Vendo mia zia per un debito

Vi ricordate la mia zia quella ricciolina con le tette grosse che avevo sgamato nel bosco e con cui dopo ho fatto quello che dovevo fare? Be oggi si parla di lei. Qualche volta vi racconterò altre vicende accadute con lei (non sono molte), con cui ho avuto rapporti fino a circa 16/17 anni poi non ci sentimmo più per questo genere di incontri. Dopo qualche anno quando ne avevo 20 come vi avevo detto avevo tanti soldi, ma ne volevo di più. Per questo avevo fatto un patto con degli albanesi/ marocchini sono so cosa fossero di preciso che [...]

Di |2022-01-17T15:00:05+01:0017 Gennaio 2022|Racconti di Dominazione, Racconti Erotici|

Come cambiare le carte in tavola

Sono da tempo lettore appassionato ed eccitato di racconti erotici. Quelli scritti bene li trovo molto più coinvolgenti di molti film porno senza trama e senza contenuto. Immaginazione e fantasia sono assai più erotici di immagini vuote e spesso ripetitive. Nel tempo trovo purtroppo che come in molti altri aspetti sociali il livello dei racconti si sia di parecchio abbassato. Ora è vero che non dobbiamo essere novelli Dante per esternare quello che vogliamo esprimere, ma un minimo di rispetto verso la grammatica e la nostra bellissima lingua sarebbe auspicabile. Perchè ho scelto George Simenon come nick d'autore. Due motivi. [...]

Di |2022-01-17T14:56:49+01:0017 Gennaio 2022|Tradimento|

La nonna

Questa nonna era la secondo delle due con cui avevo avuto rapporti. Con lei li avevo avuto intorno ai 16 anni. Un giorno eravamo sul divano a guardare un programma televisivo che ci piaceva. Avevamo finito di mangiare ed eravamo stanchi. Io avevo le braccia distese sullo schienale e lei si mise con la testa sulla mia spalla e le mani che mi facevano i grattini sul petto. Era estate e io ero soltanto con le mutande e i pantaloncini corti del pigiama. Mi disse “ma ti sei fatto muscoloso, che bello il figlio mio” io avevo sempre fantasticato sulla [...]

Sorpresa

Sei ammanettata ad una sedia con le mani dietro la schiena, manette anche alle caviglie. La stanza è completamente al buio a parte la luce intermittente di un'insegna al neon. Entra attraverso le tapparelle di una finestra, facendo brillare le manette di una luce blu intensa. Resto a guardarti finché non hai la fica completamente bagnata, quindi ti lascio sola. Prima di andare via mi accendo una sigaretta e ti faccio tirare una boccata. Guardo le tue labbra contrarsi, una macchia di rossetto resta impressa sul filtro. La porta si richiude. Ancora qualche istante per goderti il tepore dello sperma [...]

Di |2022-01-17T07:06:40+01:0017 Gennaio 2022|Sensazioni|
Torna in cima