Skip to main content

ludovica

By 7 Gennaio 2015Dicembre 16th, 2019One Comment

ludovica era una donna ancora piacente aveva 45 anni. il marito era stato stroncato da un infarto .ma gli aveva lasciato un bel po’ di soldi
ed anche una assicurazione da riscuotere . ludovica aveva un solo figlio maschio che studiava all universita’.e dopo un periodo di normale depressione la vita prese a continuare.
il figlio matteo ha ricominciato gli studi universitari , ed anche a frequentare amici ed amiche.ludovica ormai passato il brutto periodo aveva ripreso a vivere
si era segnata in palestra, usciva con delle amiche ma…….e gia’ mancava qualcosa ludovica era molto bella in piu’ con la palestra era ancora migliorata. non lavorava
aveva i soldi ed era molto curata sempre depilatissima dappertutto vestita con capi firmati un po’ da troietta e un po’ di classe .aveva delle lingerie
in tutte le maniere anche perizomi aperti sulla fica e culotte con apertura sul culo insomma il marito fino a che era in vita se la era goduta.
non gli faceva mancare un cazzo a livello economico e non la faceva lavorare ma quando stava a casa voleva una zoccola elegante curata e pronta a tutto.
insomma ludovica era corteggiatissima sia da uomini eleganti e denarosi che dai piu’ belli gigolo’insomma era una donna in vista il marito era stato qualcuno e lei era molto conosciuta.
in piu’ adesso era pure impaccata di soldi. ma a lei sembrava non si interessasse a nessuno . si faceva dei bei ditalini anche con banane e zucchine e
si dava sollievo. insomma sembrava proprio che non avesse bisogno di nessuno .il figlio era diventato un po’ possessivo e geloso verso la madre l aveva spiata
ed aveva scoperto che si sditalinava ma non gli aveva creato eccitazione era solo contento che la madre non andasse con nessuno.ludovica andava sempre in un supermercato
e li aveva cominciato a parlare con un cassiere un certo marco. marco era un tipo particolarissimo ne bello e ne brutto in tanti anni che lei andava li’ non aveva mai scherzato o provato
ad attaccare bottone con lei anzi a volte era pure scontroso. essendo ludovica una bella fica era sempre sottoposta a tentativi di conoscenza.sara’ forse per questo che marco gli suscito’ un certo interesse.
marco era molto intelligente sapeva capire le situazioni al volo ed era molto furbo ma anche molto sensibile insomma era un maestro a soggiocare le persone ed a vendere sogni.
aveva la capacita’ di portare le persone in situazioni che loro desideravano ma che magari erano inespresse non solo di sesso ma di vita in generale insomma era un bel tipo.
ludovica si sentiva bene quando parlava con lui . lui gli trovava sempre il modo di fargli vedere le cose in maniera che lei si sentisse contenta.alla fine venne naturale andarsi a fare una pizza insieme.
ludovica era affascinata da marco sarebbe stata ad ascoltarlo per ore lui sapeva parlare di tutto e mai banale insomma lei si sentiva bene con lui…capita al 100 per cento.
marco aveva capito la fortuna che gli era capitata fra le mani mancava solo di vedere se ludovica era ricettiva a livello sessuale per chiudere il cerchio.
andarono a fare una passeggiata dopo la pizza in un classico posto da coppiette marco stava capendo che lei fremeva e giocava al gatto col topo. ludovica si era vestita
non da troia ma molto carina un maglioncino di cachemire una gonna nera un po’ svolazzina e un sandalo con tacchetto, elegante ma moderno con un bello smalto azzurro sui piedi.
marco ad un certo punto la sorprese cambio’ espressione e gli disse sotto come stai messa? lei si imbarazzo’ molto non si aspettava un cambio netto di direzione
non riusciva a rispondere marco la prese per mano e la porto’ dietro un boschetto lei provo’ a baciarlo ma lui gli disse allora’ ‘fammi vedere come stai sotto alza la gonna.
ludovica ubbidi’che troietta aveva un perizoma finissimo bianco di cotone e si vedeva gia’ una macchietta sulla fica marco comincio’ a baciarla con delicatezza e sapienza
dolce ma forte e sicuro se la mise con le spalle al petto ed inizio’ a baciargli dietro il collo ed intanto gli faceva sentire il mazzabecco sul culo .ludovica era trasportata
non capiva piu niente marco gli prese la mano e la fece sditalinare da sola mentre la leccava tutta dietro il collo e quando capi’ che era pronta per venire
marco si giro’ veloce si chino’ in mezzo alle sue cosce prese a leccare e ciucciare il clitoride ludovica fece una goduta cosi’ forte che quasi’ gli stritolo’ la testa con le gambe.marco non dormiva aveva visto come si era toccata
si toccava nel punto piu alto della fichetta proprio dietro al bottoncino marco aveva il cazzo che gli si drizzava verso l alto cosi ‘ la scopo’ in piedi stimolandola proprio dietro al clito ludovica
era al settimo sborrava a ripetizione era una fontana .marco la fece appoggiare ad un albero a pecora gli dette una bella leccata di culo gli fece bagnare il cazzo con la bocca e la inculo’ dapprima dolcemente
poi mano a mano che lei si scaldava sempre piu’ forte e sapeva come toccarla davanti vennero insieme marco gli sborro’ nel culo e poi ha voluto vederla scorreggiare tutta la sborra fuori lei era in estasi. marco l aveva guidata prepriobene ormai l aveva presa mentalmente ed anche il corpo.lei si abbraccio’ soddisfatta a lui e gli disse che mai era stata cosi’bene con un uomo.
marco capi’che poteva avere un assoluto dominio su di lei e dopo un paio di minuti con freddezza la disoriento’ ancora.ludovica ascoltami bene io non mi lego a nessuno e non sopporto neanche un cazzo
mi piace la solitudine non ho bisogno di nessuno continuo a fara la mia vita non cambio una virgola( in fondo proprio questo modo di essere di marco che l aveva affascinata all inizio) appena mi dici qualcosa che non mi va bene oppure mi rompi il cazzo se ti chiedo di fare qualcosa puo’ darsi non mi vedi piu’.
lei sapeva che marco non scherzava ed era rimasta male ma l attrazzione era assassina.lei gli disse non ti preoccupare anche a me va bene una amicizia .marco sapeva che non era cosi’.rientrata a casa ludovica trovo’ il figlio sveglio ed un po’ tra l apprensione ed il nervosetto
ha iniziato a fargli delle domande voleva sapere tutto ludovica un po’ infastidita gli disse che era uscita con un amico e che comunque erano cazzi suoi certo…matteo stava un po’ esagerando.comunque matteo capi’che la madre era uscita con un uomo perche dopo ando’ nel bagno
e rovistando nella cesta trovo’ il perizoma bianco fresco fresco di miele vaginale e con il filetto di dietro sporco di sborra marroncina. al ragazzo ando’ il sangue al cervello e la gelosia che provava dentro era dolorosissima.
matteo capiva che qualcuno la madre se la era anche inculata e che lei si era sbrodolata come una scrofa.
ma nonostante tutto il cazzo con quel profumino si induri’e il ragazzo si sego’con ardore sborrando subito sulle mutandine della madre.le rimise nella cesta ed ando’ a dormire ormai si era calmato…per adesso…

1
4

One Comment

Leave a Reply