Leggi qui tutti i racconti erotici di: masterxte

PREMESSA
Prediligo dominare, impartire ordini che possono essere più o meno decisi, severi, indiscutibili a seconda della porcellina con cui ho a che fare solo ed esclusivamente al fine di raggiungere uno scopo reciproco: GO DE RE. Il rapporto può essere personale, telefonico o virtuale ma sempre improntato sul reciproco rispetto e correttezza.

Inizio a raccontare di questo rapporto che dura ormai da 4 anni, con Loretta 44 anni sposata, bionda magra (il giusto) 2^ di seno che lavora part time in uno studio con il marito.
Lei mette su un sito di annunci erotici un annuncio per cercare persone per godere, io rispondo (è la prima volta che avrò un rapporto a distanza) e per mail facciamo la prima conoscenza. Per la prima goduta Loretta dovrà essere nel parcheggio sotterraneo di un supermercato vestita con gonna, camicetta e soprabito. Le telefono
M: ciao porcellina come stai?
L: bene un po’ emozionata e preoccupata
M: lo hai mai fatto in un posto pubblico?
L: Sinceramente no, ma nelle mie fantasie qualche volte l’ho immaginato
M: descrivi l’ambiente.
L: il parcheggio non è molto grosso, c’è abbastanza via vai di gente a piedi e macchine che vanno e vengono
M:sei eccitata, ti senti le fichetta bagnata? Mettiti contro un pilastro e infila una mano sotto la gonna: cosa senti?
L: Marco, tra cappotto e collant è laborioso!
M: prima regola abolire collant, solo autoreggenti, reggicalze o al massimo collant aperti: devi essere sempre pronta e disponibile! E comunque arrangiati e non farmi arrabbiare altrimenti finisce tutto prima di iniziare.
L: Noooo ci provo ma se mi vede qualcuno?
M: Prosegui con lo spettacolo o ti inginocchi e inizi una dolce opera di mano o di bocca.
L: Sei un porco!!!
M: Toccati e dimmi cosa senti
L: Sono in piedi a gambe larghe e sento la fichetta umida
M: leccati le dita
L: Che buon gusto Siiii!
M: slaccia la camicetta
L: Porco
M: Tira fuori le tette dal reggiseno, e inizia a toccarti masturbarti. Come sono i capezzoli?
L: I miei capezzoli hanno l’aureola piccola e i capezzoli quando sono eccitati e duri bucano quasi la maglietta e si vedono tutti. La gente tira delle occhiatacce verso di me e le macchina che vanno via mi illuminano con i fari
M: E’ come se fossi una puttana di lusso ma in strada. Avrai la mano bagnata e allora inizia a giocare con le tette e con l’altra mano continua a toccarti la fica.
L: Marco sto quasi per godere
M: Non ti azzardare a godere abbiamo appena iniziato
L: Va bene ma mi cedono le gambe
M: senza sistemarti, anzi continuando a toccarti un capezzolo, vai in macchina togli cappotto e inizia una furiosa masturbazione
L:Posso mettere il cappotto sulle gambe?
M: Assolutamente NO: ti piacerà ancora di più sapere che qualcuno che passa ti possa vedere
L: Siiiii Uhmmmm che porco che sei!!
M: Strappati i collant al cavallo
L: Ma sei matto? E poi come vado a casa?
M: Poi li toglierai: FALLO!!
L: Fatto
M: Inizia lo spettacolo infila due dita in fica
L: SIIII
M: Dentro e fuori daiiii, ora tre dita
L: Oddiooooo porcoooo!!!
M: Continua sempre più veloce e in profondità
L: Godo!!!!!!
M: Interrompi, smettila, non azzardarti a godere Loretta!!!!!!
L: NOOO fammi godere ti prego!!!
M: Siediti sulla cloche del cambio e infilatela in fica: è come se ti entrasse dentro una cappella enorme, magari di un nero
L: MA come facciooo?
M: Esegui troia
L: Aspetta tolgo la gonna e poi provo piano altrimenti mi spacco tutta!!!
M: fai come vuoi ma fallo
L: Sta entrando: mio dio mi sfonda, mi apre tutta
M: Brava porca ti piace ehhh?
L: Siiiiiiiiii uhhhmmmmm siiiiiii porco!!!!
M: prima di godere togli camicetta e reggiseno così tutti ti potranno vedere
L: Siiiii tutto quello che vuoi Marco siiii tutto quello che mi chiedi
M: Non chiedo: io ordino e tu devi eseguire
L: siiii sono nuda in macchina
M: ora inizia a cavalcare e godi. Godiiii e immagina che io sono in ufficio alla scrivania a cazzo duro e fuori dai pantaloni, con il pericolo che i capi o i colleghi mi possano vedere
L: Siii immagino la tua cappella grossa, rossa SIiii che bello siiii
M: Spingi più in giù come se fosse un grande cazzo vero che ti monta
L: siii sto per godereeee siiiii daiii scopamiiii dai porco ancoraaaa
M. godi Loretta godi troia dai che ti piace:: guarda fuori che ti guardano
L: siiiiiii no non c’è nessuno siiiii ahhhh
M: Guardati allo specchietto, che faccia hai
L: Sono distrutta e disfatta ma ho goduto da matti
M Brava come prima volta sei stata brava ora vai pure a casa

Autore Pubblicato il: 28 Febbraio 2013Categorie: Senza categoria0 Commenti

Lascia un commento