Figlia lesbica dà lezioni alla madre

La sera precedente avevamo fatto bagordi e all’indomani, quando mi sono svegliata, ero intontita e quello che vedevo intorno non sembrava fosse in casa mia. C’è voluto almeno un minuto per rendermi conto che mi ero risvegliata sul tappeto, ero lenta nel pensare, avevo mal di testa ed il corpo era dolorante. Riesco però a sedermi sul divano e mi rendo conto di molti di dettagli ma del motivo che mi ha portato ad addormentarmi sul tappeto non ricordo niente. Mi rendo a mala pena che sono mezza nuda. Ho solo indosso la mia minigonna bianca ma non associo niente [...]

il boss e la Mercedes rossa 3° parte – Salvatore il passato e presente….

Erano passati ormai 20 giorni dall'incidente e dalla riparazione della macchina ma spesso mi tornavano in mente quelle stesse immagini, quegli uomini che mi sbavavano addosso e mi penetravano in ogni buco, le loro mani che mi toccavano dappertutto, gli "abusi", le parolacce e perché no, le frustate.....mi capitava spesso e soprattutto mentre guidavo al rientro dal lavoro e non potevo fare a meno di pensarci, tutti quei cazzi in tiro per me, tutta quella eccitazione e quell'odore di sesso; sesso sfrenato, violento, liberatorio e senza remore ne limiti, sentirmi desiderata ed essere il centro di tutta quell'arrapamento era una [...]

Di |2021-10-16T19:18:48+02:0016 Ottobre 2021|Orgia, Racconti di Dominazione, Tradimento|

Tempi travagliati – Capitolo 4 – Serata in villa

“Eddai, vieni! Almeno conoscerai un po’ di persone e, magari, qualcuno ti propone anche un lavoro” Diceva bene, la mia Cate, ma non me la sentivo troppo: andare a quella “serata” organizzata dalla Ditta -come enfaticamente la chiamava lei- sarebbe stata, intuivo, un’umiliante esperienza per me, sottoposto alle forche caudine dei sorrisi fintamente cordiali, alle presentazioni di rito, mentre invece mi irridevano o addirittura mi disprezzavano, ripensando a quanto gli aveva dimostrato di essere vacca mia moglie. Però… però vista in quella prospettiva… mmhhh… Essendo una serata formale, Cate mi fece indossare un papillon rosso scuro sulla camicia bianca con [...]

Week end a Marrakech 2 giorno

Ciao a tutti sono qua a raccontarvi il secondo giorno della nostra mini vacanza a marrakesh, sperando che il primo giorno vi sia piaciuto. La domenica mattina ci svegliamo mediamente presto erano circa le 8, Ci prepariamo e andiamo al piano di sotto per fare la colazione, durante il tragitto Matteo mi chiede M: ma… Mi dici se oggi facciamo un altro bel massaggio? Lo guardo e con un sorriso gli rispondo E: ti è piaciuto proprio vedermi ieri vero? Comunque si potrebbe fare incomincio ad andare a far colazione io passo dalle Terme e prenoto il massaggio ovviamente in [...]

Di |2021-10-11T19:14:25+02:0011 Ottobre 2021|Orgia, Tradimento, Voyeur|

Tempi travagliati – Capitolo 1 – Perdere (e trovare) lavoro

(Ripropongo un mio racconto di anni fa) Era stato un periodo travagliato. La crisi aveva portato molte aziende a chiudere o a ridurre il personale e quella dove lavoravo io aveva chiuso, di colpo; avevamo sì la sensazione che le cose non andassero troppo bene, ma poi di colpo, dalla sera alla mattina, la ditta era evaporata e spariti, durante una notte, erano anche gli essenziali macchinari che ci permettevano di avere, nonostante tutto, sempre una nostra rassicurante fetta di mercato. Così il venerdì sera ero il responsabile di una delle due linee di produzione ed il lunedì mattina ero [...]

Le avventure di Carmen e Giosuè – Giochi in hotel

In un pomeriggio di estate mi ritrovo a terra facendo finta di pulire una camera. Avevo deciso di stuzzicare Giosuè giocando con lui un nuovo gioco. Decido di impersonarmi in una cameriera e identifico in lui il cliente. Avevo detto a Giosuè che avevo necessità di andare in bagno e per questo lo avevo pregato di non salire in camera con me. Mentre prendevo il sole in piscina ricordavo il giorno in cui mi aveva masturbato a bordo vasca l’anno prima ed il pensiero mi aveva eccitato non poco. Toccava adesso a me ricambiare le sue attenzioni. Così salgo non [...]

Di |2021-10-01T08:18:32+02:001 Ottobre 2021|Erotici Racconti, Orgia, Sensazioni|

Un caro amico

Quel tardo pomeriggio di una domenica ci siamo seduti in soggiorno, abbiamo bevuto un bicchiere di vino rosso da dessert, ascoltato musica con Maria “Cosa penseresti se invitassimo un'amica a fare sesso insieme? Pensavo che il trio nel porno che abbiamo visto prima fosse follemente fantastico. Mi bagno di nuovo solo a pensarci. Vorrei anche provare a farmi scopare da due cazzi” Sono rimasto sorpreso, ma anche piacevolmente eccitato allo stesso tempo ed ho già sentito una leggera erezione. “Sì, anche a me piacerebbe” ho risposto “Ho sempre voluto vederti scopare da un altro uomo. Mi viene anche in mente [...]

Di |2021-09-29T09:30:57+02:0029 Settembre 2021|Orgia, Racconti Erotici Etero, Trio|

310 – Francesca: Sesso di gruppo

Chi gradisse leggere i racconti precedenti di questa serie mi scriva una emai. Grazie Francesca è rientrata in Sardegna con l’intenzione di restarci solo due o tre giorni ma una volta a casa ha saputo che la sua ex amante Lina era in forte crisi con il marito Mario che dal suo modo di comportarsi, sia in casa che fuori, non si era mai discostato da nodi di fare rozzi, scostanti e dalla sua mentalità vecchia di decenni la cui finalità è avere una donna che lo accudisca in casa e che possa scoparsi a suo piacimento senza doversi curare [...]

Di |2021-09-28T08:02:26+02:0028 Settembre 2021|Orgia, Racconti Erotici Etero, Racconti Erotici Lesbo|

Brividi da strap-on

Ero in uno stato di abulia. Mi astenevo dal giocare col mio cazzo da una settimana e non mi eccitavano le fantasie erotiche che di solito affollavano il mio cervello in quanto mi sentivo frustrato dalla consapevolezza di non poterle condividere con i partners che ambivo a coinvolgere nei miei giochi. Abituato a penetrarmi con le dita o con vari oggetti di forma conica, da un paio di giorni non mi toccavo nemmeno più il buchetto. Non ne avevo voglia, mentre sospiravo, illanguidendomi nell'impossibilità di avere un’esperienza con una coppia in cui entrambi fossero bisessuali. L’idea mi stava ossessionando da [...]

il boss e la Mercedes rossa 2° parte – il carrozziere

Rientrai al mio paese abbastanza tardi quella sera, ovviamente dolorante sia sulla schiena che nei miei buchi, non abituati a trattamenti di questo genere, ero stata abusata ed umiliata ma anziché esserne offesa, stranamente una parte di me era orgogliosa di come avevo eccitato quegli uomini, infatti nonostante tutto, dopo aver preparato la cena e messo a letto le mie bambine, quando andai a fare la mia agognata doccia l'acqua mi scorreva addosso facendomi venire in mente immagini della monta cui ero stata sottoposta, in particolare le immagini di me inculata e frustata da Don Fabio e subito dopo l'immagine [...]

Torna in cima