Leggi qui tutti i racconti erotici di: a.narciso

MAX
Caldo caldissimo un’estate torrida. Fortunatamente ho finito; una faticaccia, mi sono tolto un gran peso dalle spalle, l’altro ieri ho dato l’orale della maturità ed ora libero! Libero per un’estate intera poi da settembre ripenseremo agli studi, agli allenamenti. Sabato mattina partiamo; tutta la “famiglia Brambilla” va in vacanza. Mamma, papà e Martina proseguono per la Grecia, io mi fermo dalla mia amatissima zietta a Rimini qualche giorno, poi gli amici mi passeranno a prendere per andare in Puglia a fare sfracelli, non so ancora quando, però mi fermo volentieri dalla zia, molto volentieri!
Zia Anna è di qualche anno più grande della mamma, ma molto molto diversa da lei! Bionda, snella, vita stretta, ventre piatto, abbastanza alta, con un bel paio di tette su un bel fisico sinuoso ed un bel culo tondo e stretto. Totalmente diversa da mamma che, forse prendendo dalla nonna, negli anni si è allargata parecchio ed ha un culone che ispira tutto fuorchè desiderio, non so papà come faccia a scoparsela.
Mentre zia…. Non saprei come spiegare, anche se è una parente strettissima faccio certi pensieri su di lei… Sono anni che mi masturbo regolarmente col pensiero di fare sesso con lei. Neanche mia cugina Giada, che è una notevole gnocca, mi ispira tanto. Due estati prima, quando avevamo passato qualche giorno da loro, mi ero portato via un souvenir da casa sua: un paio di suoi tanga usati, pescati dal cesto della biancheria da lavare. Li ho annusati per tutto l’inverno mentre mi facevo le seghe. All’inizio, avevano un odore pazzesco, poi col passare dei mesi il profumo è svanito! La figa di zia deve essere saporitissima e la penso spesso mentre fa sesso, secondo me non solo con lo zio; una così deve sicuramente avere uno o più amanti: è la classica milf rizza cazzi, sempre in tiro, abitini stretti, gonne corte, tacco alto, profumata, truccata sempre di tutto punto. Li fa girare sempre tutti quando è in giro; ci faccio caso tutte le volte che andiamo tutti assieme al ristorante: quando entra lei, gli uomini che sono dentro si girano tutti a guardarla, qualcuno si da anche di gomito commentando; io sono orgogliosissimo di uscire con lei, mammamia che figa!
Partiti i miei, uscito zio Marco per il lavoro, finalmente solo con zia! Mi fa sistemare nella camera di Giada che è in vacanza col fidanzato. Vuole che la chiami Anna, per me è sempre stata “zia”. Anche se dopo tanti anni mi risulta difficile, vedrò di accontentarla. Mi piacerebbe tanto accontentarla anche per altro…
Apro il borsone tiro fuori le camicie per non farle stropicciare, zia è già pronta per uscire. Un paio di jeans strappati, una maglia un po’ lunga che tiene scoperta una spalla (non vedo la bretellina del reggiseno), con una cintura in vita sopra la maglia ed un paio di sandali con la zeppa di sughero molto alti, i capelli raccolti in alto da un mollettone, finto disordinati, occhiali a specchio blu: una figa pazzesca! Mi esorta ad andare a trascorrere la giornata al mare ed esce dicendomi che sarebbe stata fuori tutto il giorno per commissioni. Mi viene subito il pensiero che esce per andare a scopare con l’amante, a quell’idea scatta istantaneamente un’erezione pazzesca. Chissà com’è all’opera? Secondo me è una tigre!
Apro la cesta dei panni sporchi, come un cane da tartufo, frugo finchè non trovo un perizomino nero, minuscolo. Un odore pazzesco, riavverto il profumo già sentito. Una leggera striatura bianca dove appoggia la figa…. mmmmhh che fragranza, che sensazione, ce l’ho di pietra pensandola eccitata mentre cola nello slippino i suoi umori. Con la mutanda sulla faccia, schizzo tutta la parete di fronte alla vasca dove mi ero seduto per farmi quella gran sega. Mammamia che goduria, ho riassaporato quell’aroma pazzesco. Mi lavo, pulisco dove ho sborrato, mi vesto per la spiaggia e col pensiero di come riuscire a fare qualcosa con zia, esco e mi dirigo verso il mare; magari là conosco qualcuna che mi fa passare di mente quel pensiero insano che sicuramente potrebbe crearmi problemi familiari.

(continua)

per commenti narciso.a@outlook.it

10
4
Autore Pubblicato il: 21 Maggio 2022Categorie: Erotici Racconti, Tradimento0 Commenti

Lascia un commento

10
4