i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Pseudonimo: Idraulico1999 [Contatto]
Nome: Salvatore
Stato: Membro
Autore dal: 10/05/2016
Sito web:
Beta-reader:
Preferisco aggiungere due osservazioni, che forse valgono per ogni racconto, ma in special modo per il genere erotico. La prima è che
non si scrive per se stessi, ma per il lettore. Nel racconto erotico, questo significa che non si scrive per eccitarsi, ma per eccitare.

La seconda osservazione è che l’erotismo è particolarmente a rischio di forme e di modelli già acquisiti: immaginiamo per esempio
l’influsso del porno sull’immaginario non solo maschile. La presumibilità, la prevedibilità e la scontatezza sono di frequente in agguato
così come i termini ripetuti e le situazioni ovvie. Anche il “finale”, pur essendo sesso, non è detto che debba essere “quel finale”.

In conclusione, l’eros è come corteggiare una donna: lentamente, fatela impazzire. Lasciatevi desiderare e giocate con lei, non fatele
capire dove volete arrivare, anche se lo sapete benissimo entrambi. Dominatela fin dall’inizio e portatela dove volete, esattamente
come in un racconto erotico. “Chi scrive domina, chi legge ne subisce il fascino”.

In questi resoconti, sono elencati e descritti vari scenari attraverso fatti e vissuti che spaziano dal sesso, al piacere, ai peccati,
alle rivincite, ai capricci, ai tradimenti, alle passioni nascoste, alle sofferenze, ai tormenti, alle manie, alle curiosità morbose,
alle esaltazioni, alle stravaganze, ai tabù, alle ironie, alle perversioni e alle ossessioni.

Per mezzo di queste descrizioni erotiche, mi rivedo a raccontare fatti della quotidianità di molte persone, di storie vissute, d’argomenti
e di trame che fanno parte del bagaglio intimo e nascosto di ognuno di noi. Le persone sono differenti, si mescolano e si combinano in
modo diverso, così come le storie e le vicende erotiche lo sono altrettanto; raccontano trame, storie, episodi, partecipazioni, impulsi
e passioni travolgenti.

Certamente e indiscutibilmente è un tema delicato e sensibile, di storie e di persone che si aprono, narrano, si relazionano, che
decidono e che scelgono di raccontarsi manifestando e svelando i loro retroscena. Il sesso per quanto possibile e prevedibilmente si fa,
mentre l’erotismo si coglie, si percepisce.

Per me, senza dubbio è meglio “parlarne” di meno e “farne” di più, (sia in termini di quantità sia di qualità), in quanto è già un bel
segno; un segno d’apertura culturale e di libertà.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch’io esprimo e rivelo le mie, e tutto ciò vale anche per
quelli che non la pensano come me.

Idraulico1999


[Segnala questo]
 
 
 
Stories by Idraulico1999
Sommario: Lui si rialzò di scatto e con il cazzo sempre più compatto mi penetrò sollevandomi ancora da terra per l’ultima volta finché non lo sentii strepitare, compiendo lo stesso gesto insieme a lui con le lacrime agli occhi. In seguito ci trattenemmo così addosso a quel muro, l’uno nell’altra, aspettando che il tempo si fermasse, mentre stava riprendendo a scorrere lentamente bagnato dall’esplosione e dallo sfogo totale dei nostri accalorati, esaltati e frenetici sensi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 975 n° Letture: 383

[Segnala questo] Pubblicato: 29/05/2017 Aggiornato: 29/05/2017


Sommario: La risposta era più infausta, penosa e sciagurata della domanda, perché proprio lì, in quel preciso istante rivide esattamente sua madre, che la sorreggeva fedelmente affiancandola all’interno di quell’abitazione parecchi anni addietro, tenuto conto che là dentro c’era un uomo che le aspettava. La mano avvizzita e sciupata di sua madre mollò la sua presa per acciuffare sbrigativamente un involto di numerose banconote, appresso si girò scomparendo bruscamente lasciandola in quel malinconico e tetro luogo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1595 n° Letture: 329

[Segnala questo] Pubblicato: 28/05/2017 Aggiornato: 28/05/2017


Sommario: La tua voce calorosa con quella cadenza appassionata particolare m’affascina mandandomi in visibilio, perché mi sussurra nell’orecchio le parole della tua voglia, quelle che mi piacciono tanto, che vorrei sentirmi dire in ogni momento, perché m’infiammano svisceratamente facendomi perdere la testa.
 

Categoria: Sensazioni, Etero
Capitoli: n° Parole: 1227 n° Letture: 502

[Segnala questo] Pubblicato: 27/05/2017 Aggiornato: 27/05/2017


Sommario: Io ho giusto il tempo necessario d’agguantare il capezzolo tra le labbra e baciarti il seno, per poi riadagiarlo con cura al suo posto, che vedo due guardie alla porta che ci guardano con un palese ghigno.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 648 n° Letture: 644

[Segnala questo] Pubblicato: 26/05/2017 Aggiornato: 26/05/2017


Sommario: Lui m’abbracciò, le nostre pelvi vennero a contatto, visto che soltanto i suoi boxer ci separavano. Io in quel momento iniziai a strusciarmi adulandolo, lui mi tastava accortamente le tette mordendomi i capezzoli, in quell’istante io farneticavo e sragionavo percettibilmente per il godimento che mi procurava. Le sue mani m’accarezzavano l’interno della coscia, mi disse di sdraiarmi sul tavolo, tuttavia mi bastò digradare con il busto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1469 n° Letture: 1577

[Segnala questo] Pubblicato: 25/05/2017 Aggiornato: 25/05/2017


Sommario: Io ho goduto, un avuto un orgasmo consolante e dilaniante che m’ha fatto fremere e gridare, provando un’intensità del piacere mai vissuta. Io ero stordita, con il respiro affrettato e la mente annebbiata e sconvolta, in seguito ho spento il computer senza scrivere una sola parola, dato che per alcuni giorni non mi sono più collegata, perché dentro di me c’era un’alternanza d’emozioni avversarie e contrastanti: desiderio e ira, pazzia e ragione, rabbia e sdegno per un amico che si era trasformato in un amante.
 

Categoria: Sensazioni, Altro
Capitoli: n° Parole: 2039 n° Letture: 904

[Segnala questo] Pubblicato: 24/05/2017 Aggiornato: 24/05/2017


Sommario: La sua voce diventa frattanto sempre più lamentevole e sommessa, perché la porca sta già cominciando a dimenarsi e a colare a più non posso. Lei ansima sempre di più e nemmeno io mi trattengo, visto che la mano scorre veloce sul mio cazzo, dal momento che vorrei essere in verità la testa di quell’oca, immergermi e affondare completamente dentro di lei.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 628 n° Letture: 993

[Segnala questo] Pubblicato: 24/05/2017 Aggiornato: 24/05/2017


Sommario: Lei velocemente arrivò all’orgasmo, visto che esplose perdendo rapidamente il controllo, la completa padronanza dei sensi nel silenzio di quella stanza, perché le sue grida e i suoi lamenti accompagnavano i mille fremiti del corpo, mentre le sue mani appoggiate alla sua testa lo spingevano ancora più dentro, in una sensazione unica e travolgente che aveva atteso per un anno intero.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1742 n° Letture: 1024

[Segnala questo] Pubblicato: 23/05/2017 Aggiornato: 23/05/2017


Sommario: In questo momento sono io a dirigere incanalando accortamente quell’intemperante e lussurioso gioco, così evitando di farci notare troppo ti conduco astutamente nella stanza dell’archivio, luogo peraltro isolato e poco frequentato, sicché chiudo a chiave la porta e spengo la luce. E’ da quando lavoro qui che onestamente ho sempre avuto il miraggio di farci sesso, giacché un paio di volte mi sono addirittura sfiorata nella completa solitudine delle mie brevi ricerche lavorative.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1140 n° Letture: 1037

[Segnala questo] Pubblicato: 22/05/2017 Aggiornato: 22/05/2017


Sommario: Nel frattempo, le tue dita tornavano a posarsi visibilmente attratte e tentate dalla mia voglia senz’oggetto alcuno, io allargavo le cosce e scoperchiavo il mio intimo fiore, la mia delizia matura, tu t’allontanavi via per un istante, però tornavi ad analizzare e a esplorare accuratamente la situazione, mentre io guardavo distratta però tesa, poiché sentivo un piccolo brivido.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 644 n° Letture: 664

[Segnala questo] Pubblicato: 21/05/2017 Aggiornato: 21/05/2017


Sommario: Tu mi rispondevi colpo su colpo come in una sfida a chi aveva più forza, se io a penetrarti, oppure tu a risucchiarmi nel ventre fino a che fossimo stati un unico corpo senza più riuscire a distinguere né a riconoscere guardando i nostri sessi chi fosse il maschio e chi la femmina. Ero io che ti penetravo, o eri tu che mi risucchiavi nel vortice in cui stava esplodendo la tua sensualità?
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2134 n° Letture: 1174

[Segnala questo] Pubblicato: 19/05/2017 Aggiornato: 19/05/2017


Sommario: Il tuo sguardo lascivo luccicava nella semioscurità quasi quanto il tuo girocollo d’oro, da quel momento io ancora non me ne rendevo conto, ma tu lo sapevi benissimo che io ero la tua proprietà privata, perché non avevi bisogno di fruste né di guinzagli né di manette per dire che io ero il tuo dichiarato e manifesto schiavo.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2031 n° Letture: 1770

[Segnala questo] Pubblicato: 18/05/2017 Aggiornato: 18/05/2017


Sommario: Quello che cogli è un soave suono che blandisce, che coccola e che vizia ogni tuo gesto, intanto che lo lecchi lungo l’asta con calma prima d’affondare di nuovo su di lui. L’eccitazione adesso diventa spasimo, struggimento, urgenza e lussuria di soddisfazione, di benessere diffuso, d’appagamento totale, per il fatto di potergli urlare, sì prendimi, scopami per bene con tutto il fiato che hai in gola.
 

Categoria: Trans, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 658 n° Letture: 1438

[Segnala questo] Pubblicato: 17/05/2017 Aggiornato: 17/05/2017


Sommario: A seguito di questi lascivi e viziosi pensieri la sborrata densa e liberatoria infine arrivava, annunciata dagli spasmi dell’orgasmo, lunga e ricca, sennonché con le mani imbrattate di sperma, così come il pigiama e le lenzuola. Chissà, se la signora Malike, nel riordinare la stanza ha mai compreso e pensato a quali turbinii e a quali tumulti di passione adolescenziale diffondevano invadendone quelle mura.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1108 n° Letture: 998

[Segnala questo] Pubblicato: 16/05/2017 Aggiornato: 16/05/2017


Sommario: Amore mio, io attualmente sono sotto la doccia, al momento l’acqua calda scorre, il sapone è morbido e profumato, io comincio a massaggiare la pelle così setosa al tatto mentre ti penso intensamente.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 465 n° Letture: 860

[Segnala questo] Pubblicato: 16/05/2017 Aggiornato: 16/05/2017


Sommario: Anche per il ragazzo la situazione sembra la stessa e dalla faccia sembra piuttosto colpito e manifestamente disorientato dalle manovre della ragazza, in tal modo lei tenendolo d’occhio cerca di capire quanto lui possa vedere dalla sua posizione del suo corpo teso, eppure capisce che non può vedere nulla, proprio nulla.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1397 n° Letture: 1132

[Segnala questo] Pubblicato: 15/05/2017 Aggiornato: 15/05/2017


Sommario: In quell’occasione gli alberi erano già tutti verdi e ricchi di gemme colorate, la luna tra l’altro piena e bianchissima illuminava completamente la campagna di fronte a noi con i raggi che si riflettevano su d’un piccolo laghetto. Io appoggiai il viso alla sua spalla, il silenzio ci avvolse completamente, infranto solamente dai nostri respiri, mi voltai verso di lui e lo baciai.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1451 n° Letture: 951

[Segnala questo] Pubblicato: 13/05/2017 Aggiornato: 13/05/2017


Sommario: Io sapevo malignamente che avrei cozzato colpendolo convenientemente nel segno, dato che era come un diretto incitamento, una schietta provocazione, una sfida bella e buona con i fiocchi. Pochi secondi dopo io ero con le spalle contro la porta della cantina, la gonna tirata del tutto verso l’alto e la sua lingua affondata dentro la mia pelosissima e nera fica. Io stavo sudando, cercavo di dominarmi trattenendo i gemiti di piacere per paura di farmi sentire, però non riuscivo a smettere.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1225 n° Letture: 1203

[Segnala questo] Pubblicato: 12/05/2017 Aggiornato: 12/05/2017


Sommario: Tu non muovi un dito mentre io ti prendo il cazzo in bocca iniziando a succhiartelo prima dolcemente, poi sempre con più foga e intensità. Seguo le vene che sovrastano il tuo cazzo con la lingua, mentre con la mano t’accarezzo i testicoli con piccoli e dolci movimenti circolari. La mia mano sale aprendolo del tutto, adesso ho la tua cappella esposta al gioco delle mie labbra, la mia lingua si fa più attenta, più precisa e più rapida, insistendo convenientemente sul frenulo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2122 n° Letture: 892

[Segnala questo] Pubblicato: 11/05/2017 Aggiornato: 11/05/2017


Sommario: Lui avrebbe certamente sborrato magnificamente, con imbarazzanti e spiacevoli conseguenze se solamente lei avesse perseverato, ma per sua insperata coincidenza era sopraggiunto in modo propizio il conteggio da parte del cameriere togliendolo da quell’impiccio. Il primo naturale impulso fu quello d’andare in bagno per continuare con lei o da solo, però lui non voleva che quell’istante terminasse esaurendosi mestamente all’interno d’un desolato e infelice gabinetto d’un ristorante.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1365 n° Letture: 1301

[Segnala questo] Pubblicato: 10/05/2017 Aggiornato: 10/05/2017


Sommario: Elisa lo guardò intensamente squadrandolo in maniera profonda, poi comodamente si girò per allontanarsi senza rispondergli lasciandolo scortesemente lì, abbandonandolo irrispettosamente e ruvidamente in maniera celere così com’era comparso, lasciandolo in ultimo là con la sua evidente e indubitabile erezione nei pantaloni, affranto, rassegnato e scontento.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1649 n° Letture: 1064

[Segnala questo] Pubblicato: 09/05/2017 Aggiornato: 09/05/2017


Sommario: Io mi sento come uno che ha vagato nel deserto senz’acqua dandosi per morto e trova all’ultimo istante un’insperata pozza d’acqua per dissetarsi. La mia lingua e le mie labbra sembrano vivere di vita propria, il suo sapore, il suo odore sono qualcosa che non riesco a indicare né circoscrivere né definire né qualificare.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1842 n° Letture: 900

[Segnala questo] Pubblicato: 08/05/2017 Aggiornato: 08/05/2017


Sommario: Tu continui straordinariamente a gemere e con le mani vuoi guidare la mia testa, ti muovi per dirigere il gioco, io so che tu ne vuoi ancora, perché vuoi sentire di più. Adesso sei persa, in quanto non c’è più ritorno, perché stai godendo, scatenandoti, vivendo e volando nell’estasi, dal momento che il calore t’avvolge incartocciandoti, giacché è fuoco, tutto e tutti, nulla e nessuno, vita e morte.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1490 n° Letture: 1204

[Segnala questo] Pubblicato: 07/05/2017 Aggiornato: 07/05/2017


Sommario: Mi piace sbatterti, farti godere mia porca, bagnarti e impregnarmi la mano fino a sentirti godere, perché tu vieni sulla mia mano, godendo e urlando, però non mi basta, cosicché ti faccio cambiare posizione: ti voglio nella posizione della pecorina, di traverso su di me perché sono con la schiena appoggiata alla testata del letto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1474 n° Letture: 1779

[Segnala questo] Pubblicato: 06/05/2017 Aggiornato: 06/05/2017


Sommario: Il mio pensiero corre adesso verso Valerio, tenuto conto che lui sarà in attesa nella sua dimora in quel sobborgo, in quanto colgo limpidamente il suo ammonimento e la sua tipica espressione addosso. Io rifletto attentamente e capto qualche tempo prima il suo caratteristico sfioramento, tuttavia non mi rendo conto che la mano che al presente mi sfiora palpeggiandomi non è quella di Valerio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1096 n° Letture: 818

[Segnala questo] Pubblicato: 05/05/2017 Aggiornato: 05/05/2017


Sommario: Io lo sentivo chiaramente ansimare in modo nitido e questo mi faceva sragionare, ero fuori criterio, fuori di senno, ripetevo lascive assurdità e lussuriose stravaganze, ero incoerente, dal momento che quella mano mi faceva farneticare mentre mi spingeva sempre più a fondo. In un attimo lui si è spostato e m’ha penetrato scopandomi con forza mordendomi sul collo e sulle labbra.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 980 n° Letture: 1590

[Segnala questo] Pubblicato: 04/05/2017 Aggiornato: 04/05/2017


Sommario: Lei era innegabilmente un’incantevole e una meravigliosa amante, appassionata, calda, capace ed esperta d’applicare e d’attribuire all’eros una disinibita, una splendida e una spregiudicata creatività, una femmina per così dire fuori dal coro in quanto a fantasia e velleità non aveva rivali, perché era un autentico ciclone.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1937 n° Letture: 1186

[Segnala questo] Pubblicato: 03/05/2017 Aggiornato: 03/05/2017


Sommario: E’ malgrado ciò un attimo, mi libero anche dello slip, mi sdraio sul lettino e lascio che il sole e il vento invadano a loro piacimento la mia fica contaminandomela e violandomela, in tal modo istintivamente si mette in movimento la mia mano. Io inarco in modo cadenzato la schiena alle contrazioni del piacere provocate dal sole, dal vento, da me e da te, finalmente sei qui tesoro e m’abbandono completamente a tale armonioso e duttile tormento.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1292 n° Letture: 1090

[Segnala questo] Pubblicato: 02/05/2017 Aggiornato: 02/05/2017


Sommario: Assaporo godendomi ogni centimetro del nylon imbevuto del suo sapore, mentre il cazzo si dimena, dato che mi scoppia nei pantaloni. Risalendo arrivo alla sua fica che odora e ha la fragranza di sesso, ormai non lecco più, per il fatto che succhio, bacio e annuso, intanto che con le mani stringo forte le sue formose chiappe.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1904 n° Letture: 830

[Segnala questo] Pubblicato: 01/05/2017 Aggiornato: 01/05/2017


Sommario: Il letto era comodo, ma levarsi gli abiti invece era difficoltoso. Sfilati i jeans, a ogni modo il più era fatto, perché l’attendeva soltanto il piacere delle sue mani da pianista che le palpavano le cosce esplorandone i fianchi, lui le abbassavano un poco le mutandine permettendo alle dita d’intrufolarsi elegantemente dentro e fuori a loro piacimento con finta introversione, con una fasulla timidezza.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1102 n° Letture: 1704

[Segnala questo] Pubblicato: 30/04/2017 Aggiornato: 30/04/2017


Sommario: Lui aveva sempre prediletto d’imbarazzarmi turbandomi con delle richieste alquanto inedite e in quest’istante eravamo a tu per tu con noi stessi, senz’interfacce di nessun tipo, senza la confortevole né la consolante maschera teorica, senz’appigli facili né scappatoie pronte, perché questa era la vita concreta, effettiva e soprattutto reale. Fu più forte di me: io mossi lievemente il bacino per accogliere e ospitare meglio quel cazzo a dire il vero non enorme, però ben fatto, per conoscerlo e per sentirlo persino meglio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1527 n° Letture: 1814

[Segnala questo] Pubblicato: 29/04/2017 Aggiornato: 29/04/2017


Sommario: Io la fissai negli occhi cercando di capire, assimilando lestamente i motivi e le cause della sua intrinseca e sostanziale avversione, della sua considerevole inimicizia, della sua malevolenza, di quell’animosità negativa assieme a quell’ostilità conflittuale verso gli uomini.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1481 n° Letture: 1087

[Segnala questo] Pubblicato: 28/04/2017 Aggiornato: 28/04/2017


Sommario: Lui palesemente amareggiato e dispiaciuto d’aver abusato della situazione si scusò rapidamente tirandosi indietro, io lo vidi veramente affranto e rattristato, sennonché gli sorrisi facendolo distendere sfregandomi in ultimo su di lui e rassicurandolo iniziai a baciarlo, poi digradai sino a quel cazzo che fino a un attimo prima m’aveva provocato dolore e piacere, mentre adesso quasi giaceva lì afflitto, desolato e prostrato.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1043 n° Letture: 1030

[Segnala questo] Pubblicato: 27/04/2017 Aggiornato: 27/04/2017


Sommario: Lei era impertinente e talvolta svergognata, perché decideva qualunque cosa da sola senza alcun coinvolgimento né implicazione esterna, estranea ai principi, assente addirittura al corso del tempo. Le stagioni dovevano adeguarsi al suo ritmo, piegarsi ai suoi desideri e se lei voleva mettere un top in gennaio lo avrebbe indossato, dato che per il suo ombelico scoperto sarebbe stata semplicemente una giornata di sole.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3394 n° Letture: 1206

[Segnala questo] Pubblicato: 26/04/2017 Aggiornato: 26/04/2017


Sommario: Le sue calde mani mi sfilarono le mutandine di pizzo e le sue labbra tornarono a posarsi sul mio corpo, all’interno della coscia percorrendo quel tratto di pelle morbida dal ginocchio fino alla mia pelosissima e odorosa intimità così desiderosa e impaziente di lui. Quando la sua calda bocca si posò sulla mia fica mi sfuggì uno strillo, io credevo d’essere già in paradiso, per il fatto che quelle sensazioni che avvertivo erano così indescrivibili e così intense.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2668 n° Letture: 1965

[Segnala questo] Pubblicato: 25/04/2017 Aggiornato: 25/04/2017


Sommario: Tu mi guardavi strabiliata e stupita d’essere lì con me, incredula, malfidata e sospettosa di sentire le mie mani, quelle dita che impudicamente e libidinosamente erano ritornate tra le tue cosce sotto il monte di Venere per stuzzicare le tue voglie nascoste: tu avevi subito reagito a quello scomposto cercare ricambiando le mie attenzioni, mentre una mano appassionata e rovente sul mio sesso, poiché tutto si tramutava in desiderio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 633 n° Letture: 992

[Segnala questo] Pubblicato: 24/04/2017 Aggiornato: 24/04/2017


Sommario: Lei non voleva ritenerlo attuabile né fattibile, di questo andare io le ho esposto pacatamente nell’insieme delle nostre vicende, le ho raccontato delle nostre abitudini serali piuttosto singolari e uniche, di come abbiamo cominciato tanti anni fa, delle altre ragazze con le quali io sono stata a letto e del fatto che mi piacciano i ragazzi, ma anche le ragazze, così appena posso me le faccio.
 

Categoria: Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2112 n° Letture: 2453

[Segnala questo] Pubblicato: 23/04/2017 Aggiornato: 23/04/2017


Sommario: Tutti questi movimenti erano stati ben accuratamente notati perfino dall’altro suo famelico e insaziabile fautore, giacché anche lui aveva provveduto adeguatamente d’approfittare cercando d’avvantaggiarsi debitamente in maniera ghiotta dell’affascinante e sguarnita consorte, lasciata per l’occasione debitamente in disparte senz’assistenza né difesa né tutela, liberamente affidata solamente alla sorte di quell’ambiente.
 

Categoria: Etero, Orgia, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2423 n° Letture: 2091

[Segnala questo] Pubblicato: 22/04/2017 Aggiornato: 22/04/2017


Sommario: Sono quasi inanimata, irriflessiva e scriteriata quando finalmente mi prende riempiendo le mie carni con la sua durezza, possedendomi di nuovo e ancora una volta lasciandosi avvolgere dalle ondate del mio piacere rinnovato. Dopo un tempo che non abbiamo diviso insieme, un istante di fusione totale, di due corpi che s’appartengono, di due ritmi che diventano uno soltanto, di due respiri che annebbiano i vetri velandoli con la stessa umida estasi.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2141 n° Letture: 1190

[Segnala questo] Pubblicato: 21/04/2017 Aggiornato: 21/04/2017


Sommario: Nello stesso tempo che mi lamento e che protesto, tu mi hai già acutamente girato verso di te e pertanto mi sigilli la bocca con un bacio facendo tacere la mia contestazione, io ho le labbra ancora serrate, le tue mani tentano di slacciare il foulard che ho al collo ed eccomi già sciolta e snodata. Tu sennonché mi calmi con la tua lingua, lenisci abilmente la collera e plachi l’irritazione del tempo perso nel cercarti, non capendo che era soltanto un gioco per renderti più desiderabile.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 981 n° Letture: 1329

[Segnala questo] Pubblicato: 20/04/2017 Aggiornato: 20/04/2017


Sommario: Nessun palpito né tremore alcuno, solamente tenendosi adorabilmente per mano come due amanti, giacché l’idea d’invitarlo a casa l’aveva da principio resa ansiosa e piuttosto apprensiva, ciononostante pensandoci bene non aveva alcun motivo d’impensierirsi, perché di fatto non avevano costruito né programmato schemi, giacché l’occasione era stata casuale, una cena a casa sua per una naturale e per di più semplice e sobria conversazione conoscitiva.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 945 n° Letture: 893

[Segnala questo] Pubblicato: 19/04/2017 Aggiornato: 19/04/2017


Sommario: Adesso però è totalmente dissonante e pure alquanto diverso: quelle differenze le conosciamo bene, perché la curiosità e l’interesse è sapientemente sostituito dalla compostezza e dal pudore, giacché si sa, tenuto conto che non si fanno vedere certe cose ai maschi, in quanto glielo hanno inculcato e insegnato durante la pubertà, dopo che tutti vagamente ci hanno accarezzato, guardato e baciato, con il pretesto e con la tipica scusante che sei una bella figliola.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1729 n° Letture: 1190

[Segnala questo] Pubblicato: 18/04/2017 Aggiornato: 18/04/2017


Sommario: Tu ami indubbiamente il tuo compagno, lo so, ne sono convinto, eppure volevi qualcosa che ti desse una scossa incredibile, nuova e inattesa. Io sono esultante e lieto che tu l’abbia trovata, perché l’ho trovata anch’io. Se non vorrai privarti di lui, non ci sarà obbligo né ragione di sacrificarsi né di rinunciare, ma gustatela e vivitela fino in fondo. Tieni presente e spero che la mia risposta t’abbia attratto, tentato e in ultimo soddisfatto.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1607 n° Letture: 1580

[Segnala questo] Pubblicato: 17/04/2017 Aggiornato: 17/04/2017


Sommario: Quando io lo vidi disadorno e scoperto non credetti per quello che scrutavo: non soltanto era a meraviglia ben costituito, bensì era dotato d’un suggestivo quanto conformato cazzo, la lanugine dell’inguine era in ordine, a quel punto io non potei che cominciare a lisciarlo inaugurandolo con entrambe le mani sentendolo manifestamente indurirsi sempre di più.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1197 n° Letture: 1714

[Segnala questo] Pubblicato: 15/04/2017 Aggiornato: 15/04/2017


Sommario: Alla fine, con un fragore accomodante e conciliante lei era venuta con un’inattesa e straordinaria gioia, esultando e tremolando, in quanto pure lui era esploso totalmente dentro di lei. Dava sensatamente l’impressione d’essere in una situazione tale come se stesse pigramente tirando le cuoia, dal momento che si era distesa sopra di lui ancora vacillante e sopraffatta da quel febbrile e intenso godimento.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2065 n° Letture: 1316

[Segnala questo] Pubblicato: 14/04/2017 Aggiornato: 14/04/2017