Circa Zorrogatto

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Zorrogatto ha creato 91 post nel blog.

Cartomanzia – 16a parte – Passeggiata fino a Torre Gropallo

Era seduta in auto, accanto al suo… aguzzino? (ma come si fa a considerare aguzzino una persona che, pur attraverso una così grande vergogna -mai provata prima, così smisurata!- l’aveva fatta godere in modo così… così sfrenato, addirittura inimmaginabile!), al suo… amante… sì al suo favoloso amante, che le aveva donato quelle sensazioni mai neanche sognate, prima di allora! Dopo quello squassante orgasmo, i ricordi erano frammentari, come singoli fotogrammi tagliati via da una pellicola. Ricordava nebulosamente che, dopo aver goduto così tanto, il padrone della trattoria aveva lasciato la cucina ed era venuto a scambiare due amicali parole con [...]

Di |2021-11-29T16:34:51+01:0029 Novembre 2021|Orgia, Racconti di Dominazione, Sensazioni, Voyeur|

Cartomanzia – 15a parte – Finito il notiziario, a cena fuori!

Quando fu ben dentro di lei, mentre la stantuffava freneticamente, mise un dito nell’elastico del perizoma e tirò, sforzandolo fino a strapparlo e poi lasciandolo ricadere, come afflosciato, penzolante a mezza coscia. Poi portò le mani sui seni, afferrò i lembi della camicetta e tirò forte, facendo volare contemporaneamente tre bottoni ed infine le abbassò le coppe del reggiseno, liberandole le mammelle che, perso il loro sostegno, scesero di un poco a causa della gravità e dei suoi anni. Il faretto affiancato alla telecamera in terra, stava probabilmente rendendo nitida la ripresa dei suoi testicoli che dondolavano ed, ad ogni [...]

Di |2021-11-27T15:02:29+01:0027 Novembre 2021|Orgia, Racconti di Dominazione, Sensazioni, Tradimento, Voyeur|

Cartomanzia – 14a parte – Il notiziario

Quando Maestro Dido ordinava, lei eseguiva, ormai senza alcun tentennamento. Per cui si era vestita come lui le aveva dettagliatamente specificato: decolté nere con tacco-otto, collant nero velato, mutandine e reggiseno «carini»di pizzo color malva, gonna nera a metà coscia e camicetta «normale» a sottili righine verticali, con una sobria collana di perle ed orecchini: un’aria da signora seria, insomma! E con perfino le lenti a contatto, invece dei suoi abituali occhiali dalla montatura elegante. Un trucco leggero ed i capelli corvini che le scendevano morbidamente sulle spalle, appena mossi e col ciuffetto sulla fronte, completavano il look da brava [...]

Di |2021-11-26T23:32:45+01:0026 Novembre 2021|Orgia, Racconti di Dominazione, Racconti Erotici|

Cartomanzia – 13a parte – Quote d’iscrizione e primi appuntamenti

Laura era perplessa. Stavano succedendo cose che non riusciva a comprendere appieno. Prima la sua sorellina Paola che sembrava aver perso di colpo ogni pudore, sia nel parlare che nel comportarsi!, davanti a tutti, arrivando a toccarsi in auto con suo figlio Giacomo e, soprattutto, mettendola in forte imbarazzo quando aveva ipotizzato («Ma erano solo ipotesi?», si chiedeva angosciata) che lei avesse altri uomini oltre al suo (patetico, inconcludente, ormai quasi totalmente disinteressato al sesso coniugale!) dooolce maritino. E poi suo figlio... Era cambiato, di colpo! Si era da tempo resa conto, ormai, che suo figlio aveva cominciato a spiarla, [...]

Occhi dolci

Ero al bar, a prendermi un caffè per rilassarmi un attimo dopo aver finito la caterva di commissioni che quel giorno mi ero imposto di sbrigare, quando la vedo: piccolina, minuta, biondina, sulla quarantina, che sbircia verso di me; cosa mi costa farle un sorriso ed un cortese cenno di saluto? E lei che sorride e si gira dall'altra parte, come se si vergognasse. La tipa ha voglia di giocare! E allora giochiamo. Dopo mezz'ora siamo nell'ascensore del palazzo dove lei (Alessandra), abita col marito (Roberto, ma che è via per lavoro!) Lui, racconta lei, è un ometto tranquillo... anche [...]

Tempi travagliati – Capitolo 4 – Serata in villa

“Eddai, vieni! Almeno conoscerai un po’ di persone e, magari, qualcuno ti propone anche un lavoro” Diceva bene, la mia Cate, ma non me la sentivo troppo: andare a quella “serata” organizzata dalla Ditta -come enfaticamente la chiamava lei- sarebbe stata, intuivo, un’umiliante esperienza per me, sottoposto alle forche caudine dei sorrisi fintamente cordiali, alle presentazioni di rito, mentre invece mi irridevano o addirittura mi disprezzavano, ripensando a quanto gli aveva dimostrato di essere vacca mia moglie. Però… però vista in quella prospettiva… mmhhh… Essendo una serata formale, Cate mi fece indossare un papillon rosso scuro sulla camicia bianca con [...]

Tempi travagliati – Capitolo 3 – Messaggi

Fu proprio il giorno prima che Cate tornasse dalla trasferta che mi arrivò quello strano, inaspettato, primo sms: “Stai attento: Cate ti tradisce!” Un’ondata di calore mi pervase l’inguine, alla constatazione che qualcuno sapeva e che, evidentemente, pensava che io ignorassi il tutto. Però il numero era sconosciuto e, quando provai a chiamarlo… «… L’utente desiderato potrebbe essere spento o non raggiungibile!», mi irrise la vocetta registrata. Chi diavolo era, che si premurava di farmi sapere che avevo le corna? Doveva essere qualcuno che aveva visto mia moglie “all’opera”, o comunque in una situazione inequivocabile tipo a braccetto e a [...]

Tempi travagliati – Capitolo 2 – Dubbi, perplessità e conoscenze

I due colleghi scambiavano commenti sempre più salaci su quanto vedevano e sollecitavano mie considerazioni; ebbi per un attimo la sensazione che fosse tutta una trappola: che sapessero benissimo che “quella troia” fosse mia moglie e che mi obbligassero a commentare per potermi poi sputtanare e prendere per il culo. Una macchinazione del genere era ovviamente impossibile e mi impegnai, comunque, a non far capire ai due che conoscevo (e quanto bene!!!) la donna, aumentando anzi ancor più la pesantezza delle volgarità con le quali commentavamo l’inaspettato spettacolo. Goran ebbe l’idea di tirar fuori il suo smartphone e provare a [...]

Tempi travagliati – Capitolo 1 – Perdere (e trovare) lavoro

(Ripropongo un mio racconto di anni fa) Era stato un periodo travagliato. La crisi aveva portato molte aziende a chiudere o a ridurre il personale e quella dove lavoravo io aveva chiuso, di colpo; avevamo sì la sensazione che le cose non andassero troppo bene, ma poi di colpo, dalla sera alla mattina, la ditta era evaporata e spariti, durante una notte, erano anche gli essenziali macchinari che ci permettevano di avere, nonostante tutto, sempre una nostra rassicurante fetta di mercato. Così il venerdì sera ero il responsabile di una delle due linee di produzione ed il lunedì mattina ero [...]

Quella stronza della mia ex!

La odio! E' una vera stronza, una troia! Devo sfogarmi, son troppo incazzato! Sono Matteo, un bel 35enne -grazie anche ad un po' di palestra!- che adora fottere le fichette, meglio se tra i venti ed i venticinque anni... ma poi non sono razzista: mi son sbattuto anche delle vere porche di cinquanta e passa anni, ahahahah! Ovviamente, oltre le fiche, adoro anche sfondare i culi delle tipe che mi capitano a tiro e di solito sono io che fisso le regole de gioco... Quando qualcuna mi vuole lasciare, per esempio, so sempre convincerla a restare con me, finché non [...]

Di |2021-09-12T20:48:52+02:0012 Settembre 2021|Orgia, Racconti di Dominazione, Racconti Gay, Sensazioni|
Torna in cima