Skip to main content
Racconti CuckoldVoyeur

GENITORI CUCKOLD E IO GUARDONE SEGAIOLO 1

By 13 Febbraio 2024No Comments

Mi svegliai il giorno dopo intorno alle 9, ero indeciso se quello successo la notte prima era realtà o un incubo, mi alzai e mi stavo recando in cucina per fare colazione ancora frastornato, passai davanti alla sera ed era ancora tutto apparecchiato e a malincuore era tutto vero e non un incubo.
Stavo facendo colazione quando in cucina entrarono mio padre e mia madre completamente nuda, volevo risolvere la situazione.
N: “senti mamma al riguardo di ieri volevo parlarne…” non feci in tempo a spiegarli tutto che mia madre mi interruppe bruscamente
S: “Nicola ormai il dato è tratto, hai fatto la tua scelta, ieri mi hai visto come posso diventare una troia! e non c’è niente che mi potete dire…” cercò di intervenire mio padre
A: “ma cara, lasciamo fuor Nicola per favore”
S: “fuori un cazzo! Ieri poteva scegliere, anzi cornuto prepara la colazione per Jerome, e te guardone sparecchia la tavola”. Lei prese e andò a portare la colazione.
Cominciai a sparecchiare la tavola mentre mio padre stava facendo colazione, finisco dopo 15 minuti e mia madre con Jerome non erano ancora usciti.
Così insieme a mio padre aprimmo la porta della camera e vedemmo mia madre mentre faceva un 69 con il suo amante, era super eccitante e bella, appena ci vide disse
S: “uscite immediatamente, mi avete fatto girare i coglioni e quindi non assisterete quanto posso essere troia, mi faro spanare il culo e berrò tutta la sua sborra, al massimo potete segarvi fuori dalla porta sentendo i miei mugolii”.
Così uscimmo e ci mettemmo sul divano a vedere un po’ di tv, mio padre prese coraggio e mi spiego tutta la loro situazione dagli inizi.
A: “vedi Nicola, io e tua madre stiamo insieme da quando eravamo ragazzini, così per mettere un po’ di pepe nella relazione abbiamo deciso di andare in un club privee, all inzio eravamo una coppia scambiasta, lo sai cosa vuol dire?”
N: “si, papà lo so”
A:” poi ho cominciato a godere di più vedere tua madre scopata dagli altri, quando mi umiliava avevo dei brividi che non avevo provato mai, meglio di una scopata…”
N: “ma papà te sei malato….” Non riuscii a finire la frase che mi interruppe bruscamente
A: “ah io malato? E tu? Che ti fai le seghe davanti a tua madre che viene scopata cosa sei?”
Venimmo interrotti dalle urla di mia madre, così preoccupati entrammo di scatto
Vedemmo mia madre appoggiata con la schiena sul petto di Jerome mentre il suo cazzo stava nel culo di mia madre
S: “ahhhhhhhhhhh ma sei matto!! Prima avvertimi per metterlo in culo…. Mmmm sì come godo… siiiiiiii dimmi che sono la tua puttana! Dimmelo voglio un altro cazzoooooooo”
J: “una troia come te ci è abituata a bastoni in culo anche senza avvertiti, una troia che si fa scopare con in casa suo marito e suo figlio!”
Mia madre faceva su e giù sul cazzo di Jerome e non si era accorta che fossimo entrati.
S: “si, ancora dai dai ancora sono la tua puttana bianca, adesso che anche quel coglione di mio figlio sa che sono una troia puoi venire quando vuoi, sarò sempre disponibile per te e i tuoi amici se hanno dei cazzi come il tuo….. continua che vengo, vengo vengooooooooo”
Mentre mia madre disse queste frasi oscene capii che mi faceva eccitare come non mai quando mi umiliava, sarò anch’io un cuckold?
Sonia si staccò da Jerome e si misi in ginocchio ai piedi del letto.
S:” dai Jerome sborrami in bocca mi fa male sia il culo che la fica… ti prego vieni!!”
J: “certo mia puttana bianca ma vuoi far assistere a quei due segaioli?”
Mia madre non riusci a capire subito ma dopo rivolse lo sguardo verso di noi
S: “ahh mi avete dissubito? bene allora adesso farete quello che vi dico, te cornuto impotente vieni vicino a me e inginocchiati, e te brutto figlio di puttana invece di segarti prendi il cellulare e fai le foto…”
Tutto questo mentre segava il cazzone di Jerome.
Io presi il cellulare e comincia a fotografare mentre mio padre si misi in ginocchio accanto a mia madre
S: “adesso cogione lecchi le palle a lui mentre io mi dedico al suo bel cazzo”
Appena vidi la scena venni per terra e dopo veni anche Jerome in viso a mia madre che subito mio padre gli ripulii tutta la faccia con la sua lingua.
Dopo averlo ringraziato Jerome usci da casa e rimanemmo noi 3, mia madre ancora nuda ci disse di sistemare la camera mentre lei si va a fare una doccia poiché dopo doveva uscire e preparare una sorpresa per stasera a mio padre per il compleanno

23
19

Leave a Reply