Leggi qui tutti i racconti erotici di: Koala69

Ero al liceo e iniziavo a rendermi conto di essere figa e di attirare gli sguardi degli uomini più grandi. In spiaggia in particolare, indossavo il mio bikini nero, seduta sulla sabbia con la mia famiglia in vacanza, e non potevo fare a meno di notare gli sguardi addosso dei porci intorno a me, anche loro li con le loro famiglie. Mi desideravano e si allupavano a vedere il mio corpo giovane, le mie tettone, la vita sottile, il culo tondo e sodo. All’inizio ero indifferente agli sguardi, poi iniziai ad arraparmi all’idea di quei porconi maturi seduti al caldo a pensare al segone che si sarebbero sparati appena arrivati a casa. O magari avrebbero pensato a me mentre ficcavano la moglie ormai poco soda e trascurata. Iniziai a sentirmi la fica bagnata costantemente mentre ero in spiaggia, e iniziai a corrispondere qualcuno di quegli sguardi, sempre più oscenamente e sicura di me. Un giorno, un uomo moro sulla quarantina, alto, in forma, ma con un po’ do pancia da alcool, qualche tatuaggio tribale sparso stile anni 90, mi fissò per qualche minuto, ed ebbi modo di notare il suo cazzo duro dentro al costume a slip. Non potevo trattenermi, mi sentivo accaldata e pronta a farmi scopare come una cagna sporca. Mi allontanai con una scusa dalla mia famiglia e mi misi ad aspettarlo dietro alle cabine da spiaggia, vicino alla pineta. Volevo farmi trovare pronta. Trovato un angolino tranquillo, mi sfilai la mutanda del costume e mi misi a 90 con la figa e il buco del culo in bella vista. L’uomo arrivo subito dopo, si abbassò le mutande, mi palpò le tettone e mi infilò il cazzo in fica, che era già ben lubrificata. Ero eccitatissima al sapere che quell’uomo avesse appena lasciato la famiglia al loro ombrellone e si fosse appartato alle cabine per fottermi senza ritegno. Passarono dei minuti e sborró sulla sabbia. Mi disse che ero una bella figa, e che mi avrebbe cercata dei giorni seguenti durante le ore più calde in spiaggia, quando rimaneva solo ad abbronzarsi. Quel cazzone abbronzato segnó la mia estate da diciottenne.

16
24

4 Comments

  1. scrittorehard1 26 Luglio 2022 at 15:45

    Sei sprecata per un cazzo solo, hai una mail per contattarti?

  2. salomone671106 27 Luglio 2022 at 19:59

    brevi ma intensi! brava? bravo?

Lascia un commento

16
24