;

Giuliana inizia a conoscersi

8 0

Torna in albergo tutta raggiante si fa la doccia e pensa pensa,

giancarlo entra la vede ragiate felice vedo corso bene

si spoglia entra in doccia sei tornata da loro vero e eccitata

si sono tornata da loro mi giro gli do le spalle 

non ti a basta mai

giro la testa gli sorrido  mi piego per raccogliere il bagnoschiuma 

sento le sue mani afferarmi la vita  brutta troia ti anno aperta per bene

 me lo mette di botto

stronzo so che sei eccitata sapere che la tua mogliettina l’anno montata per bene

vedo ai il culo aperto ti piace la mogliettina aperta vero

ti amo non lasciamoci

sei tu che vuoi lasciarmi per Olga

che lei è meno troia di te  e non vuole altro che vivere da reggina

tu invece riesci a dirmi quanti ti anno scopata in pochi giorni

forse 10 non so e che lo sai se sanno farci mi scopano è a te piace questo vedendo da come mi inculi porco

siiii goddooo a pensarti montata  mi giro lo bacio ti amo ma voglio rimanere a Roma.

Uscì dalla doccia presi le bimbe andai in banca

giancarlo uscì con Olga

le bimbe papa non viene con noi

no che è inpegnato ci vediamo stasera con lui

  entrai in banca parlai col direttore un uomo di 64 anni ben portati con aria da furbetto gli spiegai del gratta e vinci

  mi guardo certo signora lei ha un gran culo.

Mi perdoni mi scuso la parola mi è sfuggita

( davanti le bambine)

lei e molto fortunata

( ma aveva un sorso di quelli che dici e un gran porco)

gli feci un sorriso e occhioni da gatta 

molte firme apri un conto in banca con carte bancomat

  lui ringrazio la sua scelta io e un uomo molto gentile da altri tempi lo guardai

lui capi signora e impegnata questa sera che vorrei inlustralle dei finanziamenti per il futuro delle bambine

da gran troia, risposi i vedrò se riesco a liberarmi da mio marito

lui midiete il suo biglietto dicendomi chiama quando vuole perei troverò sempre del tempo per dedicarlo a lei

mi accompagno alla porta tenevo per mano la più piccola con un mossa discreta mi tasto il culo io sorrivi e lui mi diete un a piccola paccheta sul culo ci conto x stasera signora juliana, mi avviati scuettando da gran troia. 

Lascia un commento

I racconti erotici di Milù DEVI ESSERE MAGGIORENNE PER POTER ACCEDERE A QUESTO SITO.