Leggi qui tutti i racconti erotici di: maritoguardone@

Erano passati ormai alcuni giorni dal loro primo incontro e stranamente non avevamo avuto più contatti con lui nonostante mi fossi collegato più volte nel forum. Devo confessare che cominciavo a preoccuparmi anche se lui aveva chiarito molto bene quali erano le sue intenzioni con Dorotea nei prossimi mesi.
Io però non vedevo l’ora che lui lo facesse di nuovo, non vedevo l’ora di rivederli ancora lui e mia moglie tutti nudi a letto insieme : per me era come assistere ad uno stupendo film porno dal vivo con in più la deliziosa umiliazione cuckold che la protagonista di tutto quel sesso era Dorotea insieme ad un altro uomo.
Non vedevo l’ora!
Poi, apparve il suo messaggio nel forum:
“Cornuto! Ci sei?!”
“Finalmente!” pensai “Finalmente!”
“Adesso ho poco tempo! Ci vediamo martedì! Vengo in mattinata e ho tutto il giorno! Così ho tutto il tempo di usare Dorotea e di godermela bene!”
Dopo esserci accordati per le dieci, lui era uscito subito dal forum.
Non vedevo l’ora di dirlo a mia moglie! Non la chiamai al cellulare per una sorta di pudore e preferii aspettare la sera a cena per parlargliene con calma.
Di fronte a lei però non avevo il coraggio di parlare ed aspettavo il momento giusto per farlo.
La guardai mentre mangiava e allora, per farmi coraggio, ripensai a tutte le leccate sul cazzo con cui si era sfogata con lui durante il loro primo incontro e alla disinvoltura con cui si era fatta scopare per bene da un altro uomo conosciuto su un sito di annunci personali. Eppure, nonostante questo, nonostante il modo in cui aveva scopato con lui e se ne era venuta con lui, non riuscivo a confidarmi con mia moglie.
Tra l’altro sembrava che mi ignorasse, o forse che nutrisse un certo risentimento nei miei confronti. Temevo che il piacere che le aveva dato quel ragazzo a letto avesse totalmente cambiato la sua considerazione nei miei confronti. O forse anche la sua era una strategia, un modo per facilitare le cose.
Si era alzata da tavola, e con la sua mini e i tacchi alti era davvero stupenda, una vera gazzella bionda. Era il momento di parlare ma, per fortuna, lei mi prevenne:
“Lo hai più sentito?” mi disse Dorotea senza guardarmi.
Mi piaceva il fatto che mia moglie mi chiedesse di lui perché capivo bene che lei lo desiderava molto, anche se c’era ancora molto imbarazzo tra di noi.
“Te lo stavo per dire” le dissi “Viene martedì e resta tutto il giorno. ”
Lei era rimasta in silenzio per alcuni istanti, istanti di imbarazzo e desiderio che ci avvolgevano insieme: il suo desiderio di rivederlo ancora e il mio di fare di nuovo il guardone.
Non aggiungemmo altro: forse avevamo capito tutti e due che il silenzio era l’unico modo per evitare discorsi imbarazzanti e che l’unica cosa da fare era aspettare che lui tornasse di nuovo.
Martedì……

“Che bella che sei tutta nuda!” le dice lui mentre accarezza mia moglie per bene sul sedere e poi tra le gambe. Sono già completamente nudi sul letto, lui e Dorotea. Finalmente!
“Guarda! Guarda che effetto mi fai! Puttana che non sei altro!” le dice mostrandole il suo cazzo già completamente duro.
“E guardalo il cazzo! Guardalo bene!”
E si sdraia tutto nudo sul nostro letto matrimoniale mentre Dorotea completamente nuda si mette di fianco accanto a lui, obbediente..
La nudità integrale di tutti e due è davvero delizosa anche perché l’incarnato scuro di lui sembra fatto apposta per la nudità chiara, slava e bionda di Dorotea: una scena porno fantastica!
Ogni tanto mi sposto in ogni lato del letto per guardare bene e godermi in ogni dettaglio quella scena deliziosa ache perché Dorotea ormai è totalmente disinvolta con lui.
“Così! Brava Dorotea! Sul cazzo!! Brava! Così! Sul cazzo!! Ancora sul cazzo!! Dai!”
E mia moglie si sfoga davvero bene, con colpi di lingua duri, forti, insistiti, prolungati, sul cazzo duro, a decine e decine mentre lui se li gode tutto nudo nel nostro letto matrimoniale.
“Guarda tuo marito!” le dice ad un certo punto
E Dorotea guarda istintivamente verso di me con la sua lingua poggiata sul cazzo duro.
Vuole che mia moglie mi guardi bene proprio in quel momento, proprio mentre lei sta passando la sua lingua sul cazzo a lui, per farle capire bene che io sono capace di fare soltanto il guardone mentre lui la tratta in quel modo.
“Così! Gurdalo bene tuo marito!”
E Dorotea mi guarda bene con la sua lingua arrotolata intorno al cazzone duro di quel ragazzo insolente che ormai è diventato il padrone del nostro letto matrimoniale.
Devo confessare che mi piace moltissimo pensare anche a tutto il suo godimento: lui lo sa benissimo che quella splendida ragazza bionda che gli sta passando la lingua sul cazzo è mia moglie, lo sa e per questo ci gode ancora di più. Sa benissimo che Dorotea è una moglie insoddisfatta e che lui è in grado di farla sfogare per bene a colpi di lingua sul cazzo duro……

11
1
Autore Pubblicato il: 10 Febbraio 2023Categorie: Racconti Cuckold0 Commenti

Lascia un commento

11
1