Giochino in tre: sesto atto

Ho deciso di comprare un bel completino intimo rosso con tanto di reggicalze, reggiseno a balconcino e perizoma.Non vedo l'ora che lo vedano Simona e G. che non vedo da quasi una settimana.Quindi, telefono e ci mettiamo d'accordo di vederci a casa mia. Suonano, io sono con una vestaglietta, G. me l'apre subito e vede il mio completino intimo, facendomi girare su me stessa e facendomi i complimenti per come mi stà.Si mette ad accarezzarmi il culo mentre Simona mi bacia in bocca e mi titilla i capezzoli. Poi si spogliano entrambi e ci spostiamo in camera. Simona dice che [...]

Di |2022-06-25T10:16:30+02:0027 Giugno 2022|Erotici Racconti, Orgia, Trio|

zia Anna 6°

MAX Serata tranquilla, zia Anna mi fa impazzire, la guardo trafficare in cucina, parlare con noi, è troppo sexy! Chissà che belva che è a letto; cominciano a turbinarmi certi pensieri pornografici: categoria milf/cougar. Ripenso alla milionata di video porno visti su pornhub e siti similari e penso che zietta farebbe la sua porca figura. Bionda, snella, due belle tette, forse rifatte perché stanno su che una bellezza, caviglie e vita sottili, gambe lunghe alta quanto zio, quando mette i tacchi lo supera abbondantemente, è il prototipo della milf americana, strafiga in formissima che si tromba i ragazzi giovani. La [...]

zia Anna 5°

ANNA La serata trascorre tra chiacchiere soprattutto incentrate su quello che fa Max, incalzato più che altro da Marco: sugli studi, lo sport, l’inevitabile calcio e ….le ragazze. “non ho una ragazza fissa” e mentre lo dice mi fissa, mi ha vista me lo sento! “non mi piace avere impegni fissi che mi distolgano dallo studio ora poi che inizio l’università è meglio che mi concentri lì” “quindi una diversa tutte le sere?” lo sollecita mio marito “più o meno” risponde telegrafico cercando di evitare l’argomento. E ti credo, una diversa tutte le sere! È un figo della madonna! Pensando [...]

Giochino in tre: quinto atto

G. ci invita a casa sua e dice di metterci sotto il costume visto che ha una piscina.Io e Simona andiamo apposta a comprare quelli che riteniamo più sexy.Ci presentiamo a casa sua, G. è in costume e ha il pacco ben in evidenza. A me scatta subito l'idea di fare un pompino senza alcun preliminare. Quindi, gli butto giù il costume prendo il cazzo che è già abbastanza duro e mi metto a leccarglielo, a prenderlo in bocca, a metterlo tra i seni che sono bene in mostra grazie al costume.Poi Simona si avvicina perché anche lei vuole il [...]

Di |2022-06-25T10:15:15+02:0026 Giugno 2022|Erotici Racconti, Orgia, Trio|

Giochino in tre: quarto atto

Sono a letto dopo pranzo, quando vi sento entrare cioè Simona e te G.. Mi sento toccare il seno e ognuno si mette a succhiare un capezzolo. Nel mentre, la mia mano a sinistra và alla figa e prende ad accarezzare il clitoride e inizio a gemere dal piacere. Voi ve ne accorgete e quindi G. si metteca leccare la figa mentre Simona si dà da fare con il tuo cazzo che ha un erezione enorme e quindi lo lecca, ci gioca, se lo mette in bocca fà una spagnola. Tutto questo mentre G. mi porta all'orgasmo con le sue [...]

Di |2022-06-25T10:15:01+02:0026 Giugno 2022|Erotici Racconti, Orgia, Trio|

Solo una sera

Mi gira la testa. È come se l’alcool di ieri sera si facesse sentire ancora, dico “come se” perché ieri sera era normale che si sentisse e stamattina invece non dovrebbe essere così. Cosa rimane di ieri sera? Non saprei cosa rispondere. Sono frastornata, la testa a tratti gira e a tratti rimbomba. Un poco di amaro in bocca. Ieri sera ti ho visto ed è scattata subito un'attrazione fortissima, lo vedevo nel tuo sguardo che continuava ad incrociare il mio, nei tuoi occhi chiari, nel tuo sorriso che ricambiava il mio e che risaltava nella tua bella faccia abbronzata. [...]

Di |2022-06-25T10:14:50+02:0026 Giugno 2022|Erotici Racconti, Sensazioni|

Giochino in tre: terzo atto

Simona mi chiama e mi dice che ha molta voglia, anche se l'abbiamo fatto solo ieri. Mi dice che non aveva provato mai orgasmi del genere e che è la prima volta che è coinvolta in un gioco a tre, come tutti noi d'altronde.Le dico che voglio andare a casa sua e ci accordiamo.Vado e arrivi anche tu che mi baci in bocca mentre Simona mi spoglia di sotto e prende a leccarmela. Sono veramente in estasi così. Poi tu prendi a succhiarmi i capezzoli e poi i tuoi baci scendono giù fino alla mia figa e a Simona.Quindi, prendete [...]

Di |2022-06-21T10:57:48+02:0025 Giugno 2022|Erotici Racconti, Orgia, Trio|

Giochino a tre: secondo atto

Sono a fare la doccia, suona il campanello, è lei la tipa ossia Simona chiamiamola per none.Io sono in asciugamano che a malapena mi tappa, lei mi guarda molto interessata mi dice che ha voglia di me e quindi mi toglie l'asciugamano e si mette a succhiarmi i capezzoli e allo stesso tempo la sua mano mi tocca il clitoride che si è già inturgidito tant'è che mi scappa un gemito.Lei allora mi fà sdraiare sul tavolino mi fà mettere a gambe aperte e me la lecca mentre io gemente mi tocco i capezzoli assai duri.La sua lingua è veramente sapiente [...]

Di |2022-06-21T10:57:37+02:0025 Giugno 2022|Erotici Racconti, Orgia, Trio|

Giochino a tre

E' la seconda volta che ci vediamo con la tipa e con te che sei già a casa. Questa volta dici che vuoi partecipare attivamente anche a te e dare piacere a entrambe.Io non stò nella pelle e anche lei sembra interessata.Andiamo in camera noi donne ci spogliamo rimaniamo in lingerie lei ha veramente un bel culo cosa che l'altra volta non si era notato.Iniziamo baciandoci in bocca poi lei scende giù ai miei capezzoli e li succhia mentre tu le accarezzi il culo. Poi la giri verso di te la baci in bocca, le metti una mano sulla figa [...]

Di |2022-06-21T10:57:29+02:0025 Giugno 2022|Erotici Racconti, Orgia, Trio|

Si torna a casa

Tanti mesi erano passati, e con essi gli anni della leva obbligatoria, da quando lui e Filomena si erano visti per l’ultima volta. Ora finalmente toccava anche a lui, firmare il documento che sansiva il termine di quella missione permettendogli di tornare a casa. La corsa nella camera comune per recuperare tutte le sue cose, un saluto veloce ai compagni e poi via, come un fulmine verso la propria auto parcheggiata e in attesa lì da troppo tempo ormai. Ci sarebbe voluto parecchio per arrivare al suo paese, lo sapeva bene, avrebbe potuto chiamarla, farle sapere che era già partito… [...]

Torna in cima