Schiava di Padrona Laura

Come cominciare ,a dire che da una chat nuova ho conosciuto una persona che ha ridimensionato la mia vita di essere schiava ed usata a suo piacimento. Mi trovavo in casa, e non sapendo che fare navigo in questa chat nuova, e mi trovo un messaggio firmato da Laura, che mi dice " ho visto il tuo profilo e mi piacerebbe incontrarti sei la persona che cercavo " Incuriosita gli scrivo gli dico che mi chiamo Monica , e passata a descrivermi anche in maniera provocante, al punto che lei rispondendomi mi dice " senti cagnetta ,avevo gia' capito che [...]

Mia moglie è una fantastica lesbica 3

Dopo la folle serata di Roberta con Lucia ed Erika, la sua vita cambiò radicalmente. Vestiti provocanti, più solare e disinibita con tutti, si tatuó l’intero braccio destro, come aveva sempre desiderato, non più frenata dal giudizio dei soliti “bacchettoni all’italiana”. Con Lucia la loro grande amicizia diventò molto disinibita e nel tempo libero era costantemente con l’amica ed Erika… e le tre si divertivano parecchio tra di loro, con il maritino Paolo ben contento di vedere la propria moglie Lucia godere anche della sua cara amica Roberta. Un fatto cambiò gli equilibri delle tre ragazze scatenate: Erika fu mandata [...]

Cartomanzia – 12ma parte -Riepensando alla festa in villa

Un feroce malditesta! Prese il vestitino dalla borsa e lo appoggiò sulla poltrona; poi si sedette un attimo sul bracciolo a riflettere, a riepilogare tutto quello che era accaduto in quel pomeriggio. Si rendeva conto che la sequenza dei suoi ricordi non seguiva una progressione logica, ma che saltellava qua e là. Tutto da quando la grassona l’aveva fatta bere, contro la sua volontà e si era trovata ubriaca… Rammentava vagamente di aver invitato a gran voce (che vergogna!) suo nipote Giacomino a farsi spompinare pubblicamente, davanti a tutti quei ragazzi e quelle ragazze, che si erano tutti ammutoliti per [...]

Cartomanzia – 11ma parte -Come va la festa in villa

Paolino era entusiasta della festa che gli aveva organizzato Jack, anche se un po' sorpreso: sì, si conoscevano, erano amici ma… non erano L’Amico (quello speciale, con la maiuscola!) l’uno dell’altro: solo membri della stessa compagnia… E invece… invece tre giorni prima gli aveva detto che c’era una bellissima sorpresa, che la sua festa di compleanno sarebbe stata trasferita nel magnifico parco con la piscina di una villa appena fuori città, che ci sarebbe stata una donna («Una donna vera, “grande” e molto troia, disponibile per farsi fare di tutto da chiunque, anche chiavarla, anche il culo!’) ed un sacco [...]

La Caduta. Atto Dodicesimo. Dei dubbi e di un funesto presagio

-È una vera catastrofe…-, il sibilo di Amsio Calus parve gelare l’intera assemblea. Ufficiali, governatori, presenti fisicamente o tramite comunicatori di vario tipo, ben una quarantina di persone presenziavano a quella riunione. E tutti temevano quelle parole. -L’Impero è assediato su più fronti. Sta annegando nel sangue. Nimandeo pressa a oriente, Aristarda incalza da occidente…-, Calus passeggiava lungo la sala, il viso teso in un espressione di rabbia e timore. Forse, e solo forse ora si era reso conto di quanto stava realmente accadendo all’Impero che aveva preso per solido e garantito. -Mio signore, secondo le nostre stime, abbiamo ormai [...]

Di |2021-07-20T23:38:07+02:0020 Luglio 2021|Orgia, Racconti Erotici, Racconti Erotici Lesbo|

Mia moglie è una fantastica lesbica 2

La relazione tra Lucia ed Erika proseguiva sempre molto calda e con fantasie erotiche che facevano sì che le due avessero rapporti ogni giorno con pratiche estreme e sempre più perverse. Paolo era contento della sua vita sessuale sia le volta in cui partecipava al sesso tra le due, sia quando aveva rapporti con la moglie, pur non essendo più il suo partner primario. Erika aveva però imposto alla compagna, quando faceva sesso esclusivamente con il marito di indossare un collare in latex con inciso in brillanti la parola “LESBIAN” per ricordarle sempre la sua natura e il fatto che [...]

Di |2021-07-19T19:18:37+02:0019 Luglio 2021|Erotici Racconti, Racconti Erotici Lesbo|

Cartomanzia -10ma parte – La festa nella villa di Dora

Lei sentì un brivido di vergogna, pensando a quello che avrebbe dovuto fare lì a poco… ma anche una certa, vaga eccitazione. Cosa le stava succedendo??? Le conversazioni, le risate ed i richiami si spensero, mentre Giacomo si avvicinava a loro, tenendo Paola per la mano, ma alzata come una coppia ad un ballo di corte; arrivarono fino ad una poltroncina di plastica bianca e il nipote l’aiutò a salire in piedi sulla seduta, come fosse un palco e poi la presentò: «Ragazzi, ecco la regina della nostra festa, la protagonista della “Festa alla Milf”! Presentati, troia!» Paola inghiottì la [...]

Business alla scala pt.5 (fine)

Mi sveglio distrutto nel salotto della villa, saranno le dieci del mattino e il sole comincia a farsi insistente sul mio volto sfatto e provato dalla nottata più che sopra le righe. Nei divani e poltrone vicini a me non vedo più Sara, ma solo Patrick e Violet che dormono ancora, nemmeno Kathrin è più nel mio campo visivo così come la traduttrice. Prendo il cellulare e trovo una serie di chiamate dalla mia ragazza, messaggi che rivendicassero la mia esistenza e la mia posizione nel mondo. Così decido di andare fuori in giardino e fare una telefonata approfittando della [...]

Due inguaribili Puttane

Non faccio la puttana, ma lo sono nell'anima, perché mi piace. Non è un problema di soldi, ma anche... Con ciò intendo dire che sarebbe pura ipocrisia affermare che preferisco la catena di montaggio per un salario da fame, piuttosto delle migliaia di euro che possono scaturire da pompini e prestazioni particolari. Stasera ci siamo incontrate, io e Lory, nel locale più trendy della città, quello che lei stessa, puttana almeno quanto me e che cornifica il marito a tutto spiano, preferisce e definisce "il bordello di lusso". Sono con Loredana, l'amica milf di cui ho parlato in "Samy, il [...]

Business alla scala pt.4

Così mi ritrovo in un bagno di una villa, con la camicia completamente slacciata così come i miei pantaloni dello spezzato, intrisi degli umori della traduttrice, il mio cazzo duro in mano e ancora caldo del inculata appena goduta e un’escort pazzesca davanti a me, vestita solo di tacchi e un plug anale. A raccontarlo non ci crederebbe nessuno, ne ho passate di serate così ma devo dire che stavolta, forse anche per la nostra intraprendenza, ma stiamo andando forte e a livelli decameroniani. Violet mi guarda dopo che mi ha invitato ad entrare, scrutando un uomo quasi impacciato per [...]

Torna in cima