Leggi qui tutti i racconti erotici di: Il lupo

Sto per iniziare una riunione in video e tu ti sei appena presentata, inaspettata.
La segretaria mi ha detto che eri in sala d’attesa ma non ho saputo farti attendere la fine della mia riunione
E adesso eccoci qui…io serio a parlare e tu che lentamente ti spogli.
Ti chini davanti alla scrivania e ti togli il reggiseno, le tue tette penzolano dietro il mio tablet.
Ora ti allontani
Via le mutandine ma per toglierle ti giri di schiena, vuoi farmi vedere il plug nel tuo culo
Mi tocco da sopra i pantaloni perché il cazzo gonfio mi da fastidio ma tu mi sorridi con un ghigno e mi fai cenno che non devo toccarmi
Ora ti siedi sul divano davanti a. E’ stracolmo di carte male tue cosce oscenamente spalancate non mi fanno pensare al casino che ci sarà in quei fascicoli…
Prendi da non so dove un vibratore. lo accendi e si sente chiaramente il rumore ma tu vuoi giocare così
Lo lecchi, ti stuzzichi i capezzoli e poi scendi giù
Quando te lo infili muguli ad alta voce, non ti importa che ti sentano
Il cazzo sta per scoppiarmi e tu ti stai masturbando furiosamente
Godi come quando siamo soli
D’istinto abbasso il volume ma la mia faccia ha impresso il tuo piacere
Lo tiri fuori e lo assaggi con la punta della lingua “è per te” mi dici mentre ti avvicini
Lo poggi sulla mia scrivania davanti a me e ti inginocchi e ti infili sotto la scrivania
Quando sbuchi dal mio lato mi fissi negli occhi e mi minacci “se togli l’audio, me ne vado” mi dici mentre respiri poggiata tra le mie gambe, contro le mie palle
Mi accarezzi mentre mi apri la cintura
Il bottone
La cerniera
tiri i pantaloni verso di te ed io ti assecondo alzando il bacino…
Non ti accontenti di abbassarmeli, li sfili
Prima una gamba… poi l’altra….
Ora le mutande
Ma prima accarezzi il mio cazzo poi prendi in mano le mie palle e dolcemente le stringi, le accarezzi
Voglio che lo prendi in bocca e scivolo in avanti per aiutarti, per invogliarti
Te ne accorgi e mi guardi con un ghigno
Mi fissi negli occhi mentre liberi il mio cazzo
Sempre cercando di guardare lo schermo cerco di tirarmi più su ma tu me lo impedisci..
La tua lingua sta giocando con lo mie palle, le lecchi da sotto in su mentre con una mano tieni il mio cazzo
Sali con la lingua sul mio cazzo fino quasi a leccare la gocciolina che ho sulla punta poi scendi di nuovo e aspiri i miei coglioni nella tua bocca mentre ci giochi con la lingua
la tua saliva scorre verso il mio buchino e tu la segui con la lingua, mi lecchi e la spingi quasi a voler entrare mentre stringi forte il mio cazzo che pulsa
Ormai parlo come un coglione
Ogni tanto provo a guardarti Vedo ti stai toccando sempre più velocemente
Voglio chiudere tutto e prenderti lì per terra
Ti sposti un pò e mi dici di guardare Stacco la videocamera e ti osservo
Prendi il plug e lo tiri…è quasi fuori ma tu lo spingi di nuovo dentro. . Poi fuori, poi dentro e ancora…
Ti stai masturbando il culo ed io immagino già che fra poco ci sarò io dentro quel culo
Quando lo togli definitivamente mi ordini “lavora”
Obbedisco e riaccendo la videocamera…
Hai preso in bocca tutto il mio cazzo e mi stai facendo impazzire quando sento spingere
Non ho dubbi, è il tuo plug sul mio buchino ma la tua bocca avida mi sta facendo impazzire e ti lascio fare Vorrei dirti che non resisto ma tu lo sai e continui L’orgasmo arriva e tu ti sfili il cazzo di bocca e dirigi gli spruzzi sul tuo viso
Credo di aver goduto in faccia a chi mi osserva
Spengo il video mentre tu esci da sotto la scrivania
Hai la mia sborra in faccia e tra i capelli

Indossi il soprabito e lasci tutto il resto per terra “metti in ordine” mi dici mentre sporca in viso esci con solo il soprabito morbidamente allacciato in vita e lasciando le tue tette quasi scoperte
Penso che dovrei togliere i tuoi vestiti da terra ma hai lasciato la porta mezza aperta, c’è la segretaria nell’altra stanza ed io sono senza pantaloni e senza mutande
Dopo un attimo mi arriva una tua foto dell’ascensore Hai in mano le mie mutande e sotto c’è scritto “fai il bravo stasera a cena 😘”

Autore Pubblicato il: 4 Giugno 2022Categorie: Racconti Erotici0 Commenti

Lascia un commento