Leggi qui tutti i racconti erotici di: milo

quella di cui vi vado a parlare è una storia di incesto tra me e mia cugina realmente accaduta.

tutto è cominciato quando io e mia cugina ci ritrovammo a parlare delle nostre esperienze
lei mi racconto di non averne mai avute e mi chiese di parlarle delle mie.. e devo dire che
era molto bello vederla cosi interessata a cio che avevo da raccontare.. all’inizio ero molto
vago, ma lei mi chiedeva mille particolari e dopo un po mi aprii e le dissi spontaneamente i
dettagli delle varie situazioni.
vidi xo nelle sue domande un’interesse morboso e quando (con un gesto di coraggio) mi disse
di voler fare l’amore con un’uomo con un drago sulla schiena capii che mi desiderava dato
che io stesso ho un tatuaggio cosi.
li comincio un corteggiamento di mesi x messaggi e un giorno decisi di soddisfare la mia
curiosita su fino a dove sarebbe voluta arrivare e andai a dormire a casa sua.
lei non disse nulla che potesse portare a quell’argomento fino a sera, quando poi li mi
fece vedere dove avrei dormito… un letto matrimoniale nella stanza piu lontana dai suoi
genitori (i miei zii) con 2 cuscini e il suo pigiama su uno di essi..
le chiesi xkè il suo pigiama era li e lei con serenita rispose che avrebbe dormito con me
quella notte x “chiacchierare”….
alle sue parole un brivido mi pervase arrivando fino al mio glande che gia cominciava a gonfiarsi
di sangue ribollente.
la sera dopo cena e dopo essere usciti x fare 2 passi ero tutto un fremito. sapevo che da li a poco
sarebbe arrivato il momento di coricarsi…
Quando questo momento arrivo lei era rossa in viso e chiaramente imbarazzata.. propose prima di mettersi
sotto le coperte di guardare un film sdraiati cmq sul letto. io accettai ma mi tolsi i pantaloni rimanendo
con solo i boxer e la maglietta per provocarla un po e mi misi sotto le coperte dicendole che volevo gia prepararmi
nel caso mi fossi addormentato.. dopo pochi minuti di film comincio a farmi il solletico anche se sa
che non lo soffro x poter forse avere un contatto fisico e infatti funziono, perche io dopo poco cominciai a farlo a lei
e mentre le solleticavo i fianchi scivolai con una mano sulla sua coscia, lei capi il mio avvicinamento
e senza esitare mi sposto la mano sulla sua patata che emanava un calore intenso non ostante
i pantaloni.. strinse le cosce e mi disse che non voleva spostassi la mano quindi cominciai ad
accarezzarla, ma duro poco xkè dopo qualche minuto lei si alzò e si tolse i pantaloni lasciandomi
vedere le sue mutandine bianche dalle quali si intravedevano i peli chiari di una bella
ragazza bionda x via della loro trasparenza. alzò le coperte e si mise accanto a me stringendomi
e baciandomi il collo.. poi si avvicino all’orecchio e mi sussurrò “fammi godere con le tue
dita ti prego..” io non dissi nulla e cominciai a toccarla da sopra le mutande ormai fradicie
di umori… i suoi baci sensuali sul collo e quell’umido mi fecero avere un’erezione potente
e i miei boxer sembravano voler esplodere..
dopo varie carezze al suo fiore sempre piu bagnato e piccoli gemiti da parte sua,
scivolai con la mano dentro le sue mutandine e cominciai a giocare col suo clitoride
godendo di quel bagnato che mi stava allagando sempre piu la mano… muovevo le dita sempre piu veloci
e sempre con piu forza fino a farla venire piu volte mentre continuava a sussurrarmi “ancora…aaaaah…
ti prego non smettere…. fammi venire di nuovo….AAAAAH…. è troppo bello!!”
ad un certo punto non ce la fece piu e mi implorò di smettere.. anche se io lo feci con
dispiacere… adoravo quel bagnato e quel calore… mi portai alla faccia la mano x sentire il suo odore
ed era come immaginavo fantastico!
lei con occhi luminosi mi guardò e disse “ora tocca a me”
alle sue parole mi illuminai ancora di piu e sentii la sua mano posarsi sulla mia pancia x poi
scendere sempre piu… lo accarezzò da sopra i boxer e mi disse che era bello anche toccarlo
e mi fece i complimenti x la grandezza.. pulsava sotto la sua mano pesante nell’accarezzarmi.
dopo non molto mi disse o forse mi ordinò di togliere i boxer ma io non me lo feci ripetere 2 volte,
stavo impazzendo dal desiderio di esplodere!
appena lo vide restò ad osservarlo x un po, poi mi guardo come innamorata di me e di lui e
mi disse di spiegarle come farmi godere… io le presi la mano e la guidai.. mi afferro saldamente una
volta capito come e comincio lentamente a segarmi facendomi ansimare e godere non poco
nel mentre le nostre lingue giocavano vorticose nelle nostre bocche..
lei ad un certo punto sentendolo pulsare grosso e potente tra le sue dita decise di accellerare
facendomi impazzire ancora di piu..
continuò a muovere la sua mano velocemente tra baci con la lingua e baci sul collo e quando stetti x venire
glielo dissi, lei incomincio ad incitarmi mentre guardava il mio cazzo gonfiarsi sempre piu.. poi sborrai..
una sborrata lunga con 5/6 fiotti di calda sborra bianco perla che colpi sia me che lei inzaccherandoci tutti..
mi disse che era stato fantastico vedermi sborrare.. che aveva goduto tantissimo.. e poi che sperava non fosse
l’ultima volta.. poi ci ripulimmo e addormentammo abbracciati…
ps: tranquilli non è stata l’ultima volta.. lo rifacemmo anche a notte fonda, la mattina, il pomeriggio e la sera del giorno dopo..
ora ci vediamo davvero di rado ma se dovesse capitare la situazione propizia forse un’altro segone
me lo fara! XD ciao!!

per commenti nicjoker13@gmail.com

Autore Pubblicato il: 21 Novembre 2010Categorie: Racconti Erotici Etero, Racconti erotici sull'Incesto0 Commenti

Lascia un commento