° Letture: 1078

[Segnala questo] Pubblicato: 05/08/2017 Aggiornato: 05/08/2017


Sommario: Loro due non ebbero bisogno di chiudere la porta a chiave, perché in realtà Sabrina voleva unicamente che le mani che l’avevano toccata e curata in passato, tornassero a posarsi su di lei, questa volta non con l’atteggiamento d’un medico, bensì come può essere un uomo, ovverosia chi le aveva in precedenza dedicato e offerto la sua passione in nessun caso mai placata.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1425 n° Letture: 1071

[Segnala questo] Pubblicato: 04/08/2017 Aggiornato: 04/08/2017


Sommario: Lui s’impone dentro di me, come il suo desiderio richiede, io m’arrampico e digrado sopra il suo corpo, giacché si spinge dentro in un gioco ogni volta più eccitato e scatenato pressandomi contro di sé, appiccicandomi verso di lui. Attualmente è di nuovo là immobile che giace, siccome si è riaddormentato.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 880 n° Letture: 1072

[Segnala questo] Pubblicato: 03/08/2017 Aggiornato: 03/08/2017


Sommario: Là di sotto, ben protetto dalla villosa e rossiccia peluria, trovò qualcosa di duro e di piccolo, in tal modo cominciò istintivamente a strofinarlo, però quell’istintivo sfregamento la risvegliò dal suo delizioso torpore, ma si rese subito conto di non poter lasciare a metà quello che aveva cominciato, perché doveva arrivare alla fine.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1234 n° Letture: 1485

[Segnala questo] Pubblicato: 02/08/2017 Aggiornato: 02/08/2017


Sommario: Non so quante sigarette fumammo in quel pomeriggio, eppure alla fine dovetti correre sotto la doccia per placare il mio cazzo, visto che lui imprecava maledicendomi a modo suo per non avergli fornito quella preda favorita e gustosa. Io ero felice e raggiante, era chiaro che tra me e la mia vicina di casa si era stabilito un contatto. Quella sera sui balconi entrambi facemmo finta di nulla, si parlò di svariati argomenti, però nessuno voleva dire l’inevitabile e la necessaria buonanotte, ormai l’attrazione si era stabilita, ma come fare la mossa successiva?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1807 n° Letture: 1426

[Segnala questo] Pubblicato: 01/08/2017 Aggiornato: 01/08/2017


Sommario: Tu stai uscendo di senno, stai svisceratamente perdendo il lume della ragione, emetti quasi un muggito di piacere, m’afferri per la vita, mi collochi celermente per terra, sei dentro di me, sei fuori di me, mi rovisti, mi prendi, mi scopi per bene, successivamente tra quegl’irrefrenabili e sfrenati fremiti m’inondi tutta, marchiandomi per bene con il tuo denso e saporito sperma, cospargendomelo in conclusione tutto sulla mia villosissima fica che tanto ti fa sragionare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 959 n° Letture: 1332

[Segnala questo] Pubblicato: 31/07/2017 Aggiornato: 31/07/2017