Leggi qui tutti i racconti erotici di: dimitri86

Natale 2021
Sveglia presto, doccia e poi passeggiata con il cane prima di iniziare la terribile giornata fatta di cibo e parenti. Col fresco del mattino inizio a mandare qualche whatsapp di auguri quando mi cade l’occhio sul contatto di Milena…è da più di due mesi che non ci sentiamo.
“Ciao Milly…Buon Natale! Tutto ok? Cosa ti ha portato Babbo Natale?”. Mandato.
“Ehi…auguri anche a te! Bacio”.
Fanculo! Ormai è da tanto tempo che risponde sempre così sintetica e poi chiude con quel bacio, come a volerti prendere in giro….Non devo più scriverle…

1 gennaio 2022
Solito giro di messaggi di auguri…solito occhio che cade sul contatto di Milena…ci ricasco:
“Ciao Milly, buon 2022! Tutto ok? Che hai fatto di bello ieri sera?”
“Ciao…auguri anche a te! Bacio”.
Ri fanculo! Stavolta le rispondo.
“La prossima volta ti chiedo 500 euro, tanto nemmeno leggi cosa scrivo e rispondi col solito copia-incolla…”
“No scusami, periodo incasinato…tutto bene comunque, tu? Ah sai ho una novità”
“Ti sei mollata di nuovo col tuo ragazzo? Non ti sopporta proprio nessuno eh”
“Scemo! No… settimana prossima vengo a Milano con un’amica per i saldi”
“Buone compere allora…”
“Dai…..pensavo che se eri libero ti facesse piacere vedersi per un caffè”
“Con te o con la tua amica?”
“Ma vaffanculo…ti odio!”
“Dai…ti faccio sapere”
“No basta, non dovevo neanche dirtelo”
“Dai topa…scusa”
Topa e Topo erano i nostri nomignoli coccolosi che usavamo quando eravamo più legati.
“No…non ti perdono”
“Lo offro io il caffè dai”
“Mh ok…..ci penso…ora devo andare, ci sentiamo”
“Ok…buona giornata”
Chi se l’aspettava un inizio d’anno così? Saranno i residui alcoolici del cenone di ieri sera, sarà che Milena fa sempre un certo effetto, ma prima ancora di iniziare a fantasticare su questo incontro, sento già il cazzo che prende vigore.

I giorni passano col pensiero fisso alla prossima settimana…come farò a liberarmi? Ci vedremo davvero o sarà la solita illusione? Una cosa è certa, io non le scriverò più…attendo sue news.

6 gennaio 2022
Vedo una notifica sul telefono:
“Ciao befano…auguri! Domani vengo a Milano, mi fermo una notte e rientro sabato. Se riesci a liberarti 10 minuti, ti aspetto per il caffè che mi devi offrire”
“Oh la mia befana preferita…cosa mi porti, carbone o caramelle? Ci aggiorniamo domani, ti faccio sapere”
“Carbone ovviamente! Ok fammi sapere”
Panico ed eccitazione. Che faccio? Come mi invento una scusa per andare a Milano da solo? Ma poi perché sono esaltato a mille e sto organizzando tutto questo per 10 minuti di caffè? La risposta come sempre arriva dalle parti basse che si mettono subito in movimento, nella speranza che non si tratti solo di caffè, che tra l’altro a me non piace nemmeno!
Dovrei iniziare a organizzarmi, inventarmi qualcosa, ma….niente da fare…la mano si intrufola dentro i boxer, scorre lungo l’asta scoprendo la cappella e poi avvolge le palle iniziando a massaggiarle…
Vorrei fermarmi, ma chiudo gli occhi e ripenso a Milena…
Le mie dita sono diventate le sue…Il freddo che avvolge la mia cappella scoperta, diventa il respiro affannato della sua bocca a un centimetro da lei… Non posso più fermarmi ormai…
Fazzolettino pronto, ancora due colpi e finalmente mi libero…
Adesso testa a domani…Con le palle vuote si ragiona meglio.

Aspetto i vostri commenti all’indirizzo: dimitriottantasei@protonmail.com

Autore Pubblicato il: 8 Maggio 2022Categorie: Racconti Erotici Etero0 Commenti

Lascia un commento