Skip to main content
Racconti Gay

amico mio

By 30 Dicembre 2023One Comment

sono inginocchiato sul divano , le mie mani allargano le mie chiappe e offro il mio culo bramante di cazzo. lo sento che lubrifica le sue dita , le sento su di me, inizia a penetrare le dita lubrificando l’orifizio, già godo solo al pensiero. lo sento che si lubrifica il cazzo che poco prima ho gustato nella mia bocca fino in fondo esplorando la mia profonda gola. ecco, sento la cappella che si appoggia, piano inizia ad allargare il mio sfintere, provo quel piacevole dolore della penetrazione e mi offro sempre di più a lui. piano e con delicatezza è tutto dentro. sento le sue palle che urtano le mie, è tutto dentro. inizia a spingere e a stantuffarmi ed io godo. Godo di quel cazzo che mi penetra e poi si ritira e rientra ancora. la sua cappella grande e gonfia mi stimola da morire. il suo respiro si fa sempre più profondo e i suoi movimenti accelerano. sto in estasi lui spinge sempre di più, mi sento spaccare ma godo da morire . mi sbatte sempre più forte e ecco che si svuota dentro di me. sento il suo liquido che mi inonda e tutto il suo piacere che si trasferisce dentro di me. riduce il ritmo fino a fermarsi e dopo poco esce, mi gira e me lo mette in bocca. sento il sapore dello sperma che in parte è ancora nell’asta. lo succhio avidamente fino a che si stacca e si abbandona sul divano esausto. io mi rimetto a pecora, sento scorrere parte dello sperma dal buco completante dilatato. raccolgo con le dita quel nettare e le metto in bocca davanti a lui per mostrargli quanto ho gradito il suo dono.. rimaniamo così per una decina di minuti, e nel frattempo continuava a chiamarmi grande troia. anche le sue parole dette con sprezzante volgarità mi facevano godere. ecco che si rialza, mi prende per un braccio e mi fa inginocchiare danti a lui. il suo cazzo ormai moscio. lo prende tra le dita, mi fa aprire la bocca e comincia a pisciarmi dentro, sento il suo piscio che mi va in gola, cerco di ingoiare un po ma il resto esce e si sparge sul mio corpo. il profumo e il sapore soo un tutt’uno, situazione mortificante ma bellissima . dopo svuotato completamente ri riveste, mi da un buffetto affettuoso in faccia, mi saluta dandomi appuntamento alla prossima volta. sento la porta che si chiude, rimango solo mi stendo sul divano e comincio a ricordare quei momenti sublimi di poco prima. mi eccito e mi masturbo pensando al piacevole stato di sottomissione che avevo vissuto poco prima. torna presto amico mio

10
2

One Comment

Leave a Reply