Circa Bollentispiriti

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Bollentispiriti ha creato 39 post nel blog.

DO UT DES

Cosa t'ha preso, Tesoro mio? Delusione, sconforto, disappunto? Chi è stato, chi ha provocato quella reazione, insolita per te? Sì, lo riconosco. Ti ho provocata. Ho destato in te quel giusto moto che ti ha portato a cancellarmi d'un colpo dal tuo vissuto. Non è che avessimo mai potuto viverci accanto! Per questo, forse, è meglio essere arrivati alla rottura prematura, prima ancora di conoscerci. Già, perché io t'ho vista, almeno in fotografia, ma tu solo una parte hai potuto ammirare e neanche i salenti tratti del viso. Eppure, ci tenevi a ricevere i miei scritti, almeno credo, anche se [...]

Di |2022-04-19T12:34:26+02:0020 Aprile 2022|Poesia Erotica, Racconti Erotici|

ONDA

S'incanta l'immagine mentre fumi la tua centesima sigaretta, con nonchalance, come non esistesse neanche tra le dita; eppure, intorno, grigie si stampano spirali di fumo. Brillano gli occhi tuoi, come sempre: un attimo d'incendio; la fiamma accesa accosti alla bocca che regge il tubicino di carta, ma già è esplosa nel mio petto squassato che rapido s'affanna. E tu aspiri il sapore del tabacco; inali il suo sublime aroma, lo trasformi, lo fai tuo e suo diventi; in unico afflato io vivo del tuo respiro, mi tange, si fa carne; nella mia carne t'avverto, palpito. Aspiri ancora, trattenendo il fiato, [...]

Orgia di piaceri

Ed io chiuderò gli occhi, mentre svaghi il mio gioiello con le tue giovani dita. Che ansia mi dai, che ambascia, mentre misuri a palmo a palmo! E, poi, rinnovi la presa, strozzandomi i marroni nel sacchetto umido di te. Con quella tua prensile lingua piatta di maschione, lecchi le oblunghe palle colme che rigonfiano lo scroto, mentre svetta la rossa bandiera, di sanguigna linfa piena, sulla conica estrema guglia che s'agita mossa da ogni stimolante ingoio che tu fai della tesa, lucida pelle, involucro prezioso dei miei ovuli gemelli. Invidia, il glande, prova per i suoi distanti parenti genitali. [...]

Di |2021-11-29T05:36:44+01:0029 Novembre 2021|Poesia Erotica, Racconti Gay, Sensazioni|

Godiamo (seconda parte)

"Ti è piaciuto, Tesoro!" - è stata la tua ultima domanda, prima che il silenzio cadesse alle mie spalle. Non so se dormissi o se il torpore ti avesse tolto la parola e l'intelletto. Ma dopo un po' ho capito dal tuo lieve ronfare che dormivi proprio alla grande. Soddisfatto il tuo bisogno ti ristoravi delle fatiche del sesso pacificamente appoggiato contro la mia schiena. Ho sospirato piano per non svegliarti. Possibile che ogni uomo abbia l'insicurezza come stella polare della propria esistenza? Ogni volta la stessa domanda: "Sono stato bravo, Ti ho soddisfatta, ti è piaciuto?" Non so perché, [...]

Godiamo

Desto la tua curiosità, ma anche tu, non credere, mi intrighi molto. So che vorresti conoscermi; vedere se corrispondo alle tue aspettative: coscia lunga, seno conturbante, capelli lunghi, preferibilmente biondi e, soprattutto, disponibile a concedersi, possibilmente solo per un'ora di…intrattenimento; così vorresti! Il viso? Basta che sia potabile, dato che non significa molto. Un profumo gradevole, anche se credo che ti soffermeresti di più su altri argomenti. Davanti a te mi spoglio. E già questo ti fa venire le vertigini! Comincio dalla gonna. Apro la cerniera e la sfilo portandola sulle anche. I tuoi occhi strabuzzano dalle orbite ad accarezzarmi [...]

Di |2021-11-06T00:23:31+01:006 Novembre 2021|Racconti Erotici, Racconti Gay|

Ti desidero ancora

Ti desidero ancora, l’ammetto. Volevo farti visita da tempo, ma non mi risolvevo. Anche oggi, nonostante l’avessi deciso, all’improvviso ho titubato. Non sapevo più se venire direttamente o preannunziarmi con una telefonata, un sms, un whatsapp. Ho girovagato a lungo intorno a casa tua. Poi, preso da una smania improvvisa, ho premuto il tasto, quasi senza accorgermene. Hai risposto quasi subito, mentre, trasalendo, già pensavo di scappare, prima che rispondessi. Ho farfugliato velocemente il mio nome e ti ho chiesto se potevo salire. “Sì, certo. – non sembravi sorpreso – Sali.” Sono qui, davanti a te; indossi solo un perizoma. [...]

Brividi da strap-on

Ero in uno stato di abulia. Mi astenevo dal giocare col mio cazzo da una settimana e non mi eccitavano le fantasie erotiche che di solito affollavano il mio cervello in quanto mi sentivo frustrato dalla consapevolezza di non poterle condividere con i partners che ambivo a coinvolgere nei miei giochi. Abituato a penetrarmi con le dita o con vari oggetti di forma conica, da un paio di giorni non mi toccavo nemmeno più il buchetto. Non ne avevo voglia, mentre sospiravo, illanguidendomi nell'impossibilità di avere un’esperienza con una coppia in cui entrambi fossero bisessuali. L’idea mi stava ossessionando da [...]

IL VASO DI PANDORA

Il capo t'appoggio alla tacca clavicolare. È dura, come tutto in te. Ti ho ben provato! Ho coartato un po' la tua volontà sforzandola, ma neanche molto, ad essere quello che sei…, e che non credevi di essere. Facile il seguito, naturale conseguenza della nostra vicinanza. Ti ho toccato,…sì ho dovuto muovermi io! Me l'hai concesso, forse con una nota di disprezzo o era solo timore di riscontrare quello che, in fondo, ha dimostrato di essere la tua vera natura. Quale? Eguale alla mia! Gli stessi sentimenti ci agitano; entrambi sappiamo dove andiamo, quel che ci concediamo. Con calma, estrema [...]

Di |2021-09-11T23:01:08+02:0011 Settembre 2021|Poesia Erotica, Racconti Erotici, Racconti Gay|

RIFIATANDO

Ho mandato un bacio rovente d'amore solo che l'ho inviato a chiunque mi scriveva così mi sono trovata con una canea aizzata d'infervorati, cazzuti amanti improvvisati. Con fervore mostravano le loro erette colonne, alcune, molte, veramente belle che un certo non so ché destavano all'interno del… cuore. Ho provato così ad essere ammirata, circuita, forzata a cedere alle brame di tanti perfetti sconosciuti solo perché le loro aste erano ben levate al cielo, brindando alla mia carne, che poi, neanche vedevano. Confusa mi sono sentita e ho provato a fuggire, scusandomi per un improvviso urgente impegno e ho chiuso la [...]

Di |2021-08-17T19:06:47+02:0017 Agosto 2021|Poesia Erotica, Racconti Gay|

ASFALTAMI

Senza fiato… resto, affannoso il petto; sudore dalla fronte le guance imperla come lacrime, ma non di pianto, del godimento il frutto. Le spalle, il petto, gli ancora turgidi capezzoli grondano, stillando rivoli di umori, il caldo m'incalza e con esso il fallo. M'investe, il caldo; mi piega e mi fa suo, il tuo fallo, e io…sudo. Sudo il sangue che succhi dalle vene mentre mi concupisci. Le gambe molli si fanno sul disfatto letto, tremando sbando e m'abbatto prono al tuo volere, al mio peccato. Ti sento; sento il tuo peso che piuma mi pare per il diletto, che [...]

Di |2021-08-17T10:50:47+02:0017 Agosto 2021|Poesia Erotica, Racconti Gay|
Torna in cima