Se le cose fossero andate diversamente

Se le cose fossero andate diversamente forse non ci troveremmo qui, soli, a guardarci. Nudi, distesi sulle lenzuola arricciate sotto i nostri corpi. Silenziosi, sconosciuti l’uno all’altra. Il mio sperma si sta asciugando sul suo monte di Venere, seccando e coprendo i peli rasati da poco, la cui ricrescita si percepisce appena, nera, sotto la pelle pallida. E’ distesa, ha la testa girata dall’altra parte, guarda il muro. Io guardo la sua nuca. Penso a come l’ho scopata allargandole le cosce, infilandole un dito nel culo a poco a poco mentre il mio cazzo si spingeva fino in fondo, richiamato [...]