Circa Bollentispiriti

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Bollentispiriti ha creato 38 post nel blog.

NUDA T’APPARVI

Nuda t'apparvi discinta con i veli aperti sull'epilato corpo polito; i seni, un tempo di muscoli tesi, ora s'offrono morbidi allo smanioso occhio di libidine denso; e mossi un lento balletto ancheggiando come attraente femmina che adesca. E tu, seduta sul letto nel tuo caschetto nero rimuginavi mille ardite posizioni sul talamo che, in attesa, ardeva. Da lì guardasti, il tuo strumento teso nello sforzo di trattenere il moto che a me ti spingeva, a cercare il piacere che io adocchiavo, fiera. Le terga ti mostrai, civettando, scuotendo i glutei sotto il naso; e tu tendesti la mano quasi a [...]

Ti desidero ancora

Ti desidero ancora, l’ammetto. Volevo farti visita da tempo, ma non mi risolvevo. Anche oggi, nonostante l’avessi deciso, all’improvviso ho titubato. Non sapevo più se venire direttamente o preannunziarmi con una telefonata, un sms, un whatsapp. Ho girovagato a lungo intorno a casa tua. Poi, preso da una smania improvvisa, ho premuto il tasto, quasi senza accorgermene. Hai risposto quasi subito, mentre, trasalendo, già pensavo di scappare, prima che rispondessi. Ho farfugliato velocemente il mio nome e ti ho chiesto se potevo salire. “Sì, certo. – non sembravi sorpreso – Sali.” Sono qui, davanti a te; indossi solo un perizoma. [...]

Brividi da strap-on

Ero in uno stato di abulia. Mi astenevo dal giocare col mio cazzo da una settimana e non mi eccitavano le fantasie erotiche che di solito affollavano il mio cervello in quanto mi sentivo frustrato dalla consapevolezza di non poterle condividere con i partners che ambivo a coinvolgere nei miei giochi. Abituato a penetrarmi con le dita o con vari oggetti di forma conica, da un paio di giorni non mi toccavo nemmeno più il buchetto. Non ne avevo voglia, mentre sospiravo, illanguidendomi nell'impossibilità di avere un’esperienza con una coppia in cui entrambi fossero bisessuali. L’idea mi stava ossessionando da [...]

IL VASO DI PANDORA

Il capo t'appoggio alla tacca clavicolare. È dura, come tutto in te. Ti ho ben provato! Ho coartato un po' la tua volontà sforzandola, ma neanche molto, ad essere quello che sei…, e che non credevi di essere. Facile il seguito, naturale conseguenza della nostra vicinanza. Ti ho toccato,…sì ho dovuto muovermi io! Me l'hai concesso, forse con una nota di disprezzo o era solo timore di riscontrare quello che, in fondo, ha dimostrato di essere la tua vera natura. Quale? Eguale alla mia! Gli stessi sentimenti ci agitano; entrambi sappiamo dove andiamo, quel che ci concediamo. Con calma, estrema [...]

Di |2021-09-11T23:01:08+02:0011 Settembre 2021|Poesia Erotica, Racconti Erotici, Racconti Gay|

E SONO QUI…

E sono qui, nell'ora che il crepuscolo avanza, ad annotare risaputi sentimenti ormai incrostati nell'essere vacuo che mi spinge ad ammirare il tuo spirito acuto, adornato dal manto del tuo corpo ignudo solo nella mia perversa fantasia. Vorrei amarti, distesa sotto i miei occhi, puntarti col turgido dito che tu conosci solo per averlo visto foto-riprodotto. Il contatto è segreto; riservata, lo assumi, come se fosse una reliquia lo baci, donandomi quel brivido profondo che scuote i miei nervi e riscuote il tuo gradimento. Lo so, sei contenta di provocare quell'intenso sconvolgimento, quel subbuglio violento che mi sfibra e provoca [...]

Di |2021-09-08T23:38:13+02:008 Settembre 2021|Poesia Erotica, Racconti Gay|

LEGGERVI AVANTE

Cento luoghi di versi sfogliava stamattina, l'ora era presta, stava accanto alla loggia spalancata, assorto godeva il fresco e la parola che fluiva nella mente come acqua fresca di sorgiva, lo sguardo fuggiva, d'intanto, svariando, dalla finestra a quella che s'apriva dirimpetto. Bionda gli apparve, solida, gagliarda col vestitino rosa sulle cosce sode, corta la gonna della vestaglietta, tenuta su da bretelline strette che le spalle nude, abbronzate appena, esaltavano, rivelando il gioco del vedo non vedo, mentre, turgido, si faceva innanzi il desto cavaliere servente dallo scalpitante, represso, desiderio gonfio. Voce gentile risuonava, distante, come fosse da un lontano [...]

Di |2021-08-24T18:00:51+02:0024 Agosto 2021|Poesia Erotica|

COME CARTA STRACCIA

Dovrò attendere ancora;in questo arrosto di carni ho sofferto la mancanza della tua presenza, eppure mi pareva di averti accanto, mentre la temperatura saliva,la tempesta mi travolgeva; ti sentivo vicina, ti accarezzavo e sognavo le mani sull'esile collo, le mani sul tuo petto, le mani sul tuo addome e poi… scendevo ad accettare il mio olocausto, abbracciarlo con labbra infuocate per distruggere, annientare il nemico/amico che pure mi lasciava fare e si deliziava di torturami, di spiazzare la mia mente, di farla vacillare, con l'estremo nitido disegno di accartocciare i miei sensi …e buttarli nel cestino, come carta straccia…

Di |2021-08-22T10:44:47+02:0022 Agosto 2021|Poesia Erotica, Racconti Erotici|

RIFIATANDO

Ho mandato un bacio rovente d'amore solo che l'ho inviato a chiunque mi scriveva così mi sono trovata con una canea aizzata d'infervorati, cazzuti amanti improvvisati. Con fervore mostravano le loro erette colonne, alcune, molte, veramente belle che un certo non so ché destavano all'interno del… cuore. Ho provato così ad essere ammirata, circuita, forzata a cedere alle brame di tanti perfetti sconosciuti solo perché le loro aste erano ben levate al cielo, brindando alla mia carne, che poi, neanche vedevano. Confusa mi sono sentita e ho provato a fuggire, scusandomi per un improvviso urgente impegno e ho chiuso la [...]

Di |2021-08-17T19:06:47+02:0017 Agosto 2021|Poesia Erotica, Racconti Gay|

ASFALTAMI

Senza fiato… resto, affannoso il petto; sudore dalla fronte le guance imperla come lacrime, ma non di pianto, del godimento il frutto. Le spalle, il petto, gli ancora turgidi capezzoli grondano, stillando rivoli di umori, il caldo m'incalza e con esso il fallo. M'investe, il caldo; mi piega e mi fa suo, il tuo fallo, e io…sudo. Sudo il sangue che succhi dalle vene mentre mi concupisci. Le gambe molli si fanno sul disfatto letto, tremando sbando e m'abbatto prono al tuo volere, al mio peccato. Ti sento; sento il tuo peso che piuma mi pare per il diletto, che [...]

Di |2021-08-17T10:50:47+02:0017 Agosto 2021|Poesia Erotica, Racconti Gay|

VELATA FORMA

Dammi vita, respiro, fammi aria Amore oggi che ancora questa cappa incombe e su di me pigra m'avvolge, un battito solo, uno scrollare d'ali della tua snella figura mi sovvenga, elastica, giovanile immagine nella mente scolpita, m'aiuta! Mi guardi, un sorriso di scorcio mi rivolgi, chini il capo e mi dici: "Sì, ti voglio…!" Gioia infinita, tripudio, squilli di tromba, il cielo s'apre e la sequela di putti e dame, di cavalieri e fanti, tutti ignudi, s'avanzano sciogliendo dolci canti e lauri agitando, mentre i radi vestiti che coprono ancora le stanche mie anche strappo e tu m'accogli, tu pure [...]

Torna in cima