Giochino in tre: nono atto

Sono a casa, sto guardando video porno lesbici amatoriali e mi sto eccitando da morire. Sono da sola decido di chiamare Simona e G.Può solo Simona e a me viene in mente di chiamare un vicino carino che si dimostra subito interessato.Arrivano tutti e due e mi trovano ancora a vedere video porno e che mi sto masturbando. Si spogliano rapidamente e vedo che il vicino ha proprio un gran bel cazzo cosa che nota anche Simona che quindi glielo prende subito in bocca. Lui apprezza anche troppo, visto che, viene troppo rapidamente.Quindi, io vado da Simona mi metto a leccarle [...]

Di |2022-06-25T10:22:30+02:0028 Giugno 2022|Erotici Racconti, Orgia, Trio|

Giochino in tre: ottavo atto

A me è venuta l'idea di andare in un club privee da sola per succhiare quanti cazzi voglio senza per questo venire meno al coinvolgimento che ho con Simona e G. Ebbene vado, ma ho una sorpresa appena entro ossia ci sono Simona e G. che si stanno dando da fare in un divanetto sotto gli occhi di tutti. Io da un lato sono eccitata, dall'altro arrabbiata perché non mi hanno detto nulla, ma d'altrocanto anche io sono venuta qui da sola. Mi avvicino loro lì per lì non mi vogliono, ma poi mi vedono e quindi mi fanno posto [...]

Di |2022-06-25T10:21:50+02:0028 Giugno 2022|Erotici Racconti, Orgia, Trio|

Un marito complice. Mi fa esibire in vacanza.

Sono ancora Lucrezia di 36 anni e da sei sposata con Paolo, che ha due anni più di me. Come narrato nei precedenti racconti, dopo altre esperienze vissute sempre in maniera stupenda e magistralmente organizzate da Paolo, che è sempre il regista di queste situazioni, l’ultima che abbiamo vissuto è avvenuta in vacanza in Croazia. Tutto è avvenuto perché, a causa della pandemia e tanti altri impegni personali lavorativi, lo scorso anno ci siamo trovati senza aver prenotato nessun tipo di vacanza, in nessun luogo. All’ultimo minuto, Paolo ha trovato un miniappartamento a Rovigno, in Croazia. Siamo partiti il sabato [...]

Di |2022-06-25T10:21:40+02:0028 Giugno 2022|Racconti Cuckold, Voyeur|

AMICHE? capitolo 4

AMICHE? - capitolo 4 Adriano, il padre di Marco, era un uomo all’appareza irreprensibile sia sul lavoro che nella vita sociale, il classico esempio di persona tutta d’un pezzo, di parola, educato, generoso con chi è nei guai, attento alle opere di beneficenza alle quali non fa mai mancare il suo contributo; in pratica molte persone lo vedono quasi come un santo. Tutt’altra cosa suo figlio, arrogante, viziato e malvagio, come ha dato modo di vedere col suo comportamento nei confronti di Vanessa, ma, come dice un vecchio detto, la mela non cade lontana dall’albero, quasi mai quanto ci è [...]

Ancora una cosa, per favore

“Sono stanca, la serata è stata piacevole ma gli ospiti sono ormai andati tutti via. Penso che mi ritirerò nella mia stanza. Antonio può dare Lei disposizioni alle cameriere e al cuoco perché mettano in ordine nella sala da pranzo e in cucina?” “Certamente Signora, provvederò personalmente a verificare che tutto sia in ordine”. “Faccia particolare attenzione ai bicchieri di cristallo, che siano asciugati individualmente con un panno morbido, non desidero che rimangano aloni…La consorte del Console, sa quella donna elegante che aveva le labbra così carnose, ecco, aveva quel terribile rossetto porpora, non vorrei che ne rimanesse una traccia…” [...]

Torna in cima