Leggi qui tutti i racconti erotici di: xspmilu

Di recente ho scoperto l’efficacia delle chat erotiche online. Sono fantastiche, in pratica è il sesso telefonico dell’era di internet. Per un uomo di 50 anni come me che ha appena scoperto la sua vera natura sessuale dopo un matrimonio fallimentare durato 20 anni, sono il modo migliore per divertirsi un po’ senza correre rischi.

Di solito sono popolate da ragazzi giovani e piuttosto timidi. Io le frequento con piacere perché mi aiutano a godere senza il timore di essere smerdato nella vita reale. Certo, farsi le seghe guardando sconosciuti nudi non è come scopare davvero, ma la sensazione che provo scrivendo e scambiando foto di cazzi con questi giovani ragazzini mi fa arrapare veramente tanto.

Sono diversi I siti che frequento abitualmente. Un giorno però mi sono trovato su questa nuova chat gay interamente dedicata al sesso e tra un messaggio e l’altro scamabiato con I soliti ragazzi, mi arriva una foto in chat privata da parte di un certo “Mazzachiodata”. Apro la foto e vedo un ragazzo dal petto villoso e una lunga barba con un cazzo gigantesco  in mano e due enormi palle grondanti di sborra. Giuro che alla vista di quella foto ho subito fantasticato su quanto avrei voluto leccare via la sborra da quel pene fino a ripulirlo completamente. Dopo qualche secondo in cui ho lasciato libera la mia immaginazione, sono tornato sulla terra ferma… Ho pensato che quella foto, quel cazzo gigante, non potevano essere reali. “… Il tipo avrà sicuramente rubato l’immagine da qualche sito porno su internet”, mi sono detto ad alta voce.

Allora ho deciso di rispondere al messaggio:
“Grande cazzo” ho scritto.
“Grazie” è stata la risposta.
Allora ho continuato: “Mi piacerebbe succhiare quel grosso cazzo per te. Peccato solo che sia finto…”.

Il tipo mi manda uno smile e poi scrive:
“Ne sei proprio sicuro?”

Ed io:
“Manda altre foto”.

Allora Mazzachiodata risponde:
“perché non avvii la videochat?”

A quel punto ho titubato. Di solito non mi piace mostrarmi in video ma questa volta morivo dalla voglia di scoprire se quel cazzo era vero oppure no. Allora sono corso in cucina per recuperare qualcosa di utile per coprirmi il viso. Ho preso una mascherina ffp2 e un paio di occhiali da sole, poi ho tirato su il cappuccio della Felpa ed ho avviato la videochiamata sul telefonino.

Non appena si è attivato il video sono rimasto senza parole.
La foto che mi aveva mandato era stata scattata almeno 5 anni prima. Il tipo in video aveva sempre il petto villoso e la barba, ma rispetto alla foto era calvo ed era seduto davanti a un pc portatile con quell’uccello mitologico in mano. Il cazzo era proprio il suo.  Era così bello da vedere… enorme, pulsante, con quelle palle pienissime. Il ragazzo (sarà stato sulla trentina) si accarezzava l’enorme uccello con la mano mentre mi diceva “hai visto? Adesso ci credi?”

Ed io:
“Ci credo si… che meraviglia. Come vorrei vederlo sborrare”.

E lui:
“Mi piacerebbe sborrarti sulla bocca, perché non me la fai vedere”?

Sentendogli quelle parole uscire di bocca ho cominciato a sudare freddo. Ero nel panico, volevo lasciarmi andare completamente ma mi vergognavo troppo ed avevo paura delle conseguenze.

Ho risposto
“mi spiace ma non posso”.

E lui:
“Perché no? Non avere paura, voglio solo sborrare.”

Io stavo soffrendo, avevo il cazzo di marmo che spingeva contro la cerniera dei Jeans che mi implorava di assecondare questo sconosciuto. La testa mi diceva di non abbassare la guardia, ma il corpo intero mi suggeriva di fare qualunque cosa pur di vedere sborrare quel cazzo incredibile.
 
Allora ho risposto:
“Posso mostrarti soltanto la bocca per pochi minuti, ma non voglio togliere gli occhiali”.

E lui:
“Fai cosi, mandami una foto in cui ti copri gli occhi con la mano ma lasci scoperta la bocca e I capelli”.

Mi è sembrato un compromesso accettabile, quindi ho messo in pausa il video, ho tolto la mascherina e scattato la foto. Infine l’ho inviata.

Non appena riceve la foto, il tipo ha una reazione totalmente inaspettata. Si alza in piedi e comincia a sborrare copiosamente sullo schermo del pc. Io Che guardavo la scena dal mio telefono fedevo degli schizzi enormi venire in direzione della camera. Ero in estasi per ciò che stava succedendo.

Non appena il ragazzo finisce di sborrare mi dice:
“Ti è piaciuto”?

Io rispondo:
“Si, tantissimo”.

E lui:
“Allora adorerai questo. Adpetta un attimo!”

Lo vedo estrarre da una borsa il suo smartphone e scattare una foto al pc.
Poco dopo mi arriva in chat la foto appena scattata.

Era il mio viso, la mia bocca, cosparsa della sborra di uno sconosciuto.
Questo pazzo aveva aperto a tutto schermo la foto che gli avevo mandato ed aveva sborrato sopra lo schermo del suo PC soltanto per “venire sulla mia faccia”.

Alla vista di quella foto io stavo per esplodere. Ma non me la sentivo proprio di uscire anch’io il cazzo in videochat. Quindi ho lasciato il mio contatto telegram al tipo ed ho chiuso in fretta e furia la chat per potermi segare. In realtà mi è bastato uscire il cazzo fuori dai pantaloni per abbandonarmi ad una delle migliori sborrate della mia vita.

Autore Pubblicato il: 20 Settembre 2021Categorie: Chat e siti di incontri..., Racconti Erotici, Racconti Gay0 Commenti

Lascia un commento