Leggi qui tutti i racconti erotici di: gepidi

Federico e Francesca erano una coppia sulla quarantina: una relazione apparentemente come tante dall’esterno, ma negli anni, su iniziativa di Federico avevano voluto vivere in maniera più intensa la loro sessualità… in particolar modo il suo scopo era stimolare un lato bisessuale latente della moglie, che aveva sempre percepito dall’inizio della loro relazione.
Era del resto sempre stata una sua fantasia fin da ragazzo avere una moglie con fantasie lesbo, la sensualità di due donne che si amano lo eccitava troppo.
Con Francesca era stato un crescendo di emozioni, fantasie, sex toys regalati che la spingevano sempre più verso pensieri perversi.
Quando facevano sesso era diventato abituale parlare di sesso lesbo e guardare porno di quella categoria, ma Federico voleva di più.
Dopo tanti tentativi la moglie aveva trovato una ragazza, Eleonora, molto disinibita, con cui c’era stato fin da subito una chimica incredibile e aveva iniziato, per gradi, una storia lesbo.
La loro passione era ormai scappata di mano, ormai si era accresciuta la loro affinità fino a divenire la sua relazione primaria, non ne poteva fare a mai meno, come una droga.
Nonostante questo successo lo eccitasse notevolmente, Federico voleva ancora di più dalla sessualità della moglie, ma Francesca voleva sempre mantenere il controllo, si frenava, pur avendo tante fantasie… temeva a lasciarsi andare ad esperienze ancora più estreme che il marito fantasticava, forse per paura di non fermarsi più.
Un giorno Federico ne parlava con un suo nuovo amico, Luca, proprietario del sexy shop da cui si riforniva per far godere al meglio la propria mogliettina, il quale gli diede un’idea: c’era un afrodisiaco molto potente prodotto in Cina che magari, avrebbe liberato delle ultime inibizioni Francesca.
Lo ordinò subito e Federico organizzò un piano nei minimi dettagli… attese una sera in cui la moglie era particolarmente eccitata e le mise nel caffè l’afrodisiaco.
Sorridente porse il caffè a Francesca che bevve tutto d’un fiato.
Inizió a guardare la tv come se niente fosse e Federico inizió ad accarezzarle la schiena… dopo 10 minuti divenne rossa nelle guance e leggermente assopita… il suo respiro affannoso…
Allora Federico le disse “Amore mio perché non fai una sorpresa a Eleonora”
“Dille di venire qua da te e intanto ti vai a preparare…”
Lei stette in silenzio provando a dire “Ma non so ci sei anche tu….. però stasera ho bisogno di leccare il suo miele, va bene”
Francesca messaggió con Eleonora: “sono a casa, ho voglia di te stasera”
Ed Eleonora le rispose “il tuo corpo è di mia proprietà, arrivo fra mezz’ora amore mio”
Federico portò la moglie in camera da letto e lei si levò immediatamente i vestiti restando nuda.
Federico le disse “Amore mio, stasera ci divertiamo, basta vedere i tuoi umori che colano sulle tue coscie per dimostrarlo”
“Ma ora dobbiamo prepararci per bene, devi stupire la tua Eleonora”
Francesca disse “si ho voglia di lasciarmi andare, grazie a te sto diventando sempre più una troia lesbica, proprio come nelle tue fantasie più recondite.”
Il marito le mise il lovense lush che sprofondò negli umori che sgorgavano dalla sua vagina, un plug nel culetto…dopo di che le fece indossare la tuta in latex sopra la quale applicó uno strapon.
Francesca emanava una perversione incredibile.
Era bellissima e molto erotica.
Eleonora suonó il campanello e Francesca come un’automa andò ad aprire la porta, così vestita oscenamente.
La sua amante restò sorpresa e Francesca le disse “Amore mio stasera sono in calore, ho voglia di far vedere a mio marito quanto sono diventata disinibita nella nostra relazione”
Eleonora rise e fece una faccia perversa, si avvicinò e le mise la lingua in bocca e una mano sul fallo finto dello strapon… “stasera avevo proprio voglia di cazzo, soprattutto se è il tuo amore mio”
La condusse in camera da letto dove si spogliò rapidamente e prese con foga lo strapon di Francesca che iniziò a montarla con violenza…
Federico assisteva alla scena seduto e si masturbava estasiato.
Dopo una quantità innumerevoli di orgasmi Eleonora spoglió l amante della tuta in latex e disse “Francesca ora voglio montarti io, ma nel frattempo voglio che tuo marito ti scopi nel culo, una Pornostar innata come te non può essere ancora vergine analmente.
Mentre Francesca si impalava sullo strapon ora indossato da Eleonora, Federico stappò il plug ormai pregno di umori, leccó avidamente il culo già fradicio della moglie e infilò il suo cazzo prendendo la verginità anale della moglie ormai fuori controllo dalla lussuria: era multiorgasmica di natura e aveva una propensione innata al sesso ed era giunta l’ora di farla emergere definitivamente.
Continuava a godere e genere, ma non tanto grazie al afrodisiaco, ma alla sua sessualità prorompente che da quel giorno sarebbe cambiata definitivamente.
Si accasciarono tutti dopo l ennesimo orgasmo interminabile…

Continua …

6
6
Autore Pubblicato il: 30 Dicembre 2022Categorie: Racconti Cuckold, Racconti Erotici Lesbo, Trio1 Commento

Commenti per questo racconto

  1. Elimo 6 Gennaio 2023 at 20:09

    fantastico. Complimenti amo non solo le storie ma anche le pratiche di corruzione bisessuale delle proprie compagne!

Lascia un commento

6
6