La suocera – 6

[...continua…] La sera mia moglie volle la sua dose di cazzo giornaliera e sapere tutti i particolari della vicenda, senza tralasciare nulla, e commentando alternativamente “che stronzo” o “che troia” a seconda che si riferisse a me o a sua madre. Le chiesi se volesse riscuotere la sua compensazione, ma mi rispose che sarebbe arrivata a tempo debito. Il giorno dopo arrivò l’esito del tampone per mia suocera, che fortunatamente era negativo. Molte cose passarono in secondo piano in quel momento, perfino il nervosismo dei giorni prima di Lara nei confronti di Francesca, per quanto rimanesse un certo imbarazzo tra [...]

Mary, la fruttivendola

Mary ha vent’anni e lavora da qualche mese nell’ortofrutta gestito dai suoi genitori proprio sotto casa mia. La spoglio con gli occhi ogni volta che la incontro. E’ una dea, o forse un angelo, con quei lunghi capelli biondi, gli occhi color ghiaccio, il naso all’insù e la pelle chiara. Supera a malapena il metro e sessanta, è magra, con le gambe affusolate e una quasi terza di seno perfettamente in armonia col resto del corpo, che muove sinuosa e sbarazzina. Quando è di spalle, mi perdo immaginandomi nel suo culo ancheggiante. Chissà com’è il suo viso, chissà come sono [...]

Estate sicula pt.6

Così passano le giornate in questo primo mese caldo, in quest’aria piena di salsedine e di ormoni che stanno stravolgendo le nostre vite. Nelle ultime due settimane tra scappatelle in hotel, fughe nel parcheggio desolato e sveltine a lavoro siamo diventati amanti insaziabili e inseparabili. La nostra chat di whatsapp è più calda di una linea telefonica di wall street e lo scambio di immagini, di frasi, di provocazioni e di desideri rasenta l’osceno. Dall’altra Gaetano continua la sua quasi conclamata love-story che è sulla bocca di tutti e ormai quasi a cielo aperto, come le loro scopate che sul [...]

L’inizio della fine: 9° capitolo

Le parole di Catia gli rimbombavano nel cervello. Quel “Ti amo” aveva riacceso in Marcello la voglia di avere accanto a sé la sua donna, nonostante tutto quello che era successo. Le aveva mandato qualche messaggio e stavolta aveva avuto una risposta. Le aveva proposto di ricominciare insieme e lei aveva accettato. Doveva portarla via a Roberto ma non aveva idea di come fare. Provò a pensarle tutte, arrivò anche ad ipotizzare di cercare qualcuno che fosse disposto a dare un segnale molto chiaro a Roberto, ma come già successo in passato, all’inizio di quella voragine in cui aveva gettato [...]

L’inizio della fine: 8° capitolo

Marcello ci avrebbe scommesso: Roberto non gli avrebbe reso la vita facile. Catia ebbe un sussulto quando vide entrare Marcello nella stanza. Non lo vedeva da tempo, non aveva risposto ai pochi tentativi di chiamata che lui le aveva fatto nei momenti di solitudine dopo la fine del loro matrimonio. Travolta dalle nuove sensazioni che Roberto le regalava con quella specie di bastone che aveva tra le gambe ma soprattutto con la sua decisione e la sua capacità di comandarla, si era quasi dimenticata di essere stata sposata. Restò senza parole nel vederlo e si chiese cosa lui pensasse di [...]

L’inizio della fine: 7° capitolo

Marcello non aveva potuto fare altro che arrendersi di fronte alle sue responsabilità ed accettare le condizioni che gli erano state imposte da Roberto più che da Catia. Quell’uomo sembrava esercitare su sua moglie una influenza che andava ben oltre la gioia che sapeva darle con quel cazzo di larghezza spropositata sul quale l’aveva vista impalarsi. Ed in effetti le cose stavano proprio così. Con i soldi versati da Marcello, Roberto comprò un locale adiacente al negozio per ampliarlo e per offrire un servizio aggiuntivo alla clientela. Infatti, chiunque fosse incuriosito dal funzionamento di un accessorio o avesse voluto vedere [...]

L’inizio della fine: 6° capitolo

La vita sembrava avere un nuovo sapore per Marcello ora che non si sentiva più schiavo di Roberto. Sul lavoro era molto più sereno e concentrato, al mattino si svegliava allegro come prima che quell’incubo iniziasse. Si sentiva come rinato, soprattutto perché erano passati i giorni e le settimane ed effettivamente non aveva ricevuto alcuna richiesta. A casa, tuttavia, le cose non erano ancora del tutto sistemate. Catia si era mostrata molto disponibile la sera del compleanno, ma era ancora arrabbiata con lui per la storia del costume. Ne avevano parlato e lei aveva chiarito che la cosa che l’aveva [...]

L’inizio della fine: capitolo 5°

Il giorno seguente, Marcello si assentò dal lavoro ed andò all’appuntamento fissato con la ragazza. Era un appartamento in una serie di villette a schiera con un piccolo cancello di accesso. Pochi secondi dopo aver suonato il campanello sentì il rumore del cancello che veniva aperto elettricamente e dopo pochi metri si trovò dentro un appartamento carino, arredato con poche cose essenziali. Veronica capì cosa si stesse domandando. “Questo è un appartamento che uso solo ogni tanto, era dei miei zii. Non faccio venire spesso uomini qui, ho voluto fidarmi di te, sembri a posto. Per fortuna i vicini sono [...]

L’inizio della fine – 4° capitolo

Il mercoledì successivo Marcello si presentò da Roberto. Quando arrivò nel negozio l’uomo stava illustrando del materiale ad una coppia. Chissà se stava approfittando anche di loro. Appena questi furono usciti, Marcello si fece avanti. “Oh, ecco il mio amico! come mi piace quando i miei amici seguono le regole del gioco”. Una pacca sulla spalla suggellò il loro assurdo rapporto. “Spero di non averti disturbato l’altro giorno - disse in finto tono amichevole - ma avevo la sensazione che tu non avessi capito bene che la nostra amicizia mi sta molto a cuore e volevo ricordartelo”. “Non rovinare la [...]

con calma con tranquillita’

Volevo che ti sfiorassi le tue labbra con due dita il collo, i tuoi capezzoli delicatamente con calma, con tranquillità scendi sul tuo ventre, ombelico segui le grandi labbra della fessura accarezza il clitoride, massaggiarlo inumidisci due dita della mano entra lentamente nella fessura massaggia con calma Cosa senti? ora allarga delicatamente le grandi labbra con due dita con le dita dell'altra mano segui tutti i bordi con calma, con tranquillità più volte quando ne hai voglia prendi il clitoride tra le dita e massaggialo tiralo lentamente e rilascialo, tiralo e rilascialo quando vuoi segui la fessura dall'alto in basso [...]

Torna in cima