Leggi qui tutti i racconti erotici di: a.narciso

ANNA

Mi fermo a prendere un caffè al bar della spiaggia. Il bagnino, che so quanto vorrebbe portarmi a letto, è come sempre molto gentile e galante e, con aria maliziosa mi chiede se quella mattina fossi sola. “no Ivano, stamattina ho un accompagnatore giovane e bello, altro che anziani” e lo saluto ridendo, lasciandolo con l’interrogativo su chi mi riferissi.

Dopo una mezz’ora, arriva Max. Dall’ombrellone dove mi ero accomodata sul lettino della spiaggia lo vedo, è bello, alto, atletico. A conferma di quanto penso, noto che un paio di ragazze che erano nei pressi del bar, lo seguono con lo sguardo, non piace solo a me! Mi saluta, si china, mi da un bacetto sulla guancia (ma quanti baci. Ce n’eravamo mai scambiati tanti in precedenza?), si toglie la maglietta e resta coi calzoncini da mare, non porta slip e ti credo, faticherebbe a coprire quel pitone! Spalle larghe e tornite, pettorali muscolosi e addominali scolpiti. “vado un po’ a nuotare, vieni con me a fare il bagno?”

“no grazie Max, preferisco rosolarmi ancora un po’ al sole, magari più tardi quando il caldo diventa insopportabile mi butto anch’io. Vai pure” lo seguo anch’io con lo sguardo e non solo le ragazze del bar. Chissà cosa si domanderanno, se è mio figlio o il mio toyboy? Mi piace pensare che possano avere questo dubbio: il mio giovane passatempo, magari!!! Mi giro, slaccio il reggiseno e rimango con la schiena nuda a pancia sotto. Ho messo un costumino che non può non fargli effetto! È un brasiliano che si infila fra le natiche. Me lo posso ancora permettere, fortunatamente ho ancora un bel culo! Faccio una certa fatica a mantenerlo sodo: palestra, corsa, camminate, ma il risultato è eccellente e noto con piacere che ancora si girano in parecchi a guardarmelo. Torna su dal mare, allargo un po’ le gambe e fingo di dormicchiare.

Lo sento che si sta asciugando in piedi vicino al lettino, mi sta guardando sicuramente il culo! Poi si sdraia nel lettino di fianco a prendere il sole come me.

“Max, mi metteresti un po’ di crema sulla schiena?” con voce un po’ roca fingendo di essermi appena svegliata.

(continua)

per commenti: narciso.a@outlook.it

8
5

Lascia un commento

8
5