Leggi qui tutti i racconti erotici di: Eros93

io sono un ragazzo con molti amici. Ma il mio migliore si chiamo Eros, proprio come me. Noi due siamo inseparabili: andiamo nella stessa scuola, abbiamo gli stessi amici, le nostre ragazze sono sorelle e andiamo perfino al mare insieme!!! proprio di questo parlo:andiamo al mare insieme. Ovviamente non andiamo al mare da soli, ma con le nostre famiglie. Al mare con lui veniva sua sorella di 7 anni e sua mamma, una donna grassa ma con una 7′ di tette… Siamo stati al mare per una settimana… Una settimana indimenticabile per me!!!
Dopo 3 giorni di permanenza nel villaggio turistico, eravamo molto stanchi e tutti abbronzati. Io mi ero persino scottato e provavo tutte le creme per alleviare il dolore… Niente. Ad un tratto la mamma di Eros viene da me e mi da una crema e mi dice che fa miracoli… Ed era vero!!! La sera stessa tornai nella mia stanza per farmi una doccia. Dopo di essa mi spalmai la crema che mi aveva dato la mamma del mio amico. Dopo averla spalmata, uscii dalla mia stanza per andare a riportargliela. La camera della mamma di Eros era in fondo al corridoio e dormiva da sola. Mi avvicinai alla porta e bussai.
Chi &egrave???- mi chiese.
Sono Eros, non tuo figlio.
Vengo ad aprirti subito. Aspetta un attimo!
Io attesi davanti alla porta circa 2 min. Ad un tratto si aprì e ci fu una visione scottante: c’era la mamma del mio amico tutta bagnata e solamente vestita con un accappatoio stretto che metteva in risalto le sue curve. Deglutì. Entrai e gli diedi la crema. Lei la fece cadere apposta e per raccoglierla mi mise il sedere di fronte alla mia faccia. Iniziai ad eccitarmi. Dopo che mise via la crema, tornò nella camera da letto dove io mi ero seduto e mi disse:
Bene bene… vedo che funziona bene la mia crema… quindi ti do un’altra cosa…
Va bene- le dissi pensando che volesse darmi un altro tipo di cosmetico.
Invece mise le sue gambe attorno al mio corpo e aprì l’accappatoio… Mi eccitai subito vedendo la sua passera ancora tutta bagnata della doccia.
Ti piace come trattamento?- mi disse
Si…da morire…TROIA!!!
allora le tolsi l’accappatoio e iniziammo a baciarci mentre io le continuavo a toccare la sua fica e le sue tette…Poi le dissi:
Adesso te lo infilo… Dove lo vuoi per primo?
Vai nel culo…VAI!!!
Allora mi spogliai e lei vedendo il mio cazzo eretto rimase stupita, ma poi si rilassò. Allora lo avvicinai al suo culo già sfondato da suo marito e iniziai a penetrarla lentamente…lentamente e poi…BOOM! Tutto il mio pene si 25 cm era tutto dentro e continuava a uscire ed entrare nella passera. Mentre facevo questo continuai a toccarle le tette enormi. Ppoi mi disse di penetrarla nella figa… la acccontentai subito… dopo 5 min di pompata voleva farmi una spagnola tra le sue tette per vedere quanto era bello in mio cazzo. Mi fece un spagnola bellissima… stavo quasi per venire… allora me lo prese e se lo mise in bocca e mi fece un pompino da urlo e quando venni prese tutto lo sperma senza perdere una goccia. Da quel momento, io e lei abbiamo fatto ogni giorno sesso al mare, ma alla fine lo sperma finiva sempre nella fica…

Dopo 5 anni da quegli incontri ravvicinati, la mamma del mio amico ha avuto ben 4 figli, tutti miei ovviamente perché suo marito non l’ha mai più toccata da quando si erano sposati. Le sue avventure erotiche erano solamente per me. Nessuno si &egrave mai accorto di niente…nemmeno il mio migliore amico sapeva il perché andavo così continuamente a fare ricerche a casa sua anche quando lui non c’era…

Autore Pubblicato il: 16 Novembre 2007Categorie: Racconti erotici sull'Incesto0 Commenti

Lascia un commento