i racconti di Milu
racconti erotici per adulti
Pseudonimo: Idraulico1999 [Contatto]
Nome: Salvatore
Stato: Membro
Autore dal: 05/10/2016
Sito web:
Beta-reader:
Preferisco aggiungere due osservazioni, che forse valgono per ogni racconto, ma in special modo per il genere erotico. La prima è che
non si scrive per se stessi, ma per il lettore. Nel racconto erotico, questo significa che non si scrive per eccitarsi, ma per eccitare.

La seconda osservazione è che l’erotismo è particolarmente a rischio di forme e di modelli già acquisiti: immaginiamo per esempio
l’influsso del porno sull’immaginario non solo maschile. La presumibilità, la prevedibilità e la scontatezza sono di frequente in agguato
così come i termini ripetuti e le situazioni ovvie. Anche il “finale”, pur essendo sesso, non è detto che debba essere “quel finale”.

In conclusione, l’eros è come corteggiare una donna: lentamente, fatela impazzire. Lasciatevi desiderare e giocate con lei, non fatele
capire dove volete arrivare, anche se lo sapete benissimo entrambi. Dominatela fin dall’inizio e portatela dove volete, esattamente
come in un racconto erotico. “Chi scrive domina, chi legge ne subisce il fascino”.

In questi resoconti, sono elencati e descritti vari scenari attraverso fatti e vissuti che spaziano dal sesso, al piacere, ai peccati,
alle rivincite, ai capricci, ai tradimenti, alle passioni nascoste, alle sofferenze, ai tormenti, alle manie, alle curiosità morbose,
alle esaltazioni, alle stravaganze, ai tabù, alle ironie, alle perversioni e alle ossessioni.

Per mezzo di queste descrizioni erotiche, mi rivedo a raccontare fatti della quotidianità di molte persone, di storie vissute, d’argomenti
e di trame che fanno parte del bagaglio intimo e nascosto di ognuno di noi. Le persone sono differenti, si mescolano e si combinano in
modo diverso, così come le storie e le vicende erotiche lo sono altrettanto; raccontano trame, storie, episodi, partecipazioni, impulsi
e passioni travolgenti.

Certamente e indiscutibilmente è un tema delicato e sensibile, di storie e di persone che si aprono, narrano, si relazionano, che
decidono e che scelgono di raccontarsi manifestando e svelando i loro retroscena. Il sesso per quanto possibile e prevedibilmente si fa, mentre l’erotismo si coglie, si percepisce.

Per me, senza dubbio è meglio “parlarne” di meno e “farne” di più, (sia in termini di quantità sia di qualità), in quanto è già un bel
segno; un segno d’apertura culturale e di libertà.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch’io esprimo e rivelo le mie, e tutto ciò vale anche per quelli che non la pensano come me.

Idraulico1999

===================================================================================================================================================================================
***Osservazioni per tutti voi che leggete i miei racconti erotici***

Io non sono né un romanziere né uno scrittore. E’ complesso e difficile parlare dello scrivere, e molto più difficile è dire in proposito qualcosa d’innovativo e d’originale. Le storie che racconto, appartengono alla mia vita e alla vita di persone che ho amato, ascoltato, conosciuto e sentito, che ancora adesso mi circondano e che mi hanno sempre circondato. E questo vale anche per la vita normale, a volte dolorosa e a volte divertente che ho trascorso e vissuto.

Sono un uomo che ha studiato poco e male, che per tutta la vita ho lavorato e che al presente (per fortuna) lavoro.

Scrivo per raccontare le cose belle che ho avuto, per confortarmi consolandomi per le cose brutte che mi sono capitate e chiedere scusa delle cose incresciose e spiacevoli che ho eventualmente involontariamente causato.

Mi è sempre piaciuto giocare con le parole, le virgole, i punti, i silenzi e le frasi così come un gioco, come una continua messa in scena, con le parole che svelano emozioni e le frasi che raccontano situazioni, che informano d’una persona, d’una storia, d’un evento, d’un periodo, d’una situazione, di un’occasione e perfino d’un sogno che ognuno di noi vorrebbe realizzare.

Idraulico1999 (Salvatore)






[Segnala questo]
 
 
 
Stories by Idraulico1999
Sommario: Da parte di Domitilla non proviene nessuna risposta, dopo qualche minuto capto la sua bocca che comincia a baciarmi, non mi tocca con le mani, percepisco la lingua muoversi, riesco ad avvertire tutte le radicali e sfumature massimaliste dell’abilita, dell’attitudine e della totale intrinseca competenza orale femminile, che prima m’aveva minuziosamente descritto, io subodoro solamente la bocca, poiché sembra una deliziosa bocca senza corpo, io provo a chiamarla, ma lei non risponde. Se non fosse lei? Se la nuova sorpresa fosse una sua amica? Quella rossa con le labbra polpute o quella bella fica mora scarna, che ancheggia di continuo nel suo ufficio?
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1752 n° Letture: 362

[Segnala questo] Pubblicato: 09/18/2018 Aggiornato: 09/19/2018


Sommario: Nel frattempo con una dovizia e con una meticolosità fuori dal comune, Milena chinò la testa tra l’inguine di Renato prodigandosi in un fenomenale e spettacolare pompino, che avrebbe certamente fatto perdere i sensi perfino a un bisonte. Appena Milena s’accertò della totale erezione, si sfilò la canottiera sfregando con un’innata competenza il cazzo di Renato sulle proprie tette, in seguito s’intrattenne facendo fluire abilmente il cazzo lungo lo sterno e l’addome, per adagiarlo in conclusione tra la foltissima e bionda lanugine del proprio inguine.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1971 n° Letture: 268

[Segnala questo] Pubblicato: 09/17/2018 Aggiornato: 09/17/2018


Sommario: Io voglio affondare dentro di lei, lecco le sue grandi labbra rigonfie e polpute, lambisco ogni piega della sua delicata fica degustando ogni goccia della sua intima passione, ascolto incantata i suoi ansimi, il suo abbandono tra le mie labbra, la sua resa ai miei voleri, al suo radicale piacere. La mia lingua scivola dentro di lei, lungo le sue pareti morbide, lungo il suo fiume in piena che esplode davanti a me. Lasciò scivolare le mie dita in lei spingendo fino in fondo, godendo del suo piacere e del suo dolore.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2952 n° Letture: 350

[Segnala questo] Pubblicato: 09/16/2018 Aggiornato: 09/17/2018


Sommario: Dopo circa una mezz’ora, variando altre posizioni, raggiungemmo entrambi l’orgasmo e fu un’esplosione poderosa e radicale di piacere, una detonazione completa dei sensi e delle membra per tutti e due. Henriëtte emise un ultimo acuto strillo accompagnato da dirompenti gemiti, pure io m’affrancai facendo straripare la mia densa linfa vitale, sborrando in definitiva sulle tette e sull’addome di Henriëtte tutto il mio brioso, denso e lattescente liquore abbinato a un prolungato strepito, che suppongo nonostante la musica fosse alta, abbiano udito persino i partecipanti là di fuori sistemati nel giardino di quella festa danzante.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1276 n° Letture: 523

[Segnala questo] Pubblicato: 09/13/2018 Aggiornato: 09/14/2018


Sommario: Io coglievo l’effetto torrido della sua magnifica e villosa fica, che avvolgeva costantemente il mio cazzo divenuto più compatto e rigonfio di piacere. Raggiungemmo speditamente l’orgasmo nello stesso momento, perché fu un’immensa caterva di fluidi, una canicolare fiumana abbondante di secrezioni, il mio sperma s’unì amalgamandosi con il suo esagerato e incontrollato orgasmo in una fusione indescrivibile e inenarrabile.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 820 n° Letture: 475

[Segnala questo] Pubblicato: 09/14/2018 Aggiornato: 09/14/2018


Sommario: A ben vedere, quell’inedito imbarazzo prolificava incomunicabilità, eppure io spiavo i loro respiri, il cuore mi batteva forte, a rilento iniziai a masturbarmi, in seguito per il timore che s’addormentassero mi risistemai, rigirandomi rumorosamente dietro il sedere della mia consorte, che d’abitudine aveva le mutandine infilate in mezzo alle chiappe. Le passai una mano per accarezzarle la coscia, poi digradai verso l’incavo, lei non le chiuse come sovente, al contrario le aprì con calma.
 

Categoria: Orgia, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2949 n° Letture: 1768

[Segnala questo] Pubblicato: 09/12/2018 Aggiornato: 09/12/2018


Sommario: Io ebbi un insolito batticuore, un poderoso, insperato e irrazionale tremore, perché non potevo credere a quell’accalorata espressione che avevo appena udito, per il fatto che stavo quasi per sborrare esclusivamente all’idea di quello che Beatrice m’aveva implorato. In verità impiegai un po’ di tempo per tornare in me, ma appena l’osservai capii all’istante che faceva sul serio. Voleva sentirlo davvero, giacché mi fece intuire che non era la prima volta.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1535 n° Letture: 610

[Segnala questo] Pubblicato: 09/11/2018 Aggiornato: 09/11/2018


Sommario: Subito dopo, sentii Simone che sborrava la sua densa linfa vitale, cospargendomi il suo lattescente seme sulla mia pelosissima fica facendone spiccare nettamente il colore, mettendo in risalto il candore del suo sperma contro la scura colorazione della mia villosa fica. Questo gesto mi è sempre piaciuto, ho sempre gradito un giorno di poterlo ricevere, perché m’esaltava e m’infervorava tantissimo, anche quando da ragazza poco più che diciannovenne, di nascosto guardavo qualche filmato porno presso qualche mia amica, commentando, immaginando e in ultimo considerando un giorno di poter essere omaggiata in tal modo.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1960 n° Letture: 803

[Segnala questo] Pubblicato: 09/10/2018 Aggiornato: 09/10/2018


Sommario: Abbiamo raggiunto l’apice del piacere insieme, lui si è staccato delicatamente dalla mia pelosissima fica impregnata e piena del suo sperma, io ho abbassato lo sguardo per vedere il suo cazzo. In quegli anni avevo immaginato svariate visuali di noi due, ciò nonostante non avevo in nessun caso meditato né ragionato come potesse realmente essere il suo cazzo o il sapore d’un suo bacio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1546 n° Letture: 783

[Segnala questo] Pubblicato: 09/09/2018 Aggiornato: 09/09/2018


Sommario: Il tuo cazzo è tutto lubrificato e scivolerebbe fantasticamente all’interno delle mie labbra, all’interno del mio tunnel del piacere, io con due dita allargo le piccole labbra per farti entrare, intanto che gli occhi ancora chiusi ti guardano respirare affannosamente, per cercare di trattenere l’impeto che s’impossessa di te, io sorrido eccitata mentre m’infilo innanzitutto un dito esplorando la caverna calda e umida, dopo un secondo, in quanto il calore è smisurato.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1150 n° Letture: 793

[Segnala questo] Pubblicato: 09/08/2018 Aggiornato: 09/08/2018


Sommario: Questi discorsi li commentavamo nel letto, fra spilucchi e ghiottonerie ansimando senza fiato, nel bel mezzo d’una sradicante e travolgente seduta di sesso. Io stesa con la pancia in giù, su due cuscini collocati di traverso, mentre Giampietro che mi scopava da dietro sudato come un ossesso e tutto contento di sperimentarmi appieno il didietro.
 

Categoria: Orgia, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2369 n° Letture: 1785

[Segnala questo] Pubblicato: 09/07/2018 Aggiornato: 09/07/2018


Sommario: Con le gambe falciate per quella smisurata eccitazione mi sedetti sulla piccola panchetta della cabina e l’attrassi a me. Cominciai a leccarle in segno di gratitudine sia le dita delle mani che i capezzoli, che da esse sporgevano e che s’indurirono ancora di più. Lei iniziò a lagnarsi intensamente per il piacere provato, facendomi capire che quell’atto di riconoscimento era assai gradito dal suo essere intimo di femmina.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1392 n° Letture: 848

[Segnala questo] Pubblicato: 09/04/2018 Aggiornato: 09/04/2018


Sommario: A seguito di quell’incontinente e lussuriosa ipotesi il suo orgasmo pervenne, silenzioso ma efficace e incisivo l’invase, prorompendo ubbidiente alle parole di quell’amante colmo d’ardore e di rigurgitante inventiva inondandole le dita, le mutandine, l’inguine e le cosce. Ignazia captò il defluire di tutte le sue intime secrezioni, nel tempo in cui lui le mormorava che avrebbe fortemente bramato raccoglierlo sulla propria lingua, per ripulirne infine ogni goccia dal suo corpo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1790 n° Letture: 809

[Segnala questo] Pubblicato: 09/03/2018 Aggiornato: 09/03/2018


Sommario: Baciandola su tutto il corpo era arrivato fino alle sue mutandine, Martina aveva avuto un gemito accompagnato da un eloquente brivido d’eccitazione. Riccardo le aveva infilato un dito dentro trovandola già ben disposta, appassionata, carica e smaniosa, di conseguenza si era portato il dito al naso per odorarne la fragranza, il suo inconfondibile e penetrante odore di donna.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 491 n° Letture: 825

[Segnala questo] Pubblicato: 09/02/2018 Aggiornato: 09/02/2018


Sommario: Al momento era là distesa nel letto, discinta e sobria accanto a lui, appassionata e smaniosa, che lo baciava con impudicizia e con libidine accendendolo di desiderio sempre maggiormente intenso. Dopo averla baciata a lungo su tutto il corpo, indugiando nel leccarle e nel mordicchiarle i capezzoli irti, lui l’aveva fatta girare di spalle e immediatamente lei aveva capito abbassando la testa verso il suo cazzo, gonfio e fremente di desiderio.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 549 n° Letture: 726

[Segnala questo] Pubblicato: 09/01/2018 Aggiornato: 09/01/2018


Sommario: L’emozione adesso era forte, intensa, forse più del dolore, che a poco a poco scomparve, lasciando un uomo che penetrava l’ano d’una donna della quale non conosceva nome, aspetto, cultura, in quanto esisteva soltanto un cazzo e un ano, le loro terminazioni nervose, il loro accoppiamento nel modo più antico del mondo, un congiungimento da animali: Zaffiro cavalcava Amelia deprimendola e sottomettendola con una doppia penetrazione. Amelia tremava e gemeva, Zaffiro con una mano le stringeva i capelli tenendole la testa riversa all’indietro, mentre l’altra mano le muoveva il fallo tra le cosce.
 

Categoria: Etero, Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3871 n° Letture: 1933

[Segnala questo] Pubblicato: 08/30/2018 Aggiornato: 08/30/2018


Sommario: Io non ci posso credere, le cose vanno proprio come pronosticato, come supposto siamo in discesa, molto bene, perfino meglio del previsto, vista la faccetta astuta e lungimirante con la quale Brunella guarda verso la porta, in attesa che compaia Fausto. Ci vuol poco a leggerle in faccia che lo vorrebbe proprio veder comparire nudo, perché effettivamente Fausto ricompare in scena naturalmente nudo, ovviamente molto accalorato.
 

Categoria: Trio, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2153 n° Letture: 1715

[Segnala questo] Pubblicato: 08/29/2018 Aggiornato: 08/29/2018


Sommario: Numerosi fiotti di sperma la bagnarono, lui infiacchito e svigorito adesso l’osservava meravigliato di quanta grazia e di quanto intimo benessere lei gli aveva donato, mentre la donna ancora ebbra ed entusiasta di piacere, rapita si degustava in silenzio quella densa e lattescente perlata linfa vitale del suo saporito seme.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 807 n° Letture: 591

[Segnala questo] Pubblicato: 08/28/2018 Aggiornato: 08/28/2018


Sommario: Lui le salì di sopra avvinghiando le gambe strette ritrovandosi il viso tra i suoi seni, glieli offrì con le mani e lui li massaggiò succhiandone i capezzoli, provocandole un godimento improvviso e un’eccitazione entusiasta e scatenata Era per lui il suo prediletto nutrimento d’amore, per il fatto che lei si sentiva alquanto gratificata nello sfamarlo e premiata nel saziarlo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 796 n° Letture: 620

[Segnala questo] Pubblicato: 08/27/2018 Aggiornato: 08/27/2018


Sommario: Le mie gambe s’aprivano come la mia bocca senz’opporre resistenza. Come eravamo? In che posizione? Dove eravamo? Lui in effetti chi era? Quelle mani, quella lingua, quel sapore, ogni antro del mio corpo fu invaso, ispezionato, perquisito e saggiato, la mia bocca fu placata dal suo intimo e sugoso desiderio, il mio corpo non aveva scampo, d’altronde neppure il suo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1093 n° Letture: 866

[Segnala questo] Pubblicato: 08/26/2018 Aggiornato: 08/27/2018


Sommario: Lei ha sospirato forte, io sapevo bene quanto l’aizzasse ed eccitasse questo preliminare. Non potrei attestarlo né giurarlo, ma sono quasi sicuro che stesse sorridendo pur fingendo d’essere ancora imbronciata e indispettita. Ho dovuto massaggiarla ben poco, in quanto mi sono accorto che stava aprendosi sempre di più, il suo desiderio di cedermi era chiarissimo e inequivocabile. Ho iniziato a spingere con decisione e lei, lungi dal volermi respingere, è rimasta immobile puntandosi con le mani e le ginocchia al canapè.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1047 n° Letture: 694

[Segnala questo] Pubblicato: 08/25/2018 Aggiornato: 08/26/2018


Sommario: Da un punto di vista percepivo che era questo che desiderava, in quanto lo aveva sovente bramato, abbaglio totale e delirio completo d’un adolescente senz’età oramai troppo adulto per svagarsi sensatamente, dall’altro lato, all’opposto, coglievo e identificavo la sua apprensione, il suo sgomento, la sua totale inquietudine della circostanza, dell’inaspettato, dell’incognita e dell’impensabile cognizione che al presente stava trasferendo nel mondo reale, qualcosa che aveva sempre soltanto centellinato in solitudine, tra le plissettature impulsive e profonde dei suoi pervertimenti ideali, peraltro giammai vissuti.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1801 n° Letture: 958

[Segnala questo] Pubblicato: 08/24/2018 Aggiornato: 08/24/2018


Sommario: Sospingendo la porta socchiusa mi fermai un istante in attesa che il mio cuore delirante si placasse. Per un attimo provai l’assurdo e contradittorio desiderio di voltarmi e di fuggire irrazionalmente via, lontano da quella donna che m’attendeva nella penombra d’una camera da letto che avevo visto numerosissime volte, ma in cui non ero mai entrato e che mi era sconosciuta come lei. Dopo, inaspettatamente, giunse ad accarezzarmi l’anima, il vuoto abissale che avrei provato, andandomene perdendo quell’unica possibilità che mi era stata concessa.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1921 n° Letture: 629

[Segnala questo] Pubblicato: 08/23/2018 Aggiornato: 08/23/2018


Sommario: Sono attraversato in quell’istante da un brivido, quasi uno spasmo di delirio, sono a una sciocchezza dalla sua massima intimità, mi sento un animale, mi fermo ad annusarla come farebbe una bestia che avverte la sua femmina nei paraggi, io inspiro profondamente, colgo sennonché i suoi individuali effluvi in maniera avida, devo imprimerli nella mia mente, perché mi devono ricordare la sua presenza. Mi piacciono, mi eccitano, m’attirano implacabilmente verso la loro fonte.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1692 n° Letture: 651

[Segnala questo] Pubblicato: 08/22/2018 Aggiornato: 08/22/2018


Sommario: Daniela non era ancora soddisfatta, sicché ricominciò a leccare il cazzo dell’amico, fino a farlo tornare della consistenza giusta per montargli di sopra nella postura della smorzacandela seduta con la schiena dritta di spalle rispetto al partner e cominciò a scoparselo. Iniziò a cavalcarlo proprio come era successo nel sogno, anche se le dimensioni del cazzo erano leggermente differenti. Quando raggiunse l’orgasmo la ragazza emise un grido liberatorio, ma non s’alzò subito, perché le piaceva captare ancora dentro di lei quel che rimaneva di quel cazzo anelante, compatto e smanioso.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1694 n° Letture: 1435

[Segnala questo] Pubblicato: 08/21/2018 Aggiornato: 08/21/2018


Sommario: Stava quasi per raggiungere un altro orgasmo, attualmente era immobile ed erano i maschi che si muovevano dentro di lei. Percepiva di netto Nicodemo e Alfonso che si muovevano alternativamente dentro e fuori di lei, mentre Osvaldo la teneva per la testa muovendola su e giù fino in gola. Pacatamente i tre maschi elevarono il ritmo, subitamente iniziò a sentire Nicodemo mugolare di piacere, accelerò i ritmi della sua testa succhiando avidamente il cazzo di Nicodemo, che non resistendo a quelle sollecitazioni le sborrò pacificamente nella bocca, Lidia cedette al piacere e venne un’altra volta mugolando con frenesia, ora erano rimasti i due uomini dentro di lei. Sentì Osvaldo che improvvisamente usciva dal suo didietro ritrovandoselo davanti a lei, che le spingeva il cazzo tra le labbra.
 

Categoria: Etero, Orgia
Capitoli: n° Parole: 4198 n° Letture: 2745

[Segnala questo] Pubblicato: 08/20/2018 Aggiornato: 08/20/2018


Sommario: La sua era una forma di masochismo molto particolare e sottile, una pulsione autodistruttiva anomala, azzarderei dire fuori delle emozioni del nostro gioco erotico, giacché in nessun caso avrebbe ammesso di provare piacere nel farsi sottomettere, io all’opposto, pur provando piacere nell’assoggettarla ai miei desideri, in nessun momento avrei acconsentito né sopportato che una donna m’avesse chiesto di farlo. Era tutto un affilato gioco di sottintesi che ci trovava in perfetta sintonia.
 

Categoria: Dominazione, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 3515 n° Letture: 896

[Segnala questo] Pubblicato: 08/19/2018 Aggiornato: 08/19/2018


Sommario: Io sono arrapato alla follia, le dico di farmi delirare, su, vieni adesso, dai, mentre emetto un urlo, sennonché pure lei strilla proclamandomi che vuole il cazzo, prendimi, sì, infilzami, fammi godere, con la voce flebile e occlusa dal piacere, in quanto è estremamente fantastico, poiché siamo venuti insieme. Siamo svigoriti, facciamo fatica a parlare, siamo senza fiato, dalla cornetta m’ arriva solamente il suo respiro affannato e infiacchito. Lei è letteralmente sfinita, in seguito sento i suoi mugolii di femmina soddisfatta, so che sta sorridendo, così come sogghigno io.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 843 n° Letture: 741

[Segnala questo] Pubblicato: 08/15/2018 Aggiornato: 08/15/2018


Sommario: Il fremito sul sesso è inconscio, arriva inaspettato, il piccolo scorrere del liquido è la presa di coscienza. Mi piace vederti colpito e stupefatto di quanto sta succedendo, mi piace captare e cogliere che ansimi un poco al telefono, mi piace udire che bevi e ascoltare che l’acqua ti scende nella gola dopo un graduale deglutire, mi piace osservarti allorquando aspiri profondamente la sigaretta.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 848 n° Letture: 653

[Segnala questo] Pubblicato: 08/13/2018 Aggiornato: 08/13/2018


Sommario: Io mi sono sprangata dentro la stanza del bagno, mi sono collocata sulla tazza, il pavimento è troppo freddo, in tal modo ho iniziato a toccarmi chiudendo gli occhi e ripercorrendo tutte le voglie, che per un’ora m’hanno distrutto ogni altro comprensibile e ragionevole pensiero. Ho fantasticato di leccartelo, poi di baciarti, di farmi penetrare, dopo di baciarlo nuovamente, in seguito di farmi pigliare da dietro e di nuovo in bocca, un continuo cambio di posizioni e di movimenti, di sensazioni immense di piacere con gusti sul palato ogni volta differenti.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 436 n° Letture: 492

[Segnala questo] Pubblicato: 08/12/2018 Aggiornato: 08/12/2018


Sommario: Quando la tua gonna stava per scoprirti, lui chiuse gli occhi come aveva fatto sul pianerottolo poco prima, lasciandoti in balia dell’altro, sapevi che ti stava guardando, coglievi distintamente che percepiva la tua identica eccitazione, non osavi guardarlo in viso. D’incanto rimanesti pietrificata in quella posizione, quei secondi ti sembrarono un tempo infinito, lui allora ti girò la faccia verso l’altro costringendoti a guardarlo.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1574 n° Letture: 868

[Segnala questo] Pubblicato: 08/11/2018 Aggiornato: 08/11/2018


Sommario: Dopo le slaccio la gonna, la sfilo mentre lei alza i fianchi, mettendo in evidenza un monte di Venere stupendo, fuori dal comune. In verità, non mi sono mai piaciute le donne ispide, lei però è un’eccezione che stravolge alterando, deformando e frantumando le regole, devo ricredermi, ha infatti una deliziosa e foltissima grande striscia larga di pelo che le circonda la fica, che solamente a guardarla ti viene voglia di compiere dissennatezze e stravaganze d’ogni sorta.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2722 n° Letture: 929

[Segnala questo] Pubblicato: 08/10/2018 Aggiornato: 08/10/2018


Sommario: Mi sembra assurdo, inattuabile e irreale l’essere arrivata a questi punti cruciali e risolutivi, mentre fino a pochi giorni fa ero piuttosto inibita, insicura e repressa sessualmente in tutte le sfaccettature. Al momento non vedo più blocchi né inibizioni né limiti al mio erotismo, che non credevo fosse così spinto e così latente, ma che sono contenta, gratificata ed enormemente soddisfatta d’avere liberato. Nel nuovo sogno ciclico presenzio e partecipo a intricate posizioni erotiche nelle quali s’alternano Carla, Gerardo e un suo gemello, che non avevo mai conosciuto prima e che non sapevo che esistesse.
 

Categoria: Etero, Trio, Orgia, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 8412 n° Letture: 3657

[Segnala questo] Pubblicato: 08/08/2018 Aggiornato: 08/09/2018


Sommario: Si sfiora in mezzo le cosce con i polpastrelli, s’introduce le dita nella fica maneggiandosi in un baldanzoso e sfrontato crescendo, giacché mormora vocaboli scurrili e turpi, che io peraltro capto solamente in minima parte. Suppongo che lei mi chiami, in tal modo m’avvicino in modo sguaiato, malgrado ciò lei mi respinge iniziando il suo orgasmo individuale, dapprima adagio, successivamente poderoso, in ultimo dissoluto, disordinato, senza gestione.
 

Categoria: Trio, Saffico, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1877 n° Letture: 1381

[Segnala questo] Pubblicato: 08/07/2018 Aggiornato: 08/07/2018


Sommario: Afferrai con forza le sue caviglie, l’odore della sua deliziosa e pelosissima fica ormai copriva il profumo del Boucheron, che tuttavia percepii, quando nel momento in cui la penetrai abbassai la mia testa vicino alla sua per baciarla. Un orgasmo violento, lungo, accompagnato dal suo, un altro, che di poco seguì quello appena avuto, sentivo l’eiaculazione prossima uscire come un fiume in piena inarrestabile, mentre a fatica riuscivo a restare nel suo corpo che si dibatteva senza sosta. Stavo finalmente rilassandomi, quando le sue mani mi spinsero indietro, quasi nel volersi difendere per togliermi da quella posizione.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 2140 n° Letture: 1019

[Segnala questo] Pubblicato: 08/06/2018 Aggiornato: 08/06/2018


Sommario: Dopo lui venne avanti e mi penetrò brutalmente e incivilmente con forza, io lo afferrai per i glutei stringendolo appassionatamente contro di me con vigore, trascorsero soltanto pochi minuti perché pure lui in ultimo traboccò, riversandomi addosso la sua densa ed esuberate sborrata cospargendomela sulle tette e sull’addome.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 880 n° Letture: 866

[Segnala questo] Pubblicato: 08/04/2018 Aggiornato: 08/04/2018


Sommario: Io godevo tantissimo, è vero, non avevo mai gioito appagandomi così tanto, perché fui interamente travolta dal calore poderoso e penetrante dell’orgasmo, arrivai, sfinita, mentre le gambe mi tremarono al punto che a stento riuscii a mantenere la posizione della pecorina.
Quando lui da dietro mi sborrò, inondandomi la fica e il fondoschiena, io provai un’emozione fortissima, una trepidazione notevole, una smania inenarrabile, perché se per caso il cosmo fosse finito in quel momento mi sarebbe bastato, perché avevo conosciuto, percepito e radicalmente vissuto la totale felicità per un istante.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1986 n° Letture: 955

[Segnala questo] Pubblicato: 08/03/2018 Aggiornato: 08/03/2018


Sommario: Intuisco che lui si ferma un attimo nei movimenti per portarsi la mano vicino al viso, perché vuole inebriarsi profondamente del profumo del mio intimo piacere, perché vederlo al momento di sbieco m’apporta un’estrema euforia, io desidero in quell’istante baciarlo, ma non posso compierlo. Riusciamo a guardarci appena, mi bagno le labbra con la lingua, mentre lui mi stava in un certo senso fiutando.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1517 n° Letture: 812

[Segnala questo] Pubblicato: 08/02/2018 Aggiornato: 08/02/2018


Sommario: Io non capisco, ma lei s’abbassa davanti a me cingendomi le gambe, arriva con la sua bocca sulla mia fica e comincia a lisciarmi amabilmente io socchiudo gli occhi, le afferro la chioma e le muovo la testa, la faccio stendere per terra, mi metto sopra di lei e spingo il mio nerissimo e pelosissimo pube contro il suo, le introduco un dito nella fica, è arroventata, è vogliosa e pulsa, sta godendo enormemente.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 499 n° Letture: 822

[Segnala questo] Pubblicato: 08/01/2018 Aggiornato: 08/01/2018


Sommario: Io le domandai se avesse un posto dove andare, profetizzando le scuse imbarazzate e turbate che stavano per sopraggiungere. Un’infinità di volte le avevo origliate negligentemente, durante il tempo in cui i miei occhi sfogliavano e divoravano giustezze, obiettività ed esattezze differenti nelle iridi delle mie interlocutrici occasionali, ciò nonostante lei non inventò frottole né imposture di circostanza, perché sorridendo in maniera demoralizzata e scoraggiata mi sollecitò piuttosto se potessi portarla a casa mia, io senz’esitare misi in pratica l’evento senza fare domande.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1716 n° Letture: 803

[Segnala questo] Pubblicato: 07/31/2018 Aggiornato: 07/31/2018


Sommario: Cosimo s’avvicina alle mie spalle, m’agguanta per i fianchi e mi stringe a se, io mi rilasso di colpo, chino il capo all’indietro e lascio che mi baci il collo. Tutto improvvisamente è chiaro, cristallino e indubbio, il desiderio è appena sotto la pelle, ciò che voglio è sesso, ero lì unicamente per quello scopo, sentivo crescere dentro l’eccitazione a dismisura, allungando le mani lo stringevo a me sino a sentire il suo cazzo spingere contro la mia gonna cortissima.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1514 n° Letture: 866

[Segnala questo] Pubblicato: 07/30/2018 Aggiornato: 07/30/2018


Sommario: Uno per volta mi hanno scopata tutti, ero sfibrata e svigorita, avevo avuto troppi orgasmi, ma non era finito, sono stata perfino inculata e ho dovuto succhiare chissà quanti cazzi. Nello stesso momento le mie compagne si davano da fare, tutt’intorno si svolgeva una profusione eccezionale e indicibile, con delle scene rispettabili e significative come gli affreschi di Pompei, tutte sembravano affannate e dissennate mentre s’abbandonavano gemendo al sesso più intemperante, scapestrato e smodato.
 

Categoria: Orgia, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 4027 n° Letture: 4063

[Segnala questo] Pubblicato: 07/29/2018 Aggiornato: 07/29/2018


Sommario: Adesso il suo cazzo pareva una spada di fuoco rivolta verso la sua principessa, che lo guardava, bruciante in ogni parte dello stesso desiderio. Non si dissero niente, perché nulla avevano da enunciare, Silvano la distese su quel loro primo giaciglio d’amore penetrandola con la totale passione che sentiva dentro, ma non violentemente, bensì a rilento, come una lancia che si deve accostare verso il più devoto e leale amico, quello con cui si è diviso tutto fin dalla nascita, non lo si vorrebbe mai fare, eppure la sorte aveva sproloquiato diversamente.
 

Categoria: Incesto, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1530 n° Letture: 3226

[Segnala questo] Pubblicato: 07/28/2018 Aggiornato: 07/28/2018


Sommario: Forse talvolta ci incaponiamo nel farci sedurre leggendo prospetti, ci intestardiamo sfogliando guide pratiche, badando e osservando tutto ciò che riportano i prontuari al loro interno per governare l’affetto, per dirigere la benevolenza, per gestire la simpatia, per curare la tenerezza e persino per manovrare l’umanità, cercando d’ottener un adeguato e attinente contegno di chi abbiamo dinanzi, eppure sono tutti argomenti accessori e trascurabili, questioni insulse, argomenti e polemiche marginali, perché in ultimo chi decide e stabilisce tutto con precisione è unicamente il cuore del diretto interessato, maschio o femmina che sia.
 

Categoria: Etero, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1645 n° Letture: 1297

[Segnala questo] Pubblicato: 07/26/2018 Aggiornato: 07/27/2018


Sommario: Le sensazioni diventano sempre più intense, le mani senza sosta più avide, sempre più impertinenti, allora scendo con la mia tra le gambe mentre le altre mani si trasformano in labbra che mi leccano il corpo non lasciandomi tregua. Con un dito mi penetro improvvisamente percependo il netto e indiscusso calore del mio “io”, la carne viva che pulsa dentro di me, giacché mi sento avvolta in un calore colossale e incommensurabile.
 

Categoria: Autoerotismo, Sensazioni
Capitoli: n° Parole: 1084 n° Letture: 876

[Segnala questo] Pubblicato: 07/25/2018 Aggiornato: 07/25/2018