Leggi qui tutti i racconti erotici di: maritoguardone@

Poi lui scende dal letto e prende Dorotea per mano. Adesso sono completamente nudi in piedi, uno di fronte all’altra. Lui le mette subito la lingua in bocca e comincia a leccarla avidamente e a morderla sulla faccia, senza sosta, poi le afferra il viso tra le mani e la tiene ferma con la sua lingua in bocca leccando avidamente.
“Tira fuori la lingua!” le dice
Completamente nudi, lingua sulla lingua, leccate avide, le salive che si mescolano in un gioco insistito di lingue e respiri caldi che si incontrano, perché Dorotea ricambia le linguate con linguate ancora più avide, senza ormai più pudore.
“Stupenda! Sei stupenda!” le dice guardandola negli occhi
Poi lui si inginocchia e le passa la lingua sulla fregna esplorandola bene con le dita mentre Dorotea comincia i suoi lamenti di piacere. La esplora per bene con la lingua e con le dita tra le labbra della fregna, sgrillettandola a dovere e spianandole per bene il clitoride a colpi di lingua dura.
Poi la fa girare e comincia a leccarle per bene il buco del culo con colpi di lingua forti e decisi e comincia a schiaffeggiarla ripetutamente sul sedere: schiaffi e leccate di culo, sberle sul sedere e linguate sul buco del culo, ripetutamente:
“Che bello! Che culo stupendo!” le dice
Poi le afferra con le mani le chiappe del culo, le separa bene allargando il buchino ancora chiuso e le infila con forza la lingua dura dentro, decine e decine di volte.
E dopo averla preparata per bene in quel modo insolente, apre un suo borsello, tira fuori un guanto di lattice, lo indossa sul dito medio e, dopo averlo cosparso di lubrificante, inizia con Dorotea una ispezione anale accurata e profonda. mentre mia moglie ha cominciato a mordersi le dita dal dolore.
“Ohi! Ohi! Piano1 Per favore! Piano!”
E’ tutto nudo a cazzo duro in piedi dietro di lei e per alcuni istanti deliziosi la tiene ferma per i capelli in quel modo, nuda in piedi, con il suo dito completamente infilato nel buco del culo in un’umiliazione deliziosa.
La deliziosa smorfia di dolore di mia moglie insieme ai suoi lamenti mentre viene trattata in quel modo eccita ancora di più il piacere sadico di quel ragazzo che comincia ad ispezionarla e ad esplorarla con cura, lubrificando per bene tutto il canale del buco del culo fino in fondo, mentre Dorotea geme e si agita cercando di attenuare con i movimenti del suo corpo il dolore di quella ispezione.
“Stai ferma!” le dice lui “Ferma così!” mentre continua ad ispezionarla con insolenza.
Poi sfila il suo dito dal buco del culo ed osserva bene lo sfintere anale lievemente dilatato, lucido e ben lubrificato.
“Ancora un po’!” dice mentre prende dell’ altro gel, lo cosparge sul suo dito e lo infila di nuovo nel buco del culo di Dorotea.
Questa volta l’ispezione anale è ancora più accurata e profonda perché lui vuole lubrificarla per bene in tutto il canale del buco del culo e per questo i lamenti di Dorotea diventano vere e proprie urla di dolore e violazione.
……………………..

1
4
Autore Pubblicato il: 25 Febbraio 2023Categorie: Racconti Cuckold0 Commenti

Lascia un commento

1
4