Archivi giornalieri: 8 Agosto 2022

Il borgo abbandonato

Storia in parte vera, in parte di fantasia Marco e Anna sono una coppia sposata livornese sui 50 anni e che gioca da più di 20 anni. Persone normali, fisici normali ma ben tenuti. Anche se Anna dimostra molto meno dei suoi 51 anni. Di quelli insospettabili, che mai diresti essere di spirito libertino. Marco: "Senti Anna, dovremmo scattare qualche nuova foto per l'annuncio. Cosa ne pensi?" Anna: "Penso che potremmo fare qualcosa di diverso rispetto alle foto che abbiamo, mi piacerebbe qualcosa di elegante, non estremo. Pensaci e proponi." Marco cominciò subito a cercare su Flickr i gruppi di [...]

Di |2022-08-06T10:46:33+02:008 Agosto 2022|Orgia, Racconti Erotici Lesbo|

Rientrando a casa

“Ho che bello, Rina, vieni qui da me! Sono felicissima. Vieni con tua figlia, spero. Fai bene perché così Serena prende confidenza con la sua facoltà e noi due posiamo girare a vedere vetrine ed anche qualcos’altro, non credi?” è stata la lunga esclamazione di Marina alla telefonata della sua amica Rina la cui figlia deve afre l’iscrizione ai test di primavera della facoltà di ingegneria. Leo è il figlio di Marina ed è già al secondo anno di ingegneria di conseguenza può fare da cicerone e consigliare nonché guidare Serena all’interno del complesso universitario affinché lei si orienti e [...]

Di |2022-08-06T10:46:23+02:008 Agosto 2022|Racconti Erotici, Racconti erotici sull'Incesto|

PERETTA E CLISTERE, ecco spiegato l’imprinting

Ho una certa età, ma la passione cerebrale, carnale per i clisteri e le perette, a mio parere, arriva da esperienze vissute, anche a flash, nell’età della pubertà. Non a caso, il ricordo di alcune situazioni svoltesi in casa negli anni ’60 è ancora nitido, ben contornato, quasi come fosse adesso. Bisogna premettere che le case di una volta erano aperte, la porta che dava sul cortile non era mai chiusa a chiave, il cortile era abitato da zie, zii, cugini, nell’aia c’era sempre da giocare per noi ragazzini, in casa eravamo di rado, solo se pioveva o faceva molto [...]

Torna in cima