Leggi qui tutti i racconti erotici di: part_time_lover

Martedi Jack e Mary si sono incontrati per caso. E’ stata una piacevole sorpresa perché l’incontro non era in programma. Hanno preso la macchina e sono andati a passeggio. Ad un certo punto lui fa’hai mai visto la tomba di quel famoso poeta?’. Lei ,divertita e incuriosita , dice’no, non l ho mai vista, perché?mi vuoi portare in un cimitero?. Lui parcheggia la macchina, scendono e vanno a piedi alla tomba del poeta, che pero’ era chiusa;tornano indietro. Lei nota un viottolo stretto e lungo disabitato che porta ad un garage e gli dice’ andiamo di qua”entrambi hanno voglia di baciarsi e cercano un luogo appartato per farlo indisturbati. Alla fine del viottolo c’&egrave il garage,ma &egrave chiuso, pero’ un cartello segnala la presenza di un custode, che evidentemente apre alle macchine man mano che si presentano. Un po’ oltre il garage la strada finisce contro un muretto, dal quale pendono i rami di un grosso albero. Jack invita Mary ad andare sotto i rami dell’albero dove possono baciarsi in tranquillità. Ci vanno . si baciano. Ma non solo. La passione li prende’incuranti dei treni che passano accanto al viottolo(c’&egrave una stazione ferroviaria poco più oltre) e delle macchine che di tanto in tanto arrivano al garage e suonano il claxon per farsi aprire dal custode, i due , in preda all’eccitazione danno libero sfogo ai loro folli desideri’lui le fa togliere le mutandine, lei gliele infila nel taschino della camicia’lui le prende e le lecca sulla patta profumata e piena dei suoi umori (di lei). Lui le dice che vuole leccarle la fica, lei dice di no , ma lo desidererebbe tanto, glielo si legge negli occhi’lui insiste, fin quando non si cala davanti a lei, le solleva la gonna bianca di lino e le lecca le labbra congiunte e profumate’lei vuole che lui le frughi davanti e dietro, come hanno fatto tantissime volte e come a lei piace tanto farsi fare’si baciano , si toccano, lei lo provoca con lo sguardo , lui la provoca spingendola a fare cose che forse nessuno farebbe in pieno giorno. Sono le 6 del pomeriggio con la paura di essere visti’&egrave estate e il sole &egrave ancora alto’lui la fa voltare ‘le preme il ventre contro la schiena’lei &egrave sempre più eccitata’gli chiede di penetrarla con un dito’lui esegue’prima davanti poi dietro’lei &egrave selvaggia’lui le spinge le dita sempre più a fondo’lei raggiunge l’orgasmo’ma dice che &egrave quello cattivo, non quello buono,,,suole chiamare così un orgasmo che non la lascia appagata totalmente,,,un orgasmo più di testa che di genitali’ad un certo punto lui ha un impeto’si cala , le solleva la gonna, lei oppone una timida resistenza’lui le fa scorrere della saliva nel solco delle chiappe’lei gli chiede che fai?.. lui la rassicura ‘ non ti preoccupare’ le dice’tira fuori il suo membro dai pantaloni che lei in precedenza aveva sbottonato,,,lo poggia contro l’ingresso del buchetto stretto e piano piano glielo spinge a fondo’lei urla’siii’sii”lui prende a stantuffarla’fino al punto che lei grida ‘basta! Mi fai troppo male”lui la accarezza e delicatamente glielo sfila dalle viscere’lei in preda ad un attacco di sesso ancora più impetuoso si volta, gli si para davanti, gli dice’guarda se viene qualcuno”si cala davanti a lui glie lo prende in bocca,,,e glielo succhia avidamente’lui sembra impazzire di piacere’&egrave preoccupato che possa arrivare una macchina da un momento all’ ‘altro.. sembra non riuscire ad arrivare mai, quando finalmente esplode l’orgasmo nella bocca di lei’mentre raggiunge il piacere lui ha un dolore al braccio’ha paura…che sia un infarto?,,,ma non ha la forza di fermarla, né la voglia per la verità’quando lui le viene in bocca lei si alza di scatto e la bacia passadogli il suo seme in bocca, restituendoglielo’&egrave stata una cosa bella e selvaggia’intensa ‘irreale’sembra il copione di un film porno, &egrave invece &egrave successo veramente!

Autore Pubblicato il: 31 Marzo 2008Categorie: Racconti Erotici Etero0 Commenti

Lascia un commento