Skip to main content
Tradimento

IL TABACCAIO

By 9 Marzo 2024One Comment

Mi fece inginocchiare si è sbottonato i pantaloni. Mi ha messo il cazzo davanti la faccia era durissimo, abbastanza grosso, mi prese dal cosino e mi mise il cazzo in bocca;
…mmmm troiona dai vedi che hanno ragione che sei una zoccolona
Io lo succhiavo e lui mi dirigeva dicendomi
…le palle leccami le palle signò dai
Mi tolse la canotta e il reggiseno mentre gli succhiavo il cazzo e poi on una mano dirigeva il ritmo tenendomi dal codino
Io romai del tutto nuda sudata come ero prima mi resi conto che il balcone era aperto, lui mi fece alzare e posizionare in piedi al tavolo da cucina e mi ha infilata il cazzo in fica tenendomi la testa in dietro tirandomi dai capelli e con una mano stingeva un mio capezzolo, ma io vedendo quel balcone aperto per la paura che qualcuno potesse vedermi gli dissi
…no qua no no ci vede qualcuno
…dove è la camera da letto?
Mi spinse da dietro verso il corridoio dandomi uno schiaffone sul culo
…muoviti troia
Appena entrati in camera da letto mi ha spinta sul letto mi sono girata e lui rendendomi dalle caviglie mi ha allargato le gambe e mi ha scopata, io dallo specchio dell’armadio vedevo i miei piedi sporchi tenuti dalle caviglie da lui, mi vergognavo per quello che stavo facendo e per il fatto di essere sporca, mi gira, mi fa mettere in ginocchio con la pancia sul letto, e mi ha presa a scopare da dietro, ansimavo in quella posizione prese a scoparmi con forza tanto che sentivo le sue palle sbattere contro il mio corpo e sentivo quel rumore, e lui
…troia troia…
Esce dalla mia fica e lo sento spingere sul culo faccio a dire;
…no qua no!
Ma lui era già entrato lo ha piantato nel culo tutto in un solo colpo fino in fondo con un mio grido e lui una volta tutto dentro;
…lordona ce l’hai rotto il culo! Che porca che sei, ho ragione che sei una lordona di merda
Mmmm sentivo quel cazzo nel culo mi sentivo aperta a due ansimavo gridavo ogni tanto mi sentivo colare gocce dalla fica i sui schiaffi sul culo che arrivavano puntuali come i suoi insulti, pensavo dentro di me che ero una mamma di due figli e una moglie e invece stavo in quella posizione con un altro uomo che mi stava incollando ancora una volta, e poi una cosa calda nel dentro di me nel culo una cosa calda che mi colava dentro e lui che godeva e ho capito subito che mi stava sbarrando nel culo, lui ansimava e mi diceva;
…brava, brava signora sei brava , che troiona puliscimelo dai
Mi mise il cazzo davanti alla bocca sporco di sperma non bianchissimo visto che usciva dal mio sedere, trattenendo il fiato, l’ho preso in bocca e l’ho succhiato e leccato.
…brava mmmm brava si che bella fica slabbrata che hai
Io;
…guarda che questa cosa non la deve sapere nessuno
…no ma che sei scema che lo dico a qualcuno? Pero ci dobbiamo rivedere perche sto culo te lo devo spaccare bene.
Per i vostri commenti roblam2019@libero.it

8
54

One Comment

  • Zorrogatto Zorrogatto ha detto:

    Mi è piaciuto: essenziale, parte da in mezzo all’azione, non si sa come ci si sia arrivati, ci sono possibilità (qualcuno che veda dal palazzo di fronte?) non sviluppate, l’accenno alla fine a chi e cosa sia la protagonista.
    Spero di leggere un seguito o anche altro di tuo

Leave a Reply