Esente da confini

Io lo lasciavo fare, gustandomi pienamente quelle inedite quanto viscerali e viziose lussurie, proferendogli parole rozze, sconce e triviali. Lui d’altro canto sproloquiava nell’udire tali vocaboli, mentre io di proposito lo stuzzicavo eccitandolo di...

Di |2019-12-16T15:28:13+01:0026 Febbraio 2019|Racconti Erotici Etero|
Torna in cima