Desidero….

Desidero per una volta non essere una cacciatrice, desidero per una volta essere preda. Desidero essere guardata, desidero essere studiata, desidero sapere che il mio sorriso è la risposta che si cerca, la ricompensa. desidero che venga attratta la mia attenzione e le mie attenzioni desidero essere apprezzata per quello che so, per quella che sono, desidero essere delicatamente spinta verso un letto e fatta adagiare, desidero essere ricoperta di baci e carezze fino a farmi cambiare il respiro fino a farmi perdere la testa, desidero che il mio piacere venga per primo come se fosse una "conditio sine qua [...]

Di |2022-08-02T00:57:31+02:004 Agosto 2022|Poesia Erotica|

Vita d’ufficio capitolo 13 – Il colloquio di Sabrina

La sera arriva Sabrina, lei di contro arriva con un quarto d’ora d’anticipo. La faccio accogliere da Elena ed aspettare in corridoio, Elena le dice che non ci vorrà molto. La osservo dalle telecamere che ho sparse per l’ufficio. A parte il viso che già ho visto si vede un bel fisico fasciato da una camicetta bianca e un paio di jeans che ben evidenziano un culo ancora bello per la sua età. Prima che si sieda vedo la camicia sagomata su due bei fianchi. Sono le 18,30 Kaori esce con disinvoltura, guardando Sabrina. Sento bussare alla porta, è Elena. [...]

Di |2022-08-02T00:56:25+02:004 Agosto 2022|Racconti Erotici|

Vita d’ufficio capitolo 12 – Il colloquio di Elisa

Arriva il momento dei colloqui. Anche se sono più che convinto che Elena abbia parlato ad entrambe le candidate le ho volute tenere separate, una al mattino e l’altra il pomeriggio. Mi sono anche informato sulle due candidate. Ho chiamato dove hanno lavorato prima di qui. Mi hanno parlato di Sabrina come di una donna molto precisa e gran lavoratrice ma abbastanza emotiva e che soffre la tensione ma ligia alle regole e rispettosa e che sa anche farsi rispettare. Di Elisa mi hanno detto che come lavoratrice è abbastanza brava, nulla di particolare, però me l’hanno descritta come non [...]

Di |2022-08-02T00:56:13+02:004 Agosto 2022|Racconti Erotici|

la schiava bianca nell’harem arabo: il prezzo della fuga

chi mi vuole contattare può scrivere a padronebastardocontatti@gmail.com Per il secondo giorno consecutivo Francesca si svegliò con il suo corpo nudo in agonia, ma questa volta non c’era nulla di sensuale o erotico nel suo dolore. I muscoli le facevano male, la sua pelle era incredibilmente sensibile con lividi e strisce rosse dalla parte superiore del petto fino al di sotto delle ginocchia. Sembrava avesse fatto il bagno, perché tutta la sporcizia e i segni della sua giornata con la gente del villaggio erano scomparsi. Ogni movimento sul letto sembra amplificare il dolore di tutti i suoi muscoli. Lenzuola ruvide [...]

Torna in cima